WWE: Ziggler critica il team creativo e spinge per un push

Dolph Ziggler è attualmente un veterano della WWE e un 2 volte campione mondiale dei pesi massimi, ma per tutta la sua carriera ha faticato a ottenere la fiducia dei funzionari della federazione.

Parlando con Lilian Garcia sul suo podcast, Chasing Glory, Ziggler ha recentemente dichiarato il suo intento di conquistarsi un push, e ha risposto alla domanda su cosa pensa a proposito dei commenti di quegli addetti ai lavori secondo i quali sarebbe una colpa esclusivamente sua se non riesce a occupare un ruolo importante in una storyline:

“Non è vero, per niente! Per 11 anni e mezzo su 12 ho fatto tutto ciò che potevo, proponendo idee, con la complicitá di ragazzi come Shawn Michaels che mi dicevano quanto fossi fantastico. Sono arrivato a un punto in cui ho detto a Shawn: ‘Lotteró in un Dark match e tu mi dici perché diavolo non sono in TV a tirare calci in c..o?’ Cosí Shawn, dopo aver assentito, ha avuto il match, è venuto alle mie spalle e ha detto, ‘Sì, non so spiegarmelo.’ Così qualche anno fa sono arrivato ad un punto in cui ero davvero stufo. Quindi, é normale, succede. Ma mi sono sempre detto, ‘Fai tutto il possibile. Non avere rimpianti su cosa avresti dovuto dire a Vince [McMahon].’ Vorrei perció che mi si dipingesse in questo modo. Come uno che ha lanciato questa idea, che voleva fare qualcosa di piú, come sfondare nel palazzetto dello sport della puntata imminente ed ottenere più visibilitá in TV. Ho affrontato ogni possibile spettro delle emozioni, tra cui la frustrazione, che ti assale molto facilmente in questi ambienti, specie, forse, quando qualcuno ti odia da otto anni e non perde occasione di fartelo notare ad ogni riunione. Non ho idea del motivo di ció, ma, in ogni caso, ho fatto tutto il possibile, e se fai tutto il possibile ed il team creativo non ha nulla per te non puoi farci nulla. A volte è personale. A volte non lo è.”

L’attuale campione Intercontinentale ha continuato, e ha notato che altre persone del settore gli hanno detto che è colpa sua se non riceve un push:

“Le persone che mi dicono questo, un paio di vecchie glorie, persino Hall of Famers, dicono tipo, ‘E’ tutto sulle tue spalle.’ Io invece penso, ‘Niente affatto. ‘Sette anni fa forse era sulle mie spalle. Ora sanno quanto sono bravo. So quanto sono bravo. Non è solo mia responsabilitá l’attuale collocazione nello show.'”

FONTE: STILLREALTOUS.COM

  • Vincenzo Tiralongo

    Guardate, vedendo il duo Mcntyre Ziggler mi viene in mente il team Rated Rko. Drew può diventare benissimo un nuovo heel tipo Randy Orton. Così come Dolph con Edge… Se continuano in questa strada mi auguro di vederli pushati a singolo. Entrambi se lo meritano ma soprattutto hanno le capacità.