Inside Storyline: Cambiamenti di inizio anno!!

Bentornati, amici di SpazioWrestling.it, siamo oggi qui con un nuovo numero di Inside Storyline!! Io sono Andrea D’Orazi e, come sempre, andiamo ad analizzare le novità in casa WWE di questa settimana. Dopo la “pausa” natalizia il nuovo anno ci porta grandi novità per la federazione di Stamford. Vediamo cosa è successo questa settimana.

 

RAW TAG TEAM CHAMPIONSHIP

Dopo mesi di squash e nessuna faida decente finalmente le cose per i titoli di coppia sembrano muoversi. Per i Viking Raiders non uno, ma bensì due team saranno ad affrontarli per i titoli la prossima settimana. Con gli O.C. ce lo aspettavamo anche un po’ prima vista la loro vittoria a Crown Jewel proprio contro i campioni. Per quanto riguarda gli Street Profits sono il vento di cambiamento che serve ad una divisione che fa molta fatica. Speriamo che il nuovo anno ci porti qualcosa di decente durante le puntate di Raw.

INTERCONTINENTAL CHAMPIONSHIP

Titolo intercontinentale che è entrato nei pensieri di Braun Strowman, ma Sami Zayn e compagni non vogliono fare un passo indietro. Il gigante questa settimana ha battuto Cesaro ma poi Nakamura lo ha messo al tappeto, lanciando forse la sfida per la Royal Rumble, se non prima. Che sia arrivata finalmente l’ora di vedere Strowman con un titolo da singolo?

UNITED STATES CHAMPIONSHIP

Dopo aver conquistato, inaspettatamente, il titolo degli Stati Uniti, Andrade sembra aver trovato il suo prossimo sfidante, Ricochet. I due si sono sfidati ed a vincere è stato il messicano con il solito aiuto della sua manager Zelina Vega. Ci sono dei piani per loro due oppure serve qualcuno per arrivare fino alla puntata pre-Rumble?

SMACKDOWN! WOMEN’S CHAMPIONSHIP     

Continua il tira e molla tra Lacey Evans, che sta provando ad ottenere il sostegno del pubblico, e le due amicone Bayley e Sasha Banks. Questa settimana l’ex marine insieme ad una ritrovata Dana Brooke hanno vinto lo scontro a tre in tag team che vedeva coinvolte oltre alla campionessa e alla sua amica, anche Alexa Bliss e Nikki Cross. Prossima settimana avremo la rivincita di Lacey Evans su Sasha Banks. Una storyline che non sta prendendo molto il pubblico che però sta cercando di far qualche sforzo per una divisione femminile di SmackDown! che non sembra proporre qualcosa di grande in vista di Wrestlemania. Speriamo che mi smentiscano.

RAW WOMEN’S CHAMPIONSHIP                                                                                        Becky Lynch vs. Asuka

La sfida è stata lanciata ora serve qualcosa per arrivare al meglio alla Royal Rumble per creare almeno le attese per un match che può essere molto interessante.

RAW

A Raw abbiamo avuto questa settimana molte novità per quanto riguarda le storyline di punta. Si apre la puntata con il solito Kevin Owens che ormai non sa più come fare per affrontare Seth Rollins e compari. Quest’ultimo accompagnato dagli AoP ovviamente risponde subito alla chiamata di KO che trova nella rissa scatenatasi un alleato: Samoa Joe. In più non scordiamo il coinvolgimento nella storia di Rey Mysterio che potrebbe tornare a breve. Tutto questo ci porta ad un inevitabile tre contro tre con Seth e amici da una parte e Kevin, Joe e Mysterio dall’altra parte. L’unico dubbio è se vedremo tutto questo alla Royal Rumble oppure no, facendoli partecipare alla rissa di 30 uomini.

Altro match che non so ancora collocare è quello tra Randy Orton e AJ Styles, scontro che ormai sembra inevitabile. L’infortunio a Randy Orton si è rivelato parte della storyline anche se in molti erano cascati nella trappola dell’infortunio serio. Questa volta la WWE ha sfruttato l’effetto social a suo favore visto quanto era successo con Andrade nuovo campione US. Un match tra due grandi atleti che si sono già affrontati quasi un anno fa a Wrestlemania. Vedremo se sarà un match da pay per view oppure anche loro finiranno nella Royal Rumble.

Parliamo ora di Aleister Black e Buddy Murphy che hanno messo su un altro grande match a Raw. Stesso risultato di TLC con Black che stavolta ha voluto chiarire le cose con un doppio Black Mass. Il match tra di loro ha fatto capire che ci sono delle potenzialità in tutti e due e forse un coinvolgimento per il titolo degli Stati Uniti io lo avrei anche fatto per aprire le strade a possibili faide per Wrestlemania. Quasi certamente vedremo entrambi nella Royal Rumble, ma ci vorrà del tempo prima di vederli nel top della federazione.

