WWE: 5 motivi per cui il match tra Brock Lesnar e AJ Styles può diventare il match dell’anno

Nell’edizione 2017 delle Survivor Series il WWE Universal Champion Brock Lesnar ha affrontato il WWE Champion AJ Styles.

Prima che AJ Styles diventasse campione in una delle ultime puntate di Smackdown Live, ad affrontare Lesnar sarebbe dovuto essere Jinder Mahal. Questa possibilità sembrava scontentare sia The Beast Incarnate che il suo avvocato Paul Heyman.

Ecco una lista di cinque motivi per cui il match tra Lesnar e Styles alle Survivor Series può diventare il match dell’anno.

#5 Non è stato uno squash match

WWE Photo

Se avete visto i match di Lesnar dall’incredibile Hell in a Cell match contro The Undertaker del 25ottobre 2015 in poi, allora sapete già come funziona: spallate e ginocchiate nell’angolo, innumerevoli German Suplex, magari una Kimura Lock a seconda della credibilità del suo avversario, e poi una F-5 per una vittoria mai stata in dubbio.

Lesnar ha dovuto faticare un po’ di più con avversari quali Goldberg, Samoa Joe e Braun Strowman, ma è stato difficile non pensare che Styles rischiasse di fare la fine di Orton a Summerslam 2016. Lesnar sa fare molto di più di qualche colpo e qualche German Suplex. Quando ha debuttato, infatti, ha effettuato tre powerbomb di fila a Spike Dudley. Inoltre, di solito, Lesnar utilizzava beakbreakers, power slams, una grande varietà di suplex e la devastante mossa di sottomissione Brock Lock.

Quindi, era facile aspettarsi che AJ Styles fosse sacrificato alla Beast Incarnate in modo da soddisfare Vince McMahon, il quale vuole far apparire Lesnar inarrestabile fino al match di Wrestlemania 34 contro Roman Reigns. Tuttavia, Styles è stato scelto come avversario per spingere Brock oltre i suoi limiti. Il Phenomenal One, infatti, ha obbligato Lesnar a usare quasi tutte le sue mosse, comprese manovre che vediamo solo ogni tanto.

 

#4 E’ stato un match credibile

WWE Photo

Brock Lesnar è una forza della natura. E’ stato un NCAA Divison Heavyweight wrestling champion, ha persosolo 3 match nella sua carriera universitaria, ed è stato un UFC Heavyweight Champion. In un mondo di match predeterminati, Lesnar è un vero lottatore, e rende tutti i suoi match dei veri e propri combattimenti.

Quando la campana ha dato inizio al match, Lesnar ha iniziato a brutalizzare Styles. Dopo pochi minuti in cui Brock ha giocato con la sua preda, finalmente Styles è riuscito a diventare offensivo. Una volta che Styles si è lasciato andare ha effettuato diverse delle sue mosse caratteristiche. Il momentum di Styles, però, ad un certo punto è finito e da lì Lesnar ha sferrato un attacco sistematico al suo avversario sconfiggendolo come Davide ha fatto con Golia.

 

#3 Nessun finale folle

Styles applies the Calf Crusher to Lesnar's injured leg.

I finali folli sono comuni nello sport intrattenimento. Pensiamo per esempio al Montreal Screwjob. Lesnar non è nuovo a questi finali fuori dal comune. Prendiamo come esempio il suo match a Summerslam 2015 contro The Undertaker.

Quando Styles ha sconfitto Jinder Mahal conquistando il WWE Championship, molti si aspettavano che la vendetta del Modern Day Maharaja sarebbe potuta costare il match a Styles. Un intervento di Mahal per aiutare Lesnar a vincere poteva avere senso,ma sarebbe stato una decisione inutile e non apprezzata dai fan.

Anche Paul Heyman avrebbe potuto creare una distrazione o venire coinvolto in qualche modo nel match,ma ha preferito stare seduto fuori dal ring tenendo in mano il WWE Universal Title e accarezzandolo come il prototipico cattivo dei film di James Bond fa con il suo gatto.

 

#2 Leggenda vs. Leggenda

The WWE Champion fights back, trying to build momentum against his much larger opponent.

Da quando Styles ha fatto il suo debutto nella Royal Rumble del 2016, i fan hanno immaginato di vedergli disputare incontri contro tutti i tipi di avversari. Styles ha affrontato Chris Jericho, John Cena e Randy Orton, ma non aveva mai incrociato il cammino di Brock Lesnar.

Siamo tutti che Lesnar fuori dalla WWE ha avuto qualche fallimento, ma alla corte di McMahon, per Lesnar ci sono sempre stati solo grandi successi. Lesnar è un 5-volte WWE Champion e colui che ha messo fine alla famosa strisce di vittorie di Undertaker a 21-1. Per quanto riguarda Styles, l’ex TNA e IWGP Champion è arrivato in WWE e ha vinto il titolo massimo, ben due volte. Il 2-volte WWE Champion è anche un 2-volte WWE United States Champion.

Sia Lesnar che Styles sono due icone e vengono visti come i migliori ad essersi mai affrontati sul ring, rendendo la loro battaglia ancora più importante.

 

#1 Il grande hype

The Phenomenal One throws caution to the wind to take down The Beast Incarnate.

Chiunque desiderasse vedere un match tra Brock Lesnar e Jinder Mahal era uno yes man della WWE o un hater di Mahal. Una volta che Mahal è stato sostituito da Styles, il WWE Universe si è eccitato di più di quando Mojo Rawley è stato aiutato da Rob Gronkowski.

Il match è stato costruito in breve tempo, ma non è stato un problema, in quanto è un match che si vende da solo. A vedere il match ha pensato anche Paul Heyman, il migliore a promuovere il suo cliente e a distruggere i suoi avversari al microfono.

Heyman ha lodato AJ Styles, dipingendolo come il più grande performer e il più grande sfidante per Brock Lesnar prima di ricordare che, ovviamente, nessuno può sconfiggere la Beast Incarnate. Heyman ha affermato che Lesnar avrebbe portato Styles a Suplex City, dove sarebbe stato vittimizzato e conquistato. Per i primi cinque minuti del match questo è esattamente ciò che è successo, ma Styles è riuscito a costruire un suo momentum. Il Phenomenal One ha costretto la Beast Incarnate a disputare un vero match di wrestling, durato 15 minuti e mezzo, che ha creato un grande hype e ha soddisfatto la profezia di Heyman.

FONTE: SPORTSKEEDA.COM

 

Benedetta Fortunati

staffer