Inside Storyline: Un Crown Jewel inaspettatamente positivo

Ciao a tutti, amici di SpazioWrestling.it, siamo oggi qui con un nuovo numero di Inside Storyline!! Io sono Andrea D’Orazi e, come sempre, andiamo ad analizzare le tante novità in casa WWE di questa settimana. Crown Jewel ha portato, oltre a un buon show, parecchie cose inaspettate. Vediamo cosa è successo questa settimana.

 

CROWN JEWEL

Un Crown Jewel, come detto nell’introduzione, inaspettatamente positivo con pochi i match da condannare (come fu per l’intero show dell’anno scorso insieme a Super Show-down). Quest’anno abbiamo visto diversi buon incontri, mi viene da pensare al 5 vs 5 tra il team Hogan e il team Flair, a mio avviso il migliore della serata. Non male anche quello tra AJ Styles e Humberto Carrillo, vincitore della Battle Royal, anche se un match visto due giorni prima a Raw. Ovviamente non mancano gli incontri abbastanza brutti come Lesnar contro Velasquez e un po’ più discreto quello tra Strowman e Tyson Fury. Cosa ci ha lasciato Crown Jewel? Ha lasciato tutte le superstar all’aeroporto facendo così improvvisare alla WWE la puntata di SMACKDOWN!

SMACKDOWN! WOMEN’S CHAMPIONSHIP

Visti gli altri attardati in Arabia Saudita, la WWE ha messo in scena il match con il titolo femminile in palio con la nuova Bayley che difendeva la cintura contro Nikki Cross. Scontro che ha visto l’atleta di San Jose, accompagnata dalla sua fedele amica Sasha Banks, vincere, ma senza festeggiare, visto l’intervento di Shayna Baszler che ha aperto le danze alla “invasione” da parte di NXT.

UNIVERSAL CHAMPIONSHIP

Crown Jewel, nella sera di halloween, ha coronato campione Universale Bray Wyatt, o meglio The Fiend che ha sconfitto Seth Rollins sempre in maniera abbastanza eclatante nella falsa riga di Hell in a Cell. Un Wyatt scaraventato nelle peggio parti dello stadio finendo anche nella zona dei fuochi d’artificio che hanno messo fuori gioco Rollins, ma non The Fiend che si è preso il titolo. Una sconfitta che, a mio avviso, dovrebbe far pensare la WWE a un periodo di pausa per Seth Rollins oppure delle faide alla Roman Reigns. Seth da diverso tempo si sta prendendo un po’ tanti fischi, anche immeritati quando era lui a tenere vivi gli ascolti di Raw. Insomma serva per Rollins una pausa dal giro titolato e forse in generale, per magari poi tornare in vista della Royal Rumble o di Wrestlemania. Torniamo al presente dove tutti noi ci facevamo una domanda a fine Crown Jewel, ed era sul futuro del nuovo campione se a Raw oppure a SmackDown! Situazione risolta il giorno dopo da Paul Heyman…

WWE CHAMPIONSHIP

… L’avvocato della bestia ha fatto capire che Lesnar non ha ancora finito con Rey Mysterio, ma è impedito dal fatto che il Draft lo ha trasferito a SmackDown! mentre il folletto di San Diego è a Raw. Così Paul, insieme al suo assistito, ha deciso di lasciare il brand blu e FOX per andare nell’altro show e chiudere i conti rimasti aperti con Mysterio. Tante domande ora ci passano per la mente: dopo questa scelta Brock rimarrà campione oppure la federazione lo “punirà” in qualche modo? Con il titolo WWE che passa a Raw, ovviamente The Fiend rimane a SmackDown! con il titolo Universale: che si cambi il layout del titolo passandolo da rosso a blu visto il cambio di roster?

NXT

Mentre tutti erano in Arabia Saudita e con i fan entusiasti della vittoria di The Fiend, ecco che la WWE, costretta ad improvvisare, si affida alla direzione di Triple H. The Game però, non è da solo e con se si porta mezzo roster del suo brand per chiarire prima di subito quali sono le loro intenzioni per Survivor Series dove (novità di quest’anno) avremo Raw vs. SmackDown! vs. NXT. Così i campioni sfidano i campioni, come anticipato da Shayna Baszler, e in più vedremo come si comporteranno con il tradizionale match 5 vs. 5. In più altra incognita legata a NXT è quella legata a quando sarà War Games che hanno incominciato a pubblicizzare da questa settimana. Situazione complicata con l’evento che sembra sarà il giorno prima di Survivor Series, come negli scorsi anni, ma così facendo dovrebbero competere in due pay per view in due giorni.

Per questo numero di Inside Storyline è tutto. A me non resta che darvi appuntamento alla prossima settimana con un nuovo numero. Un saluto e alla prossima!!

The following two tabs change content below.
Andrea D'Orazi
Sono un grande appassionato del wrestling e di calcio. Non mi perdo neanche uno show targato WWE e quando ho tempo guardo anche la NJPW o IMPACT. Ho iniziato a seguire il wrestling da quando era bambino con la WWE che andava in onda in chiaro in tv, dalle figurine in edicola al cappellino e polsino di John Cena. Scrivo per il sito Spaziowrestling.it e mi occupo delle rubriche Brand War: Wrestling Matter ed Inside Storyline.