Rey Mysterio parla della sua apparizione a sorpresa alla Royal Rumble

Rey Mysterio ha recentemente concesso un’intervista ad Inside the Rope (via wrestlinginc.com), ed ecco i punti salienti.

Sulla sua apparizione alla Royal Rumble del 2018: “Bene, visto che è già di dominio pubblico, non c’è nulla che possa nascondere. C’è stata una trattativa tra me e la WWE all’inizio di quest’anno, a partire da gennaio. Volevamo trovare una sorpresa per un ingresso speciale alla Royal Rumble”, ha spiegato Mysterio. “Ho colto l’occasione per tornare e fare un evento in questo momento. Quale evento migliore della Royal Rumble? Conservo ancora il record per il tempo più lungo trascorso sul ring, vincendola in seguito.

Com’è stato bello tornare: “Essendo il primo evento che hanno regalato ai fan nel nuovo anno, la Rumble ha riportato molti bei ricordi nella mia mente. Non avevo idea di cosa aspettarmi. Hai quel mistico dilemma se i fan mi volessero o no. Sapevo che ci sarebbe stata una reazione, ma non sapevo se sarebbe stata una reazione mista, e i fan mi hanno sconvolto. E ‘stato molto emozionante “, ha detto.

Sul segreto mantenuto dalla WWE: “Era un segreto molto ben tenuto. Ci avevano nascosto dentro un autobus. Avevano io e The Hurricane all’interno di un autobus “, spiegò Mysterio. “Non volammo in città. Non volammo a Philadelphia. Siamo partiti da Newark, nel New Jersey, il giorno dello spettacolo, quindi molti dei wrestler non sapevano che saremmo stati lì. “

Sulla reazione negativa alla sua apparizione alla Royal Rumble 2014: “Torno indietro e penso a quel giorno. Nel momento in cui le cose accadono non ti viene in mente, ma vorrei che sapessi cosa ho pensato dopo l’evento, dopo averlo guardato e dopo aver sentito la reazione dei fan, perché se avessi saputo che Daniel Bryan era nel backstage, lo avrei afferrato e gli avrei detto di uscire e prendere il mio numero, ma sfortunatamente non è successo. I fan erano incazzati perché volevano vedere qualcun altro. I fischi non erano diretti contro di me, ma volevano vedere Daniel Bryan.”

FONTE: 411MANIA