Brand War: Wrestling Matter #40

Benvenuti cari lettori di Brand War! Questa settimana avremo il Raw post elimination chamber, mentre smackdown continuerà ad avvicinarsi a fastlane. Chi tra i due show offrirà il lottato migliore? Scopriamolo!

RAW

ASUKA, BAYLEY E SASHA BANKS VS NIA JAX, ALEXA BLISS E MICKIE JAMES

RIASSUNTO: Cominciano Mickie contro Bayley con la Hugger leggermente in vantaggio dopo un buon colpo assestato con l’ausilio del paletto, tuttavia dopo poco c’è una reazione della James che colpisce Bayley con un crossbody. Mickie cambia poi con Nia che entra e comincia a far valere la sua stazza con una testata ed un braccio teso. Successivamente la Jax cambia per Alexa Bliss che però si fa anticipare e viene lanciata contro il paletto avversario. Sasha allora di prepotenza ottiene il cambio da Bayley, che pare non gradire molto. I problemi tra le due non sembrano voler cessare. Sasha colpisce con un double nese Alexa e prova un conteggio per roll up che però arriva appena a 2. Intanto Sasha pare in controllo e mentre Alexa e Mickie sono a bordoring le colpisce con un double dropkick, finendo tuttavia nelle grinfie di Nia Jax che la travolge con un violento braccio teso. Torniamo dopo il break e ora Alexa sul ring è in controllo su Sasha Banks. La campionessa cambia prima con Nia e poi con Mickie che colpiscono entrambe la Banks che ora sembra in difficoltà. Sasha allora con un ultimo sforzo riesce ad allontanarsi ed arrivare al paletto cercando il cambio per Bayley che però all’improvviso tira indietro il braccio e scende dal ring, girando le spalle alla sua partner. Mickie James allora va per attaccare ma viene anticipata e finalmente la Banks cambia per Asuka che entra e comincia a colpire in preda alla furia Mickie James a centro ring, lanciandosi in tempo per intercettare Nia Jax che stava entrando e respingerla fuori dal ring e chiudendo nella sua armbar Micki James che dopo poco è costretta alla resa dando la vittoria alle avversarie.

ANALISI: contesa solida, seppur non molto spettacolare. La doppia ginocchiata con slancio sulle corde di Sasha e la arm bar-knee bar di Asuka sono le mosse migliori.

VOTO: 6,5

SETH ROLLINS VS THE MIZ

RIASSUNTO: I due partono con un clinch, ma Miz dà una spallata a Rollins gonfiando i muscoli. Rollins reagisce allora con dei calci e Miz si rifugia tra le corde. Rollins solleva allora Miz e lo colpisce con una doppia ginocchiata per poi scaraventarlo fuori dal ring con un braccio teso. Rollins allora prova il suicide dive ma il Miztourage difende il proprio capo, spostandolo preventivamente. Rollins allora desiste, scende e intima al Miztourage di andarsene. Miz prova allora a caricare di sorpresa ma Rollins è lesto e Miz si schianta contro le gradinate. Rollins manda sul ring il suo avversario, ma viene distratto alla fine da Bo Dallas grazie alla quale The Miz colpisce con un pugno l’avversario e prova un roll up che però non va oltre il conto di 2. Rollins prova allora a caricare, ma Miz non solo lo evita ma lo alza anche e lo fa finire oltre la terza corda fuori dal ring. Rollins risale però sul ring e dopo aver evitato qualche colpo vola con un elbow dal paletto e poi colpisce Miz con un back buster provando il conteggio e trovando il solo conto di 2. Miz allora si riprende e lancia contro le corde il suo avversario, trovando una facebuster e provando il conteggio, ottenendo però solo il conto di 2. Rollins allora veloce fa cadere male sulle corde Miz dal paletto, lo risistema e prova il suplex. Miz prima resiste poi viene colpito da una testata e cade nel doppio suplex di Rollins che poi prova il conteggio e trova un quasi conto di 3 con The Miz che si salva davvero all’ultimo! Axel allora interviene e Rollins non ci pensa due volte e colpisce i due lacchè con un suicide dive, poi risale sul ring, manda fuori anche Miz con un braccio e teso e vola per la seconda suicide dive! Miz viene riportato sul ring e colpito con una ginocchiata e sistemato a centro ring. Rollins va dalla terza corda e frog splash! 1..2..3! Rollins vince!

ANALISI: buonissimo incontro, con anche le interferenze del miztourage ben gestite. Rollins mattatore con il superplex seguito dal falcon arrow, il suicide dive su tutti i nemici e il frog splash decisivo.

