THE DEBATE: Hell in a Cell 2018

Salve ragazzi e bentornati in questa nuova edizione del THE DEBATE, con Tommaso e (per oggi) Nicola. Ora andremo ad analizzare WWE HELL IN A CELL!

Top match: (Tommaso)

Assolutamente Jeff Hardy vs Randy Orton, era da tanto che non vedevo (togliendo nxt) tanto odio e tanta cattiveria in una rivalità, sopratutto se secondaria come in questo caso, approfondirò meglio il discorso nei “top moments”

Top match: (Nicola)

Ero molto indeciso su due match, ma alla fine ho optato per Jeff Hardy vs Randy Orton (l’altro era quello fra Dolph Ziggler & Drew McIntyre vs Seth Rollins & Dean Ambrose): questo è stato sicuramente il miglior match della serata, semplicemente per l’alto tasso di brutalità che i due sfidanti hanno regalato. Il cacciavite inserito nel lobo dell’orecchio di Jeff ne è un esempio. 

Flop match: (Tommaso)

Maryse & Miz vs Daniel Bryan & Brie bella. Non c’era alcun bisogno di mettere in mezzo le rispettive mogli dei due atleti; entrambi possono offrire un grande spettacolo sia sul ring che al microfono, ma a mio avviso non stanno sfruttando questa rivalità al massimo delle sue potenzialità, vediamo ora come si evolverà la situazione.

Flop match: (Nicola)

Solitamente dal Main Event ci si aspetta davvero tanto, ma Braun Strowman e Roman Reigns hanno regalato pochissime emozioni all’interno della cella infernale. Si, molto interessante il ritorno di Brock Lesnar, ma l’arrivo improvviso di Rollins & Ambrose e Ziggler & McIntyre non è servito a nulla, anzi hanno soltanto rovinato lo spettacolo.

Top moments: (Tommaso)

1) Hanno sfruttato al massimo i personaggi di Orton e Jeff: il primo dà il meglio di sé quando è heel e deve fare la parte dello psicopatico o comunque del picchiatore senza pietà, il secondo è nato per rischiare e per ferire anche se stesso pur di colpire anche l’avversario. Ora credo che questa faida sia finita, e che Orton andrà presto per  titolo

2) Nessuno (tranne Jeff ) è uscito male dalle rispettive sconfitte. Cosa importante soprattutto per Strowman (che non ha proprio perso) e per i due ex membri dello Shield che si sono visti sfilare la vittoria proprio all’ultimo grazie a una maiuscola prestazione di Drew McCintyre

Top moments: (Nicola)

1) Beh, come detto in precedenza il ritorno di Brock Lesnar è stato molto interessante e penso anche che sia stato uno dei migliori momenti della serata: adesso, inoltre, sarà curioso capire come The Beast spiegherà questo suo ritorno improvviso, questa notte a Raw. 

2) Brutale, ma allo stesso tempo entusiasmante il cacciavite che Randy Orton ha infilato all’interno del lobo di Jeff Hardy. Questi due hanno messo su un match davvero ricco d’emozioni, ma penso che questo sia stato uno dei migliori momenti della serata.

3) Infine, sono soddisfatto della vittoria di Becky Lynch che, dunque, è la nuova SmackDown Women’s Championship. L’irlandese ha sconfitto Charlotte Flair, disputando un match nel complesso molto positivo. Penso che questo sia stato un altro momento top della serata.

Flop moments: (Tommaso)

1) Il pubblico mi è sembrato un po troppo spento; un peccato perché davanti ad un pubblico come quello di NXT sono sicuro che avremmo sentito molti cori di apprezzamento, soprattutto durante il match di coppia ed il primo hell in a cell

2) Personalmente volevo un nuovo WWE Champions e questo era Samoa Joe: ieri ha dimostrato ancora una volta di avere delle doti tecniche fenomenali e meritava sicuramente la vittoria finale, ma sappiamo come è andata a finire. Se non fosse per l’errore arbitrale, Joe ora sarebbe il nuovo campione. 

Flop moments: (Nicola)

1) Come vi abbiamo detto precedentemente l’arrivo di Seth Rollins & Dean Ambrose e di Dolph Ziggler & Drew McIntyre non ha sicuramente portato dei frutti durante il main event, anzi l’hanno anche rovinato leggermente poiché Braun Strowman e Roman Reigns sono stati a terra per circa 10 minuti.

2)Strana, ma quasi scontata la vittoria di The Miz e Maryse ai danni di Daniel Bryan e Brie Bella: quest’ultimi hanno praticamente dominato il match dall’inizio alla fine, con Maryse che tra l’altro si rifiutava di combattere con Brie. Ma alla fine è stata proprio lei, senza far nulla, ad ottenere un conto di 3.

Commento finale: (Tommaso/Nicola)

Forse, dopo ovviamente Wrestlemania, è stato uno dei migliori ppv dell’anno. Questa notte siamo rimasti davvero impressionati da ciò che la WWE è riuscita a mettere su: dal match fra Hardy e Orton, per poi passare a quello valevole per i titoli di coppia di Raw e infine “concludere” con la vittoria di Becky Lynch ai danni di Charlotte. Complimenti davvero! 

Voto: 7,5