Report: WWE Raw 29-01-2018

Amici ed amiche bentrovati per una nuova puntata di Monday Night Raw, io sono Umberto come sempre e ci ritroviamo qui alla Wells Fargo Arena di Philadelphia, teatro ieri sera della Royal Rumble dove non sono mancati colpi di scena e gradite sorprese. Oggi però è il “The day after” dunque non ci resta che vedere cosa ci riserva questa puntata.

Stephanie McMahon fa il suo ingresso nel ring e dopo il suo caloroso saluto ci ricorda quanto questa settimana sia stata importanta con il 25esimo anniversario di Raw e la prima Rumble femminile che sono stati possibili solo grazie al pubblico WWE. Oltre ciò, ieri sera alla Rumble abbiamo visto come Ronda Rousey sia sbarcata in WWE e ha fatto capire che punta direttamente a Westrlemania! Bando alle ciance però, perchè una donna è la prima Royal Rumble Winner e dunque dovrà comunicarci se deciderà di affrontare la campionessa di Smackdown o Alexa Bliss a Raw. Proprio su questo argomento non siamo sicuri la campionessa sarà ancora la Bliss, poichè un’ altra sorpresa ci sarà: l’Elimination Chamber femminile! Detto questo, facciamo entrare la campionessa di ieri sera: ASUKA!

La nipponica fa il suo ingresso in arena e raggiunge la Commissioner di Raw sul ring, dicendosi contenta e determinata poichè la Royal Rumble è solo l’inizio. A Wrestlemania sarà lei a trionfare con il titolo perché nessuno è pronto per Asuka! Sasha Banks non sembra essere d’accordo però e arriva in arena acclamata dal pubblico. La Banks chiede scusa a Stephanie se l’ha interrotta ma è stanca di sentire Asuka e i suoi lamenti: ieri alla Rumble è entrata per prima ed è uscita soltanto nel finale, restando sul ring più tempo di tutte e quindi ha dimostrato di buon grado di essere pronta per Asuka ieri e specialmente lo sarà stasera, poiché la sfida! Asuka sembra accettare e a Stephanie non resta che annunciare il match per stasera!

La grafica e il ritrovato Jonathan Coachman al commento ci ricordano che per stasera sono già stati indetti dei match di qualificazione per l’Elimination Chamber Match, che vedrà il campione poi sfidare Lesnar a Wrestlemania: Kane vs. Strowman in un Last Man Standing, Cena vs. Finn Balor e Elias contro Matt Hardy.

Primo match di qualificazione subito in scena: Braun Strowman fa il suo ingresso nel ring e comincia a prendere dal sottoring qualsiasi tipo di oggetto gli capiti a caso: sedie, tavoli, mazze in quantità. Kane arriva poco dopo e Strowman lo aggredisce poco dopo, facendo partire il match.

LAST MAN STANDING MATCH

Braun Strowman vs. Kane

I due cominciano una scazzottata ma Strowman prende subito il sopravvento e lancia Kane tra il pubblico e le barricate, cominciando a colpirlo ripetutamente con una sedia, infrangendolo forte contro le barricate e tirandogli addosso delle grandi casse. Kane sembra in balia del suo avversario che sembra non avere intenzione di andarci leggero. Strowman continua ad inveire con una sedia su Kane, poi lo porta sotto il tavolo dei commentatori, lo sistema e attenzione! Strowman sta provando ad alzare l’intero palchetto col tavolo dei commentatori per buttarlo addosso a Kane! Strowman sembra non volerne sapere di ragione e travolge Kane con il palchetto e col tavolo dei commentatori! Incredibile la violenza di Strowman! I medici accorrono subito sull apron e il match finisce perché Kane è completamente fuorigioco!

Vincitore: Braun Strowman

Strowman è quindi il primo partecipante all’Elimination Chamber Match ma la sua violenza contro Kane è stata inaudita. Cory Graves si fa coraggio e chiede a Strowman se non crede di aver esagerato. Strowman di tutta risposta dice che Angle voleva che sopravvivesse un solo uomo, detto fatto, eccolo qui: è lui il sopravvissuto!
Kane intanto va via in barella accompagnato dai medici e anche Kurt Angle raggiunge Strowman dicendo che stavolta ha proprio esagerato e che lui non può ogni settimana fare una cosa del genere perché rischia di far male ai suoi avversari. Strowman dice che Angle ha ragione e poi alza la voce urlando in faccia al GM, dichiarando che alle Chambers, sarà nuovamente lui l’unico in piedi e che distruggerà i suoi avversari.

