WWE: Una Superstar ha ricevuto minacce di morte dopo Greatest Royal Rumble

La WWE Superstar e membro del roster di 205 Live Arya Daivari si è scusato del suo ruolo durante Greatest Royal Rumble, dopo aver ricevuto addirittura minacce di morte nei suoi confronti.

Ricordiamo che Arya, assieme a suo fratello Shawn, ha partecipato ad un segmento a Greatest Royal Rumble, con i due che sono usciti dal backstage con la bandiera dell’Iran, ed hanno promato contro l’Arabia Saudita. Il segmento ha generato moltissimo heat, tanto che Arya ha dovuto scusarsi, qualche giorno dopo, attraverso un comunicato su Twitter.

“Durante un’apparizione lo scorso Venerdì, ho interpretato un personaggio fittizio nel ruolo dell’antagonista, in maniera non differente da ciò che fanno gli attori durante un film o una serie TV.” – leggiamo nel comunicato.

“Quel personaggio non riflette le mie opinioni personali e mi scuso con chiunque che possa essere rimasto offeso da quel segmento. Io ho un incredibile rispetto per tutte le grandi persone presenti in Iran, e sono molto fiero del mio retaggio iraniano.

Grazie.”

FONTE: Sportskeeda

Benedetta Fortunati

staffer

  • JeriCool94

    Immaginavo una roba del genere, immagino anche che un pò di paura tra gli atleti ci fosse.
    Hanno regole rigide, talmente rigide che non sai manco se determinati gesti e/o comportamenti tu li possa fare senza rischiare un qualcosa.

  • Stex14

    sarò ripetitivo ma era palese che l’evento in Arabia faceva parlare solo per il contorno e non per il contenuto….