Inside Storyline: Tra licenziamenti e ritorni

Bentornati, amici di SpazioWrestling.it, siamo oggi qui con un nuovo numero di Inside Storyline!! Dopo un mese di assenza torniamo a parlare e commentare insieme cosa successo in questa settimana in casa WWE.

 

RAW

Speriamo che la questione tra Elias e Jaxson Ryker sia finita, sepolta dopo questo strap match che francamente non ha portato nulla allo show. Da dire che i segmenti di Ryker che si autoflagella nel backstage sono stati molto più interessanti dell’incontro stesso.

WOMEN’S MONEY IN THE BANK

  • Prima di tutto c’è da capire perché il rematch chiesto da Eva Marie non fosse valido per prendere il posto di Naomi e Asuka nel Money in the Bank Match. Si può capire la scelta della WWE che vede bene la giapponese e la sua partner nell’incontro con la valigetta in palio e dall’altra parte si doveva mantenere “insieme” la coppia Marie-Doudrop visto che l’Eva-lution non poteva finire dopo una settimana dal suo debutto.
  • Continua Alexa Bliss a mettere i bastoni fra le ruote a Shayna Baszler che anche questa settimana esce sconfitta contro Nikki Cross (con la sua nuova missione da supereroe). Alexa continua ad infierire contro Nia Jax e Reginald che distraggono la Baszler e gli costano la vittoria. Sia la Bliss sia la Cross sono dentro il MITB match e vedo una Alexa tra le favorite alla vittoria della valigetta.
  • Sonya Deville continua ad annunciare le partecipanti per il MITB match e questa settimana ci regala un ritorno di certo non atteso. Arriva Zelina Vega che fai il suo ritorno dopo il licenziamento da parte della federazione. Liv Morgan però, non ci sta e vuole essere anche lei nel match valido per la valigetta, ma la Deville non è ancora convinta. Insomma Liv sta battendo tutte coloro che fanno parte del MITB match e meriterebbe il posto nell’incontro (cosa che stanno costruendo nelle ultime settimane). E chissà se questa “spinta” alla Morgan non ci dia un indizio che sia lei a portarsi a casa la valigetta.

RAW WOMEN’S CHAMPIONSHIP & WOMEN’S TAG TEAM CHAMPIONSHIP

Continuo a non capire la direzione di entrambe le faide. Prima di tutto non si capisce chi siano le face e chi siano le heel perché se Charlotte Flair fa un promo da heel a fine match arriva l’attacco alle spalle (alla gamba) di Rhea Ripley ai danni della figlia di Ric. Poca logica anche per quanto riguarda la storyline per i titoli femminili di coppia. Prima sono le campionesse a disturbare Mandy Rose e Dana Brooke poi la settimana dopo seguendo il consiglio delle due figlie d’arte ecco che sono Natalya e Tamina ad avere lo stesso problema delle due bionde della settimana prima. Spiegato così non si capisce molto così come non si capisce molto di queste faide.

SMACKDOWN WOMEN’S CHAMPIONSHIP

Devo dire che ormai sono stanco di vedere ancora una volta Bianca Belair vs. Bayley. Per me la storyline è già andata per le lunghe e speravo che la faida finisse ad Hell in a Cell. Questo “I Quit” match mi sa tanto di “allungare il brodo” anche perché mancano ancora due settimane a Money in the Bank e vedere per due puntate ancora promo francamente è stancante. Speriamo si inventino qualcosa.

MEN’S MONEY IN THE BANK

  • Partiamo parlando del bel match fatto da Ricochet e John Morrison che ci hanno dato un anticipo di quello che vedremo nella notte tra il 18 e 19 luglio. Non so quanto sia stato conveniente far finire il match in pareggio, ma potrebbe essere un presupposto per riproporre l’incontro anche nelle prossime settimane.
  • Matt Riddle continua ad essere la cosa migliore e più divertente di Raw. L’idea della lettera inventata, per sopperire all’assenza di Randy Orton, è fantastica. Prima vince la mini battle royal per finire nel main event con McIntyre e Styles e poi va vicino alla vittoria. Chissà come la prenderà Orton del fatto di essere stato sostituito da Riddle. Tornando al main event mi sarei aspettato un intervento dei Viking Raiders ai danni di Omos che invece, toglie la vittoria a Riddle portando via Styles, così facendo lascia Matt in pasto a McIntyre che si porta a casa la vittoria e si qualifica per il MITB match.
  • Come sempre Kevin Owens e Sami Zayn ci regalano match straordinari come il Last Man Standing match valido per un posto nel MITB match. Vince Owens con la Powerbomb che mise fine al regno titolato di Zayn a NXT (non so se voluta come citazione). Fatto sta che Owens ora si ritrova nel match valido per la valigetta ed occhio perché uno come lui potrebbe anche portarsi a casa il premio.
  • Un Seth Rollins frustrato per l’opportunità data ad Edge, si ritrova a doversi qualificare per il MITB match e guarda caso lo farà contro Cesaro con cui la faida non è proprio chiusa visto che lo svizzero vuole prendersi una rivincita per quanto successo a Hell in a Cell.
  • In più avremo anche Baron Corbin, sempre più affranto della perdita della sua corona. Affronterà, ovviamente, King Nakamura che è sempre più in rampa di lancio. Sono curioso di sapere dove andranno a finire con questa storia di Corbin depresso, vedremo se è una specie di turn face oppure è un modo per allontanarlo e farlo tornare in seguito con un nuovo personaggio.

WWE CHAMPIONSHIP

Come avversario di transizione per Bobby Lashley per Money in the Bank credo che la mossa di andare su Kofi Kingston sia una scelta azzeccata. Questa settimana MVP ne ha fatto le spese visto che il team creativo a voluto dare credibilità come avversario a Kofi ai danni di Lashley. Ovvimente Bobby risponderà a questo attacco al suo manager e credo che sia Xavier Woods che nella prossima settimana risfiderà il campione dopo la sconfitta nell’Hell in a Cell. Resta da capire chi sarà l’avversario di Lashley a SummerSlam.

UNIVERSAL CHAMPIONSHIP

Il ritorno di Edge ha riportato attenzione intorno al titolo universale (come se ce ne fosse bisogno). La grinta del canadese si vede e cerca di far appassionare i fan a questa faida. Edge che questa settimana ha spiegato il motivo per cui Roman Reigns dovrebbe temerlo riportando a quanto accaduto a WrestleMania 37. Il campione universale non si è presentato in puntata, ma Jimmy Uso ha provato a farne le feci finendo però, nelle grinfie di Edge che lo usa per mandare un messaggio a Reigns. In più il canadese ha ricordato a Jimmy il suo ruolo nella faida, visto che fino a poche settimane fa non riconosceva la leadership del campione universale. Ci aspettiamo, ovviamente, per la prossima settimana la risposta di Roman Reigns in quella che sarà l’ultima puntata di SmackDown al ThunderDome per poi ritornare nelle arene con il pubblico con l’ultimo show prima di MITB dove il titolo sarà in palio tra Edge e Roman.

Per questo numero di Inside Storyline è tutto. A me non resta che darvi appuntamento alla prossima volta con un nuovo numero. Un saluto e alla prossima!!