IMPACT INSIDE #9: Road to Redemption

Cari amici di spazio wrestling, oggi torniamo con Impact Inside a parlare di quello che è accaduto nelle ultime due settimane nella compagnia di canadese, dove ci stiamo avvicinando sempre di più al prossimo evento, Redemption. Andiamo subito a vedere ed a commentare cosa è successo in queste settimane ad Impact dove la settimana scorsa si è svolto l’ultimo match di Lashley nella compagnia contro Cage e l’incontro che metteva in palio le proprie valigette tra Drake e Moose; mentre sono cambiati i piani proprio nel main event di Redemption.

Storyline non titolate

Partiamo parlando della faida forse più accesa ad Impact quella che vede coinvolti Eddie Edwards e Sami Callihan che in queste settimane ha visto l’aggiunta di nuovi personaggi. La scorsa settimana abbiamo avuto l’intervento degli OvE nel match di Moose con Drake attaccando l’ex giocatore di football. Inizialmente non capivo la scelta di far intervenire gli OvE anche perché sarebbero rimasti (Moose e Edwards) in inferiorità numerica. Questo giovedì ho avuto la risposta con l’arrivo di Tommy Dreamer nel match tra Callihan e Moose. L’ex ECW è tornato ad Impact per annunciare che a Redemption avremo per la prima volta in questa compagnia l’House of Hardcore. Bello portare questa rivalità al pay-per-view in un match senza squalifiche con gli OvE che hanno già dimostrato di cavarsela piuttosto bene nei no disqualification match (Barbed Wire con i LAX) dall’altra parte mettere Tommy Dreamer specialista in questi incontri con Moose e Edwards con sono ottimi wrestler e non ci deluderanno. Non vedo l’ora di vedere questo match.

Si sviluppa la faida tra Johnny Impact e Kongo Kong. I due hanno avuto uno scontro la settimana scorsa con Impact che, dopo aver fatto un ottimo match con l’ex X Division Champion Taiji Ishimori, viene attaccato da Kongo Kong con l’ex Johnny Mundo ad avere la meglio con un corkscrew flip sopra la terza corda. Questa settimana Impact ancora interrotto da Jacobs comunica a quest’ultimo che lo aspetterà sul ring next week. Vedremo cosa succederà giovedì prossimo ma, la sensazione sembra quella di portare questo scontro a Redemption.

Continua la rivalità tra Rosemary e Taya Valkyrie che si sono affrontate questo giovedì in un Demon Dance Match. Incontro che praticamente si è trasformato in un TLC match che Rosemary che trova il pin vincente grazie ad un piledriver sul tavolo ai danni di Taya dopo diversi tentativi di realizzare le proprie finisher. Secondo me rivalità che fa molto bene a Rosemary (mandandola sempre più over) e non fa male neanche alla Valkyrie che a mio parere deve leggermente migliorare sul lottato. Faida che sembra al termine (o magari la porteranno a Redemption) che, però, può essere ripresa in futuro magari con il titolo in palio.

Lashley contro Brian Cage. Ultimo match per Lashley, la settimana scorsa, ad Impact in una rivincita contro Cage. Incontro condotto principalmente dall’ex TNA Champion che poi però perde grazie ad un’ottima offensiva di Cage. Che dire. Un bel modo di far lasciare Impact da parte di Lashley con dei buoni match con “The Machine”. Il futuro per quest’ultimo è ancora ignoto mentre per Bobby ci è stato già il ritorno in WWE.

Adesso parliamo, purtroppo, della faida tra i tre “diversamente magri” (Tyrus, Fallah Bah e Richard Justice) contro i tre “diversamente belli” (KM e Cult of Lee). Questo giovedì abbiamo visto il match tra loro sei con la vittoria di Tyrus e compagni che acquisiscono sempre più consensi tra il pubblico, qualora ce ne fosse stato bisogno.

Impact Tag Team Championship

LAX che questa settimana sono intervenuti per chiarire chi vincerà il match che li vede contro Eli Drake che ora possiede due valigette, una per il Global Championship e una per il titolo di coppia. Propria quest’ultima ventiquattrore verrà incassata da Drake a Redemption con il suo tag team partner che sarà Scott Steiner. Sarà interessante rivedere in azione quest’ultimo ma, molto probabilmente, i LAX rimarranno campioni di coppia. Eli Drake forse sprecato nella divisione tag ma, è un modo per tenerlo impegnato aspettando che ritorni nel giro titolato per il Global Championship.

Impact Knockouts Championship

La settimana scorsa abbiamo assistito all’incontro tra Su Yung contro Allie che è sembrata molto nervosa nelle prime fasi del match. La campionessa che poi è riuscita a riprendersi e a mettere in difficoltà la wrestler giapponese che, aiutata dall’intervento di Braxton Sutter, riesce a colpire Allie con un kendo stick facendo scattare la squalifica. Mi sarei aspettato un annuncio per Redemption in un match tra loro due in un no disqualification ma, invece, per adesso, è stato annunciato solo un incontro tra le due atlete dove ci sarà la difesa del titolo in un single match.

X Division Championship

Un match, se vogliamo chiamarlo così, questa settimana per Petey Williams contro Josh Mathews. Incontro che ha visto più volte le interferenze di Sydal che alla fine riesce a far scattare la squalifica ed attaccare Williams mandando un chiaro messaggio per Redemption dove ci sarà il titolo X Division in palio.

Impact World Championship & Grand Championship

Se Impact vs Lucha non doveva dirci niente in fatto di storyline adesso che i piani sono cambiati l’evento ci ha dato una bella anticipazione di quello che vedremo a Redemption. Perché ora, dopo il licenziamento di Alberto El Patron per non essersi presentato all’evento speciale, il main event è cambiato diventando un Triple Threat match con gli avversari di Aries che saranno Pentagon Jr e Fenix protagonisti proprio del match principale di Impact vs Lucha che ha visto la vittoria di Pentagon ai danni di Fenix. A Redemption avremo sicuramente un incontro molto bello e spettacolare ma, a rimanere campione sarà Aries visto che non può perdere il titolo in un match organizzato a pochi giorni dal pay-per-view senza aver costruito una vera e propria rivalità.

Per questo numero di Impact Inside è tutto, l’appuntamento è tra due settimane dove commenteremo i risultati di Redemption sempre qui solo su Spazio Wrestling, un saluto e alla prossima.