Report: WWE Raw 23-10-2017

Appassionati ed appassionate di wrestling ben trovati al nostro consueto appuntamento con Monday Night Raw!!! Io sono Umberto e anche oggi sarò con voi per questo report della puntata odierna: TLC è passato soltanto da un giorno ma  si è già in aria di Series! Teatro della puntata di oggi è Green Bay, Wisconsin!

Lo show è aperto dalla theme song di Kurt Angle che risuona nell’arena! Ricordiamo che il GM di Raw, è tornato in azione dopo 11 anni proprio a TLC sostituendo Roman Reigns e unendosi allo SHIELD contro Miz e co.

Kurt Angle è dunque ora sul ring e prende la parola, parlando proprio del suo ritorno sul ring e di quanto sia stato emozionante, un altro capitolo della sua storia dunque è stato scritto, ma ora è tempo di un altro argomento: Survivor Series. Il buon Kurt ci dice che a Survivor Series vedremo dei classici match tra il roster di Raw e quello di Smackdown! Ma non solo!

Difatti Angle annuncia i seguenti match per il prossimo PPV: Alexa Bliss affronterà la campionessa di Smackdown, Natalia; Il campione intercontinentale The Miz affronterà il campione degli Stati Uniti Baron Corbin; i campioni di coppia Seth Rollins e Dean Ambrose affronteranno invece i detentori dei titoli dello show blu, Gli Usos. Inoltre stasera Brock Lesnar risponderà alla sfida di Jinder Mahal e lo stesso Kurt, più tardi durante lo show presenterà la squadra che prenderà parte al tradizionale match a eliminazione tra Raw e Smackdown! Con un interessantissima novità: quest’anno infatti per la prima volta i roster, presenteranno anche una squadra femminile!

Il tempo degli annunci e delle novità, però sembra finire, poichè dall’apron arrivano The Miz e il suo Miztourage che si rivolgono subito al GM zittendolo, dicendo di essere stanchi di sentire la sua lagnosa voce. Angle, secondo The Miz, non fa altro che parlare del “suo show” del “suo Pubblico” quando alla fine sta parlando del pubblico di The Miz, dello Show di The Miz. Uno show che solo grazie a lui e al suo aver portato da Smackdown il titolo intercontinentale ha riacquistato importanza. Quindi come dice? Senza Roman lui ha salvato lo show? Secondo Miz, Angle è ridicolo, si è schierato contro di loro da GM e questa cosa non sta ne in cielo e ne in terra, dunque ora lui vuole una risposta da Kurt: cos’è lui, un wrestler di Raw o il GM?
Angle ,visibilmente toccato dalle parole di The Miz, prova ad evitare ulteriori problemi e suggerisce al campione Intercontinentale di seguirlo nel suo ufficio per risolvere il problema. The Miz e i suoi però, sembrano mal intenzionati e pian piano cominciano a circondare il ring con fare sospetto. A riequilibrare le cose arrivano come da tradizione attraverso il pubblico Seth Rollins e Dean Ambrose che con velocità si avvicinano al ring e si schierano dalla parte del loro GM. Angle, allora prende la parola e decide di sancire un match: Miz, Cesaro e Sheamus affronteranno Dean Ambrose, Seth Rollins e un altro wrestler che si trovava qui nei paraggi dopo un match a TLC. Il Phenomenal One AJ Styles fa il suo ingresso! Direttamente da Smackdown! Styles arriva a dare man forte a Rollins e Ambrose! Si comincia!

The Miz,Cesaro e Sheamus vs. Seth Rollins, Dean Ambrose e AJ Styles

Cominciano Sheamus e Rollins che si trovano al centro ring e si sfidano a una gara di forza, Rollins sembra più reattivo e infatti prima manda Il Celtic Warrior contro il paletto e poi gli assesta una precisa ginocchiata all’addome. Rollins allora porta nell’angolo Sheamus e dà il cambio a Ambrose con il quale, esegue un doppio attacco prima di uscire dal ring. Shemus pian piano sembra però rinvenire e accenna ad una reazione e, anche se con qualche difficoltà, riesce a dare il cambio a Cesaro che entra più carico del compagno e costringe Ambrose in una mossa di sottomissione. Ambrose poco dopo cambia con Rollins che stende Cesaro con un dropkick e cambia a sua volta con Styles. Anche lui sembra essere in controllo su Cesaro, questo almeno fino a che The Miz lo distrae fingendo di intervenire e Cesaro lo colpisce duro spedendolo fuori dal ring. Altro cambio. Ora entra The Miz che rifila subito un calcione al Phenomenal One e con l’aiuto di un ingenuo Ambrose che distrae erroneamente l’arbitro inizia un pestaggio coi suoi compagni ai danni di Styles. Di tutta carriera interviene però Rollins che dapprima butta Cesaro fuori dal ring, poi si ricompone con i suoi tag team partner e senza esitazione vola con loro dalla terza corda addosso ai nemici! lo show va in pubblicità.

