Report: WWE Raw 11-12-2017

Amici ed amiche salve e benvenuti ad una nuova puntata di Monday Night Raw! La puntata di stasera già dalle anticipazioni sembra essere una di quelle puntate da non perdere: Cesaro affronterà Roman Reigns per il titolo Intercontinentale; Sheamus affronterà Seth Rollins e a Dean Ambrose invece tocca affrontare Samoa Joe!
Bando alle ciance però e si parte dall’arena di Cleveland,Ohio.

Samoe Joe come suo solito a grandi passi si avvicina suo solito al ring microfono alla mano. Joe rivolgendosi al pubblico spiega come a loro interessi solo dello Shield, loro si preoccupano molto dello Shield il migliro team di sempre della WWE, anche più dell’Evolution o di Taker e Kane. Tutti sembrano impressionati dallo Shield ma lui sarà sincero, non è mai rimasto impressionato da loro. La prima sera che è arrivato a Raw ha affrontato il grande Seth Rollins e non ne è rimasto impressionato. Poi è stata la volta di Dean Ambrose e neanche stavolta è rimasto impressionato. Ultimo ma non per differenza di risultato, Roman Reigns del quale non è rimasto affatto impressionato. Intanto nel backstage Rollins e Ambrose che seguono da uno schermo il discorso decidono di avvisare Roman. Lui settimana scorsa ha dominato, grazie a lui Rollins e Ambrose non sono riusciti a vincere i titoli e Roman deve ringraziare solo il figlio “bastardo” di Angle se non è stato distrutto settimana scorsa. Roman e lo Shield sono nulla. Lui è il migliore e lui ora è qui e vuole solo una persona, non Ambrose, non Rollins, lui vuole Roman Reigns. Roman adesso ha l’opportunità di farsi vedere, perchè lui è qui e lo sta aspettando.

Roman, avvisato del monologo di Joe, arriva quindi nell’arena e si appresta ad avvicinarsi al ring. I due iniziano a darsele di santa ragione e alla festa poco dopo si uniscono prima Cesaro e Sheamus e poi Rollins e Ambrose. I tre Heel riescono tuttavia a prendere il sopravvento e schiantano lo Shield al tappeto in un pestaggio selvaggio. Pubblicità.

Bayley e Mickie James vs. Mandy Rose e Paige

Subito dopo la pubblicità torniamo in arena perchè fa il suo ingresso sul ring il team formato da Bayley e Mickie James, accompagnate da Sasha Banks. Le due se la vedranno contro Paige e Mandy Rose, che entrano con Sonya Deville al seguito.

Paige ha però qualcosa da dire, che settimana scorsa lei ha schienato “The Boss”, Sasha Banks riconfermando che è tornata e che è la migliore. Il match dunque può partire con Bayley e Mandy Rose a contendersela.

La Hugger parte aggressiva e stende l’avversaria avvilendola con una serie di pugni. La reazione però non si fa attendere e la Rose appena può porta Bayley nel suo angolo e cambia per Paige che prima assesta una serie di calci e poi si carica col pubblico. Intanto Paige viene colpita però da una facebuster e Bayley prova ad arrivare al cambio, ma Paige la anticipa e la allontana da Mickie James dando inoltre, il cambio per Mandy Rose che entra ma non riesce nella stessa impresa. Bayley sgattaiola e cambia per la James che di gran carriera allontana Paige e Sonya che provavano ad interferire. Il momento sul ring si fa confuso e nella confusione Paige assesta un calcione a Mickie James che viene stesa, Mandy la copre per la chiusura e 1..2..3.

Vincitrici : Mandy Rose e Paige per schienamento

Ci viene annunciato inoltre il main event di stasera che vedrà la resa dei conti tra Kane e Braun Strowman, il vincitore sfidera lo Universal Champion Brock Lesnar a Royal Rumble.

Attimi di smarrimento della telecamera e ci appare Bray Wyatt che prova il solito promo. Come settimana scorsa anche stavolta è come se la linea fosse disturbata e dall’altro lato c’è Awoken Matt Hardy. I due in modo criptico e satirico sembrano aver fatto partire una sfida, almeno per quanto riguarda i promo e le battute. Forse settimana prossima riusciremo a vederli addirittura in azione.

Nel Backstage intanto Enzo Amore sussurra parole dolci al suo titolo fino a che non viene interrotto da Drew Gulak che lo informa che stasera ci sarà un nuovo Fatal 4-Way match tra i Cruiserweight poichè Rich Swann dovrà essere sostituito. Amore inizia ad elencare i nomi dei partecipanti fino a che per errore non ripete il nome di Nia Jax. Gulak si accorge della stranezza e la fa notare ad Enzo, dicendo che è molto strano che pensi a lei, poi con sguardo sornione dice di aver capito cos’ha in mente il suo capo: vuole che Nia entri nella sua squadra! Amore un po’ perplesso e felicemente sorpreso, annuisce alla supposizione di Gulak, che orgoglioso e contento se ne va.

