Inside Storyline: Prima fermata per WrestleMania

Bentornati, amici di SpazioWrestling.it, siamo oggi qui con un nuovo numero di Inside Storyline!! Ci siamo, siamo arrivati alla prima fermata per la strada per WrestleMania ovvero Elimination Chamber. Un titolo mondiale difeso nella gabbia ed invece altre sei superstar si sfideranno per guadagnarsi l’opportunità per sfidare il campione nella stessa sera. Andiamo a commentare quanto successo nell’ultima settimana in WWE.

 

RAW

A Raw Alexa Bliss continua a mettere i bastoni tra le ruote a Randy Orton che, questa settimana, ha perso l’opportunità di entrare per ultimo nell’Elimination Chamber. In puntata Alexa e il suo ormai strano e strambo modo di dirci le cose, ci ha detto che lui (“The Fiend”) tornerà prima o poi. Così si sono sparsi rumors che vedono il ritorno proprio del maligno in quel di Elimination Chamber. Vedremo se sarà così anche perché la faida tra Orton e la Bliss è arrivata ad un punto morto e il ritorno di Bray Wyatt può dare nuova vita alla storyline che li porterà fino a WrestleMania.

UNITED STATES CHAMPIONSHIP

Bobby Lashley continua a distruggere tutto ciò che gli capita davanti e purtroppo a farne le spese è sempre Matt Riddle. Il fatto è che a Elimination Chamber avremo un match a tre tra Lashley, Riddle e Keith Lee, ma quest’ultimo non è mai andato contro il campione, al contrario di Riddle che ormai riesce a vincere solo con MVP. Il fatto è che la WWE sta costruendo un Lashley dominatore e questo si può fare contro Riddle, ma ormai la faida con l’ex campione di coppia di NXT ha stufato i fan che vorrebbero vedere un avversario diverso per il campione USA. Per questo penso che Lee sia il giusto avversario per interrompere il dominio di Lashley, anche perché oltre a lui, il roster di Raw non presenta avversari che possono puntare al titolo degli Stati Uniti. Anche se, voci che arrivano dall’America dicono che ci sono dei dubbi che Keith Lee disputi questo match al pay per view, anche se ora come ora è ancora inserito nella card del match.

RAW WOMEN’S CHAMPIONSHIP

Se c’era l’impressione che tra Charlotte Flair e Lacey Evans si stesse sfiorando l’assurdo, la conferma l’abbiamo avuta questa settimana dove la Evans ha annunciato di essere incinta. Come riportato dal nostro sito, la gravidanza della Evans è vera e sembra che la WWE voglia tenerla on screen per portare avanti il fatto che Ric Flair sia il padre. In tutto questo, però, mi chiedo: ora chi sfiderà Asuka?

INTECONTINENTAL CHAMPIONSHIP

Finalmente abbiamo avuto, questa settimana, l’attacco di Apollo Crews ai danni di Big E. Ho sempre pensato che Apollo sia un buon heel se messo nelle condizioni di esserlo e il fatto di essere stato già campione (titolo degli Stati Uniti) lo rende un degno avversario contro il membro del New Day. Un attacco su Big E ben organizzato, utilizzando i gradoni d’acciaio come arma, con anche Nakamura a farne le spese, ma ad avere la peggio è stato proprio il campione. Certo un attacco del genere a due giorni da Elimination Chamber mi fa pensare che i due non si sfideranno a questo evento, ma che probabilmente andranno a sfidarsi a Fastlane e vedremo se il team creativo porterà questa buona faida sino a WrestleMania.

WWE CHAMPIONSHIP

La tattica di The Miz libera un posto nell’Elimination Chamber che viene preso al volo da Kofi Kingston che vuole ricreare la gloriosa strada che lo portò a diventare campione WWE. Invece, nel main event di puntata vediamo Sheamus vincere il Gauntlet Match per aggiudicarsi la possibilità di entrare per ultimo nell’Elimination Chamber. L’irlandese vince schienando proprio Drew McIntyre che aveva fatto piazza pulita degli avversari precedenti, ma che forse era arrivato un po’ a corto di energie per l’ultimo match. Vittoria per Sheamus che lo proietta come favorito alla vittoria finale, anche se molti ritengono che McIntyre riuscirà a tenersi il titolo WWE. Molto probabilmente questa vittoria di Sheamus lo manderà per il titolo a Fastlane se non addirittura per WrestleMania (perché se Edge scegliesse Reigns, non vedo avversari pronti per andare a togliere il titolo a McIntyre, se non il ritorno di Lesnar)

WOMEN’S TAG TEAM CHAMPIONSHIP

Quando ormai si pensava che le avversarie di Nia Jax e Shayna Baszler fossero state Naomi e Lana, ecco a SmackDown, ribaltarsi la situazione, con Sasha Banks e Bianca Belair guadagnarsi la possibilità di sfidare per i titoli le campionesse proprio ad Elimination Chamber. Penso che tutto questo faccia parte del piano (se c’è) di costruire una storyline tra la Banks e la Belair in vista di quel che sarà a WrestleMania.

UNIVERSAL CHAMPIONSHIP

Il finale di puntata di SmackDown, forse ci chiarisce i dubbi che avevamo su chi avrebbe scelto Edge per il main event di WrestleMania. Nel caos tra i partecipanti dell’Elimination Chamber dove solo il vincitore sfiderà Roman Reigns, è proprio il campione ad uscirne vincente sollevando il titolo proprio su un Edge dolorante a centro ring. Ora è da capire chi sarà colui che nella stessa sera dopo aver vinto l’Elimination Chamber, sfiderà Reigns. Molti pronostici vanno con Kevin Owens in un continuo di faida tra lui e il campione. Altri vanno con Cesaro che ultimamente sta ricevendo molto sostegno da parte del pubblico, anche se io vedo una sfida tra lo svizzero e Seth Rollins progettata per WrestleMania. Potrebbe spuntarla anche Daniel Bryan che come avversario di transizione non sarebbe per niente male.

Per questo numero di Inside Storyline è tutto. A me non resta che darvi appuntamento alla prossima settimana con un nuovo numero. Un saluto e alla prossima!!