AEW: CM Punk parla del perché ha lasciato la WWE


CM Punk ha lasciato la WWE nel 2014, chiarendo in più occasioni che non avrebbe mai lottato su un ring di wrestling. Tutto è cambiato quando ha debuttato in AEW.

Parlando con Skewed e Reviewed Gareth Von Kallenbach, Punk ha parlato del suo tempo in WWE e ha affermato che la mancanza di libertà creativa nella federazione dei McMahon aveva ucciso la sua passione per il mondo del wrestling:

Per me è affascinante ascoltare qualcuno…ehm…Jade Cargill ha detto che non ha lavorato per un’altra azienda, è importante per lei poter lavorare in un posto dove può esprimersi pienamente. Penso che sia un po’ quello che per me aveva ucciso l’amore per il wrestling per così tanto tempo. Tutto era appiattito, attenuato e basato sulla prospettiva di una persona. Quando non puoi scegliere il tuo nome, scegliere la tua musica d’ingresso, è molto limitato e molto soffocante dal punto di vista creativo“.

Questa non è nemmeno la prima volta che il nativo di Chicago critica la sua run in WWE. Ci vorrà ancora un po’ di tempo prima che Punk faccia il suo ritorno sul ring, visto che è alle prese con un infortunio.

FONTE: RINGSIDENEWS.COM

Rispondi