John Cena: “Offro pieno sostegno a Roman Reigns. Parte dei suoi problemi col pubblico sono per colpa mia”

John Cena e Roman Reigns sono indubbiamente i due uomini più polarizzanti che abbiano mai messo piede su un ring WWE, finendosi anche con lo scontrarsi all’edizione del PPV No Mercy dell’anno scorso, ma attualmente sembra che John Cena abbia finalmente interrotto il silenzio e si sia espresso sul motivo per cui Roman Reigns abbia una tale difficoltà nel riuscire a “connettersi” con il WWE Universe, e conseguentemente suscita delle reazioni disattese.
Durante un’intervista rilasciata a Jimmy Traina sul SI Media Podcast, John Cena ha rivelato perché secondo lui Roman Reigns fatichi a superare le barriere erette da una vasta parte del WWE Universe, incolpando in parte anche se stesso per gli ostacoli incontrati adesso da Reigns.

“Roman ha difficoltà. È la dimostrazione che io stesso ho rovinato tutto per tutti, con il cambiamento nei contenuti e nel format causato tempo fa. L’Attitude era attirava di norma un pubblico sesso maschile compreso in una fascia d’età tra i 18 e i 35 anni. Attualmente il nostro programma attira ancora i maschi dai 18 ai 35 anni, ma ora è classificato TV-PG, il che significa che il nostro pubblico, ora, può avere anche sei anni. Non credo che oggi non soddisfi il target dell’Attitude era, ma che il pubblico odierno è molto più vasto e può iniziare a seguirci anche in tenera età.”

Cena definisce inoltre il cambiamento demografico del pubblico di oggi come una grande sfida per superstar come Reigns:

“A volte, quindi, devi dare loro essenzialmente Shrek o Cars, oppure il film Lego, ma a quel punto ti scontri con i gusti e le aspettative dei ragazzi dai 18 ai 35 anni, che in genere non vogliono guardare il film Lego. Non pensare che non ci sia un secondo nella mia mente nel quale il nostro pubblico non abbia sei anni, poichè mi son sempre reso conto che i nostri spettatori sono così variegati che non ci sarà mai un bravo ragazzo che piace a tutti.”

Successivamente ha anche aggiunto che, a suo parere, la cocciutaggine di alcuni spettatori alla fine è diventata la rovina di Roman:

“Anche se è qualcuno che i fan approvano diventasse il volto più rappresentativo della federazione, i fan di solito reagiscono dicendo, ‘Okay, tu come compagnia hai deciso di lanciare questo talento? No, non lo farai, perché noi possiamo scegliere.'”

Il 16 volte campione del mondo ha sottolineato a tal proposito che Reigns un tempo era molto popolare, e che l’attuale campione universale WWE non è affatto cambiato da allora:

Quando Roman era con lo Shield, tutti lo amavano. In verità non ha realmente cambiato molto. Aveva un tono pacato, lasciava che fossero le sue azioni a parlare per lui, e si comportava in modo decisamente credibile. Eppure oggi assistiamo ad un boicottaggio continuo, in gran parte per il principio secondo cui ‘nessuno può dirci cosa piacere’. E va bene. In fin dei conti sono acque difficili quelle in cui la compagnia naviga ed è difficile costruire stelle.

Ciononostante il wrestler ormai divenuto attore ha voluto sottolineare che vi sono ancora molti fattori che spingono sul successo di Reigns.

Devi guardare i tuoi fruitori e le analisi di mercato. Ne risulta comunque che alla gente piacciono i regni di Roman. E i numeri sono lì a dimostrarlo.

John Cena ha anche parlato della faida con Roman Reigns da cui è scaturito il loro match a No Mercy ed in particolare il suo ruolo nel ring:

Permettere a Roman di capire che c’è un altro livello del gioco, che se non passi, ti preclude il diritto di definirti qualcuno all’altezza del palcoscenico. Questo è pressappoco quello che doveva essere il mio lavoro con Roman.

Infine, John Cena ha lodato il mastino dello Shield per il lavoro svolto all’epoca nel feud:

La cosa grandiosa di Roman è che lo ha capito e si è dimostrato aperto a nuove prospettive. Ha rivelato una certa vulnerabilità inizialmente e avrebbe potuto desistere e bloccarsi. Tuttavia, dopo aver ingoiato più volte il rospo ha restituito tutto con gli interessi, in quella che pensavo fosse una delle sue migliori prestazioni.
E questa vulnerabilità ha portato così Reigns a progredire e migliorare, imparando dai suoi errori nell’arco di cinque settimane. All’inizio sembrava un po’impacciato, ma alla fine è stato uno dei suoi migliori investimenti emotivi in ​​uno show.

John Cena vive attualmente in Cina e ha lasciato intendere che potrebbe restare lì ancora per qualche mese, tuttavia è confermato per un evento imminente in Arabia Saudita, ossia WWE Crown Jewel.
Per quanto riguarda Roman Reigns, al momento il Big Dog sta detenendo il WWE Universal Championship e sta dominando RAW con i suoi fratelli dello Shield, Seth Rollins e Dean Ambrose. La sua prossima difesa del titolo è prevista per Crown Jewel contro Braun Strowman e Brock Lesnar in un Triple Threat match.

Fonte: SPORTSKEEDA