Brand War: Wrestling Matter #63

Benvenuti cari lettori ad un nuovo numero di Brand War! Gli show si preparano per il prossimo evento, Super Show-down, ed il lottato viene un po’ sacrificato a discapito delle storyline regalando, però, anche qualche buon match. Chi avrà offerto il miglior show? Scopriamolo insieme!

RAW

JINDER MAHAL VS FINN BALOR

RIASSUNTO: I due atleti sono accompagnati durante l’incontro dalle rispettive partner del MMC, Bayley per Balor e Alicia Fox per Jinder sempre accompagnato da Sunil Singh. Il match comincia con Jinder che sbatte al tappeto Finn tenendo il controllo fino a che questo non risponde con un dropkick e lanciando poi l’avversario fuori dal ring e tenendocelo saltando dalla terza corda e stendendolo sul pavimento.  Di ritorno dalla pausa Jinder colpisce Finn e va di nuovo in controllo, Jinder prova il pin dopo qualche colpo, ma Balor evita e lo colpisce con un altro dropkick e rincarando la dose con dei bracci tesi volanti. Balor allora fa cadere Mahal dal ring e lo lancia negli angoli; Jinder dopo poco si riprende e lo colpisce con un calcio alla testa. Questo però si distrae e Balor ne approfitta e lo stende con una slingblade ma Sunil interviene approfittando di una distrazione dell’arbitro e fermando Balor. Anche Bayley allora si intromette e fa cadere Jinder non vista dall’arbitro! Alicia allora la raggiunge e le due cominciano a darsi addosso! Sunil Singh si avvicina ma Bayley lo colpisce con un Bayley to Belly stendendolo! Balor approfitta delle distrazioni e in fretta chiude su Jinder!

ANALISI: Match molto scialbo che è servito per pubblicizzare il Mixed Match Challenge. Dell’incontro non abbiamo visto grandi cose, anche con un Finn Balor un po’ troppo passivo. Solo dopo l’intervento di Alicia Fox con successiva interferenza di Bayley abbiamo visto qualcosa in più anche se molto poco tempo, prima che Balor con un roll up riesca a vincere. Niente di che.

VOTO: 4.5

NATALYA E THE BELLA TWINS VS RIOTT SQUAD

RIASSUNTO: Liv Morgan comincia contro Nikki e subito comincia a prenderla in giro; Nikki non si fa incantare e la colpisce subito provando il conteggio ma ottenendo solo il conto di 2. Le due gemelle ora si danno il cambio e Brie calcia Liv che ora è in ginocchio. Tuttavia questa riesce a divincolarsi e a cambiare per Ruby che entra e stende la sua avversaria. Brie però reagisce e inchioda un missile dropkick subito dopo questa prova il controllo ma interviene Sarah Logan, che con Ruby, colpisce l’avversaria con un double suplex. Nikki corre dentro per aiutare la sorella e Liv prova a bloccarla ma a sua volta questa è colpita da Natalya. Le face poi riescono a colpire le avversarie con un triplo suplex mandandole al tappeto. Queste avvilite cercano di guadagnare tempo e si raggruppano fuori dal ring. Ruby entra e con furbizia fa cadere Brie. Dopo la pausa Sarah Logan controlla Brie al centro ring pavoneggiandosi contro la sua avversaria. Liv intanto sembra essersi infortunata e Michael Cole ci avvisa che è stata portata in infermeria per esser valutata. Intanto sul ring comincia Logan cambia con Ruby e Brie con Natalya che le assesta un german suplex! Ruby prova ad intervenire ma Nikki prova a fermarla, beccandosi una gomitata che la fa finire fuori dal ring. Brie accorre da lei per vedere come sta e Ruby si auto-tagga lestamente, Natalya infatti non se ne accorge e prova la Sharpshooter su Sarah. Ruby allora la colpisce col Riott kick e chiude la contesa!

ANALISI: Tag team che segue il copione normale delle Bella Twins. Inizio forte con le avversarie atterrate subito con una serie di combo veloci. Poi quando le avversarie cercano di rispondere trovano come bersaglio la solita Brie Bella che subisce per maggior parte di match. Poi successivamente arriva l’hot tag stavolta per Natalya che fa vedere cose interessante. Come classico nei tag team match si crea quella confusione fuori e dentro ring che avvantaggia la Riott Squad che riesce a ottenere la vittoria. Tutto nella norma anche se non mi aspettavo una vittoria della Riott Squad.

