Report: AEW Dynamite 23-10-2019

Report: AEW Dynamite 23-10-2019



Salve amanti del ring Elite! Sono Mauro Panè e sono pronto a raccontarvi gli avvenimenti che avranno luogo al “Petersen Events Center”(Pittsburgh).L’edificio ospiterà l’odierna puntata di Wednesday Night Dynamite!

Grazie alla card abbiamo modo di vedere anticipatamente cosa ha da offrirci lo show di oggi,mettendo in risalto le due semifinali del torneo Tag Team. Nel primo match vedremo affrontarsi i Lucha Brothers e i Private Party;nel secondo invece gli SCU e i Dark Order.I vincitori accederanno alla finalissima che si disputerà settimana prossima. Durante la scorsa puntata abbiamo assistito ad un altro tag team match che ha visto Omega & Adam Page contrapporsi a Moxley & Pac. In tutto ciò bisogna sottolineare l’attacco di Moxley nei confronti di Pac, proprio perché quest’ultimo era il partner dello Street Dog. Pac nell’intento di fermare l’ormai ex partner da una possibile squalifica, durante l’incontro si è beccato una Death Rider, dando così la possbilità a Omega e Page di chiudere la contesa. Infatti nella card di oggi è previsto anche un incontro proprio tra Moxley e The Bastard.
Per chiudere la serie di match preannunciati avremo anche Kenny Omega vs Janela.I due lottatori hanno avuto già modo di confrontarsi e di dare spettacolo sul ring in quel di Boston,durante AEW Dark.
Nel corso della puntata probabilmente verranno aggiunti ulteriori match o promo, anche perché la scorsa settimana abbiamo visto l’ennesimo trionfo di Chris Jericho che ha mantenuto il titolo AEW nello street fight match contro Darby Allin, grazie anche all’aiuto del solito Hager.Per quanto riguarda la divisione femminile,Riho ha mantenuto il suo titolo contro Britt Baker dopo un match alquanto godibile secondo il mio personale parere. Adesso le domande risultano essere molteplici per questa quarta puntata.Quale lottatrice punterà al titolo della nipponica? Chi andrà in finale nel torneo tag team? Tra Moxley e Omega è veramente finita? Gli Young Bucks risponderanno alle provocazioni di Santana & Ortiz?
E sopratutto,Cody manderà un messaggio a “Le Champion” per Full Gear?
Scopriamolo insieme!

 
Tag Team Tourney  Match (Semifinals) : Private Party vs Lucha Brothers

 
Sul ring incominciano Mark Quen e Fenix, che immediatamente danno spettacolo con diverse mosse acrobatiche, in questo primo frangente Fenix ha la meglio, colpendo Quen con un gamengiri. Entra Pentagon e colpisce il membro dei private Party con una chop e poi prova una tecnica combinata, ben annullata da Quen con un double dropkick. In questo momento i Private Party giocano di squadra, infatti Fenix viene colpito con un double foot stomp e con un gamengiri kick. Dentro il ring adesso è Kassidy a dare gran spettacolo, controllando il match con una grande tornado DDT ai danni di Pentagon. Rientra Quen che non sfrutta il vantaggio creato, Pentagon ne approfitta per dare il cambio al compagno e Fenix con un double foot stomp colpisce Quen. Intanto Fenix ci delizia con un diving moonsault al di fuori del ring, riuscendo a colpire Kassidy. Sul quadrato Pentagon esegue una tecnica potente, schiantanto Quen al suolo e provando lo schienamento, ma solo due. Grandi emozioni per ora sul ring, gli atleti si scambiano a vicenda diversi Hurricanrana, ma in tutto ciò ad averla alla meglio sono i Private Party. Kassidy dal nulla pesca dal cilindro una tecnica in springboard che si trasforma in un crucifix pin. Solo due!
Poco da dire gli atleti regalono spettacolo, Kassidy ribadisce le mie parole con una Stunner che offre l’opportunità a Quen di eseguire una shooting star press, che finisce con il conto di due. Molto vicini al tre ma ancora è presto.
Rientra Pentagon che riesce a rompere l’ennesimo pin, i Private Party però sono gasati dal momento e Kassidy esegue su Fenix una TKO al volo, ma è Pentagon l’uomo legale, proprio quest’ultimo colpisce Quen con un superkick e Kassidy con una Canadian Destroyer dalla seconda corda. Pentagon prende Quen che è l’uomo legale e lo solleva di peso pronto ad eseguire la finisher insieme al compagno. Package Piledriver! Uno… due…tre! I Lucha Brothers sono i primi finalisti!

