Report: AEW Dynamite 20-05-2020

Buonasera amici di SpazioWrestling, sono Fabio Theodule e per questa sera vi accompagnerò nella diretta di AEW Dynamite, ultima puntata prima dell’attesissimo pay-per-view Double or NothingIl grande Main Event di questa sera è Sammy Guevara contro Matt Hardy, ma anche la card della serata sembra essere molto interessante. 

 

I primi atleti ad arrivare sono i componenti dell’Inner Circle, i quali bullizzano il povero intervistatore. Sembra che abbiano delle sorprese. Soprattutto contro Matt Hardy. 

Single Match: 10 vs Jon Moxley 

Brodie Lee prende il microfono “prendete un attimo del vostro tempo spettatori di casa. Così saremo faccia a faccia per un attimo. 10, vorrei che ti inginocchiassi. So che ci potrebbe essere qualcosa di strano, dato che sono una star in forma, al top della condizione. Però io non posso essere come voi, anche se non sono un Dio, ma un umano. La differenza tra il Dark Order di prima e di adesso è che io l’ho portato ad un altro livello, ad un’élite, tutto ciò che ispira quest’uomo ispira me, e a Double or Nothing devo vincere, soprattutto per ringraziare quest’uomo. 10, adesso devi splendere, è il tuo momento. Alzati e vai a picchiare e far del male a Jon Moxley per me.” 

Moxley inizia subito con un running knee e una chop all’angolo, seguiti da un suplex che fa accasciare subito 10 all’angolo. L’atleta di scatena contro l’avversario mascherato con dei calci, andando vicino alla squalifica. Mentre Moxley litiga con l’arbitro, 10 si porta in piedi e attacca alle spalle il campione AEW, facendolo andare sull’apron e colpendolo con un calcio. All’esterno, 10 lancia contro le barricate e contro l’arpon il campione, continuando poi le sue azioni. Dentro il ring il campione continua il suo momento di difficoltà, venendo ripetutamente steso dal proprio sfidante. Piccola reazione del campione AEW interrotta da una violenta spinebuster. Una volta in piedi, Moxley riesce a colpire 10 e a finirlo con una ddt, seguita da una violenta piledrive e, infine, la sua Paradigm Shift. Nonostante la difficoltà, il campione porta a casa una buona vittoria. 

Vincitore via pin: Jon Moxley 

Dopo il suono della campanella, Moxley prende due sedie e il microfono. Moxley toglie la protezione al gomito di 10, poi inserisce il braccio nella sedia e parla “Adesso non so la strategia tra il furto di Brodie Lee e le sue parole, forse sta cercando di innervosirmi. Io non verrò a cercarti, ma ti do 10 secondi per venire qui e rimediare ai tuoi errori, o spezzerò il braccio di 10.” 

Brodie Lee compare nel titantron “Ascolta, Mr Moxley. Domenica saremo solo io e te. Tu hai fatto diventare tutto personale, però tutti dobbiamo fare sacrifici. Quindi, per stasera, io devo andarmene” 

Dopo le parole di Brodie Lee, Moxley non ci pensa due volte e spezza il braccio del suo sfidante. 

Single Match: MJF con Wardlow vs “Mr. Fun Size” Marko Stunt 

Tutto il “pubblico” è per il piccolo Marko Stunt, ma la differenza fisica è evidentissima. Stunt cerca di sollevare MJF senza risultato, quindi MJF lo prende e lo scaraventa al suolo. Marko Stunt colpisce con dei flebili pungi il suo avversario e poi viene intrappolato in un bear hug. Marko Stunt tenta delle azioni aeree ma viene subito preso e lanciato via con un suplex, poi MJF continua le sue azioni bullizzanti facendo autopicchiare il suo avversario: MJF prende la mano di Marko Stunt e lo fa schiaffeggiare. Marko tenta di tirare una chop e un calcio, l’affronto viene ripagato con una clothesline e una serie di pugni al terreno. Piove anche sul bagnato, dato che, quando l’arbitro è distratto, il manager di MJF picchia Stunt. MJF continua il suo massacro prendendo per i capelli l’avversario e lanciandolo dall’altra parte del ring. Marko riesce a reagire andando sulla terza corda e lanciando, con un huracanrana, MJF contro il paletto. Il piccolo Stunt continua la sua reazione con una serie di dropkick e facendo anche cadere all’esterno l’avversario, per poi farlo cadere sui gradoni, buona prova di intelligenza. “Mr Fun Size” sbaglia il suicide drive e viene colpito con un pungo. All’interno del ring MJF si diletta con uno shoulder break e poi fa cedere l’avversario con l’arm bar. 