Una volta tornati, sul ring vediamo contendersela Ambrose e Cesaro che con Sheamus colpisce con un doppio calcio l’avversario e prova il conteggio, ma solo 2 ! Cambio allora per Sheamus e per Rollins che inizialmente sembrano equivalersi, fino a quando Seth scaraventa Sheamus fuori dal ring ma subisce un improvvisa DDT di The Miz che va per la chiusura 1..2..NO, incredibile per un soffio! Miz allora butta giù dal ring Rollins che sembra stanco e infatti preferisce far entrare AJ Styles che sembra invece più carico e con una serie di contromosse sembra guadagnare molto vantaggio sull’avversario. Sheamus sembra in difficoltà e prova ad aggredire Styles al paletto che tuttavia, si sposta in tempo facendo schiantare il rosso contro il palo d’acciaio. Rollins e Ambrose salgono allora sul ring e senza esitare connettono due suicide dive su Cesaro e The Miz. Intanto sul ring Styles connette il superman punch dalla terza corda: 1..2..3!

Vincitori per schienamento: Rollins, Ambrose e AJ Styles

I tre sono ora nel ring vittoriosi ma, all’improvviso,  pyros e musica di Kane fanno calare il buio sul ring. La Big Red Machine è qui e non ha finito con lo Shield. I tre sembrano aspettare Kane che pian piano si dirige sul ring, sale e con tutta la tranquillità del mondo si scaglia contro i tre face, mandando subito fuori dal ring Styles e Ambrose e concentrandosi su Rollins a cui rifila una chokeslam. Kane resta sul ring e si fa consegnare un microfono. Kane dice che tutti negli ultimi tempi hanno parlato di mostri, di come mostri erano Reigns o Strowman. Lui ha abbattuto tutti e due,  prima l’uno e poi l’altro. Strowman infatti ha avuto la fine che meritava, lui lo ha reso spazzatura bruciacchiata e lo ha dimostrato a TLC buttandolo in un camion della nettezza urbana. Senza Strowman adesso lui è l’unico mostro a Raw e nessuno può pensare di sfidarlo. Detto fatto, sullo stage compare Finn Balor!

Kane vs. Finn Balor

Kane sembra in controllo sin dalle battute iniziali e lo stesso Balor sembra accorgersi della difficoltà nell’affrontare l’avversario. Dopo poco infatti Balor è spedito sul paletto da Kane che inizia a malmenarlo con forti spallate e bracci tesi. Successivamente Balor viene colpito prima da un Big Boot e poi da una powerslam. Balor sembra un po’ sotto al momento almeno fino a che non riesce a togliersi dalla traiettoria di Kane schivandolo e facendolo finire contro le barricate e poi tramite un enziguri contro i gradoni d’acciaio. Balor sembra in netta ripresa e costringe il Big Red Monster all’angolo con un dropkick. Ciononostante, Kane reagisce e connette la sua chokeslam su Balor. Il mostro, non contento, carica altre due volte Balor nella sua morsa e lo schianta al terreno. 1..2..3.

Vincitore per schienamento: Kane

Negli spogliatoi, intanto, Kurt Angle è raggiunto da Shane McMahone che lo saluta e si congratula con lui per il suo ritorno sul ring. Anche Angle si congratula per il match di Shane a Hell in a Cell e ringrazia il GM di Smackdown per avergli prestato Styles per TLC e stanotte. I due arrivano allora a parlare del match a Survivor Series e Angle sembra un po’ saccente, accusando Smackdown di non avere poi così tanti campioni rispetto a Raw e di vedere un risultato già scritto. Shane sembra infastidito dalle parole di Angle ma nonostante ciò, da la mano all’avversario e si congeda.

Intanto fa il suo debutto nel Monday Night Raw, Asuka che affronterà Emma nel rematch di TLC.

Asuka vs. Emma

Proprio come a TLC, Emma sembra più in palla di Asuka che paga, secondo me, l’emozione dei debutti. Emma sembra davvero molto motivata a rifarsi della sconfitta e per i primi minuti con l’aiuto delle corde e del paletto mette molto in difficoltà la nipponica. Questo almeno fino a che, caricata dal pubblico, Asuka non approfitta della troppa irruenza della sua avversaria e connette un missile dropkick. Dopo poco Asuka continua con una serie di schiaffi e bracci tesi e connettendo un suplex sull’australiana. Emma prova allora un roll up, ma la mossa le è fatale quando Asuka approfitta di ciò per chiuderla nella sua Asuka Lock facendo cedere dopo poco Emma.