Vincitori: The Lucha Brothers

 
Tag Team Tourney  Match (Semifinals) : SCU vs The Dark Order

Kazarian e Stu Grayson aprono la contesa. Kazarian subito controlla al suolo l’avversario con un tecnica al braccio. Grayson si libera e trova il tag, facendo entrare Evil Uno che fa valere la sua potenza fisica, ma Kazarian non è da meno e colpisce l’uomo mascherato con una clothesline.
Scorpio Sky ottiene il tag e se la vede con Grayson, e proprio Grayson si fa colpire da un improvviso double foot stomp alla schiena. Scorpio Sky però è ingenuo e pecca di eccessiva sicurezza, facendosi centrare in pieno viso da un Pelè kick. Evil Uno vedendo l’arbitro distratto, porta con se a bordo ring Sky, scaraventandolo nei gradoni d’acciaio. Uno riporta sul ring Sky e Grayson prova lo schienamento, ma solo due! Sky soffre sul ring il controllo di Grayson subendo una sleeper hold. Il pubblico incita gli SCU ad una ripresa istantanea. I Dark Order però lavorano bene in team, Uno esegue una senton dalla terza corda su Sky e prova lo schienamento, ma trova il due dell’arbitro. Sky prova diverse reazioni colpendo Uno con alcune chop, in tutta risposta però subisce una suplex. Ma un momento ? Tra il pubblico si vedono i membri dell’Inner Circle che passeggiano tranquillamente tra fan! Il match prosegue e in questo frangente Sky riesce ad ottenere il tag e fare entrare Kazarian che riprende le redini dell’incontro con diverse tecniche di agilità. Kazarian esegue uno springboard leg drop e prova lo schienamento. Solo due! Kazarian ottiene il tag, insieme a Sky eseguono due TKO che si trasformano in una sottomissione. I Dark order si liberano e sfruttando la distrazione dell’arbitro , Uno colpisce in maniera scorretta Sky al volto, provando in un secondo momento lo schienamento, ma solo due! Gli SCU però con astuzia riprendono le redini del match, evitando l’ennesima mossa combinata dei Dark Order. Uno finisce fuori dal ring e viene colpito da Kazarian con un Tope Con Hilo. Kazarian rientra sul ring e con una tecnica combinata insieme al partner riescono ad eseguire una tecnica devastante che finisce con una ginocchiata potente da parte di Kazarian sul volto del povero Grayson. Schienamento che finisce con il conto di tre! Abbiamo quindi i nostri secondi finalisti! La festa degli SCU viene ammirata a distanza dai membri dell’Inner Circle che hanno da poco occupato una zona privata,creata appositamente per loro.

Vincitori: SCU

 

Single Match: Joey Janela vs Kenny Omega

Prima del match gran gesto di rispetto reciproco tra i due che hanno già regalato un grandissimo match a Boston come anticipato ad inizio report. Omega e Janela subito nel match con diverse tecniche che permettono ai due atleti di studiarsi. Omega con un high kick spedisce Janela a bordo ring, permettendo ad Omega di colpire l’avversario con una pescado springboard. Si ritorna sul quadrato , Omega continua momentaneamente il suo controllo sul ring, ma Janela risponde bene con un uppercut. Omega si trova fuori dal ring e viene colpito dal Bad Boy con un ben eseguito cross body dal paletto. Sul ring Janela prova lo schienamento ma solo due! Omega in questo momento sembra subire la tenacia di Janela ma risponde con un ottima hurricanrana per poi colpire lo sfidante con un Tope con Hilo oltre la terza corda. The Cleaner riporta Janela sul ring ed esegue un missile dropkick che si conclude con uno schienamento di due. Omega domina ancora, turnbuckle bomb e spinebuster in rapida successione; tecniche che però risultano sterili per la chiusura del match. Il Bad Boy però è ancora nel match e colpisce Omega con diverse chop, Omega in velocità prova un moonsault che viene intercettato dalle ginocchia alzate di Janela. Omega ancora una volta risponde presente, colpendo Janela con diversi Dragon Suplex. Dragon Suplex insufficenti alla chiusura della contesa. Janela esegue un german suplex e prova una tecnica dal paletto che risulta inutile. Omega con l’ausilio delle corde in velocità trova la V- Trigger, prova lo schienamento ma solo due! A questo punto Janela e Omega continuano a scambiarsi colpi potentissimi tra clothesline e superkick. Questa serie gasa il pubblico che comincia ad intonare il coro “This is awesome!”
Janela prova a salire sul terzo turnbuckle ed esegue una senton bomb sull’apron, però Omega è rapido a togliersi, facendo impattare così la schiena del Bad Boy. The Cleaner rientra sul ring, a tutta velocità colpisce Janela con un’altra V-Trigger, per poi chiudere il match con la sua caratteristica One Winged Angel. Omega si aggiudica anche questa contesa!

