Inside Storyline: Problemi da sistemare!!

Bentornati, amici di SpazioWrestling.it, siamo oggi qui con un nuovo numero di Inside Storyline!! Andiamo a commentare quanto successo nell’ultima settimana in WWE.

 

 

RAW

Partiamo ovviamente, parlando della faida che ormai ci sta tenendo con il fiato sospeso nello show rosso: quella tra Randy Orton e Alexa Bliss. Dopo la scorsa settimana dove Orton era tornato in versione “Legend Killer”, questa settimana “The Viper” voleva rifarsi anche su Triple H che però ha ricevuto un aiuto non previsto dal capo di NXT. Infatti ecco arrivare dalle tenebre Alexa che colpisce Randy in volto con una fiammata. Chiara vendetta per la Bliss di quanto successo al “The Fiend” in quel di TLC. Ora Orton è nella Royal Rumble quindi una domanda sorge spontanea: che sia proprio The Fiend la causa dell’eliminazione di Randy? E come tornerà Wyatt, con un nuovo personaggio?

SMACKDOWN

Mentre a SmackDown bisogna ancora capire la posizione della rientrante Sonya Deville che continua a rimanere nell’ufficio del GM dei due brand Adam Pearce, che sia un indizio su un nuovo GM di SmackDown come successe a Paige in passato?

Mentre devo capire dove si vuole con Billie Kay insieme alla Riott Squad con Liv Morgan che, questa settimana, ha perso contro Natalya per colpa proprio della Kay. Un modo diverso per provare a costruire la divisione femminile che quest’estate era stata totalmente annientata da Bayley e Sasha Banks.

King Corbin continua la sua striscia vittoriosa contro Rey Mysterio e la sua famiglia. Una storyline che vede Dominik agitarsi per le continue sconfitte e con il padre che cerca di calmarlo. Direi che si sta andando verso la direzione giusta quella di puntare su Dominik che nelle ultime settimane è apparso solo a bordo ring. Da lui e dal team creativo ci aspettiamo che si punti sul figlio di Rey che ha dimostrato di essere un talento su cui scommettere.

In più vediamo Bayley e Bianca Belair continuare a punzecchiarsi a vicenda e non credo che la sfida ad ostacoli non sia la scelta adatta per questa storyline, ma comunque le due devono in qualche modo arrivare alla Royal Rumble femminile.

UNITED STATES CHAMPIONSHIP

Delusione tra la sfida tra Bobby Lashley e Matt Riddle dove nel loro match mi aspettavo molto di più tra i due. Ne esce una vittoria da dominatore di Lashley che continua così a tenere indisturbato il suo titolo senza nessun avversario valido. Anche se volessero un avversario lo hanno pronto: parlo di Keith Lee che un mese fa sconfisse proprio Lashley nel match di qualificazione per un posto da contendente al titolo WWE per TLC. Vediamo se tengono questa idea per il futuro visto che ormai c’è la Rumble tra poche settimane.

SMACKDOWN TAG TEAM CHAMPIONSHIP

Questa settimana abbiamo visto solo il promo degli Street Profits che avvertono che non è finita tra loro e Dolph Ziggler e Robert Roode. È giusto far mandare avanti questa rivalità anche perché la divisone tag team a SmackDown non esiste.

WOMEN’S TAG TEAM CHAMPIONSHIP

Continua la storyline tra Charlotte Flair e Lacey Evans con quest’ultima che vince ancora con l’aiuto di Ric Flair. Onestamente, non so a cosa vogliono arrivare con Ric in questa faida che vede le campionesse impegnate contro la Evans e Royce forse per dare tempo a Dana Brooke e Mandy Rose di finire la loro sfida con Nia Jax e Shanya Baszler.

INTECONTINENTAL CHAMPIONSHIP

Devo dire che la presenza nel camerino di Roman Reigns mi ha fatto ben sperare per Apollo Crews. Il fatto che poi sia arrivata la vittoria contro Sami Zayn, ci fa credere che per il team creativo e credo soprattutto Paul Heyman stiano credendo nelle potenzialità dell’ex campione USA. Infatti Crews aveva fatto molto bene nel suo periodo da campione e un turn heel contro Big E potrebbe essere una svolta per il suo personaggio che non è mai riuscito a brillare e forse sotto la visione di Heyman può fare davvero bene.

WWE CHAMPIONSHIP

Problemi da risolvere a Raw dove, come saprete, Drew McIntyre è risultato positivo al Covid-19. La WWE è dovuta correre ai ripari mandando Triple H ha risolvere la situazione. Drew però, è voluto apparire via videochiamata per accettare la sfida di Goldberg per la Royal Rumble. Un McIntyre che ha sottolineato gli errori commessi dal “Da Man” la settimana scorsa e ha dato appuntamento all’avversario per la fine di Gennaio, per il pay per view. Certo tutti i piani eventuali fatti per questa storyline o per costruire una futura sfida per il campione per WrestleMania slittano più in là ed ora sta alla WWE cercare di non far affondare sempre più Raw che ultimamente faceva forza quasi esclusivamente sul campione scozzese.

UNIVERSAL CHAMPIONSHIP

Anche Adam Pearce aveva un problema da sistemare, quel match alla Royal Rumble contro Roman Reigns. Con Paul Heyman a fare da portavoce del campione Adam firma un contratto dove il match era senza squalifiche. Roman cambia ancora la stipulazione con un Last Man Standing e vuole la firma del contratto davanti a lui. Così il main event vede Roman e Adam firmare il contratto con Pearce che arrivato nel backstage fa la furbata escludendosi dal match perché GM di entrambi i roster e chiama il suo sostituto che risponde al nome di Kevin Owens. Giusto dare al canadese un’altra possibilità dopo le sue sconfitte avvenute, però, grazie alle scorrettezze di Reigns e Jey Uso. Un giusto match per chiudere la loro faida cominciata a TLC, con i due che nel ring non hanno di certo sfigurato e con entrambi i personaggi usciti rafforzati da entrambi i match. Il Last Man Standing Match può essere la ciliegina sulla torta della loro storyline.

Per questo numero di Inside Storyline è tutto. A me non resta che darvi appuntamento alla prossima settimana con un nuovo numero. Un saluto e alla prossima!!