Report: AEW Dynamite 25-03-2020

Buonasera amici di SpazioWrestling, io sono Fabio Theodule e per l’occasione vi racconterò questo episodio di AEW: Dynamite.

 

Single Match: Cody vs Jimmy Havoc

Inizio scoppiettante tra I due, Jimmy Havoc inizia leggermente meglio e intrappola Cody in un’armbar. Serie di roll up tra i due, tutti conclusi sul conteggio di due, gli atleti si stringono la mano in segno di fair play e poi proseguono lo scontro. Havoc decide di giocare pesante con mosse irregolari, strozzando Cody con a suola e poi prendendolo a pugni. Cody reagisce, mette al tappeto l’avversario e poi lo imprigiona nella Figure-4, ma Havoc riesce a liberarsi mettendo le dita negli occhi dello sfidante. Cody butta fuori dal ring Havoc e poi si lancia con un suicide dive, all’esterno, Cody lancia due volte il nemico contro le barricate e poi continua le azioni all’interno del quadrato. Havoc esce di nuovo e coglie di sorpresa Cody, portandolo vicino al tavolo dei telecronisti e facendogli sbattere la testa. Dentro il ring Cody reagisce con un bel pugno e qualche azione all’angolo. Havoc prende nuovamente le redini dell’incontro e fa sbattere Cody contro l’angolo con un suplex. Ancora presa al braccio di Havoc, seguito da un violento calcio. Havoc sbaglia la mossa cercando di attaccare Cody mentre è vicino alle corde, quest’ultimo riesce a farlo saltare fuori dal ring e a farlo sbattere contro la passerella. Cody prende la rincorsa dallo stage e con un braccio teso porta l’avversario sul quadrato. Sul ring, Cody sbaglia la mossa aerea e subisce un’altra armbar, ma riesce anche a toccare la corda con un piede, ponendo fine alla sottomissione. Havoc si dirige sulla terza corda per picchiare Cody, ma quest’ultimo fa incocciare l’avversario contro il pilota. Reversed superplex dalla terza corda e poi ben due Cross Rhodes, vittoria per Cody.

Vincitore via pin: Cody

 

Single Match: Kip Sabian con Penelope Ford vs Darby Allin

Allin comincia in maniera prepotente, con clinch, headlock e una spallata che butta per terra Sabian. Quest’ultimo decide di uscire dal ring per schiarire le idee, una volta dentro riesce a buttare al suolo l’avversario, ma poi viene scaraventato fuori dal quadrato con una mossa aerea. Allin cerca la mossa spettacolare superando la terza corda, ma Sabian viene spostato dalla sua assistita, facendo cadere rovinosamente Allin, lanciato poi sulle barricate. Adesso è Sabian a condurre l’incontro. Allin reagisce grazie alla sua grande abilità tecnica e atterra il suo avversario. Sabian mette in mostra le sue qualità fisiche e lo mette all’angolo, provando poi a spezzargli la schiena usando il paletto. Allin risponde con un suicide dive, ma mentre sta per tornare sul ring, viene preso alla caviglia da Penelope Ford, Sabian ne approfitta e va vicino alla vittoria, solo due. Mentre Allin è a terra, Sabian si avvicina incurante del pericolo, ma viene intrappolato nella Last Supper. Conteggio di tre e vittoria per Allin.

Vincitore via pin: Darby Allin

 

Single Match: Jake Hager vs Chico Adams

Hager mette subito in mostra la sua esperienza e la sua forza, lanciando due volte sul paletto l’avversario, mossa dalla terza corda e poi mossa di sottomissione che va svenire in poco tempo il suo flebile avversario.

Vincitore per sottomissione: Jake Hager

Attenzione perché alla fine dell’incontro si presenta il campione Jon Moxley, scatta la rissa e Hager riesce a eseguire l’Ankle Lock. Moxley riesce a lanciare fuori l’avversario, i due si osservano e poi Hager decide di andarsene. Troviamo poi Jon Moxley nel camerino che parla, riferendosi a Hager

“te l’ho detto pezzo di merda, devi guardarti le spalle. Io sono dove voglio, quando voglio. Te ne sei andato, ma quando sarà il momento, tu non potrai andare via camminando. Te ne andrai su una barella”.