Finn Balor fa il suo ingresso in arena, seguito dal Miztourage, poichè stasera, avversario di Balor sarà nientepopodimenoche Curtis Axel.

Finn Balor vs. Curtis Axel

Axel fa piano per togliersi il collare, ma tutto ciò è solo un trucco, infatti lui e Bo Dallas approfittano del momento di sorpresa e aggrediscono Balor con un pestaggio. Bo viene allontanato dall’arbitro e Balor viene chiuso all’angolo da Axel.

Il match comincia solo ora e Axel per giusto due minuti tiene un po’ sotto scacco Finn che dopo poco però si riprende, schianta Axel al paletto con un dropkick, connette la Coup De Grace e chiude la contesa!

Vincitore: Finn Balor per schienamento

Kane intanto ha un messaggio per Strowman: stasera in questo match saranno mostro contro mostro ma stasera, la nomea di mostro di Strowman verrà definitivamente cancellata.

Burn it down! Seth Rollins entra in arena, è arrivato infatti il suo momento di affrontare Sheamus!

Seth Rollins vs. Sheamus

Rollins parte subito aggressivo ed assesta un paio di gomitate a Sheamus che finisce poco dopo fuori dal ring e viene colpito dal primo volo di serata: Suicide dive di Rollins! Rollins non è contento e sbatte Sheamus contro la base del ring rispedendolo successivamente di nuovo nel quadrato. Qui Sheamus però si riprende e con un braccio teso stende Rollins poi prova il suo Kick, ma Rollins scansa gettando di nuovo l’irlandese fuori dal ring e provando un altro volo che però il rosso di capelli scansa, facendo cadere a terra Rollins e lo colpisce con un calcione. Sheamus allora capisce che nell’urto Rollins ha preso una botta alla gamba e comincia a infierire su questa, connettendo una leg buster dal paletto e provando poi la sottomissione proprio sulla stessa gamba. Rollins però prova la reverse e riesce a connettere una bella DDT e provando lo schienamento che per poco non va a buon fine. Rollins allora carica Sheamus, ma l’irlandese si scansa e Seth finisce in velocità contro il paletto. Seth sembra davvero dolorante alla gamba, ma questo non gli impedisce di connettere due suplex consecutivi su Sheamus che ancora una volta si salva per poco dal conteggio. Sheamus però sembra riprendersi e colpisce Rollins con un rolling senton e caricando il Brogue Kick. Rollins però è lesto e scansa per poi connettere il suo high knee lift: 1..2..3! Rollins vince!

Vincitore: Seth Rollins per schienamento

Dean Ambrose viene intervistato intanto e gli viene chiesto se adotterà qualche tattica particolare stasera contro Samoa Joe. Ambrose risponde che la sua unica tattica sarà quella di dare il massimo dopo il comportamento di Joe contro lui e i suoi compagni dello Shield.

Arriva il momento dei pesi leggeri, fanno il loro ingresso infatti i partecipanti al Fatal 4-Way di stasera!

Cedric Alexander vs. Tony Nese vs. Ariya Daivari vs Mustafa Alì

Alexander parte alla grande e subito aggredisce Nese e lo butta fuori. Stessa cosa quasi fa Mustafa Alì con Daivari e proprio come nel match di settimana scorsa, i due face, cominciano a sfidarsi a colpi e contromosse fino ad arrivare ad un potente uppercut di Alexander su Alì. Nese però tira giù dal ring Alexander ma Alì dal ring fa un volo che li colpisce in pieno. Poco dopo però c’è un ritorno di Daivari che colpisce Alì e lo spedisce fuori e connettendo una mossa di sottomissione su Alexander nel ring, che sembra in difficoltà. Alexander però riesce a reagire e connette un running spanish fly e va per il conteggio, ma a salvare la situazione arriva Nese. Alexander allora colpisce Nese e Daivari, ma d’un tratto DDT splendida di Mustafa Alì che poi colpisce Daivari con un calcione, va per il conteggio e sfiora il colpo grosso trovando un conteggio di 2 dall’odore di 3. Nese allora torna e colpisce Alì portandolo sul paletto. Questi però riesce a far cadere Nese al tappeto e a connettere la 450 splash! A salvare ancora una volta il match, stavolta è Cedric Alexander che inizia a darsele di santa ragione con Alì lanciandolo contro le corde e colpendolo prima con un running spanish fly e poi con un lombar check e va per la chiusura. Daivari però lo lancia fuori provando lui il conteggio! Alexander però con un guizzo riesce a tornare sul ring e a evitare che gli rubino di nuovo il match come settimana scorsa ha fatto Gulak e colpisce Daivari. Nese però si è ripreso e ora i due heel pestano Mustafa Alì fino a che Alexander non si libera di Nese e connette la lombar check che gli vale il conteggio di 3 e la vittoria!

