Renee Paquette a ruota libera sulla sua carriera in WWE, sul suo addio e Jon Moxley

Renee Paquette ha recentemente parlato con Ariel Helwani  della sua carriera in WWE e della sua carriera post-WWE. Renee, ha rivelato di aver quasi lasciato la WWE molti anni prima del suo definitivo abbandono avvenuto nel 2020.

“Circa cinque anni fa avevo chiesto il mio rilascio dalla WWE e non mi era stato concesso. Questo era prima che mi chiedessero di fare la commentatrice, prima che facessi molte altre cose. E sono contenta di non essermene andata a quel punto, sono contenta che non mi sia stato concesso il rilascio perché il mio curriculum non sarebbe quello che è oggi se me ne fossi andata in quel momento. Il fatto è che continuavo a sentirmi come se stessi sbattendo contro un muro che mi diceva ‘non puoi essere una star all’interno di questa compagnia’. Capisco che non ero il nome che portava la gente nelle arene, non vendevo merchandising, non vendevo biglietti. Capisco. Ma mi sentivo di avere molto di più da offrire. C’erano così tante altre cose che volevo fare”.

Renee ha poi parlato dell’evoluzione della sua carriera in WWE.

“Passare a Fox ed essere in grado di fare Backstage è stato qualcosa di meraviglioso. Mi piaceva essere in quell’ambiente, nello studio TV, mi piaceva lavorare con la Fox. Ho avuto un’esperienza così bella lì, ma poi anche quella è finita, con il COVID che ha chiuso le porte a tutto. Comunque, tornando a quello che stavo dicendo, ho chiesto il mio rilascio diversi anni fa, non mi è stato concesso, ho dovuto fare un sacco di altre cose. Il fatto che io sia stata lì per otto anni mi fa girare la testa, è tutto così frenetico. Non c’è mai il tempo per mettere davvero piede fuori dalla porta e guardarsi intorno. Quando lo show della Fox è finito ed è arrivato il COVID ho capito che era arrivato il mio momento di uscire di lì e vedere cosa potevo fare fuori dalla WWE”.

Helwani ha chiesto alla Paquette perché voleva uscire dalla WWE proprio in quel momento.

“Ero solo infelice, nel senso di sapere che avevo di più da offrire. Poi ormai stavo solo facendo interviste nel backstage. Stavo ancora facendo spettacoli di kickoff e quant’altro, ma nel programma giornaliero, settimanale, stavo solo facendo interviste nel backstage, cosa che in realtà amavo fare, ma non mi bastava più. Ci sono stati momenti in cui mi trovavo seduta lì a RAW o SmackDown e non ero parte dello show. Se non ci fossero state interviste nel backstage, stavi seduto lì, aspettando qualcosa da fare. E mi sentivo come se stessi davvero perdendo tempo, anni davvero importanti della mia carriera in cui potevo stare fuori a fare più cose. Anche se facevo qualcosa era un piccolo e veloce “hey signore e signori, lasciatemi dare il benvenuto al mio ospite, blah, blah, blah”. Per quanto mi piaccia farlo, so che c’è molto di più che avevo davvero da offrire e altre cose che volevo davvero fare. Quando sono stata esclusa dal team di commento e lo spettacolo della Fox è finito avevo un contratto diverso, ero una dipendente. Quindi ho dato il mio preavviso di due settimane, che è molto diverso. Quindi sì, questo mi ha decisamente messo in una posizione migliore per poter dire “okay, ora posso farla finita”.

Renee ha poi raccontato degli ultimi tempi nella compagnia.

“Sentivo che i miei rapporti con le altre persone lì erano un po’ peggiorati. E non è stata una grande esperienza. Quindi ho pensato che fosse giusto allontanarmi da questo. L’esperienza al commento non è andata come volevo, e sono sicura che non è stato nemmeno come voleva Vince. E quando non gli piace qualcosa, gli ci vuole un po’ per ripensarci. E io non ho avuto il tempo di aspettare che ci ripensasse”.

Helwani le ha poi chiesto se avrebbe scelto di rimanere con la WWE se la star della AEW Jon Moxley avesse scelto di rimanere con la WWE, dove ha lavorato dal 2011 al 2019.

“No, non credo, perché era ancora lì quando ho cercato di andarmene prima. Era al culmine della sua carriera. Non credo che queste cose vadano di pari passo. Lui mi diceva di fare le cose che volevo fare, ‘quelle che ti rendono felice’. Queste erano le parole di incoraggiamento che mi dava sempre. Anche prima che lasciasse la WWE, parlavamo di queste cose. Non è così facile prendere e andarsene quando guadagni bene e hai un lavoro fisso, come ha fatto lui. Quando l’ho visto alzarsi, andarsene e dire ‘fanculo, farò le mie cose’ non ha mai esitato, si è solo fidato del suo istinto ed è andato a farlo. Ed è stato qualcosa che è stato di grande ispirazione per me. La vita è troppo corta. Se non sei contento scendi da questa corsa e vai a fare altro’”

FONTE: WRESTLINGINC.COM 



Rispondi