Inside Storyline: Una partenza con il botto!!

Ciao a tutti amici di SpazioWrestling.it, siamo oggi qui con il primo numero di Inside Storyline del 2019!! Il nuovo anno è iniziato per noi ed anche per la WWE che incomincia la strada per l’evento più importante della federazione, Wrestlemania. Però, mancano ancora 3 mesi e prima ci sono da preparare ed affrontare la Royal Rumble, Elimination Chamber e Fastlane. Intanto a Raw e Smackdown iniziamo a vedere i primi match annunciati e qualcuno che si candida ad un posto nella battaglia a 30 uomini/donne. Andiamo a vedere insieme cosa è successo.

 

RAW

Per quanto riguarda la sfida, che non ha avuto questo grande hype, tra Dolph Ziggler e Drew McIntyre sembra essersi conclusa con il steel cage della scorsa puntata di Raw. Anche Drew, uscito vincitore assoluto del match, dopo aver colpito ripetutamente Ziggler anche dopo la fine dell’incontro con una sedia, ci ha detto di aver messo alle spalle questa rivalità e adesso di pensare alla Royal Rumble con l’intenzione di vincerla e di conquistare l’Universal Championship. Per McIntyre le possibilità di riuscirci sono alte, visto il grande hype degli ultimi mesi che lo vede come uno tra i migliori heel della federazione.

Anche Finn Balor nei messaggi di fine anno ha fatto capire che vuole tornare al top, con quel titolo che non ha mai perso sul ring, ma che da quando è tornato dall’infortunio, ormai 2 anni fa, non è stato mai riportato al main event di serata e con poche storyline poco rilevanti, possiamo fare un’eccezione per l’ultima in aiuto a Braun Strowman con Baron Corbin. Fatto sta che Balor, visto come uno dei più grandi talenti della WWE, si ritrova perso nel roster rosso e in cerca di qualcosa che neanche la federazione sa. Neanche la battle royal per una shot per il titolo intercontinentale lo ha visto protagonista eliminato a metà match da Corbin. Per Finn la vedo dura tornare al top in questa situazione, a meno di rapidi cambiamenti, come la vittoria della Rumble o di un match titolato dentro la gabbia dell’Elimination Chamber. Se tutto questo non dovrebbe accadere per Balor spero in un trasferimento a Smackdown Live.

Anche un altro atleta, sopra citato, si è trovato protagonista nell’ultima puntata di Raw. Sto parlando di Corbin che, dopo aver perso la battle royal per il titolo intercontinentale, ha continuato la sua personale lite con il pubblico interrotta dalla chitarra di Elias. Dopo il solito promo del wrestler-chitarrista, i due sono venuti alle mani con Baron che dopo un iniziale controllo ha dovuto battere in ritirata. Tra i due di certo non finisce qui.

SMACKDOWN

Per lo show blu l’unica storyline non titolata per il momento è quella tra Naomi e Mandy Rose. Una rivalità nata per caso, ma che sta prendendo dei risvolti un po’ particolari. È da un po’ di tempo che non vedevamo una faida impostata in questo modo (se non ricordo male dalla storyline tra Dolph Ziggler e Rusev con Lana di mezzo). Queste rivalità non so perché ma piacciano a molti fan, fatte di colpi bassi e di colpi di scena. Dopo la foto di Mandy non so cosa altro aspettarmi la prossima settimana.

UNITED STATES CHAMPIONSHIP

Il nuovo anno è iniziato all’insegna del Rusev Day!! Anche se nell’ultima puntata Nakamura ha rovinato i festeggiamenti. Infatti il giapponese dopo aver perso il titolo, due settimane fa, nello scorso episodio ha fatto capire al bulgaro di non aver rinunciato alla cintura degli Stati Uniti. Tra i due atleti la storyline non finisce qui e speriamo che creino qualcosa di diverso rispetto a quanto successo prima del match della puntata natalizia.

RAW TAG TEAM CHAMPIONSHIP

Roode e Gable ancora campioni anche se i Revival avranno un altro match, la prossima settimana, per i titoli di coppia.