Vincitrice per sottomissione: Asuka

La campionessa di Raw, Alexa Bliss sale sul ring e si elogia per la vittoria contro Mickie James. Con questa vittoria, dice, lei ha dimostrato di essere la migliore wrestler femminile del roster e a Survivor Series non vede l’ora di imporsi anche su una sopravvalutata come Natalya. Una cosa però, alla Bliss non va giù, e cioè che il pubblico non la rispetta e non la incita. Addirittura la “minuta biondina” si lamenta del fatto che per un momento patetico come l’abbraccio tra Balor e Styles il pubblico era più contento di quando lei ha vinto.  La Bliss, allora, invita il pubblico ad applaudirla e aggiunge che se non sanno come fare, sarà ben contenta di insegnargli come si fa. Interrompe il soliloquio Mickie James che arriva sul ring e senza aggiungere nulla colpisce Alexa con la sua Long Kiss Goodnight! La James non si è ancora arresa, vuole il suo settimo titolo!

Torniamo nel backstage dove Kurt Angle viene fermato da Sasha Banks e Bayley che chiedono chi di loro sarà il capitano femminile del team Raw a Survivor Series. Arriva però anche Alicia Fox che chiede la sua chance di guidare il team! Angle allora ha un idea: sancisce un Triple Threat tra le tre, chi vincerà, guiderà il team femminile di Raw!

Bentornati sul ring, con il nostro amato/odiato Elias che con la sua chitarra intona una canzone. Stavolta, però ci tiene a precisare che non vuole essere disturbato come a TLC e che vuole arrivare alla fine di questa canzone. Dopo poco, però accorre Jason Jordan, puntuale come un orologio svizzero. Può partire il match!

Elias vs. Jason Jordan

Subito pugni di Elias su Jordan che viene spinto all’angolo da colpi ripetuti. Jordan reagisce e connette dopo poco il primo belly- to-belly suplex del match, visto che a quanto pare non fa altro. Elias ha un atteggiamento al match molto più nervoso delle altre volte e infatti, sembra determinato a colpire duro il suo avversario che, però riesce prima ad evitare un suo colpo e poi a sbatterlo contro le transenne. Elias allora si avvicina al tavolo di commento prende la sua chitarra e la spacca contro Jason Jordan che arrivava a tutta velocità verso di lui. Squalifica!

Vincitore per squalifica: Jason Jordan

Finalmente dopo qualche puntata di assenza, torna a calcare il ring di Raw l’Universal Champion Brock Lesnar accompagnato come sempre dal suo manager Paul Heymam. A parlare come sempre è Heyman che, prima fa la sua solita presentazione della Bestia e poi esalta la sua grandezza nominando gli ultimi avversari che ha annientato ( Samoa Joe, Strowman ecc) e dunque adesso non c’è più dubbio su chi sia la potenza più devastante dell’intera WWE. Adesso Heyman e Brock si chiedono se davvero un “signor nessuno” come Jinder Mahal abbia sfidato Lesnar? Paul prende in giro l’indiano campione di Smackdown dicendo che non è minimamente all’altezza del suo protetto. Detto ciò però, informa l’indiano che la sfida è accettata. A Survivor Series, Jinder Mahal conoscerà da vicino Suplex City!

Nell’area interviste a Kalisto viene chiesto come si sente dopo la sua sconfitta con Enzo Amore. Kalisto risponde che fisicamente sta bene, è lo spirito che non si arrende ad aver perso il titolo ma oggi, con l’aiuto del suo team, la familia( Mustafa Ali,Gran Metalik, Cedric Alexander e Rich Swann) sconfiggerà il team di Enzo Amore.

Torniamo sul ring dove si deciderà il capitano del team di Raw per Survivor Series!

Sasha Banks vs. Bayley vs. Alicia Fox

Alicia comincia il match motivata e infatti colpisce le sue due avversarie per prima e riesce a buttare Bayley fuori dal ring. Sasha Banks però inizia a inveire contro l’avversaria e, prima la butta contro il paletto, e poi con Bayley la colpisce con un doppio dropkick spedendola fuori dal ring.

