Jerry Lawler: “Non mai stato interessato al tavolo di commento”

Jerry Lawler in una recente apparizione sup podcast di Apter Chat, ha raccontato del suo legame con il compianto figlio Brian Christopher, di come nacque la gimmick di “The King”, e quanto non fosse interessato al tavolo di commento.

Sul suo legame con Brian Christopher: “ Brian e io.. abbiamo avuto ben più del semplice rapporto padre-figlio, ma abbiamo avuto anche il rapporto da colleghi e amici di wrestling. Brian è entrato nel mondo del wrestling giovanissimo, aveva da poco terminato il liceo. Non ero sempre con lui. Lui e Kevin – suo fratello – sono cresciuti con la mamma. Ho iniziato a vederlo solo dopo che si è laureato, e subito dopo è entrato nel mondo del wrestling, abbiamo perso le parte infantile della relazione padre-figlio, ma una volta entrato nel business siamo stati molto più che wrestlers.”

Su come ha ottenuto la gimmick di “The King”: “ Sono andato in TV una settimana, e non so nemmeno perché ho cercato di fare un discorso piuttosto colorito. Ho detto, Fargo, sei stato il re di Memphis per qualche tempo, ma ora guarda il ragazzino che ti sbatterà giù dal trono. Non so nemmeno perchè l’ho detto, era un semplice discorso. Comunque il lunedì ho combattuto e vinto il match, mentre mi dirigevo verso i camerini alcuni fai dei cattivi dandomi una pacca sulla spalla mi dissero “ Ehi, tu sei il Re. Adesso sei il Re.” Quel venerdì sera eravamo ad Atlanta, e quando scesi nello spogliatoio c’era Bobby Shane che mi prestò la corona. La mattina dopo mi sono presentato con la corona e la vestaglia, e da li è nato Jerry “The King” Lawler.”

Sul non voler mai fare il commentatore: “ Per me, i commentatori di wrestling erano quelli che avevo conosciuto da una vita, Lance Russell e Dave Brown e loro erano i miglior di sempre. Anche se li ho ammirati tanto, non ho mai voluto fare il commentatore, nè l’annunciatore. Non ci ho mai pensato. I nuovi erano parte integrante dello spettacolo, ma non l’ho mai pensato sotto questo punto di vista.”

Sulle donne che non sono ammesse al PPV Crown Jewel: “ Continuo a pensare che tutto ciò sia fondamentale per apportare cambiamenti positivi, penso che se continueremo a battere il chiodo alla fine saranno ammesse le donne. Ma, oh mio dio, dono stato così sorpreso dalla voglia che hanno di occidentalizzarsi. Penso che questo leader religiosi siano ancora al potere, ma col passare del tempo penso cambieranno molte cose. Ero assolutamente scioccato. C’erano molte famiglie li, donne, alcune bellissime, alcune con il burka ed altre con il burka integrale. C’erano donne con il viso scoperto, e donne vestite come chiunque qui in Florida. Erano vestiti normalmente come i mariti e figli. Penso che laggiù potremmo fare cose grandiose. Nel breve periodo che sono stato li, ho visto delle cose in televisione, anche strane, come ad esempio le donne che non sono autorizzate a guidare, ma le cose stanno cambiando, e penso che si arriverà ad un punto in cui anche le ragazze della WWE potranno andare la.”

FONTE: WRESTLINGNEWSSOURCE.COM