Vincitore: Cedric Alexander per schienamento

Enzo Amore parla ancora col titolo fino a che non arriva di nuovo Gulak che lo avvisa che anche se il suo avversario è Cedric Alexander, lui vincerà e poi si lotterà il suo titolo con Amore. Enzo quasi meravigliato chiede a Gulak cosa intende? Gulak ingenuamente risponde che siccome sono amici, lui potrebbe avere una possibilità. Enzo di tutta risposta gli dice che non sono amici: Gulak lavora per lui, non ci sarà nessun match perchè lui resterà campione per ancora un po’. Arriva anche Nia Jax e i due si fanno gli occhi dolci e si scambiano qualche battutina. La scena si chiude con Gulak che soffia per raffreddare i bollenti animi.

Cesaro fa il suo ingresso nel ring seguito da Roman Reigns.

INTERCONTINENTAL CHAMPIONSHIP MATCH

Cesaro vs. Roman Reigns (c)

Reigns parte davvero bene e assesta un pugno ed un uppercut su Cesaro che finisce all’angolo. Qui lo svizzero viene colpito da violenti bracci tesi ma tenta una reazione con un calcio, ottenendo però soltanto a sua volta un calcione da Reigns che lo stende e lo getta fuori dal ring. Cesaro però inizia la sua tattica contro Roman e inizia a colpirlo sempre al braccio destro, chiudendolo in un armbar. Roman prova a liberarsi con una serie di pugni e per un po’ ci riesce, ma prova poi un roll up e Cesaro approfitta chiudendolo di nuovo in un armbar. Roman ora sembra dolorante al braccio.
Reigns però poi reagisce e colpisce Cesaro prima con una testata e poi con un missile dropkick. Roman allora prova a caricare il superman punch, ma Cesaro lo intercetta e dà un forte pugno proprio sul braccio dolorante e poi prova con una clipper cross face a far arrendere il suo avversario. Roman dopo qualche minutio di sofferenza riesce a liberarsi e connette una samoan drop su Cesaro. Cesaro però è più in palla e colpisce Roman con un uppercut e spedisce violentemente Reigns contro il paletto. Lo svizzero scende allora dal ring, ma viene colpito da un improvviso superman punch del suo avversario e chiama la spear carico! Roman prova quindi con la spear, ma Cesaro la evita e prova come contromossa un’altra clipper crossface e vedendo che Reigns non cede prova allora un roll up, dalla quale Reigns si riprende alla grande alzando addirittura Cesaro e connettendo una sit down powerbomb!  Cesaro però torna lucido e colpisce ancora con un uppercut Reigns e per chiudere i conti prova la neutralizer. Reigns a questo punto però sfugge e lesto connette la spear: 1..2..3!

Reigns difende la cintura da un ottimo Cesaro!

Vincitore e ancora campione: Roman Reigns

Tocca ora a Strowman parlare del match di stasera con Kane. L’alto barbuto invita Kane a trovarsi delle medicine poichè dopo stasera ne avrà decisamente bisogno.

Asuka arriva come suo consueto sul ring, dovrà disputare il rematch di settimana scorsa contro Alicia Fox. Tuttavia anche se la Theme della Fox parte, ella non è presente e si scopre poco dopo il perchè: Paige e l’Absolution entrano in scena e la bella mora si domanda dove diavolo sia finita la sua ex migliore amica. Le immagini dal backstage ci mostrano una Alica dolorante parlare con un arbitro della sua condizione.

Paige allora si avvicina al ring, dicendo ad Asuka che la rispetta, ma che quel ring è casa sua e che lei ora ha due possibilità: o se ne va, o se ne va. Asuka sembra non voler sgombrare e allora Paige le da un ultimatum: o se ne va ora, di sua volontà o la cacciano dal ring con le cattive….parte quindi la rissa con Asuka che inizialmente riesce quasi a tener bada le 3 fino a che l’evidente numero non gioca a suo sfavore e comincia il solito pestaggio. Stavolta però risuona la musica di Sasha Banks che con l’intero roster femminile entra sul ring. Da segnalare due presenze importanti: Nia Jax che in questo caso può far valere la sua stazza e sopratutto la campionessa femminile Alexa Bliss che con le altre partecipa al pestaggio dell’absolution che con qualche difficoltà riesce comunque a scappare e a farla franca.