VOTO: 7

THE MIZ VS FINN BALOR

RIASSUNTO: dopo l’assalto iniziale del miztourage, Balor è ancora dolorante a inizio match e infatti Miz prova in tutti i modi a conteggiarlo quasi subito, raggiungendo un massimo conteggio di 2. Miz continua allora con colpi veloci e intensi quali calci e pugni e provando il conteggio continuamente, non trovando però mai quello giusto. Balor ha una timida reazione poco dopo fuori dal ring e riesce a far impattare Miz contro i gradoni, guadagnando tempo. I due si danno battaglia per un po’ con The Miz che prova in tutti i modi una chiusura rapida ma non trovandola mai. Balor allora recupera energie e comincia a svegliarsi dal torpore, mettendo in difficoltà The Miz colpendolo con due dropkick e poi con qualche violenta chop. Miz allora ha un ritorno e colpisce l’avversario con uno spezzaschiena, provando ancora il conteggio e trovando soltanto un conto di 2! Miz prova ad andare via dal ring, ma Balor è lesto e con un dropkick lo manda contro le barricate. Finn manda sul ring quindi Miz, lo manda all’angolo con un dropkick, va dal paletto e connette la coup de grace, che gli permette lo schienamento finale.

ANALISI: buon match, anche se la stanchezza di Miz è stato un fattore e pure la prestazione di Balor non è stata al livello di quella di Rollins. Il running knee del magnifico è la mossa migliore della contesa.

VOTO: 6,5

THE BAR VS TITUS WORLD WIDE (2 out of 3 fall)

RIASSUNTO: Incredibile tattica di Sheamus e Cesaro con lo svizzero che finge un attacco a Titus ma in realtà lo distrae solo e Sheamus che connette il brogUe kick e chiude dopo pochi secondo su Titus: 1-0!
I The Bar festeggiano la loro marachella mentre Apollo solleva e consola il suo amico e gli dà il cambio per cominciare subito e provare a recuperare. Apollo prova da subito ad imbrogliare il suo avversario con una serie di roll up che però non trovano più che un conto di 2. Successivamente Cesaro cambia per Sheamus che però si becca un dropkick da Apollo. Crews cambia per Titus che entra e nervoso e colpisce Sheamus con una spallata e poi con due violente chop, cambia per Apollo che connette un moonsault che non trova la chiusura però. Apollo intanto getta i suoi avversari fuori dal ring e gli salta addosso dalla terza corda stendendoli. Apollo e Titus sembrano in un buon momento ma poco dopo però il feeling tra Cesaro e Sheamus fa la differenza e i due vengono imbrigliati nelle mosse degli avversari, fino a finire vittima di una mossa in tag che gli vale il 2-0 e la fine delle speranze di Titus e Apollo.

ANALISI: match abbastanza breve, considerando la stipulazione, però molto godibile. Il gorilla press slam e gli standing moonsault di Apollo sono gli highlight della contesa.

VOTO: 7

ELIAS VS BRAUN STROWMAN

RIASSUNTO: Strowman è decisamente distruttivo fin dalle prime battute e infatti lancia Elias a destra e sinistra nel ring. Elias tenta qualche fuga e qualche contromossa ma alla fine pare avere sempre la peggio, fino a che prova a scappare sotto il ring, ma viene trattenuto per una gamba da Strowman. Dopo un tira e molla, Elias esce fuori e con una mossa a sorpresa colpisce Strowman con l’estintore, aprendoglielo negli occhi, facendo scattare la squalifica.

ANALISI: contesa abbastanza noiosa e, paradossalmente, salvata dal finale sporco. Eccessiva la differenza di status tra i due per creare un match credibile.

VOTO: 5

MEDIA VOTI COMPLESSIVA: 6,5

RIFLESSIONI: puntata positiva, pur senza picchi. Miz show stealer con due incontri, entrambi buoni.

Raw se l’è cavata, ma non ha brillato. Smackdown saprà superarlo? La parola al ring!

SMACKDOWN

BARON CORBIN VS SAMI ZAYN

RIASSUNTO: Clinch vinto da Corbin e sami fugge fuori ring. Rientra con una capriola oltre il rivale, ma si prende una spallata. Scivola di nuovo all’esterno e sfrutta il vantaggio di posizione. Colpisce corbin e lo schianta di faccia sul tavolo di commento. Poi sul tenditore dall’apron, ma un tentativo di salto viene murato dal lone wolf con un pugno. Corbin sbatte l’avversario sulle barricate, ma poi viene catapultato oltre di esse con un back body drop. Shane e Bryan sono nell’ufficio a guardare il match e il commissioner chiede spiegazioni sulla presenza di Owens al commento e il GM replica che sta facendo un ottimo lavoro. Intanto sul ring Zayn è in controllo con una headlock, ma corbin si libera. Cerca una spallata all’angolo, però zayn si sposta e lui impatta sul paletto. Volo dalle corde di Sami, preso al collo e chokeslam backbreaker, poi clothesline con rientro sul ring. Corbin a valanga, ma sami abbassa la terza corda e lo fa franare fuori ring. Crossbody, ma corbin lo prende al volo e lo schianta sul tavolo di commento, per poi provocare Owens. Si torna sul ring e Zayn lo sorprende con una ddt con camminata sulle corde. Intanto arriva ziggler e colpisce a sorpresa Owens con un superkick alla nuca. Zayn si distrae e subisce la end of days che risulta decisiva.