VOTO: 5

KONNOR VS CHAD GABLE

RIASSUNTO: Il match sembra essere solo una formalità per Gable che parte forte e tiene l’avversario quasi sempre sotto, colpendolo con bracci tesi e german suplex. Gable prova qualche pin ma ottiene solo conti di 2. Così subito dopo prova ancora a chiudere ma viene lanciato contro le corde e colpito con un sit down powerbomb modificata che vale a Konnor il conto inaspettato di 3.

ANALISI: Sembrava un altro squash per Gable, ma l’improvvisa powerbomb di Konnor permette al membro degli Ascension di vincere. Molto inaspettata la vittoria di Konnor ma il match resta comunque insufficiente.

VOTO: 5

RAW TAG TEAM CHAMPIONSHIP

THE REVIVAL VS DOLPH ZIGGLER E DREW MCINTYRE

RIASSUNTO: Scott Dawson comincia con Ziggler e subito parte bene tenendo il controllo. Dash allora entra subito dopo ma anche Ziggler lesto riesce a taggare. McIntyre stende subito il suo avversario poi dopo qualche colpo i due danno di nuovo il tag e dentro ritornano Dawson e Ziggler.  Quest’ultimo prova un ddt ma viene respinto e sbattuto a centro ring. Dawson allora tiene Ziggler al centro ring con una mossa di sottomissione e poi prova il conteggio, trovandolo solo di 2.  I due però vanno verso le corde e si scontrano cadendo al tappeto. Dash si alza per primo e aspetta Ziggler ma McIntyre ottiene il tag e stende Dash. McIntyre prova allora un potente suplex che gli vale solo il conto di 2.  Dopo la pausa nel ring ancora Ziggler che ostacola Wilder nel tag tuttavia non riuscendoci. Dawson allora scarica dei colpi su Dolph colpendolo con una butterfly powerbomb e ottenendo solo un conto di 2! Dawson allora porta Dolph sulla corda più alta e poi cercare col compagno una double team, ma McIntyre interviene e travolge Wilder cadendo con lui dal ring. Dash però lo prende e lo colpisce con un forte DDT. Ziggler e Dash vanno avanti e indietro sul ring ora ma Dolph dal nulla connette un DDT e ci prova: 1..2..no! Solo 2. Ziggler va per un fame-asser ma viene fermato e chiuso in un roll up! i revival si aiutano con le corde: 1..2..NO, Quasi 3, balza felino di Ziggler giusto alla fine! McIntyre intanto tira fuori Dawson mandandolo al tappeto, intervenendo poi anche con Dash e continuando la rissa. La fase del match ora è confusa e Drew approfitta colpendo prima i suoi avversari e poi chiudendo con Ziggler con una combo Zig-Zag/Claymore che mette fine al match!

ANALISI: Eccoci al match sorpresa della settimana. Di certo ti aspetti una buona prestazione dai campioni, ma di certo non ti aspetti una performance così esplosiva per i Revival. Dash e Dawson arrivano più volte vicini alla vittoria che non è arrivata grazie ad un ottimo Ziggler. Ancor di più straordinario McIntyre che con poche mosse riesce a salvare il compagno e mettere i Revival al tappeto. Poi insieme a Dolph mandano a segno la loro finisher combinata per tenere le cinture. Molto bello il match, ripeto ottimi i Revival anche se sappiamo avere un bel potenziale visto a NXT.

VOTO: 8

ELIAS VS BOBBY LASHLEY 

RIASSUNTO: Lashley da subito in controllo su Elias lo sbatte di qua e di là nel ring fino a spingerlo in un angolo per colpirlo ripetutamente. Elias riesce però a farlo impattare contro il paletto e a colpirlo con una mossa dal basso. Bobby con una spallata manda a terra l’avversario e poi lo lancia ancora in un angolo colpendolo poi con un crossbody. Lashely allora lo colpisce con un colpo laterale e poi prova il conteggio, ottenendolo solo di 2. Elias allora riesce a far cadere ancora Lashley e comincia a colpirlo furiosamente mentre si trova a terra in un angolo. Elias allora colpisce l’avversario con un calcione e comincia a colpirlo alle gambe che con furia fa impattare contro il paletto. Owens intanto prende in giro Lashley e Elias adesso prova una sottomissione sulla gamba presa di mira. Lashley dopo qualche tentativo riesce a liberarsi della presa e lancia l’avversario fuori dal ring. I due ora sono al tappeto e vengono contati ma si rialzano poco dopo e si scambiano una serie di colpi, fino a che Elias non ricomincia a prendersela con la gamba del suo avversario facendolo cadere a terra. Di ritorno dallo spot Lashley riesce a liberarsi di Elias e lo sbatte al tappeto con un ddt inverso e poi lo colpisce con un vertical suplex. Lashley ora alza il suo avversario dal paletto, ma il ginocchio dolorante si fa sentire e i due cadono dal ring proprio vicino Lio Rush, Owens allora comincia a rincorrere Lio che batte in ritirata. Owens sale sul ring e colpisce con una ginocchiata Bobby, facendo così scattare la squalifica.