SMACKDOWN TAG TEAM CHAMPIONSHIP

Nulla da segnalare. Non abbiamo neanche intravisto i campioni questa settimana e non si sa nulla su degli eventuali contendenti ai titoli.

RAW WOMEN’S CHAMPIONSHIP

Situazione di stallo per quanto riguarda il titolo femminile di Raw. Ronda ha avuto il suo da fare questa settimana contro Nia Jax e Tamina che avevano attaccato Natalya alle spalle. Ovviamente la campionessa ne è uscita vincente insieme alla sua “coach”, mentre sarà interessante seguire il primo talk show della WWE condotto da una donna. Sto parlando del “A Moment of Bliss” che andrà in onda la prossima settimana con a capo Alexa Bliss che avrà come ospite proprio Ronda Rousey. Vediamo se chiariranno le intenzioni che hanno per risolvere il triangolare Rousey-Lynch-Charlotte.

SMACKDOWN WOMEN’S CHAMPIONSHIP

Anche qui, come a Raw, il titolo femminile è in stallo con Asuka campionessa e non abbiamo una vera e propria contendente. Triple H si è ritrovato le richieste di una sfida alla giapponese da parte di Charlotte, Becky Lynch e Carmella. Il COO della WWE ha detto che dovranno decidersi sul da farsi e vedremo se la prossima settimana ne sapremo di più.

INTERCONTINENTAL CHAMPIONSHIP

“Una partenza con il botto” per Apollo Crews e questo suo 2019. Infatti dopo aver vinto la battle royal l’ex membro del Titus Worldwide è andato a sfidare Dean Ambrose per il titolo intercontinentale, tutto questo nella stessa puntata. Apollo, dopo aver fornito una buonissima prestazione, si è dovuto arrendere ad Ambrose che scaltramente ne è uscito vincitore. Per Dean è la seconda difesa titolata in due settimane, anche se si deve ancora guardare le spalle da Seth Rollins. Quest’ultimo ha avuto un confronto con il suo ex “capo” Triple H che ha spronato l’architetto del ring a “prendersi le sue opportunità”. Infatti Seth ha preso alla lettera le indicazioni di “The Game” e nel suo match contro Bobby Lashley ha deciso di farsi squalificare utilizzando una sedia sull’ex campione TNA e sul suo manager. Per Rollins questa evoluzione sembra essere la stessa voluta da Mr. McMahon per AJ Styles di cui parleremo nel capitolo sotto.

WWE CHAMPIONSHIP

Ed è proprio AJ Styles protagonista di questo capitolo. Infatti dopo il pugno, di due settimane fa, a Vince McMahon, che vuole tirar fuori la cattiveria dentro AJ, il Phenomenal One ha vinto il Fatal 5 Way match valevole per il posto da primo contendente al titolo portato in vita al momento dal nuovo Daniel Bryan. Infatti Styles è riuscito ad approfittare del caos finale di incontro per connettere una 450 splash su Randy Orton e portare a casa la vittoria. Si rinnova, perciò, la sfida tra i due che sono stati protagonisti di questo capitolo da Survivor Series. Mi rimane da capire il coinvolgimento nelle ultime puntate di Mustafa Ali che aveva addirittura schienato Bryan che la settimana dopo lo aveva attaccato nel backstage accanto ai suoi colleghi di 205 Live. Certo la scelta di riproporre AJ è comprensibile anche perché alla Royal Rumble Ali contro Bryan non sarebbe stato seguito come lo sarà questo che in più vedrà uno Styles diverso visto quello successo nelle ultime due puntate con i McMahon. Come dicevo per Seth Rollins, anche AJ sembra stia ricevendo una evoluzione del personaggio che non sappiamo ancora a cosa li porterà e se fa parte di un nuovo “progetto” per Wrestlemania.

 

E voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con noi? Scrivetecelo nei commenti. Per questo numero di Inside Storyline è tutto!! Noi ci ritroviamo venerdì prossimo con delle nuove puntate di Raw e Smackdown Live da commentare. Un saluto, alla prossima ed ancora buon anno!!

Lascia un commento