Nelle retrovie ci soffermiamo ora su Angle che è al telefono fino a che non viene interrotto dall’arrivo del suo figlioccio che a testa bassa gli chiede scusa per il caos di settimana scorsa, non voleva. Tuttavia Jordan dopo le scuse comincia a chiedere con insistenza nuovamente al padre un match contro Joe, Angle però si irrita e alza la voce provando a spiegare che la situazione è difficile per entrambi e che ora, da GM deve dire di no all’atleta Jason Jordan. Jordan la prende male e prima dice “ok papà” poi conclude con un “o forse dovrei dire, grazie Kurt” come solo i bambini dell’asilo sanno colpire un padre.

Il Lunatic Fringe entra nell’arena, è il suo momento ora!

Dean Ambrose vs. Samoa Joe

Poco dopo l’ingresso dei due atleti entra anche Jason Jordan che prende una sedia e si accomoda sull’apron dal quale vuole seguire tutto il match di Joe. Joe sembra infastidito e sopratutto distratto, infatti Ambrose ne approfitta e lo colpisce duramente spingendolo contro il paletto. Dean connette poi un dropkick su una gamba di Joe, capendo che se vuole provare a vincere deve provare a colpire sempre quel punto. Joe viene portato fuori dal ring e viene sbattuto sulle barricate. Dean allora continua ad infierire sulla gamba di Joe che ha una reazione ma viene colpito da una DDT che vale solo il conto di due però per il membro dello Shield. Joe intanto comincia a battibeccare con Jordan e scende dal ring sorprendendo Jordan nella coquina clutch! Ambrose allora ne approfitta e vola con un suicide dive, riprende Joe lo porta sul ring e dopo un braccio teso prova il conteggio! 1…2…3…4…5…attenzione, il conteggio tanto desiderato da Ambrose non avviene poichè l’arbitro è intento a discutere con Jordan e quando si accorge del conteggio di Dean ormai è troppo tardi poichè arriva sino al due e poi Joe rinviene. Ambrose è arrabbiatissimo e dopo qualche esitazione scende e va a muso duro con Jordan! I due arrivano alle mani ma Samoa Joe connette ora lui un suicide dive colpendo entrambi, portando Ambrose sul ring e addormentandolo nella sua coquina clutch!

Vincitore per sottomissione: Samoa Joe

Finalmente è momento di main event!

Strowman prima e Kane dopo fanno il loro ingresso nel ring e sono pronti per darsi battaglia!

Kane vs. Braun Strowman

Strowman carica subito Kane all’angolo e lo colpisce con ripetute running clothesline. L’inizio del match sembra essere un tiro al bersaglio di Strowman che riesce a colpire ripetutamente un intontito Kane, che riesce a prendere fiato solo quando dal nulla, connette una chokeslam e prova il conteggio: 1..2..solo 2! Kane allora connette anche la seconda chokeslam e prova nuovamente il conteggio: 1..2..ancora solo due! Kane allora prova la terza, ma Braun non ci sta e connette lui una chokeslam su Kane! Kane scende dal ring, ma viene raggiunto e poco dopo i due iniziano a scambiarsi una serie di pugni, ignorando completamente il count out dell’arbitro. Strowman allora a un certo punto carica Kane e lo schianta contro le balaustre che vanno in frantumi! I due ora sono a terra, intanto l’arbitro chiama il count out e il match finisce senza vincitore.

Vincitore: Nessun vincitore

Strowman si rialza, non ha finito con Kane e porta sul ring diversi oggetti tra cui anche un tavolo. Kane tuttavia si rialza e prende una sedia cominciando a colpire il suo avversario, provandolo ad abbattere a sediate! Strowman però si lancia verso le corde e i due si colpiscono con due violenti bracci tesi, cadendo al tappeto esausti. Dopo poco Kane però si alza come solo lui e suo fratello Taker sapevano fare, ma attenzione: Strowman si rialza allo stesso modo. Kane vedendolo capisce che il suo avversario non è normale e indietreggia verso l’angolo spaventato. Kane prova nonostante tutto la chokeslam che viene però contrastata con un running powerslam che schianta Kane su un tavolo che va in mille pezzi! Che vittoria personale per Strowman, ora è lui il mostro del brand rosso! Kane viene annichilito!

Con le immagini di Strowman in trionfo si chiude questa puntata che ci lascia con l’interrogativo di chi sarà il reale avversario di Lesnar alla Royal Rumble anche se comunque, nonostante non abbia vinto, credo che sarà naturalmente Strowman il suo avversario! Non ci resta che verificare settimana prossima con un’altra puntata di Monday Night Raw! A lunedì prossimo!