AEW: Analisi completa di Fyter Fest 2019

Ciao amici di Spazio Wrestling, io sono Nicola Morisco e quest’oggi vi fornirò la mia analisi su Fyter Fest, il secondo evento della AEW andato in onda la scorsa notte. Analizzeremo, appunto, tutti i match a cui abbiamo assistito, fino a dare un voto. Non perdiamoci in chiacchiere e andiamo a scoprire cosa ci ha offerto la AEW in occasione di Fyter Fest:

Best Friends vs. SoCal Uncensored vs. Private Party

Analisi: Il primo match della serata, svoltosi nel KickOff, ha visto i Best Friends sconfiggere i SoCal Uncensored e i Private Party, in un Triple Threat Tag Team match. Seppur non abbiano vinto, i protagonisti indiscussi sono stati i due del Private Party, si sono fatti subito notare dai fan e hanno fornito una prestazione eccellente. Ottimo lavoro anche dei SCU, i quali si erano già messi in mostra a Double or Nothing e ieri a Fyter Fest si sono confermati nuovamente. Interessante, alla fine, ciò che hanno fatto vedere i Best Friends, che si sono assicurati una vittoria importante sopratutto per consolidare il loro status. Insomma, i tre Team hanno trovato la giusta alchimia fra di loro e hanno messo su una contesa davvero bella. Bravi.

Voto: 7+

Allie vs. Leva Bates

Analisi: Questo incontro non era stato annunciato, ma si è svolto durante il KickOff Show. Allie ha fatto il suo debutto in AEW, sconfiggendo Leva Bates e dirigendosi nel migliore dei modi verso il match che avrà a Fight For The Fallen con Brandi Rhodes. Sul match c’è poco da dire, nulla di che, tutto era improntato su Allie.

Voto: 5.5

Hardcore match: Michael Nakazawa vs. Alex Jebailey

Analisi: Ultimo capitolo del KickOff è stato l’Hardcore match fra Alex Jebailey e Michael Nakazawa, con quest’ultimo che ha vinto per via di un Roll-Up. La stipulazione dell’incontro ha aiutato molto i due atleti, specialmente Jebailey, a regalarci delle emozioni e anche un po’ di comedy. Mi aspettavo qualcosa di divertente alla fine e così è stato. Interessante, o meglio giusta, la mossa della AEW di dare la vittoria a Nakazawa, chissà che il futuro non gli preservi qualcosa di importante.

Voto: 7

Christopher Daniels vs. Cima

Analisi: Il Main Show si è aperto con una sfida molto interessante, quella fra Christopher Daniels e Cima. I due avevano avuto delle scintille già a Double or Nothing nel Six Man Tag Team match, vinto dalla squadra capitanata da Daniels (i SoCal Uncensored). A Fyter Fest, però, è stato Cima ad ottenere un’importante vittoria, specialmente in vista del match che avrà a Fight For The Fallen contro Kenny Omega. Tornando all’incontro, devo dire che è stato molto equilibrato: i due sono partiti alla pari, poi è stato Daniels a prendere in mano il controllo e successivamente Cima ha reagito, fino ad arrivare ad una serie di botta e risposta, conclusosi con la vittoria del giapponese. In sintesi, è stato un match molto tecnico, ma che a mio parere supera assolutamente la sufficienza.

Voto: 6.5

Riho vs. Yuka Sakazaki vs. Nyla Rose

Analisi: Non avevo grandi aspettative per questo match, ma alla fine le tre ragazze mi hanno particolarmente sorpreso. Nyla Rose si è messa in mostra, sfornando una grandissima prestazione e spero che la AEW abbia dei piani importanti futuri per lei. Le due atlete giapponese, invece, mi avevano lasciato una buona impressione già a Double or Nothing e ieri, beh, devo dire che hanno fatto la stessa cosa. Alchimia perfetta tra le tre, forse ci sono stati alcuni botch, ma che alla fine si possono anche tralasciare dalla valutazione finale. Complimenti alle ragazze.