Troviamo poi Brodie Lee a tavola, dicendo che il Dark Order cambia e lui sarà il leader. Caccia poi i due commensali che cenavano con lui, colpevoli, il primo, di aver iniziato a mangiare prima che lui avesse finito, mentre il secondo ha starnutito.

Single Match: QT Marshall vs Brodie Lee

Primo match per ‘The Exalted One’, Brodie Lee. Big Boot iniziale per Lee, poi lancia l’avversario contro apron e barricate. Grande agilità per Lee che procede con una mossa aerea e poi due spallate all’angolo. Due suplex, di cui il primo senza usare il braccio, e poi colpo molto violento sulla schiena. QT cerca di reagire con due chop e un enziguri kick, sale sulla terza corda ma non va a segno il colpo, viene poi scaraventato al solo da Lee. Finisher di Lee, prima vittoria per lui in AEW.

Vincitore via pin: Brodie Lee

Single Match per il AAA Mega Championship: Sammy Guevara vs Kenny Omega (C)

Main event della serata, in palio il AAA Meha Championship. Guevara inizia in maniera molto spavalda, i due si studiano e mettono in mostra le loro grandi qualità, intrappolandosi a vicenda in diverse armbar. Dopo un dropkick, Omega finisce fuori dal ring e Guevara si prende gioco di lui, sdraiandosi sul ring e salutandolo. Omega sembra essere in difficoltà, Guevara sbatte il suo braccio sinistro contro l’apron e poi lo lancia contro le barricate. Omega reagisce con due chop ma Guevara si dimostra essere un osso molto duro. Inoltre, lo spagnolo continua a prendersi gioco del campione anche fuori dal ring, continuando poi gli attacchi al braccio dello sfidante. Guevara ci prova costantemente con la compagna di Cody, la quale gli tira uno schiaffo; dopo questo gesto, lo spagnolo subisce anche un suplex. All’interno del ring, Omega si diletta in un crossbody e va vicino alla vittoria. Dopo due mosse andate a vuoto, Omega viene intrappolato nella armbar ma è molto abile nel toccare le corde con il piede. Ancora attacchi al braccio, fatto sbattere contro l’apron e poi preso a calcio. Omega reagisce, doppia chop che riecheggia in tutta l’arena, serie di pugni, calci e testate. Guevara morde le mani di Omega, poi lo solleva e gli tira un calcio al volo sulla schiena, successivamente ancora mossa di sottomissione al braccio del nemico, azioni lineari e intelligenti da parte di ‘The Spanish God’. Omega in grande difficoltà, subisce altri schiaffi e pugni sulla mandibola. Big boot poi per Omega che fa volare il suo avversario contro l’angolo. Il campione procede con due pugni sul costato dello sfidante e poi prova lo schienamento: due. Omega, comunque, è molto dolorante al braccio e non riesce ad eseguire al meglio le proprie azioni. Omega procede con uno sgambetto e poi una facebuster, solo due. Snap dragon da parte di Omega, ma viene controbattutto, il campione viene messo al tappeto e colpito con un double stomps: solo due. Cutter potenziata da un salto sulle corde, Omega sbatte il viso e il polso e si rifugia fuori; Guevara continua l’offensiva con una mossa aerea e poi mette velocemente l’avversario sul quadrato. Guevara cerca la mossa aerea ma viene controbattuta in una powerbomb e poi ginocchiata, Guevara si libera al conteggio di due e poi procede all’offensiva, andando vicino alla vittoria. Lo spagnolo va sulla terza corda, cerca la shooting star press ma Omega si toglie. Altre ginocchiate su viso, la terza non va a segno, i due evitano le loro mosse abilmente, gran match. Guevara è in ginocchio e mostra il dito medio a Omega, il campione risponde con una ginocchiata e la sua finisher: Omega è ancora il AAA Mega Champion

Vincitore via pin: Kenny Omega

 

Siamo arrivati al momento più atteso, il faccia a faccia tra Chris Jericho e Matt Hardy

Parla Jericho

“Scorsa settimana è successa una grande cosa, ovvero il debutto di Brodie Lee e quello di Matt Hardy. Quel figlio di puttana si è unito all’Elite, ma forse Matt non sa quello che sta facendo. Quindi gli do l’opportunità di unirsi all’Inner Circle. Vieni qui Matt”.