ANALISI: contesa solida, però i due sembrano poco affini sul lottato. La ddt con camminata sulle corde è l’highlight dell’incontro.

VOTO: 6,5

NAOMI VS RUBY RIOTT

RIASSUNTO: subito provocazione di Ruby e allora le due si riempiono di pugni. Strusciata di sedere all’angolo e poi ceffone in scivolata di naomi. Riott fuori ring e le due fazioni arrivano faccia a faccia. Si torna sul ring e ruby sgambetta naomi alle corde mentre tenta un beatiful disaster e poi applica una presa di sottomissione. Tenta poi un back drop, ma naomi le scivola alle spalle. Le due evitano un paio di calci, poi si abbattono con un doppio enziguri. Calci a mitragliatrice di Naomi e dropkick. Roaring elbow e beautiful disaster! Irish whip e tentata rear view, ma ruby si aggancia alle corde. Colpo alla nuca e poi superkick basso. Naomi con un enziguri difensivo dall’apron, prova un volo dal paletto, ma ruby evita. Non il calcio di tacco che va a segno. Bulldog al tenditore respinto e riott kick connesso. 1, 2 e 3.

ANALISI: buon incontro, anche se il finale è un po’ anticlimatico. Il beautiful disaster di Naomi è la mossa migliore della contesa.

VOTO: 6,5

AIDEN ENGLISH VS SHINSUKE NAKAMURA

RIASSUNTO: scambio di prese tra i due, poi shoulder block di English. Il cantante si inchina al pubblico e si becca un enziguri da terra. Provocazioni di Nakamura, in cui Aiden casca, e ginocchiata all’addome, seguita da un knee drop. English si rifugia fuori ring da Rusev, ma nakamura lo riprende e rigetta sul ring. L’arbitro si fa distrarre dal drama king e rusev colpisce a tradimento il nipponico con un enziguri. English schianta nakamura al paletto e poi connette la sua spinebuster. Cerca una valanga, però shinsuke lo carica sul paletto e va di ginocchiata ascensionale, no, evitata! Crossbody di english, che però poi si becca un calcio in corsa. Striking di nakamura, enziguri, good vibrations, ginocchiata ascensionale e infine kinshasa! Combo devastante e vincente di Nakamura.

ANALISI: incontro veloce, senza momenti morti, e quindi godibile nonostante la breve durata.

VOTO: 6

JOHN CENA VS AJ STYLES

RIASSUNTO: clinch e poi scambio di prese statiche. Valanga di styles murata e tornado ddt dalle corde. Protobomb e five knuckle shuffle. Tentativo di AA ma styles si aggancia alle corde, scivola giù e connette con la ushigarashi. Styles clash, no! Rocket launcher e subito dopo stunner modificata! Cena carica AJ sulla seconda corda per una super AA, ma il campione scivola via e va a segno con una spin out powerbomb. Caricamento in electric chair e face slam di Cena, poi tremenda clothesline in ricorsa. Ci riprova, ma viene preso con un enziguri. Nella pubblicità vengono connesse sia la styles clash che la AA, ma non risultano decisive. Springboard moonsault a vuoto di styles e code red di Cena, seguita dalla stf! AJ ribalta in roll up e quasi ottiene il tre! Valanga al paletto a vuoto di Cena e phenomenal forearm a segno! Solo conto di due! 450 dal paletto, murata con le ginocchia da Cena! AA connessa! Ma John in capriola si ricarica subito styles. AJ si attacca alle corde e riesce a fuggire fuori ring. Cena prova a placcarlo, ma il campione lo evita con un side step e lo fa schiantare sui gradoni. AJ interrompe il conteggio risalendo sul ring, ma poi viene sorpreso da Cena che effettua la AA sul tavolo che va in frantumi! Styles riesce a rientrare all’ultimo sul ring, evita una AA e applica la calf crusher! Cena si libera di potenza e connette la AA! 1, 2 e 3!

ANALISI: ogni volta che questi due lottano, lo spettacolo è garantito. Questo match in ppv non avrebbe sfigurato. Tante belle mosse e scambi e un finale coinvolgente. Le manovre migliori sono la code red e la AA sul tavolo di Cena.

VOTO: 8

MEDIA VOTI COMPLESSIVA: 6,5

RIFLESSIONI: buona puntata, trainata da uno spettacolare main event.

PEGGIOR MATCH DELLA SETTIMANA: Braun Strowman vs Elias. Strowman non può distruggere 5 uomini la sera prima e poi faticare con Elias, poco credibile.

MIGLIOR MATCH DELLA SETTIMANA: John Cena vs AJ Styles. Oro colato per una puntata settimanale. Tante belle mosse e un finale ben congegnato.

CONCLUSIONI: Smackdown batte Raw, soprattutto grazie al suo main event. Comunque entrambi gli show sono stati buoni e questo è ciò che conta di più.

E anche per oggi abbiamo finito! Fatemi sapere le vostre opinioni nei commenti. Il vostro Matteo Traversa vi saluta e vi dà appuntamento a tra sette giorni!