Eric Bischoff rivela perché non provò a portare Undertaker e Shawn Michaels in WCW

All’emergere della concorrenza tra WWE e AEW, Eric Bischoff, direttore esecutivo di Smackdown, ha parlato della Monday Night War, la battaglia di ascolti che prese piede negli anni ’90. In quel tempo tanti lottatori saltavano da una federazione all’altra, ma gli unici talenti di rilievo che rimasero sempre in WWE furono Shawn Michaels e The Undertaker.

Nel suo podcast “83 weeks” Bischoff ha parlato del perché il Dedman e HBK non passarono mai in WCW:

“Non ho mai avuto conversazioni con nessuno di loro, e ciò è molto interessante. Sapevo la storia di Shawn, la sua reputazione, e credo che lui stesso ammetterebbe che non era la persona più facile del mondo con cui fare affari in quel periodo ed io lo sapevo benissimo. Non ne avevo bisogno, avevamo già dei top talent nel ’97 – ’98, quindi non avevamo bisogno di gente al livello di Shawn, soprattutto con l’imminente arrivo di Bret Hart.”

“Di Undertaker, sapevo ed ho sempre rispettato il fatto che fosse molto fedele a Vince [McMahon], e quindi non ci sarebbero state possibilità di vederlo WCW.”

FONTE: SPORTSKEEDA.com

The following two tabs change content below.
Francesco Bacci

Francesco Bacci

Sono Francesco Bacci, ho 22 anni, nella vita studio storia e sono appassionato di wrestling dall'età di 7 anni. Per Spaziowrestling.it scrivo News e traduco articoli.