Cody: “L’idea di Stardust è venuta a Stephanie McMahon”

Recentemente Cody Rhodes è apparso in Talk Is Jericho, dove ha parlato del suo personaggio in WWE, Stardust e dei suoi inizi.

Su lui e suo fratello Dustin che hanno molto poco in comune:

“Chi ha fratelli? Fratelli? Sorelle? Va bene?  La situazione fra me e Dustin è leggermente diversa. Lui, non lo so, ha 20 anni più di me. Non siamo cresciuti nella stessa famiglia. Ci amiamo assolutamente. Se aveva bisogno di qualcuno, io ci sono sempre stato per lui. Ma non abbiamo molto in comune. Non ci piacciono le stesse cose. Uno è sempre puntuale. L’altro è in ritardo. È solo strano [Dustin è un “fratello della vecchia scuola”] grande, grande tempo. “

Su Stardust che nasce da un’idea di Stephanie McMahon:
“Oh mamma mia, [Stardust è stato lanciato] nel peggiore dei modi. Abbiamo fatto una piccola cosa divertente. Non ho mai voluto collaborare insieme con mio fratello, ma quando lo abbiamo fatto, ha avuto successo. E abbiamo fatto cose con The Shield e abbiamo coinvolto anche [Big] Show.  Quando siamo insieme, sembra un pò ‘come una squadra, c’è qualcosa di interessante nel collaborare con il proprio fratello. C’è un elemento molto dinamico e protettivo, ma penso che pensassero solo che mio fratello stava diventando un po ‘stantio, quindi  Stephanie McMahon disse a caso: ‘ perché non dipingi la tua faccia come tuo fratello?’. Io cercavo solo di uscire da quella situazione e poi ho visto il vecchio, ho visto Vince [ imitando Vince] ‘Si, ottima idea’. Uscì dalla stanza, ancora con le cuffie addosso e mi diede le informazioni dei ragazzi del team creativo. Il team creativo è come un gruppo morto. In una settimana mi fanno tutti questi fantastici disegni e nessuno di loro assomigliava a Goldust e pensavo “oh, è fantastico! Sarò un supereroe! E ‘fantastico”. Mi dicevano cose del tipo ‘Ti dipingiamo i capelli d’argento’. E man mano che si avvicinava sempre di più il momento, Vince continuava a cambiare finché non divenne simile a Goldust, ero solo un un Minidust alla fine di tutto.”

 

FONTE: wrestlingnewssource.com

Francesco Muolo

Nato nel 1995, sono un grande fan della WWE dai tempi di Smackdown con Ciccio Valenti. Dopo la morte di Eddie Guerrero, mi sono allontanato dal mondo del pro-wrestling, per poi ritornare sui miei passi nel 2012. Ho ampliato i miei orizzonti, avvicinandomi al mondo della NJPW e del Bullet Club.