WWE: I 5 migliori ritorni a sorpresa

Dean Ambrose è rientrato nell’ultima puntata di Raw con il pubblico che ha riservato una standing ovation al Lunatic Fringe.

Nel mondo dei media è difficile tenere nascosto il ritorno di una Superstars. Nonostante ciò la WWE è riuscita nel far ritornare alcuni atleti in maniera spettacolare rendendo ancora migliore la reazione del pubblicio nel rivedere una faccia conosciuta.

Sportskeeda vi propone i 5 migliori ritorni a sorpresa di  Superstars WWE

#5 CM Punk, Raw, 2011

Nonostante la Summer of Punk non fu una storyline eseguita nel migliore dei modi il ritorno dello Straight Edge in WWE fu indimenticabile. Punk dopo aver battuto Cena per il titolo WWE a Money in The Bank lasciò la compagnia insieme alla prestigiosa cintura. Punk tornò prima di Summerslam per sfidare il nuovo campione WWE John Cena per determinare chi fosse il vero campione. Nonostante CM Punk tornò in WWE poco tempo dopo il suo finto abbandono il suo ritorno venne acclamato dal pubblico.

#4 The Rock , Raw, 2011

Nel 2011 si vociferava che The Rock potesse essere uno dei papabili presentatori di Wrestlemania 27 insieme a Justin Bieber e Stone Cold Steve Austin. Nella puntata di Raw che si tenne il giorno di San Valentino venne rivelata l’identità del presentatore del Gran Daddy of them all che si rivelò essere proprio The Rock. La regia fece un lavoro di post produzione fantastico rendendo ancora più epico il ritorno del Great One.

#3 Hardy Boyz, Wrestlemania 33

Nel 2017 i fratelli Hardy erano una delle più grandi attrazioni del pro wrestling grazie anche al lavoro in TNA di Matt Hardy che diede vita al Broken Universe,  una serie di personaggi e di location che prendevano ispirazione dal mondo del cinema trash . Un ritorno in WWE dei fratelli Hardy era ormai dato per certo dalla community del pro wrestling ma nessuno pensava che avvenisse a Wrestlamania. Gli Hardy persero i titoli di coppia della ROH contro i Young Bucks un ladder match a Supercard of Honor XI che si tenne la sera prima di Wrestlemania 33. A Wrestlemania prima dell’inizio del ladder match valevoler per i titoli di coppia di Raw fra il Club, Enzo & Cass e il The Bar il New Day annunciò che un quarto team si sarebbe aggiunto al match: Gli Hardy Boyz. Il pubblico esplose dalla gioia nel rivedere in WWE Matt e Jeff Hardy in quello che fu un grandissimo Wrestlemania Moment. La ciliegina sulla torta di questo ritorno fu la vittoria dei titoli di coppia di Raw da parte degli Hardy.

#2 John Cena, Royal Rumble 2008

Che si ami o si odi è impossibile negare la popolarità di John Cena. Il Leader della Cenation si infortunò negli ultimi mesi del 2007 ed erano previsti sei mesi di stop per l’atleta. John Cena invece ritornò dopo solo tre mesi entrando con il numero 30 e vincendo la Royal Rumble del 2008. Anche i più grandi detrattori del marine di Boston apprezzarono questo momento che misero in luce la professionalità della Superstar.

#1 Brock Lesnar, Raw, 2012

Brock Lesnar lasciò un vuoto nel WWE Universe quando lasciò la compagnia nel 2004 e non ci fu mese in cui non si parlò di un suo possibile ritorno. Lensar trovò successo in UFC e questo fece pensare ad una grossa fetta del pubblico WWE che la Bestia non sarebbe più tornata. Tutto cambiò nella notte successiva a Wrestlemania 28. John Cena stava chiudendo una puntata di Raw parlando della sconfitta subita per mano di The Rocke chiese al The Great One di comparire sul ring per congratularsi con lui.  Al posto di The Rock fece il suo ritorno Brock Lesnar che venne osannato come un dio dagli spettatori. Lesnar salì sul ring e mise a segno un F5 su Cena dando così inizio alla sua seconda esperienza in WWE.

Fonte: SPORTSKEEDA.COM

 

  • wakko

    Proprio sorpresa non è stata

  • Stex14

    Penso che quello del 2008 di Cena sia imbattibile!
    Per il resto gli Hardy Boys aimè troppo chiacchierato nelle settimane pre Wrestlemania;
    The Rock lo stesso, potevano scegliere al limite un altro ritorno a sorpresa non quello lì;
    Brock Lesnar era abbastanza chiacchierato quindi si sapeva;
    CM Punk non è stato malaccio ma per quanto la storyline sia stata ben costruita si sapeva che tornava da un momento all’altro.