Voto: 7+

MJF vs. Jungle Boy vs. Jimmy Havoc vs. Hangman Adam Page

Analisi: Il Fatal 4-Way match mi suscitava molto interesse, speravo in una contesa molto bella, ma devo dire che non hanno rispettato le mie aspettative. I quattro atleti hanno fatto vedere sicuramente qualcosa di interessante, ma alla fine hanno fatto quello che potremmo definire il compitino. Promuovo Jungle Boy (migliore di tutti) e Hangman Page, ma boccio Jimmy Havoc e MJF. Quest’ultimo dimostra di avere delle ottime capacità al microfono, ma forse sul ring ha ancora parecchio da lavorare.

Voto: 6

Cody vs. Darby Allin

Analisi: Altro incontro che alla vigilia mi interessava molto e devo dire che, comunque, sia Cody che Darby Allin hanno messo su una contesa abbastanza godibile. Il match è partito in maniera lenta, con Cody in netto predominio. Poi, però, Allin ha reagito bene, facendo un volo brutale e andando a sbattere di schiena contro l’apron ring. Non sapevo che ci fosse questa stipulazione speciale, alla fine comunque la sfida è terminata in pareggio. In questo modo, la AEW ha protetto Darby Allin e credo che abbia fatto la cosa più giusta. Dopo il match, però, ecco che si presenta Shawn Spears, il quale abbatte Cody con una sedia e gli fa perdere molto sangue. Adesso ci sarà sicuramente il match fra i due, probabilmente ad All Out. Tutto molto interessante, bravi.

Voto: 7

The Elite (Kenny Omega & The Young Bucks) vs. Lucha Bros & Laredo Kid

Analisi: Cosa volete che vi dica su questo match? Kenny Omega, gli Young Bucks, i Lucha Bros e Laredo Kid mi hanno fatto saltare dalla sedia ad ogni manovra che facevano durante il match. Non vedevo un Six Man Tag Team match così speciale da tanto tempo. La vittoria dell’Elite credo sia stata data sopratutto per Omega, reduce da una sconfitta pesante a Double or Nothing con Chris Jericho. C’è davvero poco da aggiungere, chapeau a tutti e sei i ragazzi che a mio parere hanno disputato il miglior match della serata.

Voto: 9

Non-Sanctioned match: Jon Moxley vs. Joey Janela

Analisi: Ed eccoci arrivati al Main Event, o meglio al primo match ufficiale in AEW di Jon Moxley. È stato, anch’esso, un match strepitoso: la stipulazione speciale ha aiutato di gran lunga i due atleti e poi lo sappiamo, Moxley in queste tipologie di match fa sempre godere i fan. Tavoli, tavoli con fili spinati, scale, mazze da kendo, sedie e chiodi. Beh, tutti questi strumenti parlano chiaro. C’è stata una violenza davvero estrema. E poi Moxley che atterra Janela a piedi nudi sui chiodi, wow! Un match all’altezza di essere il Main Event: non è il miglior match di Fyter Fest, ma davvero di pochissimo. Complimenti!

Voto: 9

Questa, dunque, è stata la mia analisi di Fyter Fest 2019. Nei commenti fatemi sapere cosa ne pensate e sopratutto se siete d’accordo con me. Io vi do appuntamento alla prossima, sempre e solo qui, su Spazio Wrestling. Ciaooo!

Un pensiero riguardo “AEW: Analisi completa di Fyter Fest 2019

  • 30 Giugno 2019 in 22:07
    Permalink

    Pensi di essere stato imparziale? Perchè ho visto dei voti troppo alti, come il main event. Da 9? Eccessivo.

Lascia un commento

1
Aggiungi il numero di telefono di Spazio Wrestling 3921662421 per ricevere tutte le notizie su Whatsapp
Powered by