Shot’Em Edition: Wrestling Dontaku 2018

Bentornati alla rubrica Shot’Em Edition. Esattamente un anno fa, iniziai a scrivere su queste pagine il primo numero di questa rubrica, andando a commentare proprio Wrestling Dontaku 2017 ed eccomi ancora qui. Per questo devo ringraziare Marco e tutto lo staff per avermi dato questa possibilità e grazie anche a voi lettori che ci continuate a seguire e a sostenere. Ciò detto, il tour di quest’anno di Dontaku è stato pieno di avvenimenti. Si sono svolti otto spettacoli con match titolati. Semplicemente è stato uno dei tour maggiormente organizzati. Anche se questo ha i suoi punti positivi e negativi (molti match nella parte bassa della card sono stati piuttosto ripetitivi), resta il fatto che per tenere il passo con i principali eventi della NJPW in questo tour, c’è stato bisogno di vedere ogni singolo evento. Abbiamo assistito ad un grande spettacolo questa domenica con Wrestling Hinokuni. Vi consiglio di andarvi a recuperare il main event se ne avete la possibilità. Quest’anno Wrestling Dontaku, per la prima volta, si svolgerà in due giorni, il 3 e il 4 Maggio, a Fukuoka. Adesso andremo ad analizzare i match principali dei due eventi.

Never OPENWEIGHT 6-Man Tag Team Championship: Bullet Club (Bad Luck Fale & Guerrilias of Destiny) vs. Bullet Club (The Young Bucks & Marty Scurll)

Unico match titolato dello spettacolo, che comprende anche la trama della “Civil War” del Bullet Club, questa volta con i titoli di Never OPENWEIGHT 6-Man Tag Team Championship. Le cinture sono state detenute dal trio di Fale e GOD da New Year Dash, quando riuscirono a sconfiggere il trio CHAOS di Beretta, Ishii e Yano mettendo fine al loro regno di un giorno. Anche se la fazione di Tonga non ha mai espresso assoluta fedeltà alla leadership di Kenny, da quando è iniziata questa intera trama, Tanga Loa ha fatto capire chiaramente a Strong Style Evolved che certamente non erano dalla parte di Cody, dicendo letteralmente che mai si sarebbero uniti al all’American Nightmare. D’altra parte, invece si tratta di un trio sfidante di cui non si capisce bene lo schieramento. I fratelli Jackson intendevano chiaramente colpire Cody durante il suo match con Kenny alla Supercard of Honor, tranne che hanno colpito accidentalmente Omega. Come visto nel 100 ° episodio di Being The Elite, The Young Bucks ha cercato di scusarsi subito con Kenny e chiarire che erano dalla sua parte, solo che Kenny ha rifiutato le loro scuse con rabbia e ha detto che l’Elite è oramai soltanto storia. Quindi i due fratelli da che parte si trovano adesso? Non si capisce molto bene. Ma a prescindere dal loro orientamento, qui a  Dontaku collaboreranno con Marty Scurll  con la possibilità di vincere un qualcosa di importante.

Vincitori: The Young Bucks e Marty Scurll

Kota Ibushi & Cody  

Anche questo è un altro match speciale riguardante la guerra civile del Bullet Club e riguardante proprio l’inizio di tale trama. Infatti tutto è iniziato con Cody che si era avvicinato ad Ibushi provocandolo dopo che quest’ultimo non aveva vinto il titolo intercontinentale contro Hiroshi Tanahashi a Power Struggle lo scorso novembre. Inizialmente non poteva toccarlo perchè “Kenny ha detto di lasciarti in pace” e tutto è partito da lì. Si sono già scontrati in un match molto buono a Wrestle Kingdom 12 a gennaio. In quel occasione la Golden Stars si portò a casa la vittoria, nonostante l’intromissione di Brandi Rhodes. Ora come ora, credo che sarà Cody il vincitore di questa contesa, trionfando forse anche in maniera sporca. Vedremo come andrà.