Torniamo sul ring dove Elias è con la sua chitarra e tiene a far sapere con una canzone al pubblico di Philadelphia che l’eliminazione alla Rumble, per mano di John Cena è stata del tutto casuale, un errore di percorso perché stasera è la sua serata e lui vincerà, andrà alla Chamber e poi a Wrestlemania Lesnar sarà in pericolo, perchè lo affronterà! Ad interrompere la pavoneggiata arriva puntuale Woken Hardy, che, inneggiato dal pubblico è pronto ad affrontare il suo match di qualificazione.

Matt Hardy vs. Elias 

Clinch tra i due con Hardy che parte poi con una serie di pugni e con Elias che reagisce poco dopo con una presa di sottomissione. Hardy però non ci sta è rifila ad Elias un bodyslam e continuando ad infierire con pugni e schiaffi. Elias si riprende però e colpisce Hardy con un forte braccio teso, poi prende in consegna il braccio destro di Hardy e glielo sbatte ripetutamente contro il paletto, tentando di infortunare il suo avversario. Elias continua con una sottomissione sul braccio di Matt che però reagisce e lo colpisce con uno spezzaschiena e un elbow dal paletto che lo colpisce in pieno e lo prepara per la sua side effect! Hardy chiama allora la Twist of Fate ma attenzione, interferenza di Bray Wyatt che però non sembra essere nei dintorni. Hardy si guarda intorno e si distrae ed Elias ne approfitta colpendolo prima con un forte boot e poi chiudendo con la drifted away: 1..2..3! Elias vince e si qualifica per l’Elimination Chamber Match!

Vincitore: Elias

Wyatt appare allora in video, ridendo in modo sadico e soddisfatto della sconfitta di Hardy.

Il Miztourage arriva sul ring al completo, seguiti a ruota dal Big Dog, Roman Reigns, che affronterà The Miz nel rematch per il titolo intercontinentale.

INTERCONTINENTAL CHAMPIONSHIP MATCH

Roman Reigns vs. The Miz (c)

Roman Reigns parte subito forte e colpisce The Miz giusto in pieno con un forte pugno. Miz prova l’offensiva con delle chop, ma sembrano non scalfire Reigns che colpisce con un violento braccio teso The Miz, buttandolo fuori dal ring. Miz viene allora raggiunto e sbattuto contro i gradoni d’acciaio e poi riportato sul ring, dove è colpito da un altro braccio teso. Il Miztourage pare voler intervenire e allora Roman Reigns si arma di una sedie e prova a inseguirli. I due se la danno a gambe e Reigns torna verso il ring, sembrando voler colpire The Miz con la sedia ma su invito dell’arbitro, che lo avvisa di squalifica, pare rinsavire, cambiare idea e lasciare la sedia. Tutta questa indecisione però ha fatto riprendere The Miz, che lesto, lancia Roman contro il paletto. Miz allora pare ora in controllo su Roman, che resta ancora intontito dalla botta. Miz continua a colpirlo e prova una presa, trovando però la reazione di Reigns che lo alza e lo abbatte con un Samoan Drop! I due affaticati si riprendono a centro ring e partono con una serie di pugni, con Roman che va in vantaggio grazie a due clothesline prima e poi a una serie di bracci tesi all’angolo che gli permettono di colpire Miz anche con un Big Boot e di preparare la spear. Roman tenta allora quest’ultima ma Miz all’ultimo la schiva e colpisce con una contromossa Roman alla gamba e chiudendolo poi in una figure 4 leg lock che fa soffrire il samoano. Miz prova allora il tutto per tutto ma Roman, che è troppo lontano dalle corde, decide che più che liberarsi deve ribaltarla, e infatti girandosi cambia la pressione della mossa su The Miz, che ora sembra in difficoltà. Fortunatamente per lui riesce ad arrivare dopo un po’ alle corde e Reigns è costretto a lasciare la presa. Miz ora viene lanciato contro le corde e prova un roll up. Roman però non ci sta e lo ribalta alzando The Miz con la forza e colpendolo con una sit down powerbomb! Reigns prova il conteggio, 1..2..No! Miz è ancora nel match! Miz allora si alza e prova a togliere una copertura dal paletto. L’arbitro però se ne accorge e gli intima di allontanarsi, Roman a sua volta se ne accorge e tenta l’aggressione ma viene anch’egli fermato dall’arbitro che lo fa distrarre e Miz colpisce agli occhi con le dite Roman e connette la Skull Crushing finale! Miz va per la chiusura: 1..2..quasi 3! Incredibile colpo di reni di Reigns, che si salva! Ottimo match fino ad ora! Roman allora si rialza, Miz prova a lanciarlo alle corde ma Superman Punch! Roman va per lo schienamento ma Miz si salva ancora! Incredibile che match al cardiopalma! Intanto Axel e Dallas sono tornati a bordo ring e provano a intervenire: Roman però colpisce Axel con il superman punch e connnette la spear su Bo Dallas!  Miz però è lesto e tenta il roll up improvviso : 1..2..3! Miz vince! Miz mantiene il titolo con una furbata delle sue! Che beffa per Reigns, per lui invece, settimana da dimenticare!