Vincitore via sottomissione: MJF 

Marko, hai sorpreso tutti! Sei durato più del previsto, quindi dovrei farti un regalo e farti baciare una delle mie rats a Jacksonville. Però ci ho pensato, e nessuno bacerebbe mai le tue labbra. Per questo ti farò baciare un’altra cosa, il ring.” e lo colpisce con un pugno. A difesa di Marko Stunt arrivano Jungle Boy e Luchasaurus che fanno scappare MJF e il suo manager. 

Jake Roberts vs Arn Anderson 

I due coach di Cody e Lance Archer sono faccia a faccia, a un metro di distanza, per parlare del match valido per il titolo TNT. 

I due parlano dei propri assistiti, entrambi dicono che vogliono vincere per vari motivi, mettendo anche in mezzo i loro screzi del passato e i loro vecchi incontri. 

I due continuano parlando decoro e anche della presenza di Mike Tyson, dicendo che Archer non avrebbe problemi nel dare il primo colpo. Cody vuole vincere il titolo, non solo perché è il figlio di Dusty Rhodes e fratello di Dustin Rhodes, ma anche perché è uno dei pilastri della compagnia e merita tutto questo. Poi, Anderson ricorda anche gli incontri in cui ha “rotto il culo” a Roberts. Di tutta risposta, Roberts lancia via il tavolo e si prepara a picchiare il suo vecchio avversario, ma arrivano gli arbitri a dividere i due. 

Due piccoli promo: 

  • Nel primo, Darby Allin gioca a poker e tutti gli altri partecipanti indossano la maschera dei contendenti al Casino Ladder Match di domenica. Le immagini si intrinsecano con Allin che sale alla scala, una volta in cima dice “All In”. La scala e le carte prendono fuoco. 
  • Nel secondo vediamo PAC insulta Cassidy e dice a Fenix di spaccare il culo al suo avversario 

Single Match: Orange Cassidy vs Fenix 

Fenix cerca di colpire Cassidy con un calcio volante mentre sta entrando, ma senza successo. Dentro il ring, l’atleta mascherato tenta di colpire l’avversario senza successo. Cassidy, come al solito, si mette le mani in tasca ed evita ancora i colpi del nemico, colpendolo poi con dei calci e un dropkick. Ancora grande prova tecnica di Cassidy, poi serie di roll up che si fermano sul due. Fenix non si fa più prendere in giro, perché colpisce Cassidy con un doppio calcio sulla nuca, poi con un enziguri e un leg drop volante dalla terza corda. Arm bar dell’atleta mascherato, poi mossa di sottomissione al volto, impreziosito da qualche schiaffo e qualche gomitata. I due finiscono fuori dal ring e Fenix continua a picchiare Cassidy, fin quando non sbagli l’attacco e tira un braccio teso al paletto. Nonostante l’errore, Fenix torna a comandare il match, mancando anche di rispetto a Orange Cassidy mettendogli i piedi in faccia. Chop all’angolo che fanno innervosire Cassidy, il quale tenta di combattere ma viene ancora malmenato. Cassidy riesce a bloccare gli attacchi del suo avverario e lo butta addirittura al terreno. Fenix cerca riparo fuori dal ring ma viene raggiunto dal suicide dive di Cassidy, seguito da un braccio teso volante dalla terza corda e un tornado DDT all’interno del ring che porta a un conteggio di due. Cassidy prova a salire sulla terza corda, ma Fenix si alza di scatto e lo colpisce con un running uppercut. Fenix si porta sulla terza corda ma viene lanciato sul ring e poi atterrato con una diving DDT. I due si trovano sulla terza corda. Cassidy si mette le mani in tasca a colpisce con una testa l’avversario, il quale, con una grande mossa di agilità, salta sulla corda e poi procede con una powerbomb. Dopo una serie di colpi da entrambi le parti, Cassidy viene distratto da Kip Sabian che porta una scala vicino al ring e sale in cima. Questo porta alla finisher di Fenix e alla conseguente vittoria. 

