IL PROTAGONISTA #18: Chi è stata la Superstar migliore del mese di febbraio?

Bentornati amici e amiche di SpazioWrestling al secondo appuntamento dell’anno con IL PROTAGONISTA!
Nel primo editoriale del 2019 abbiamo giustamente consegnato la corona di migliore al vincitore del match più importante del mese, il Royal Rumble Match, nonché sfidante per il titolo Universale a Wrestlemania, il buon Seth Rollins. La nomina di questo febbraio invece mi colpisce particolarmente, perché è un nome che mai e poi mai avrei creduto di poter inserire tra i migliori di un determinato periodo. Curiosi?
Prima di svelare il nome, andiamo a ricapitolare un po’ questo mese: le ultime settimane in WWE non sono state esaltanti in termini di storyline (a parte gli ultimi episodi di Raw e SmackDown, davvero godibili), tanto è vero che i momenti in cui più il pubblico è stato coinvolto sono stati quelli in cui le nuove leve arrivate da NXT hanno fatto il loro debutto col botto. Aleisteir Black, Ricochet, Tommaso Ciampa Johnny Gargano hanno dominato nelle ultime due settimane, seppur siano stati accolti non abbastanza calorosamente da un pubblico che a quanto sembra non è abituato a vedere lo show giallo. La rivalità tra Becky Lynch, Charlotte e Ronda Rousey è andata avanti in maniera ottima, con la figlia di Ric Flair che ha sostituito Becky nel main event di Wrestlemania su gentile concessione di Vince McMahon, infiammando le proteste degli spettatori e ponendo le basi ad un Triple Threat Match gustosissimo per il 7 aprile.
C’è stato, però, un nome che è riuscito più di qualunque altro a far tremare le corde vocali dai fan,un nome che fino a poche settimane fa non avremmo mai associato a un match per il titolo massimo direttamente a Wrestlemania, cosa che invece bisognerà abituarsi a fare se le cose restano così: sto parlando, ovviamente, del nome che corrisponde anche al Protagonista di questo mese, sto parlando di Kofi Kingston.

Che dire? Sono sorpreso almeno quanto voi di quanto accaduto nelle ultime puntate di SmackDown e nel ppv del mese, Elimination Chamber. Qualcosa ai limiti dell’impronosticabile. Se a inizio febbraio vi avessi detto che Kofi sarebbe potuto essere lo sfidante di Daniel Bryan per il titolo WWE a Wrestlemania, quanti di voi mi avrebbedo dato del pazzo? Credo quasi tutti. Eppure potrebbe davvero accadere!
Ma andiamo con ordine: perché Kingston è l’atleta del mese nel mondo del wrestling WWE?

I motivi essenzialmente sono due: il lottato e il sostegno del pubblico.
All’inizio del mese di febbraio sono stati annunciati i partecipanti all’Elimination Chamber match che sarebbero andati a contendere il titolo al campione Bryan: Randy Orton, Samoa Joe, Aj Styles, Jeff Hardy e Mustafa Alì. Quest’ultimo, protagonista di un grande push, si è infortunato e ha lasciato vuoto il posto nella sua cella per il match titolato. La WWE ha allora deciso di inserire, a sorpresa, Kofi Kingston: dopo una prestazione eccellente nel gauntlet match andato in onda nella puntata di SmackDown di due settimane fa, in cui il membro dei New Day è riuscito ad eliminare il campione in carica, Jeff Hardy e Samoa Joe prima di doversi arrendere a Styles, il pubblico ha deciso di schierarsi completamente dalla sua parte in vista del pay-per-view.
E anche durante il match nella struttura diabolica dell’Elimination Chamber Kingston ha tirato fuori il meglio di se, offrendo un ottimo spettacolo e arrivando addirittura tra gli ultimi due prima di essere eliminato da Bryan, che ha così conservato il suo titolo.

A fronte dell’ottimo lottato mostrato e di altri fattori, Kofi Kingston è riuscito ad attrarre dalla sua parte le simpatie trasversali del pubblico. Da ormai tre settimane ogni volta che l’atleta fa il suo ingresso sul ring, l’intera arena lo accoglie acclamando a gran voce il suo nome, tanto da convincere la federazione ad offrire un match titolato, questa volta 1 vs 1, a Fastlane tra Daniel Bryan e Kofi Kingston. In questo modo si cercava di cavalcare l’onda della folla in delirio per Kofi. Eppure qualcuno ai piani alti deve aver avuto la vista lunga e deve aver pensato ad un modo per infiammare ancor di più gli animi già bollenti dei fan e di far scoppiare finalmente la KofiMania. E quale miglior modo c’è per spingere un face se non quello di sottoporlo a una grave ingiustizia?
Così nella scorsa puntata dello show blu abbiamo visto Vince McMahon fare il suo ingresso giusto prima che Kofi apponesse la sua firma al contratto che sanciva il suo incontro a Fastlane, dire al pubblico che lo spot riservato al loro beniamino non è ciò che di meglio c’è per il business e che lui avrebbe preferito un lottatore più meritevole come sfidante al titolo prestigioso: in tal maniera Kingston è stato sostituito dal rientrante Kevin Owens. 

Seppur palesemente ricalcata sulla faida tra Charlotte, Becky e Ronda, questa sostituzione improvvisa e inattesa è stata il colpo di genio della WWE: già da un po’ di giorni si parlava della volontà di proporre Daniel Bryan vs Kevin Owens come main event di SmackDown in vista di WrestleMania, eppure qualcosa stonava in tutto ciò, ovvero la possibilità non molto remota di poter vedere un Owens comunque heel affrontare un altro heel, rendendo la gestione della rivalità più complessa sotto un punto di vista narrativo. Perché dunque non sfruttare la KofiMania e accontentare i fan? Perché non concedere una ricompensa adeguata ad un lottatore che nonostante tutto òavora da ben 11 anni nella compagnia senza mai mezzo capriccio, mettendosi a disposizione per qualsiasi match?
Tutta questa costruzione ci porterà ad un match a WrestleMania tra Owens, Bryan e Kingston, con KO che dovrebbe essere il favorito secondo la mia opinione. Eppure non sottovaluto l’ipotesi di una WWE che sorprende tutti concedendo un titolo massimo al buon Kofi. Di sicuro con l’inserimento del membro dei New Day, il match di per il titolo WWE nell’evento più importante dell’anno non è scontato e risulta molto più interessante.

Per questi motivi mi sono sentito di dare il titolo di migliore del mese a Kofi Kingston. Prima di chiudere però vorrei aggiungere una piccola cosa. Mi dispiace molto, per un certo verso, che Kofi stia beneficiando di questa occasione, perché probabilmente se tutto fosse andato per il verso giusto questo spot sarebbe toccato a Mustafa Alì, in linea con il push consistente che stava ricevendo. Peccato, avrei trovato più coerente questo scenario, non me ne vogliano i fan di Kingston.
Detto ciò, auguro a tutti un buon fine settimana, IL PROTAGONISTA ritorna sempre qui tra un mese, non mancate e fatemi sapere nei commenti se siete d’accordo con me o chi altro avreste scelto come migliore.

The following two tabs change content below.
Francesco D'Agostino
Sono nato a Cassino, il 2 giugno 1997. Seguo la WWE con assiduità dal 2010 e i miei wrestler preferiti sono: CM Punk, Seth Rollins e Sasha Banks. Studio giurisprudenza e sono anche un appassionato di videogiochi, libri e fumetti.