Vincitore: Kenny Omega

 

Dopo questo fantastico incontro risuona nell’arena la theme di Cody. The American Nightmare è qui! Cody immediatamente si congratula con il caloroso pubblico di Pittsburgh che risponde con il coro AEW!AEW!AEW!
Cody comunica amichevolmente con il pubblico durante la pausa pubblicitaria da grande professionista. Sul ring Cody prova a spiegare il grande privilegio che possiede nel trovarsi sul ring, ma viene continuamente interrotto dai membri dell’Inner Circle che usano una tradizionale trombetta da stadio. Cody visibilmente irritato attacca verbalmente Jericho, sottolineando che può colpire le natiche del canadese in qualsiasi momento. Jericho non le manda di certo a dire, insultando pesantemente Cody. The American Nightmare non sopporta le parole pronunciate da The Alpha e parte all’attacco! Jericho in difesa propria ricorda a Cody di essere da solo. Ma per il povero Jericho le parole appena pronunciate non risultano essere veritiere; infatti sullo stage si presentano, Dustin Rhodes, MJF e DDP ! Cody e compagni vanno in mezzo ai fan per dare un chiaro messaggio ai membri dell’Inner Circle. Parte una rissa accesa che si sposta fino all’ingresso dell’edificio, per poi finire con l’intervento della Security. Jericho ancora una volta ne esce incolume!

 

Tag Team Match: Best Friends(accompagnati da Orange Cassidy) vs The Young Bucks

Gli Young Bucks prima del match non accettano le provocazioni di Cassidy e colpiscono quest’ultimo con un double superkick. Il match ha inizio, i fratelli Jackson sono immediatamente esplosivi, eseguendo diverse tecniche combinate. Dopo aver mandato i Best Friends a bordo ring, mimano l’esultanza degli avversari abbracciandosi. Presa in giro che viene punita dai Best Friends che colpiscono gli Young Bucks a bordo ring facendoli impattare nelle barricate. Si torna sul ring, Beretta controlla Matt all’angolo con diverse chop, colpendo l’avversario più volte concludendo con un running knee stomp. Beretta subisce la risposta di Matt con una bellissima corkscrew stunner. Matt con incredibile potenza esegue in rapida successione diverse suplex, che si chiudono con una tornado DDT a favore di Beretta che riesce a compromettere l’esecuzione dell’ultima suplex. Entra Nick Jackson, colpisce Taylor con un suicide dive e ritorna immediatamente sul ring per continuare la contesa. Nick si porta sulla terza corda pronto ad eseguire una shooting star press che viene evitata da Beretta. Beretta dopo vari belly to belly suplex riesce a dare il cambio a Taylor.Taylor subito deciso a dare un taglio concreto al match, prova a chiuderlo con una fantastica Falcon Arrow ai danni di Matt. Schienamento che si ferma al due. I fratelli Jackson si trovano doloranti a bordo ring e Orange Kassidy con molta nonchalance esegue una tecnica dal paletto colpendo i due fratelli, tenendo le mani in tasca Cassidy in not impressed! Beretta e Taylor vogliono chiudere la contesa,provando e trovando un ottima piledriver combinata, ma ottengono incredibilmente il conto di due! I Best Friends non demordono e provano l’ennesima tecnica combinata con un single leg high knee dalla terza corda. Beretta colpisce Matt, ma quest’ultimo atterra bene sui suoi piedi e colpisce Taylor con un super kick e altrettanto fa con Beretta. Nick vola oltre la terza corda e colpisce Kassidy e Beretta che si trovavano a bordo ring. Sul quadrato rimane Taylor che è l’uomo legale, subisce prima una 450 splash da parte di Nick e poi sempre dalla terza corda viene colpito da un perfetto diving moonsault di Matt. Tecniche rapide e devastanti che permettono ai fratelli Jackson di chiudere le ostilità.  Grande performance da parte degli Young Bucks. Santana & Ortiz sono avvertiti!

Vincitori: The Young Bucks

 

Single match: Britt Baker vs Jamie Hayter

 
Britt Baker parte subito aggressiva gasando il pubblico. Momento di gloria che dura poco per la reazione dell’avversaria che porta la Baker a bordo ring facendola impattare più volte nelle barricate. Si ritorna sul ring la dottoressa ribalta la situazione eseguendo un’ottima neckbreaker che si conclude con uno schienamento di due. La Hayter con molta irruenza fisica riesce ad atterrare la Baker controllandola al tappeto, eseguendo anche alcune tecniche scorrette con l’ausilio delle corde. La Hayter stringe con le proprie braccia la nuca della dottoressa con una headlock, che viene poi trasformata in una sleeper hold qualche secondo dopo. La Baker però astuta si libera con una fallaway slam. Le due atlete danno spettacolo e la Hayter esegue alcune suplex degne di nota che risultano però inutili per la fine del match. Hayter prova ad atterrare la dottoressa con un altro takedown ,ma quest’utlima colpisce la rivale con un superkick, la Baker sfrutta la situazione eseguendo a terra una sottomissione, facendo cedere l’avversaria con una mandible claw.