Torniamo dalla pubblicità e per ora abbiamo Alicia che ha chiuso Sasha in una sleeper hold dalla quale però la Banks si libera e rifila una hurricanrana alla Fox che a sua volta reagisce e spinge Sasha verso il paletto. Bayley arriva sul ring e vedendo le due avversarie sulla terza corda si intromette e le sbatte sul ring con una powerslam. La Banks sembra quella che ha subito di più il colpo e, infatti finisce per qualche minuto fuori dal ring. Alicia allora se la vede con Bayley e a un certo punto, dopo un conteggio di solo 2, esce dal ring indemoniata e prende la campana dal tavolo di commento, cominciando a suonarla in modo forsennato ( Alicia, sei forse diventata pazza?) La Fox risale sul ring e si becca un calcione da Sasha Banks e un suplex di Bayley. Poco dopo Alicia finisce nella presa di Sasha Banks che prova la Banks statment quasi vittoriosa, se non fosse che la bella Fox ne conosce una più del diavolo e fa scontrare Sasha e Bayley che prendono un brutto colpo alla testa. Alicia copre allora Sasha 1..2..3! Alicia Fox vince e sarà il capitano della squadra femminile di Raw a Survivor Series!

Vincitrice per schienamento: Alicia Fox

E’ il momento di 205 Live e infatti il team di Enzo Amore è già sul ring. Amore oggi ha deciso che invece di annunciarsi da solo lo annuncerà Drew Gulak, che dopo averlo presentato inizia a prendere in giro Kalisto. I face entrano e si può dunque cominciare questo 5 vs. 5!

Kalisto, Mustafa Ali, Cedric Alexander, Rich Swann e Gran Metalik vs. Enzo Amore, Noam Dar, Tony Nese, Ariya Daivari e Drew Gulak

Si comincia con Gulak contro Kalisto, che richiede subito a gran voce di lottare con Enzo Amore che però si rifiuta. Il match è il tipico match 5vs 5: caotico e con tanti cambi continui. I face sembrano sempre in controllo del match con Alexander e Swann che lottano davvero bene e personalmente credo siano loro l’ago della bilancia nel match. Fuori dal ring ogni occasione è buona per un salto sull’avversario o per una rissa e infatti il match si conclude poco dopo con Kalisto che approfitta della distrazione di Enzo Amore e connette la sua Salida Del Sol che gli vale il conto di 3!

Vincitori per schienamento: Kalisto, Mustafa Ali, Cedric Alexander, Rich Swann e Gran Metalik.

Kurt Angle entra sul ring e ripete i match già sanciti per Survivor Series. Quando per sta per presentare il team Raw, però, parte la musica di Shane McMahone. Inizialmente sull’apron non sembra esserci nessuno poi all’improvviso dal pubblico, appare Shane che Oh mio dio, è con tutto il roster di Smackdown che velocemente si avvicina al ring e lo accerchia. Angle sembra essere molto spaventato e infatti se la da a gambe verso il backstage. Shane ordina allora ai suoi “ragazzi” di andarlo a prendere! Parte l’invasione! SMACKDOWN HA INVASO RAW!

Il gruppo di atleti in maglia blu arriva nel backstage e incontra Titus O’Neil e Apollo Crews. I due, straniti inizialmente vengono salutati dai colleghi, poi però vengono brutalmente aggrediti e stesi da una finale mossa di Rusev! La caccia a Angle allora continua e gli atleti dello show blu fanno un po’ piazza pulita di chiunque incontrino del roster rosso! Tocca ora a Curtis Axel, Rhyno, Goldust e Curt Hawkins che vengono aggrediti e lasciati svenuti a terra. Subito dopo negli spogliatoi vengono aggrediti anche Jason Jordan, Matt Hardy e Finn Balor. Successivamente tocca alle donne. Sasha e Bayley vengono aggredite dalle atlete di Smackdown e poco dopo anche lo Shield viene messo fuori combattimento!

A questo punto, finalmente Angle viene trovato e portato di forza sul ring da Shane. Angle, in piena collera ma anche sotto shock per l’accaduto, guarda Shane con un misto di collera e disperazione. McMahon prende il microfono e rivolgendosi al GM, gli intima che a Survivor Series, finiranno ciò che hanno iniziato stasera!

Dunque la puntata di Raw di oggi si chiude così, con l’invasione del roster blu che sancisce l’inizio della rivalità tra i roster che culminerà a Survivor Series! Cosa succederà adesso? Lo show rosso starà a guardare o risponderà all’attacco? Non ci resta che attendere lunedì con ansia per saperne di più, anche per stavolta siamo arrivati alla fine! Buon proseguimento di settimana a tutti! Grazie per aver scelto il nostro report e per seguire Spazio Wrestling! Ci ritroviamo lunedì prossimo con una nuova puntata di Monday Night Raw!