ANALISI: Solito copione della settimana scorsa solo che stavolta riusciamo a vedere un po’ più di lottato soprattutto da Elias. Anche se il riassunto è lungo, il match è molto corto e finisce in squalifica, proprio come la scorsa settimana, visto che Kevin Owens iniziare a rincorrere Rush per poi sbattere contro Lashley. Incontro condizionato dalla storyline.

VOTO: 5

NIA JAX VS ALICIA FOX

RIASSUNTO: Subito Nia comincia a lavorarsi la Fox mandandola fuori tra le sue alleate. Intanto Ember Moon vedendo Micky agitata la colpisce con una rolling cannonball e la manda al tappeto. Alicia ci prova in tutti i modi a combinare qualcosa, ma troppa è la differenza tra le due atlete e infatti Nia chiude in poco tempo dopo un potente Samoan Drop.

ANALISI: Squash per Nia.

VOTO: 2

THE SHIELD VS BARON CORBIN E AOP

RIASSUNTO: Ambrose comincia con Corbin e quasi subito, approfittando del fattore sorpresa prova un roll up che però non ha successo. Ambrose cambia poi con Rollins e con questo lo colpisce con un doppio suplex che finisce con un conteggio di solo 2. Entra allora Akam che comincia a colpire Rollins e poi lo fa cadere con una spallata. I due allora cambiano ma Rezar stende sia Ambrose che Rollins con quest’ultimo che poi cambia con Reigns. I due ora si guardano e Rezar comincia a inveire e a invitare Reigns allo scontro. Reigns si lancia ma Rezar lo porta all’angolo con delle spinte alla spalla. Reigns allora prova una reazione con un samoan drop ma non riesce a tirarlo su e dopo ciò tutte e 6 le superstar convergono nel ring e cominciano una rissa! Lo Shield riesce a disfarsi dei suoi avversari e a lanciarli fuori dal ring mentre i fan scoppiano! Strowman, Ziggler e McIntyre allora si alzano, impugnano le sedie e si dirigono verso il ring con aria minacciosa e con lo Shield che pare aspettarli. Corbin e Gli AoP ne approfittano e mandano Rollins e Ambrose fuori dal ring contro le barriere. Corbin allora colpisce Reigns con una chokeslam backbreaker e prova il conteggio, ma lo ottiene solo di 2.  Akam e Rollins prendono l’hot tag e cominciano a darsele con Rollins che inchioda un enziguri dopo un colpo andato a vuoto del suo avversario. Rollins allora si esalta e si prepara per lo stomp! Rollins però viene disturbato da Corbin che lo sbatte di nuovo nelle barriere. Poi gli AoP lo prendono in consegna e lo colpiscono, guidati dai comandi del loro manager. Corbin riporta Rollins sul ring ma Rezar si intromette. Ambrose chiede l’hot tag ma Rollins viene fermato da una double team degli AoP che provano il conteggio ma lo trovano solo di 2! Entra Corbin e Ambrose prova ad affrontarlo ma viene fermato dall’arbitro ma da tempo a Rollins di rialzarsi e di stendere l’avversario con una slingblade! Reigns intanto colpisce Akam ma Rezar effettua il salvataggio e lo manda contro i gradoni d’acciaio. Gli AoP lo finiscono poi con la last chapter; Corbin alza Rollins sul ring e lo colpisce con un deep six trovando ancora solo il conto di 2.  Gli AoP allora salgono sul ring e provano ad aggredire Rollins che però li fa cadere dal ring entrambi trovando l’hot tag per Ambrose che entra come una furia! Corbin riesce a scansare un tentativo di Dirty Deeds ma questo grazie all’intervento dei compagni si salva e prova la End of Days ma Ambrose si libera con un guizzo. Subito dopo però i tre si ricongiungono sul ring e cominciano a pestare Ambrose, con Rollins e Reigns KO fuori dal ring. I tre sembrano in controllo quando dal nulla Roman Reigns colpisce con un superman punch Rezar e Rollins con uno stomp fa fuori Corbin, lanciandolo fuori e connettendo un big dive! Dirty Deeds di Ambrose su Corbin con Reigns che chiama la spear e la connette, chiudendo un bellissimo match!