Vincitore via pin: Fenix 

Arrivano i SoCal Uncesored che buttano giù dalla scala l’atleta, poi inizia la rissa con un Jimmy Havoc che arriva sul ring. Prima Fenix e poi Colt Cabana si dilettano con dei springboard moonsalut, arrivano anche i Best Friends che sollevano Orange Cassidy e gli permettono di saltare e atterrare tutti gòi atleti presenti fuori dal ring. 

Tag Team Match: Kris Statlander & Hikaru Shida vs Dr. Britt Baker D.M.D & Nyla Rose 

Rose tenta di colpire Shida con il kendo stick ma l’atleta evita l’attacco, mentre le due si contendono l’oggetto, DMD viene colpita per sbaglio e le due atlete riescono a mettere al tappeto la campionessa femminile AEW. Dopo questo, la campanella suona e Statlander inizia a picchiare la campionessa, le lega le braccia alle corde e la colpisce con un dropkickStatlander vuole colpire anche DMD fuori dal ring, ma viene intercettata da un placcaggio da parte di Rose, la quale poi mette all’angolo l’avversaria e la strangola con un piede. Powerslam e poi leg drop da parte di Nyla Rose, poi tag per DMD, ma la partner della campionessa rifiuta di toccare la mano, così Rose rimane la donna legale. La campionessa riesce lo stesso a tenere testa alle avversarie mettendo al tappeto Statlander e bloccandola con una headlock all’interno del ring. Vertical suplex prolungato da parte di Rose, la quale mette in mostra un’invidiabile forza fisica. La sua partner si rifiuta nuovamente di entrare nel quadrato, ma Rose la prende per il collo e la obbliga a lottare. DMD entra nel ring e viene subito intrappolata in un roll up, ma il conteggio si ferma sul due. L’atleta si innervosisce e si scaglia su Statlander, ma l’atleta riesce a reagire sia su DMD che su Nyla Rose. Enziguri di Statlander e tag per Shida, l’atleta giapponese colpisce entrambe le avversarie mettendo KO Rose fuori dal ring e colpendo ripetutamente DMD. Suplex e poi tag per Statlander, Rose tenta di aiutare la partner ma la colpisce inavvertitamente. Stalander e Shida sollevano Nyla Rose e la lanciano contro DMD, la quale era seduta all’angolo. Rose interviene durante lo schienamento e poi trascina la sua partner all’angolo, prendendo il tag. Statlander dimostra una grande forza perché riesce a tenere Rose sulle spalle e a farla cadere di faccia, poi prende il tag di Shida: missile dropkick, running knee sul collo e conteggio di due. Rose riesce a invertire un suplex e prende un po’ di fiato, lei e la giapponese si sferrano alcuni colpi e poi Rose colpisce Shida con una clothesline. Tag per Statlander, mentre DMD viene raggiunta dai medici perché accusa problemi al ginocchio. Rose procede con la Beast Bomb su Shida e vince il match, dato che Kris Statlander non riesce ad arrivare in tempo per far terminare il conteggio. Finale abbastanza strano, probabilmente i piani erano altri. 

Vincitrici via pin: Dr. Britt Baker D.M.D & Nyla Rose 

Dopo il match, Nyla prende il tavolo e lo butta sul ring, adagia Shida su di esso e va sulla terza corda. La campionessa viene fermata da Statlander e raggiunta dalla giapponese, la quale procede con un superplex sul tavolo. 

