AEW: Matt Hardy a ruota libera su AEW, leggende e sul suo futuro


In un’intervista con EssentiallySports, alla star della AEW Matt Hardy è stato chiesto un parere sul duo composto da Darby Allin e Sting.

Sono un grande fan di Sting e di tutto ciò che ha fatto finora“, ha detto Hardy. “Sting è una leggenda, sono molto felice che abbia ottenuto questo ruolo,  perché è davvero il migliore di sempre. Si sente sempre parlare di lui come di un uomo eccezionale, un ragazzo eccezionale”.

Penso che abbia aiutato tantissimo Darby Allin, ed in realtà si sono aiutati a vicenda. L’entusiasmo giovanile di Darby ha aiutato anche Sting. E li adoro come squadra, penso che sia molto divertente. Se un giorno in futuro gli Hardy Boys si riformassero in AEW, mi piacerebbe vedere gli Hardy Boys contro Darby Allin e Sting”.

La AEW è diventata un luogo dove militano molti lottatori leggendari, con star del passato come Jake Roberts, Arn Anderson, Tully Blanchard. Matt Hardy crede che questa sia una cosa grandiosa nel complesso, in quanto consente ai più esperti di trasmettere la conoscenza ai talenti più giovani.

Non solo i fan si divertono a rivedere le grandi leggende, ma queste possono trasmettere le loro conoscenze ai giovani. Come è accaduto a me lavorando con i Private Party o lavorando con Butcher e Blade, dando loro consigli per aiutarli a migliorarsi”.

Riconoscendo che la sua carriera è agli sgoccioli, Matt Hardy ha rivelato che sarebbe aperto all’idea di lavorare come produttore per la AEW una volta che i suoi giorni sul ring saranno finiti. Per ora, vuole continuare a lottare il più a lungo possibile.

Quando la mia carriera sul ring sarà finita mi vedrei sicuramente come un produttore o qualcuno coinvolto nel processo creativo. In fin dei conti, il wrestling professionistico è la mia passione. Voglio lottare sul ring il più a lungo possibile, finché il mio corpo può permettermelo fisicamente. Ma una volta ritirato potró ancora contribuire come produttore”.

FONTE: WRESTLINGINC.COM