ANALISI: Main event di Raw buono che vede come sempre un buon Roman Reigns, il solito straordinario Seth Rollins e un Dean Ambrose protagonista. Dall’altra parte bene gli AoP che finalmente dopo una marea di squash vengono messi in un match dove possono far vedere qualcosa di interessante. Il restante Baron Corbin nella norma, scompare e riappare quando è in vantaggio. Bella sequenza finale per lo Shield dove tutti hanno un compito prestabilito: Seth si lancia a destra e a sinistra, Dean prima con il Dirty Deeds e poi si lancia lasciando il pin a Roman che chiude i conti con la spear. Incontro buono.

VOTO: 7

RIFLESSIONI: Un Raw con molti match insufficienti ma almeno guadabili rispetto ai soliti squash delle scorse settimane.

Vediamo se Smackdown sarà riuscito a superare un Raw negativo, ma non male. Scopriamolo insieme!

SMACKDOWN

THE MIZ VS. R-TRUTH

RIASSUNTO: Daniel Bryan è al commento. I due si scontrano e Truth prende il sopravvento presto. Truth prova ad afferrare Miz dal ring ma si ritorce contro. Ma combatte di nuovo ma Truth lo si riprende e tenta un conteggio, ma è solo 2. Carmella salta sull’apron e balla per un secondo. Truth finisce per rincorrere Miz attorno al ring. Truth lancia Miz nella barriera e poi sbatte la faccia nell’apron. Truth lo riporta sul ring e monta Miz nell’angolo con delle chop mentre i fan le contano insieme a lui. Miz ritorna in partita e colpisce Truth con big boot. Miz fissa Bryan prima di consegnare i No Kick a Truth mentre è in ginocchio. Miz manca il calcio circolare e Truth lo tira per un conteggio di 2. Truth prova ad attaccare, ma Miz recupera con un DDT per un conteggio di 2. Hanno una prova di forza ora con Miz in controllo. Si aggrovigliano e Truth prova un conteggio ma è solo 2. Truth con una big right hand. Miz con una grande ginocchiata. Di ritorno dalla pausa Truth prepara la sua offensiva. Truth lascia cadere Miz in un grande jawbreaker per un altro conteggio di 2. Miz schiva lo scissor kick ma Truth ritorna con un altro big boot per un altro tentativo di pin. Miz mette un dito negli occhi a Truth, poi lo colpisce con una Skull Crushing Finale. Miz guarda Bryan e sorride, schernendolo con un qualche offesa. Miz torna all’angolo e prende in giro Bryan. Truth si alza e Miz lo fa cadere con il running knee, mossa tipica di Bryan. Miz copre per il pin vincente.

ANALISI: Match che è stato molto condizionato dalla pubblicità abbastanza lunga. Infatti, durante la pubblicità abbiamo visto un Miz in totale controllo. Di ritorno dalla pausa, abbiamo avuto una reazione di R-Truth che ha provato molto lo schienamento sfiorando la vittoria. Miz, bravo a essere tempestivo con la Skull Crushing che chiude i conti, anche se il pin arriva dopo la running knee per prendere in giro Daniel Bryan al commento. Match sufficiente.

VOTO: 6

SHEAMUS VS. BIG E

RIASSUNTO: Big E finisce per scaricare Sheamus sul pavimento presto. Big E riporta Sheamus sul ring dall’apron e lo colpisce. Big E corre e colpisce con un big splash sull’apron. Di ritorno dalla pausa Big E colpisce Sheamus con un suplex pancia a pancia. Sheamus blocca un attacco con delle testate. Big E picchia Sheamus al tappeto per un conto di 2. Big E fa un altro tuffo ma Sheamus si rialza con le ginocchia. Sheamus connette una powerslam per un conto di 2. Sheamus si raggruppa in un angolo mentre Cesaro lo incita. Sheamus urla e aspetta che Big E si alzi. Sheamus si carica ma Big E lo sorprende con una potente powerbomb per un conteggio di 2. Sheamus finisce per bloccare una spear. Big E non riesce a connettere la Big Ending mentre Sheamus lo colpisce. Sheamus con un Brogue Kick per il pin vincente.

