WWE: Cesaro parla della collaborazione con Sheamus

Cesaro recentemente è stato intervistato da E&C’s Pod of Awesomeness ed ha parlato di alcuni temi.

Il team con Sheamus gli permette di esprimere la propria personalità:

“Ci ha dato la possibilità di mostrare più personalità e dare ad entrambi la possibilità di metterci in gioco. Mentre sei fuori da solo, non hai nessuno con cui giocare, ma se Sheamus è là fuori, so che anche se qualcosa si incasina, o uno di noi si perde, o mi manca la mia stecca, allora, possiamo giocarE, non importa con quale. “

Sull’essere felici o non con il The BAR:

Se fai un passo indietro e guardo la situazione, sono decisamente felice di essere lì, ma, di nuovo, non sono contento di essere lì. E penso che sia ciò che aiuta nel collaborare con Sheamus, ogni volta che uno di noi è giù, sai cosa intendo, l’altro è lì e possiamo parlare. È come un poliziotto buono / poliziotto cattivo. Se Sheamus è giù, lo prendo e se sono giù, lui mi prende il braccio. E quello penso sia una buona cosa. A volte, quando sei da solo, è davvero facile rinchiudersi e essere infelice. Ma so che quando si arriva a questo, quando vado attraverso la tenda, sono fuori con Sheamus e so che ci divertiremo, qualunque cosa accada. E penso che sia davvero d’aiuto. “

In che modo lavorare con Sheamus lo ha aiutato molto:

Mi sento come se la squadra mi abbia decisamente aiutato molto in termini di ciò di cui abbiamo parlato prima, della fiducia, e di uscire e parlare. E sento che è solo una cosa come essere sul ring. Ho solo bisogno di pratica e le persone devono abituarsi a come parli. E ho un modo diverso di parlare a causa del mio accento e della mia cadenza o quello che vuoi e per alcune persone, “oh, è strano, non può parlare”. Mi sono sempre sentito abbastanza eloquente nel parlare, ma le persone forse non ci sono abituate. Ma, grazie a Sheamus, andiamo là fuori e parliamo e svolgiamo promo e tutto ed è solo una soddisfazione vedere che la gente entra ed apprezza cio che fai e capisce chi sei e penso che sarà sicuramente di aiuto, di beneficio, come, il mio corpo per il lavoro. “

Sulla costruzione del suo lavoro:

Ci vuole sempre un bel po ‘per sfondare. Voglio dire, come, anche se guardi [Edge e Christian] nella [loro] carriera,  non è accaduto tutto dall’oggi al domani. Ci sono voluti anni. Tecnicamente, sono in compagnia da quasi sei anni e non è molto se guardi alcune delle Superstar passate e quanto tempo c’è voluto [per vincere il titolo mondiale], quindi cerco sempre di tenerlo anche in prospettiva”.

Fonte news: 411 Mania