Vincitore: Cody

Kenny Omega vs. Hangman Page

Questa è, francamente, una scelta strana per un main event. Omega e Page si scontreranno senza alcun titolo in palio, solo un normale match. Per poter trovare un altro main event simile senza titoli in palio, dobbiamo tornare indietro di un bel po’, cioè 14 dicembre 2008, quando Hiroshi Tanahashi sconfisse Togi Makabe di fronte a un modesto pubblico di 5.000 fan al Gymnasium di Osaka Prefectural in uno show chiamato NJPW Fight For Existence II. Non è l’unico main event senza titoli in palio di Wrestling Dontaku , infatti ce ne fu anche uno nel 1 ° maggio 1994, dove davanti ad una folla di 53.500 fan si scontrarono Antonio Inoki e The Great Muta in un match piuttosto famoso. Per quanto riguarda il booking di questo incontro, è stato un annuncio in maniera strana. La card per questo spettacolo è uscita prima che Kenny affrontasse Cody al Supercard of Honor di ROH. Annunciando con così grande preavviso questo doppio main event e un altro incontro nell’undercard, si capiva che la trama della guerra civile del Bullet Club non si sarebbe conclusa a New Orleans. Così ho pensato che Cody potesse sonfiggere Kenny ed infatti cosi è stato. Quello che mi ha sorpreso è stato che Hangman Page, proprio colui che affronterà Kenny questo venerdì, non è stato affatto coinvolto nel finale. Infatti si è ritrovato rilegato nell’undercard in un match con Kota Ibushi, dove n’è uscito sconfitto. Quindi in un certo senso sembra che questo incontro non abbia una vera ragione, a parte il fatto che Page continua a essere il braccio destro di Cody e le cose tra Kenny e Cody non sono ancora finite. Infatti credo che a Dominion vedremo Kenny confrontarsi con Cody  per avere la sua rivincita. Ma a parte il booking, non c’è davvero una buona ragione per cui Omega e Page non possa essere un buon match. Kenny è Kenny, naturalmente, e se ancora qualcuno non crede che Adam Page sia un ottimo atleta, allora riguardi il suo ultimo anno. E’ stato eccezionale negli ultimi tempi e lo ha dimostrato ancora una volta quando ha affrontato Ibushi in quello che è stato il match della serata ad Supercard of Honor (e ad essere sinceri, è stato un incontro migliore di qualsiasi altro incontro di Wrestlemania). Kenny e Page non si sono mai affrontati in un single match prima di adesso, quindi ne vedremo delle belle. È difficile pensare che Kenny possa perdere, ma mai dire mai.

Vincitore: Kenny Omega

IWGP Junior Heavyweight Championship: Will Ospreay (c) vs. KUSHIDA

Anche se ovviamente non ha la stessa epicità della rivalità del main event, questo incontro per il titolo dei pesi leggeri presenta due uomini che si conoscono molto bene. Tutto è iniziato il 10 aprile 2016, quando Osprey è stato presentato come lo sfidante selezionato e il nuovo membro CHAOS dA Kazuchika Okada, che lo aveva affrontato in un breve tour nel Regno Unito. Molti pensarono che il giovane avrebbe sconfitto KUSHIDA nella sua prima notte, ma KUSHIDA ne è uscito fuori vincitore mantenendo il suo titolo. Si sono incontrati di nuovo a giugno a Dominion dopo che Ospreay aveva vinto il torneo Best of the Super Junior 2016, ma KUSHIDA si è dimostrato di nuovo l’uomo migliore. L’anno successivo si sono affrontati di nuovo, questa volta nella finale del BOSJ 2017, ma KUSHIDA ne è uscito ancora una volta vincitore in un incontro eccezionale. Il suo dominio su Ospreay si esteso anche nel suo stesso paese, dove KUSHIDA lo ha sconfitto nella finale della Coppa del Mondo di Wrestling a Newcastle ad Agosto. Alla fine, dopo aver perso quattro volte consecutive, Ospreay ha sfidato nuovamente KUSHIDA al King of Pro Wrestling lo scorso ottobre, dove è stato in grado di rompere questa striscia negativa ed è riuscito a togliergli il titolo. Il regno di Ospreay è durato molto poco, questa volta a causa di un altro rivale di lunga data che ha avuto la meglio su di lui ripetutamente, Marty Scurll. Quest’ultimo ha battuto il suo connazionale in un risultato scioccante a Power Struggle appena un mese dopo. Ma Ospreay ha rivinto il titolo in un 4-way match a Wrestle Kingdom 12. Il campione britannico sta avendo un buon regno finora, avendo sconfitto Hiromu Takahashi a New Beginning di Osaka a febbraio e poi vendicandosi di Scurll a Sakura Genesis. Dopo quest’ultimo incontro, si è rivolto a KUSHIDA che si trovava a bordo ring nel tavolo dei commentatori, e lo ha sfidato per un match titolato, volendo dimostrare una volta per tutte di essere il più forte fra i due, nonostante le quattro sconfitte consecutive. E così eccoci di nuovo qui: KUSHIDA e Ospreay con il titolo junior in palio. Riuscirà Ospreay a rimanere campione o KUSHIDA farà ciò che ha fatto già tante altre volte sconfiggendo Will? Io credo e spero che l’Aerial Assassin rimanga campione.