Intervista per Moxley 

“Nello sport e business tutto è ridotto alla violenza, tutto va sempre peggio. Questa domenica Brodie Lee si farà una bella dormita, e quando si sveglierà avrà perso il match e io avrò ripreso la cintura dopo che me l’ha rubata.” 

Shawn Spears, nei panni del giornalista, parla ironicamente del fatto che Dustin Rhodes si sia ritirato, poi si chiede perché lui non abbia un match a Double or Nothing. Per questo, Spears sfida il fratello di Cody per il pay-per-view di domenica. 

Sammy Guevara si lamenta perché Matt Hardy ha tentato di ucciderlo con un caddy, le immagini ci fanno rivivere la grande faida tra Hardy e l’Inner Circle. 

Single Match: Sammy Guevara vs Matt Hardy 

Hardy tenta la clothesline ma viene evitato. I due si trovano fuori dal ring e Hardy prima se la prende con il braccio di Guevara, poi spinge il viso dell’avversario contro il paletto. Ancora braccio contro paletto e poi Guevara viene lanciato contro le barricate. Lo ‘Spanish God’ evita in maniera agilissima la Twist of Fate dell’avversario e lo colpisce prima con un calcio al viso, poi con una serie di pugni.  Hardy finisce fuori dal quadrato dopo un huracanrana, poi lo spagnolo lo atterra con un pregevole salto oltre la terza corda, successivamente lancia Hardy contro le barricate. Match molto violento per ora. Per seguire la violenza, lo spagnolo schiaccia il viso di Hardy contro il palo per ben due volte e poi lo lancia anche contro il sostegno. Sul ring Hardy viene ancora malmenato e rischia la sconfitta dopo essere stato lanciato violentemente all’angolo. Guevara prova anche delle mosse illegali, poi sbaglia il moonsault e subisce la reazione di Matt Hardy. Side Effect di Hardy e conteggio che si interrompe sul due. Guevara riesce a reagire e schianta al suolo l’avversario, ancora due. ‘The Spanish God’ prova senza successo a caricare l’avversario sulle spalle, Hardy riesce e scendere ed esegue la Twist of Fate. Fortunatamente, Guevara rotola fuori dal ring, e una volta portato dentro il conteggio termina sul due. All’interno, Guevara, grazie ai suoi calci, riesce a riprendere il controllo del match e sfiora la vittoria. Guevara sale sulla terza corda, prova la Shooting Star Press ma Hardy si toglie, lo spagnolo cade comunque in piedi e riceve un’altra finisher da parte di Hardy. Ancora due. HArdy decide di concentrarsi sulla gamba di Guevara, addirittura gli toglie la scarpa e morde il piede dell’avversario. Guevara si porta in piedi e lo colpisce con un calcio all’addome, solo due. Anche Guevara sfiora la vittoria, ma il conteggio si ferma sul due. Shooting Star Press, Hardy alza le ginocchia e impedisce di nuovo che l’azione volante vada a buon fine. Terza Twist of Fate, quella buona finalmente per la vittoria. 

Vincitore via pin: Matt Hardy 

Dopo il match, Hardy prende la sedia e sale su ring. Sul titantron compare Jericho: l’Inner Circle ha Kenny Omega e sono allo stadio StampedeJericho colpisce Omega con la mazza di baseball, ma improvvisamente arrivano anche gli Young Bucks, i quali si scagliano contro l’Inner Circle e colpiscono tutti gli avversari con delle sedie. Arriva anche Matt Hardy allo stadio, la rissa continua. Arriva anche “Hangman” Adam Page a scagliarsi contro Jericho e i suoi scagnozzi. Per ora, la battaglia è vinta dal team di Matt Hardy. 

The following two tabs change content below.
Fabio Theodule

Fabio Theodule

Sono un appassionato di scrittura, lingue e sport, in particolare calcio e wrestling. Mi sono appassionato al wrestling nel 2005, a seguito del grande boom avuto in Italia e alle puntate trasmesse in chiaro sulla tv nazionale. Scrivo per Spaziowrestling.it i report di Monday Night Raw.
Fabio Theodule

Ultimi post di Fabio Theodule (vedi tutti)