Dave Bautista si ritira: l’addio di un grande wrestler

Autore: Andrea90 License: CC0 1.0 (Pubblico Dominio)

Dave Bautista si ritira ufficialmente dal mondo della WWE e del wrestling. Dopo quasi vent’anni di carriera, “Batista” ha deciso di dedicarsi completamente al cinema. Lo ha annunciato lui stesso alla fine di Wrestlemania 35, dove ha combattuto, perdendo, contro Triple H. Con il suo ritiro e quello di Kurt Angle, altro gigante del wrestling mondiale, si chiude un’epoca.

“Grazie per avermi concesso la possibilità di intrattenervi” – ha twittato l’ormai ex wrestler – adoro questo business, sono grato per ogni singolo secondo trascorso nell’arco di questo strepitoso viaggio. Mi mancherà tutto questo, ma mi ritiro ufficialmente dallo Sports Entertainment”.

“L’Animale” ha detto addio al ring dopo l’evento più importante della WWE, Wrestlemania 35, dove si è battuto contro Triple H in un No Holds Barred Match, un incontro in dubbio fino all’ultimo, come dichiarato dallo stesso Batista, che ha oltretutto aggiunto di essersi preparato per il match con un preparatore della Perfomance Academy “concentrandomi soprattutto sulle cose di base, visto che erano cinque anni che non combattevo”.

In effetti, con gli impegni a Hollywood sempre più frequenti, il gigante di Washington era ormai diventato una sorta di wrestler part-time. È stata in particolare la parte di Drax in Guardiani della Galassia, del franchise MCU (Marvel Cinematic Universe), ad aver lanciato Batista nell’olimpo dei divi del cinema: sempre più registi si affidano alle doti recitative di Dave Bautista per i propri film.

Batista lascia la WWE con ben 6 titoli di campione del mondo nella propria bacheca e si appresta a consolidare la sua carriera nel cinema: non solo riprenderà il ruolo di Drax in Avengers: Endgame e in Guardiani della Galassia vol. 3, ma ricoprirà ruoli anche in My Spy, nell’horror Army of Dead e nell’action thriller Killer’s Game.

Batista, dunque, lascia definitivamente l’amato mondo del wrestling per abbracciare definitivamente il cinema: con il suo ritiro, quello di Kurt Angle e la mancata partecipazione di The Undertaker a Wrestlemania 35, si chiude un’epoca.

Wrestlemania 35: fine di un’epoca o inizio di una nuova?

Wrestlemania 35 ha lasciato la sensazione di aver chiuso un’epoca. Se a dire addio sono due pilastri come Kurt Angle e Batista, se uno dei simboli della WWE, The Undertaker, non partecipa a un evento del genere, vuol dire che qualcosa sta cambiando. La WWE sta cercando di lanciare le nuove leve provenienti dalla NXT, fucina di talenti che praticano un wrestling basato sull’agilità e la velocità.

Anche la decisione di mettere contro Angle, nella sua ultima apparizione, non un “avversario storico” come John Cena, ma un wrestler emergente come Baron Corbin (contro cui ha perso a dispetto delle previsioni), è sintomatico della nuova via tracciata dalla WWE.

Gli stessi risultati dell’evento sono un’ulteriore conferma: Seth Rollins ha ottenuto una sorta di investitura ufficiale con la vittoria sul campione universale Brock Lesnar, il main event tutto al femminile una piacevole e apprezzata novità grazie all’abilità delle tre wrestler (Becky Lynch, Ronda Rousey, Charlotte Flair).

Insomma, se i segnali sono questi, è evidente che la WWE sta portando il proprio show in una nuova epoca, con nuovi protagonisti e nuovi campioni di amare.

Autore: Gage Skidmore License: CC BY-SA 2.0

Dave Bautista: una carriera superlativa

Dave Bautista, dunque, è ormai una stella del cinema a tempo pieno, ma è indubbio che abbia lasciato un segno tangibile anche nel mondo del wrestling. Sei volte campione del mondo, tre volte vincitore del World Tag Team Championship, una volta campione del WWE Tag Team Championship (insieme a un altro mito come Rey Misterio), per ben due volte ha portato a casa la Royal Rumble e detiene il record di durata come campione del mondo (282 giorni).

Batista ha mosso i suoi primi passi nell’Ohio Valley Wrestling per poi passare alla WWF (poi WWE) nel 2002, dove entrò nel roster di Smackdown e poi nella stable Evolution, guidato da Triple

H. Nel corso degli anni, è stato uno dei wrestler più amati dal pubblico, che si esaltavano al momento della Batista Bomb, la sua mossa finale.

Batista è stato senza dubbio un wrestler di enorme professionalità, dedito ad allenamenti massacranti per mantenere il suo fisico da titano, e si allena ancor oggi costantemente, consapevole che il duro lavoro e la disciplina sono necessari in ogni attività agonistica, sia essa molto impegnativa dal punto di vista fisico, come il wrestling, sia apparentemente poco stressante per il corpo come il poker (e le parole di Shawn Buchanan sullo stile di vita dei pokeristi la dice lunga).

E visto il ruolo di Guardiano della Galassia che ricopre nel MCU, Batista non può permettersi cali di forma.

Se la carriera come wrestler si è conclusa, quella di attore è in forte ascesa: Dave Bautista ha segnato un’epoca felice per la WWE, costellata di successi e momenti da ricordare. Ora è il momento di godersi i talenti emergenti.

FONTE: WIKIMEDIA

Lascia un commento

1
Aggiungi il numero di telefono di Spazio Wrestling 3921662421 per ricevere tutte le notizie su Whatsapp
Powered by