Vincitore e ancora campione: The Miz

I Revival arrivano sul ring, affronteranno stasera Rhyno e Slater!

Rhyno e Heath Slater vs. The Revival

Sul ring cominciano Slater e Wilder con Heath, che parte col piglio giusto riuscendo a mettere in fuga il suo avversario con un braccio teso. Wilder cambia allora per Dawson che entra e comincia il suo controllo su Slater, cambiando continuamente tag col suo compagno e lasciando Slater sotto i loro colpi. Heath però ha uno scatto e riesce a dare al cambio a Rhyno che entra e fa piazza pulita, colpisce Wilder con uno spezzaschiena e poi vola dal paletto con una spallata. Il pubblico di Philadelphia ovviamente fa un gran tifo per Rhyno, inneggiando all’ECW! Rhyno allora prova a chiamare il gore ma Dawson e Wilder si riorganizzano, si sbarazzano di Slater e connettono la Shutter Machine, chiudendo la contesa.

Vincitori: The Revival

I Revival subito dopo il match vengono intervistati e si dichiarano delusi dal pubblico di questa città. Loro infatti per tutto il match hanno ineggiato alla ECW, una compagnia ormai morta e sepolta. Il pubblico WWE vive nel passato, per questo non li capisce, loro, sono il miglior team del presente e lo dimostreranno.

Sasha Banks fa il suo ingresso nel ring, seguita da Asuka, pronte per il loro scontro.

Sasha Banks vs. Asuka

Serie di clinch e di roll up delle due che fanno così la loro fase di studio senza esporsi mai troppo. Asuka colpisce però Sasha con una spallata, mandandola al tappeto. Sasha però è lesta e prova la armbar su Asuka, che si libera e lancia la Banks contro il paletto e poi fuori dal ring. Asuka però soffre un ritorno di Sasha che la colpisce con una doppia ginocchiata e poi prova il conteggio, trovandolo però di solo 2. Sasha pare controllare e colpisce Asuka prima con una ginocchiata e poi con una mossa di sottomissione che non va secondo i suoi piani. Sasha allora pecca di presunzione e schiaffeggia Asuka in aria di sfida, facendola arrabbiare e scatenando la sua ira che si riversa su Sasha sotto forma di bracci tesi e gomitate veloci; tuttavia Asuka lancia contro le corde la Banks che però trova il piglio e prova la banks statment. Asuka sembra ora in difficoltà ma riesce a uscire dalla presa. Sasha allora spinge Asuka fuori dal ring e carica il suicide dive!! Sasha vola fuori ma viene intercettata da Asuka che la colpisce con un calcio al volto al volo, facendola cadere davvero in modo brutto! Brutta caduta per Sasha che viene spedita sul ring da Asuka che le assesta una ginocchiata e poi dal paletto un missile dropkick! Prova il conteggio 1…2…NO! Asuka è ancora viva! Sasha però è ancora on fire e colpisce Asuka con una double knee dal paletto, provando il conteggio e trovando ancora un conto di 2. Sasha prova allora la banks statment che però viene ribaltata da Asuka nella Asuka Lock! Sasha in difficoltà! sembra non farcela! Eh si, Sasha Banks alla fine cede! Vince Asuka ma che bellissimo match delle due!

