lunedì, Luglio 15, 2024
HomeNewsWWE: L'Autorità Sportiva Generale Saudita si scusa per un video della WWE

WWE: L’Autorità Sportiva Generale Saudita si scusa per un video della WWE

Un annuncio pubblicato durante la Greatest Royal Rumble, ha mostrato le scuse dell’Autorità Sportiva Generale dell’Arabia Saudita per aver mostrato le lottatrici della WWE durante lo spettacolo.

Il video ha mostrato sia il roster di RAW maschile e femminile che le Superstars di SmackDown Live, promuovendo l’imminente Pay Per View che ha coinvolto i due marchi.

Tuttavia, a causa delle rigide leggi sulle donne in Arabia Saudita, la GSA ha ritenuto necessario presentare scuse per il video.

Il messaggio tradotto riporta le seguenti parole:

“L’Autorità Sportiva Generale si scusa con gli spettatori e i partecipanti dell’evento WWE tenutosi ieri sera a Jeddah, per la scena indecente che ha coinvolto le donne apparse in un messaggio prima di un segmento. Con questo messaggio vogliamo confermare la totale disapprovazione di questo tipo di show, confermando il nostro impegno contro tutto ciò che si contrappone alle regole della comunità. L’autorità ha fatto in modo di vietare la visualizzazione di qualsiasi segmento che coinvolga le donne che lottano o qualsiasi scena ad esse correlata, provvedimento stipulato direttamente con la WWE. L’autorità ha anche disapprovato qualsiasi materiale promozionale con immagini o video che mostrano le donne in atteggiamenti indecenti e ha sottolineato l’impegno al rispetto di questa regola che mai verrà violata.”

All’inizio della settimana, varie star della WWE come Triple H e John “Bradshaw” Layfield hanno difeso la decisione di non permettere alle donne di competere, soffermandosi sul rispetto per le altre culture, anche se non sono d’accordo con alcuni aspetti di essa.

fonte: wrestlingnewssource.com

ULTIME NOTIZIE

ULTIMI RISULTATI