UFC: Dana White risponde alle pesanti accuse di Junior Dos Santos

Lo scorso mese di Marzo, Junior Dos Santos, storico lottatore in forze alla UFC è stato rilasciato dalla compagnia. Dopo l’addio non era chiaro cosa avrebbe fatto di lì in avanti, ma quello che era chiaro è che la sua carriera in UFC era finita. Il motivo? Quattro sconfitte consecutive e una parabola ormai discendente. Ora Dos Santos ha finalmente deciso di dire la sua su questo licenziamento, rivelando il sentimento che prova verso la UFC e Dana White.

Dos Santos, che per ora ha abbandonato le MMA ed è coinvolto nel mondo del pro-wrestling con la All Elite Wrestling, ha spiegato che il comportamento della UFC è stato davvero poco professionale e che la compagnia si è approfittata di lui. Dana White a questo punto ha voluto replicare in un’intervista rilasciata a Aaron Bronsteter di TSN:

“Dunque, Junior Dos Santos ha avuto qualcosa da ridire l’altro giorno, è sorpreso che io pensassi solo ai soldi ed è deluso del modo in cui se n’è andato. Un attimo, quanti anni ha? E’ sulla quarantina. La sua striscia perdente era arrivata a quattro o cinque incontri consecutivi. Arriva il giorno in cui devo prendere delle decisioni. Quando un tizio continua a perdere e arriva ad una certa età, questo [la UFC] non è più il suo posto. Ci sono tanti altri posti dove si può andare a lottare e fare molti soldi. Voglio dire, molti di questi ragazzi, una volta che si sono fatti un nome qui, vanno a lottare in queste altre promotion e fanno delle cifre da capogiro. Bene per loro. E’ così che funziona”.

Dos Santos non è il primo che si scaglia contro Dana White in questo ultimo periodo, criticando il suo modo di gestire la UFC. Anche Fedor Emelianenko si è lamentato del fatto che White pensi solo ai soldi e non abbia il sufficiente rispetto verso i suoi atleti.

Fonte: MMANews.com & SpazioWrestling.it



Rispondi