Arriva un drone, Jericho parla con l’oggetto elettronico.

Parlano

“prima di tutto non mi piaci, non mi sei mai piaciuto, ma ti rispetto. Ed è per questo che ti ho chiesto di entrare nell’Inner Circle. Farai un sacco di soldi.”

Il drone se ne va, con Jericho che sbraita e la theme song di Hardy che parte. Matt Hardy si presenta dove dovrebbero esserci i tifosi, poi si avvicina ed entra nel ring.

Parla prima Jericho, poi Hardy

“Tu sai che sarei venuto.”

“Certo che lo sapevo, lo abbiamo programmato settimana scorsa, ma come hai fatto

“Io sono un mago”

“io sono impressionato, sei un free agent e sei in AEW, ma questo è il mio show, è stato costruito e portato in auge da me, quindi se vuoi unirti a qualcuno devi unirti a noi, non a qualche figlio di puttana dell’Elite”

“Se sono a favore dell’Elite è perché sono in debito. E non mi interessa ciò che stai creando, AEW rappresenta libertà e occasione, e voi non rovinerete il paradiso. Sarà protetto a ogni costo”

“Hardy, io faccio risorgere le carriere, come Hager e Moxley, e posso farlo anche con te, Tutti fanno errori, ma io posso darti una secondo opportunità. Non unirti all’Elite, vieni con l’Inner Circle”

“Scorsa settimana ho ripagato il debito, tu conosci il mio nome e la mia veste. Ma io sono Damascus, ho 300 anni e porto qui il caso”

“Damascus, hai 300 anni quindi sei saggio, hai un taglio di capelli buffo, fuori sei diverso, ma dentro sei lo stesso Matt Hardy che conosco da 25 anni”

“Posso dire lo stesso di te, ma tu hai un buco dentro”

“Tu sei sempre lo stesso, sempre quello che sta un passo indietro, nell’ombra di tuo fratello, di cattivi booking, e adesso di Le Champion. Dovresti fare la scelta giusta: sei Inner o Elite?”

“Delete” urla Matt Hardy

Seguono altre battute dei due, con Hardy che dice che Jericho dovrebbe avere una nuova theme, Hardy la canta

Hardy poi dice che “ci sono anime e cuori, anche se non li puoi vedere sono presenti, e grazie a loro Matt Hardy non può morire.”

Jericho risponde “io non vedo nessuno nel pubblico”

Hardy toglie gli occhiali a Jericho perché deve vedere bene e poi minaccia di cancellare lui e l’Inner Circle

Schiaffo di Jericho, Hardy riesce a buttare al terreno Le Champion

Intervengono poi Guevara in aiuto di Jericho e Omega e Cody con due sedie in aiuto di Hardy. I due scappano dal ring, poi decidono di tornare ma Hardy, grazie ai suoi poteri, fa uscire delle fiamme. Co questo segmento si chiude l’episodio, vi ringrazio per l’attenzione e buonanotte.

The following two tabs change content below.
Fabio Theodule

Fabio Theodule

Sono un appassionato di scrittura, lingue e sport, in particolare calcio e wrestling. Mi sono appassionato al wrestling nel 2005, a seguito del grande boom avuto in Italia e alle puntate trasmesse in chiaro sulla tv nazionale. Scrivo per Spaziowrestling.it i reporti di Monday Night Raw.
Fabio Theodule

Ultimi post di Fabio Theodule (vedi tutti)