Vincitrice: Asuka

I The Bar sono già sul ring che aspettano i loro avversari di stasera: Titus O’Neil e Apollo Crews, che stasera avranno una chance per i titoli di coppia!

RAW TAG TEAM CHAMPIONSHIP MATCH

Apollo Crews e Titus O’Neil vs Sheamus e Cesaro

Apollo e Sheamus partono sul ring, con il primo che tenta subito due Roll Up, mandando in crisi Sheamus, che pare ancora provato dal record negativo messo alla Rumble per essersi fatto eliminare dopo pochi secondi da Heat Slater. Cesaro però lo rincuora e allora i due possono ripartire ma Apollo rifila un dropkick a Sheamus e cambia per Titus.
Titus attacca Sheamus e lo colpisce con un Uppercut e pare essere in controllo fino almeno a che Sheamus e Cesaro non cambiano in modo lesto e fortutito e Titus non pare essersi accorto che è Cesaro l’uomo regolare nel quadrato e viene colto alla sprovvista da un braccio teso. I due continuano a infierire su Apollo che perè reagisce e colpisce Cesaro con un braccio teso, cambiando per Apollo che entra e fa piazza pulita con un crossbody dal paletto, prova poi il lion sault ma Sheamus evita una prima volta, non una seconda. Apollo prova il conteggio ma solo 2 grazie all’intervento di Cesaro. Titus intanto viene messo fuori gioco e Sheamus e Cesaro allora prendono in consegna Apollo e dopo una mossa di coppia chiudono la contesa col conto di 3.

Vincitori e ancora campioni: Sheamus e Cesaro

È tempo dunque di Main Event e il Balor Club al completo, Prima Anderson e Gallows, poi Finn Balor, fanno il loro ingresso nel ring acclamati dal pubblico. Subito dopo entra Cena, che invece riceve il solito ingrato benvenuto.

John Cena vs. Finn Balor

I due partono con diverse serie di prese e poi con Cena che tenta un armbar su Balor che però si libera poco dopo e prova un veloce roll up, trovando il solo conto di 2. I due ci provano allora con una prova di forza e tra i due, il netto vincitore sembra Cena che poi solleva Balor in una powerslam e prova il conteggio: 2.
Cena allora lancia Finn contro il paletto che finalmente ha una reazione e colpisce Cena con un double stomp. Cena però ha un ritorno, colpisce Balor con un braccio teso e lo sistema a centro ring. Cena prova allora la five knukle shuffle ma Balor la evita all’ultimo minuto e prova lo schienamento ottenendo uno scontato 2. Cena prova allora la F. U. ma Balor reagisce con un pelè kick ma non basta, Cena lo colpisce prima con il braccio teso e poi con la sua FU! 1..2..no! Balor è ancora nel match! Cena allora va dal paletto ma viene raggiunto da Balor e colpito da un suo dropkick nell’angolo. Balor va allora dal paletto e prova la coup de grace ma Cena si scansa e prova la STF con Balor che a fatica riesce però ad arrivare alle corde. Finn allora colpisce Cena e prova ad andare dal paletto per la coup de grace. Cena però è veloce, lo raggiunge e lo carica in spalla: FU dal paletto e 1..2..3! Cena vince e si qualifica per l’elimination Chamber!

Vincitore: John Cena

Un’altra puntata di raw passa definitivamente agli archivi e ci prepara o quanto meno ci introduce in quella che sembra essere un’entusiasmante Road to Wrestlemania! Noi ci lasciamo qui e ci diamo appuntamento a lunedì prossimo con la prossima puntata, sempre con me, sempre con Spazio Wrestling! Buon proseguimento di settimana! Bye!