Il grande vantaggio che riesce ad avere la WWE negli ultimi mesi è quello di riuscire in qualche modo, giusto o sbagliato, a far parlare di sé quasi ogni settimana. Noi fan ogni settimana ci ritroviamo a commentare avvenimenti che noi avremmo gestito in tutt’altro modo. Guarda ad esempio il ritorno di Liv Morgan che in molti speravamo andare al fianco di Bray Wyatt (soprattutto dopo la bambola molto somigliante lasciata alla figlia di The Miz), ma invece ce l’ha ritroviamo immischiata tra le faccende di Lana e Bobby Lashley. Certo ce l’ho aspettavamo diverso, ma il ritorno di Liv è riuscito a lasciare il segno viste anche le sue dichiarazioni del tutto inaspettate nei confronti di Lana. Poi alla festa tra lo shock generale si è aggiunto anche Rusev che continua ed essere follemente acclamato dai fan. Insomma prospettive future per questa faida non si sono mai viste né tanto meno adesso che la situazione sembra più incasinata di quanto lo era prima.

SMACKDOWN!

Anche a SmackDown! abbiamo avuto molto risvolti per l’inizio del nuovo anno. Ad esempio il ritorno di Sheamus che ha subito messo in chiaro le sue idee attaccando Shorty G. Il guerriero celtico sicuramente andrà a far parte della battaglia reale dove potrebbe iniziare una faida con qualcuno da portarsi fino a Wrestlemania con il suo personaggio di nuovo galvanizzato dal pubblico dopo il suo ritorno.

Chi non sembra avere delle chiare idee, invece, è The Miz che conferma la “Regola The Fiend” che riesce a cambiare la mentalità di chiunque sia venuto a contatto con il mostro. Infatti dopo “l’attacco” alla sua famiglia The Miz non è stato più molto lucido cosa che lo ha portato alla sconfitta la scorsa settimana contro Daniel Bryan. Un The Miz che nell’ultima puntata ha sfidato Kofi Kingston che lo ha battuto. L’A-Lister però, non c’è stato alla sconfitta ed ha attaccato alle spalle il campione di coppia per poi riprendersela con il pubblico. Nello spogliatoio ecco però, rispuntare fuori John Morrison ex tag team partner di The Miz. Chissà cosa avranno in mente per loro due.

Non ci sono solo i ritorni di John Morrison e Sheamus a far contorno alla puntata di SmackDown! ma anche i rientranti Usos che arrivano in soccorso del cugino Roman Reigns nelle grinfie di King Corbin e Dolph Ziggler. Jimmy e Jey che hanno fatto subito piazza pulita per poi preoccuparsi di Roman a terra mentre il pubblico li acclamava. Il ritorno dei gemelli samoani potrebbe mettere la parola fine alla faida tra Reigns e Corbin con quest’ultimo che potrebbe avvalersi del rientro dalla squalifica di 30 giorni di Robert Roode in un match tre contro tre che può far finire la faida prima della Rumble impostando così al meglio Wrestlemania.

UNIVERSAL CHAMPIONSHIP                                                           Bray Wyatt “The Fiend” vs. Daniel Bryan

Chissà se i piani per Wrestlemania 36 siano quelli “spoilerati” da Roman Reigns nella sua intervista insieme a Daniel Bryan. Come detto da Roman, Bryan sconfigge The Fiend alla Royal Rumble mentre lui vince la battaglia a 30 uomini e si ritrovano tutti e due nel main event del pay per view di Tampa. Chissà invece, che sia una parte ad essere giusta con la vittoria di Reigns della Rumble, che alcuni danno per certa, e che la sfida a Wrestlemania non sia contro Bryan, ma bensì contro il maligno e che sia proprio Roman ad essere il primo a sconfiggere colui che fino ad adesso è sembrato indistruttibile. Torniamo però alla Rumble dove avremo The Fiend contro Daniel Bryan. Questa settimana il maligno si è presentato davanti agli occhi di Daniel che ha cercato una reazione per poi venire schiantato contro le barriere. Vedremo cosa avrà da aggiungere Wyatt ad una sfida che sembra solo dover essere portata al pay per view.

Per questo numero di Inside Storyline è tutto. A me non resta che darvi appuntamento alla prossima settimana con un nuovo numero ed augurarvi un buon 2020. Un saluto e alla prossima!!