Stephanie McMahon a “The Mirror”

Stephanie McMahon, di recente, ha parlato con “The Mirror” trattando diverse tematiche.

Qui sotto trovate alcuni highlights:

Riguardo allo stare sul ring:

“Adoro le performance sul ring. Per me è un onore stare vicino ad alcuni performer e a volte subire colpi o raccontare i match. Non sono necessariamente la migliore in questo, ma lo adoro, così se ci fosse un’ altra possibilità di farlo o di aiutare qualcun altro ne sarei assolutamente felice.”

Riguardo l’ interpretare il ruolo della cattiva:

“Adoro essere cattiva. E’ la mia cosa preferita. Più il pubblico protesta, più io so di svolgere bene il mio lavoro. Ed è molto divertente interagire con i fan. Quando cantano e gioiscono, riuscire ad avere il microfono in mano ed interagire con loro cogliendoli anche di sorpresa, per me è il sentimento migliore.”

Riguardo la profondità dei talenti del wrestling nel Regno Unito:

“Sono rimasta piacevolmente sorpresa dalla profondità del loro talento. Ho fatto questa scoperta grazie a mio marito Triple H, Paul Levesque, lavorando per lui e il suo incredibile team, cercando tra tutte le promozioni e scandagliando tutti gli atleti là fuori.

Penso che 205 Live sia stato la nostra prima lente d’ ingrandimento per capire chi davvero c’è là fuori, insieme allo UK Championship. Penso che tutto questo abbia dimostrato che là fuori c’è un sacco di potenziale non sfruttato.

Riguardo a riportare un pay-per-view maggiore della WWE nel Regno Unito?:

“Sì, lo so, ci sto pensando. La WWE ascolta sempre i nostri fan e quelli del Regno Unito si fanno sentire molto.

Personalmente adorerei vederlo perchè so che sarebbe incredibile.”.

 

Benedetta Fortunati

staffer

Lascia un commento

1
Aggiungi il numero di telefono di Spazio Wrestling 3921662421 per ricevere tutte le notizie su Whatsapp
Powered by