Vincitrice: Britt Baker

 

Nel backstage dopo l’incontro viene intervistata la sconfitta Jamie Hayter che viene attaccata improvvisamente alle spalle da Brandi Rhodes. Attacco ingiustificato che avrà probabilmente un fine preciso.

 

Single match: Pac vs Jon Moxley

Il Main Event inizia in maniera alquanto violenta, durante l’ingresso di Moxley, Pac colpisce lo Street Dog alle spalle con una sedia, colpendolo successivamente con l’ausilio delle transenne. Mox rientra sul ring e il match può cominciare! Pac capisce la difficoltà di Moxley ed esegue un’ottima manovra in springboard oltre la terza corda. Ma un cane randagio è difficile da domare, infatti Moxley risponde con diversi pugni veloci al corpo del nemico. Pac in tutta risposta colpisce il suo avversario con un superkick tornando a controllare la contesa. Mox è in difficoltà pesa molto l’attacco subito poco prima del match. Pac colpisce Moxley con diverse chop e colpi scorretti che richiamano l’attenzione dell’arbitro. Pac esegue una shooting star press tentando lo schienamento, ma è troppo  presto per chiudere i conti. I due atleti si trovano sull’apron,  Moxley riesce a trovare l’occasione per poter riprendere fiato, riuscendo a colpire Pac con un bulldog piuttosto pesante. Si ritorna sul quadrato lo Street Dog cerca di non sprecare l’occasione precedentemente creata e colpisce Pac con un suicide dive. Moxley colpisce ancora Pac con un running knee e dopo esegue una variante della Boston Crab, che viene annullata dal contatto di Pac con le corde. Moxley sale sulla terza corda ma viene intercettato da The Bastard che può eseguire una Falcon Arrow dalla terza corda. Prova lo schienamento,ma ottiene un’altro due! Pac vede l’occasione giusta per chiudere con la Black Arrow che non va a buon fine e Mox immediatamente tenta un crucifix pin che si conclude con il conto di due. Il cane randagio si trova a bordo ring dopo aver subito un frontkick di grande impatto; infatti Pac approfitta del momento ed esegue un ottima 450 Splash. Si ritorna sul ring e Pac prova chiudere di nuovo con la Black Arrow, ma va a vuoto. Moxley prova lo schienamento rapidamente ma Pac alza incredibilmente la spalla! Allo show televisivo mancano “10 secondi” prima della fine della messa in onda. Moxley stanchissimo prende Pac e lo colpisce con la sua Death Rider, prova con le sue ultime forze lo schienamento, ma Pac ancora una volta nello stupore dei fan riesce ad alzare in tempo la spalla. L’arbitro a tempo scaduto interrompe tutto facendo suonare la campanella, chiudendo obbligatoriamente la faida. Il match si conclude in un No Contest a causa dell’interruzione obbligatoria da parte dello show che non può superare le 2 ore di intrattenimento. Moxley arrabbiato da tutto ciò colpisce l’arbitro con una Death Rider, mandando in estasi il pubblico deluso dall’esito del Main Event. A questo punto Pac da dietro attacca nuovamente Moxley alle spalle, ma che succede? Interviene in aiuto dello Street Dog Kenny Omega e subito dopo Adam Page! Un po’ inusuale come cosa! Page segue minaccioso Pac facendolo indietreggiare, ma il britannico se la da a gambe levate,fuggendo tra i fan. Page prende il microfono e lancia una sfida diretta a Pac per un match che si svolgerà a Full Gear. Sottolineando che un uomo riesce a battere il suo avversario sul ring e non prendendolo a calci nelle palle come un codardo. Facendo un chiaro riferimento al match che i due hanno avuto in passato.

Esito match: No Contest

La puntata si conclude con questo segmento finale durato sei minuti oltre la fine dello show. Full Gear si avvicina e pian piano i nodi  vengono al pettine , attendiamo con ansia le puntate prima del ppv. Intanto io come di consueto vi saluto e vi ringrazio per la vostra attenzione, come sempre vi invito a rimanere attivi sul sito e sui social per ogni aggiornamento sul mondo del Wrestling. Il vostro Mauro vi da appuntamento a settimana prossima, sempre qui, per  un’altra entusiasmante puntata di  AEW  Dynamite!

The following two tabs change content below.