Inside Storyline: Delirio Totale!!

Bentornati, amici di SpazioWrestling.it, siamo oggi qui con un nuovo numero di Inside Storyline!! Andiamo a commentare quanto successo nell’ultima settimana in WWE.

 

RAW

 A Raw tra le storyline non titolate vediamo Mandy Rose e Dana Brooke riuscire finalmente a mettere a terra Shayna Baszler anche se con molta fatica. Una faida che sicuramente vedrà coinvolta anche Nia Jax e con i due team che probabilmente si sfideranno. Un modo discreto per costruire il tag team tra la Rose e la Brooke in vista di una loro futura chance ai titoli di coppia.

UNITED STATES CHAMPIONSHIP

Continua la faida tra Bobby Lashley e Matt Riddle con quest’ultimo che è uscito vincitore proprio contro il campione USA, tra la rabbia di MVP. Sicuramente storyline che porterà ad un’opportunità per il titolo per Riddle, ma sarà da vedere come reagirà Lashley e tutta l’Hurt Business.

RAW TAG TEAM CHAMPIONSHIP

Una serata no per l’Hurt Business che vede i campioni di coppia perdere contro i Lucha House Party. Da capire se il match è nato dal fatto di rendere credibili Metalik e Dorado per il loro match a NXT New Year’s Evil contro il campione Cruiserweight. Oppure se con il New Day fuori dal giro titolato dopo la sconfitta (forse distratti da Miz e Morrison) i LHP sono l’unico team rimasto da mandare contro i campioni di coppia. Vedremo cosa succederà la prossima settimana.

SMACKDOWN TAG TEAM CHAMPIONSHIP

Anche a SmackDown vediamo i campioni, gli Street Profits perdere contro Ziggler e Roode con però, i titoli in palio. Dolph e Robert tirano fuori la cattiveria che hanno mostrato la settimana scorsa e gli Street Profits (un po’ acciaccati) devono arrendersi e finire il loro regno titolato che li ha consacrati nel 2020. Un nuovo anno con un nuovo team campione per provare a riscostruire una categoria tag team che sia a Raw sia a SmackDown fa fatica.

WOMEN’S TAG TEAM CHAMPIONSHIP

Prima sconfitta per il team campione Asuka e Charlotte Flair che vengono battute da Lacey Evans e Peyton Royce aiutate dal botch di Ric Flair che invece di colpire la Evans colpisce sua figlia che si vede costretta dopo ad improvvisare. Vedremo se questo errore porterà ad una faida tra i due team vista la vittoria di Evans e Royce ai danni delle campionesse.

INTECONTINENTAL CHAMPIONSHIP

Titolo intercontinentale che vede Big E difendere il titolo contro Apollo Crews dopo che quest’ultimo era riuscito a schienare il campione, conteggio che però era doppio e con l’arbitro che aveva dichiarato il pareggio tra i due. Apollo poi, con forza chiede il rematch a Big E che accetta e ne esce vincitore. Chissà se tra i due possa nascere una faida oppure per il titolo intercontinentale ci sono altri piani

WWE CHAMPIONSHIP

Se fino ad adesso abbiamo parlato di buoni match e qualche piano futuro per i titoli secondari, per i titoli massimi dei rispettivi brand abbiamo il delirio totale ed assoluto da parte della dirigenza WWE. Iniziamo dal match tra Drew McIntyre e Keith Lee che fa vedere di essere un grande main event di puntata. Vittoria che va a McIntyre e mentre il campione va per un promo, ecco arrivare dal nulla Goldberg che sale sul ring e chiede un match titolato per la Royal Rumble con un promo che non ha alcun senso. L’unico senso che si può trovare dietro questa scelta sono gli ascolti bassi che sta registrando lo show rosso e con il “Da Man” si è cercato di dare un rialzo agli ascolti. Ma tutto il resto dove è finito? La storyline con Sheamus oppure magari cercare una rivincita per Aj Styles oppure con The Miz a dare fastidio ora che ha di nuovo la valigetta. No tutto cestinato per vedere McIntyre contro Goldberg alla Royal Rumble, mentre non stai costruendo nessun personaggio di Raw da poter avere i favori del pronostico per la vittoria della Royal Rumble e per sfidare il campione WWE a WrestleMania.

UNIVERSAL CHAMPIONSHIP

Sulla stessa falsa riga di Raw, abbiamo SmackDown che prima ci pubblicizza un discreto Gauntlet Match tra Rey Mysterio, Sami Zayn, Shinsuke Nakamura, King Corbin e Daniel Bryan. Degli incontri che risultano essere anche discretamente buoni e da dove vediamo un Nakamura in forma. Tutto questo viene rovinato dalla matta idea di mettere in questo match Adam Pierce. Perché vi chiederete? Perché Roman Reigns vuole così ed allora così si fa. Ora penso: “okay mettiamo nel match ma poi perderà all’atleta che rimane nel ring con lui”. Ed invece, no. Roman e cugino intervengono e mettendo a terra sia Nakamura e Pierce con quest’ultimo che viene messo sopra al giapponese prendendosi il posto come sfidante di Reigns alla Royal Rumble. Ora mi chiedo che senso a aver fatto un Gauntlet match del genere? Per far vedere che Reigns è il dominatore di SmackDown? A questo punto cosa serve fare un match del genere al pay per view? È tutto uno stratagemma per, non so, continuare la faida con Owens? Troppe domande a cui speriamo di avere risposta, ma soprattutto speriamo in delle risposte che ci propongano dei match al pay per view che vale la pena di vedere, oltre alle due Royal Rumble

Per questo numero di Inside Storyline è tutto. A me non resta che darvi appuntamento alla prossima settimana con un nuovo numero. Un saluto e alla prossima!!