Cody Rhodes parla del suo futuro e di suo padre

Cody Rhodes può anche aver perso il cognome da quando ha lasciato la WWE ma questo non l’ha fermato. Dal suo abbandono dalla compagnia di Stamford Cody ha viaggiato nel mondo guadagnandosi fan e fortificando se stesso come uno dei volti di punta nelle federazioni indipendenti di wrestling. L’american Nightmare recentemente ha parlato a USA Today Sports dove ha discusso su temi importanti, tra cui il fatto che grazie a suo padre (Dusty Rhodes) è riuscito a realizzare il suo sogno di diventare lottatore. Ecco le sue parole:

“Io non sono mai a casa ma ho detto che se mi lamento intendo scacciare il mio sedere da qui perché questo è ciò che ho chiesto. Voglio essere l’evento principale di questa notte a Barnesville e voglio sapere che io posso esserlo. Devo saperlo!”

Poi ha aggiunto:

“Penso che la cosa più grande che ho ottenuto al di fuori di questo contesto è l’aver imparato quanto io voglia essere come mio padre. Per tanto tempo ho provato a non esserlo perché ciò non fa vendere i biglietti e non aiuta essere una copia o una parodia di qualcuno.”

Cody ha detto anche che ora è in controllo del suo destino più che mai e sta cercando di ripercorrere le orme del padre. Ecco un altro estratto:

“Da quando è morto, sono in controllo di quello che faccio e sono il capo di me stesso. E’ in questo momento che ho capito che gli assomigliavo più di quanto credessi. E’ stato divertente quando l’ho capito. Dusty è sempre stato il capo di se stesso, anche quando indossava il costume a pois. E’ bello riuscire a sentirlo vicino a me in questo modo.”




Lascia un commento