ANALISI: Come quello di settimana scorsa tra Cesaro e Kofi Kingston, anche questo è stato un match molto corto. Inizio scoppiettante di Big E con Sheamus che subisce. Poi carica il Brogue Kick prima schivato da Big E con una buona powerbomb, ma poi l’irlandese riesce a connettere la sua finisher per ottenere la vittoria. Anche questo match sufficiente anche se un po’ corto.

VOTO: 6

ASUKA E NAOMI VS. MANDY ROSE E SONYA DEVILLE

RIASSUNTO: Deville ha il controllo di Asuka sul tappeto. Deville con più cattiveria finché Asuka non la sorprende con uno german suplex. Naomi e Rose prendono l’hot tag e si colpiscono. Naomi con un grande hurricanrana. Naomi con un altro grande colpo alla faccia e un calcio per un conto di 2, mentre Deville lo interrompe. Deville viene cacciata ma Naomi lancia Rose. Deville si rimette in gioco e colpisce con un’altra ginocchiata a Naomi, ma Asuka interrompe il pin. Asuka lancia Mandy alle corde e corre per attaccarla, facendo cadere Rose dall’apron sul pavimento. Deville colpisce Naomi. Naomi colpisce Deville con un calcio mentre arriva Asuka. Colpiscono Deville con un doppio calcio e Asuka copre per la vittoria.

ANALISI: Squash per Naomi e Asuka anche se la Rose e la Deville si fanno vedere durante il match e riescono, qualche volta, a mettere in difficoltà la coppia face. Rimane, però, sempre uno squash.

VOTO: 4

SHINSUKE NAKAMURA VS. TYE DILLINGER

RIASSUNTO: Il campanello suona e un aggressivo Dillinger va dritto a lavorare su Nakamura, portandolo all’angolo e scaricando dei colpi. Nakamura alla fine si gira e batte Tye all’angolo. Nakamura con una ginocchiata alle costole per riportare Dillinger giù. Nakamura aspetta per la Kinshasa ma Tye lo fa da parte. Tye fa cadere Nakamura con un superkick. Tye va in cima e connette una Frog Splash per un conteggio di 2. Tye monta Nakamura nell’angolo mentre i fan contano con lui. Randy Orton dal nulla entra sul ring e lancia Dillinger da Nakamura per la squalifica.

ANALISI: Un match che non era iniziato male con Tye che era partito molto bene. Il canadese deve riscattarsi dopo le poche e opache presenze a Smackdown al contrario di quelle buone a NXT. Un Nakamura sofferente ma sempre pericoloso, slavato dall’intervento di Randy Orton che fa scattare la squalifica. Abbiamo visto poco dell’incontro quindi il voto è per forza insufficiente.

VOTO: 4.5

BECKY LYNCH VS. LANA

RIASSUNTO: Il campanello suona e si bloccano, scambiandosi dei colpi. I fan cantano “Milwaukee” a Lana. Lana la schiaffeggia e la rissa si scalda. Lana fa cadere Becky per un conto di 2, mandando Becky a terra per una pausa. Lana la segue e Becky la scaglia, lanciandola contro la barriera. Becky la riporta dentro, ma Lana la tira su. Lana mantiene il controllo e fa cadere Becky per un altro conteggio di 2. Lana va in cima ma Becky la interrompe e la fa cadere sul tappeto. Lana prova a connettere un Bexploder suplex ma Becky lo blocca. Becky applica Dis-Arm-Her per la vittoria per sottomissione.

ANALISI: Niente di che questo incontro che vede Becky in controllo per quasi tutto il match anche se Lana prova qualche timida offensiva che impensierisce la campionessa. Non un match esaltante ma neanche tra i peggiori.

VOTO: 4.5

RIFLESSIONI: Smackdown che non ci regala grandi match ma è pur sempre guardabile.

PEGGIOR MATCH DELLA SETTIMANA: NIA JAX vs. ALICIA FOX. Squash.

MIGLIOR MATCH DELLA SETTIMANA: DOLPH ZIGGLER & DREW MCINTYRE vs. I REVIVAL. Una sorpresa ben gradita. I due team ci fanno vedere un gran bel match. Grande merito a i Revival.

CONCLUSIONI: Show che pareggiano con buoni match e alcuni insufficienti.

E anche per oggi abbiamo finito amici di Spazio Wrestling. Io vi do appuntamento alla settimana prossima sempre qui su SpazioWrestling.it. Alla prossima!!