Vincitore: Will Ospreay

IWGP Heavyweight Championship: Kazuchika Okada (c) vs. Hiroshi Tanahashi

31 gennaio 2010, Tanahashi sconfisse un young lion di nome Okada a Differ Ariake. 12 febbraio 2012, non più un young lion, Okada sconfisse Tanahashi per il IWGP Heavyweight Championship a New Beginning in Osaka Prefectural Gymnasium. 16 giugno 2012, Tanahshi sconfisse Okada sempre per lo stesso titolo a Dominion in Bodymaker Colosseum. 4 gennaio 2013, Tanahashi mantenne il titolo al Wrestle Kingdom 7. 7 aprile 2013, Okada sconfisse Tanahashi per il titolo ad Invasion Attack in Sumo Hall. Il 10 agosto 2013, nessuno dei due ne uscì vincitore a causa del limite di tempo nel torneo G1 Climax, sempre a Ryogoku. Il 14 ottobre 2013, Okada mantenne il titolo contro Tanahashi a King of Pro Wrestling di Sumo Hall. 4 gennaio 2015, Tanahashi mantenne il titolo contro Okada a Wrestle Kingdom 9. Il 4 gennaio 2016, Okada mantenne il titolo contro Tanahashi a Wrestle Kindom 10. E il 12 agosto 2016, Okada e Tanahashi combatterono per un tempo limite di 30 minuti nel G1 Climax di Sumo Hall. Quasi 21 mesi dopo il loro ultimo incontro in singolo, Okada e Tanahashi si troveranno faccia a faccia ancora una volta. Il record è di 4 vittorie per Tanahashi, 4 vittorie per Okada e due pareggi. Okada sta cercando di infrangere il record di Tanahashi per il maggior numero delle difese del titolo dei pesi massimi in un unico regno. Il regno di Okada, che risale a Dominion nel giugno del 2016, lo ha visto sconfiggere 11 sfidanti fino a questo punto, come aveva fatto Tanahashi nel suo regno dal 2011 al 2012, dove riuscì a difendere il suo titolo 11 volte. Chi fu la persona che interruppe il suo regno nella dodicesima difesa titolata? Proprio lui, il Rainmaker. Okada riuscirà nell’impresa di mantenere il titolo per la dodicesima volta consecutiva ed andare a Dominion festeggiando così i due anni come campione dei pesi massimi? Il risultato non è cosi sicuro. Dovremo solo aspettare e vedere!

Vincitore: Kazuchika Okada

Per oggi è tutto. Noi ci rivediamo sul prossimo numero del Rainmaker Cafè, dove andremo ad analizzare l’evento di Wrestling Dontaku 2018.

Goodbye and Goodnight!

Francesco Muolo

Nato nel 1995, sono un grande fan della WWE dai tempi di Smackdown con Ciccio Valenti. Dopo la morte di Eddie Guerrero, mi sono allontanato dal mondo del pro-wrestling, per poi ritornare sui miei passi nel 2012. Ho ampliato i miei orizzonti, avvicinandomi al mondo della NJPW e del Bullet Club.