Report: AEW Dynamite 30-10-2019

Cari amici appassionati di Wrestling, sono Mauro Panè e anche questo Mercoledì vi accompagnerò in un’altra puntata di Wednesday Night Dynamite!Show che si svolgerà al Charleston Colinseum (West Virginia).
Full Gear si avvicina sempre più e gli animi si riscaldano per questo ppv fondato su quello che si è visto nel corso di queste puntate di Dynamite. Nella scorsa puntata dello show Elite abbiamo assistito all’attacco ben costruito da parte di Cody ai danni di Jericho, salvato successivamente dall’intervento della security. A tal proposito, oggi è una puntata determinante per quello che accadrà il 9 Novembre, infatti vi sarà la firma del contratto per il match che vedrà in palio l’AEW World Championship tra Cody e “Le Champion” Chris Jericho.
Sempre settimana scorsa abbiamo assistito a due ottime semifinali valevoli per l’accesso alla finalissima per decretare i primi campioni tag team della compagnia. A passare il turno sono stati i Lucha Brothers (che sono riusciti a sconfiggere i Private Party) e gli SCU (che hanno battuto i Dark Order). Quest’oggi quindi avremo modo di gustarci un grandissimo match, nonché l’attesissima finale per i titoli di coppia. I titoli saranno presentati ed inaugurati da uno storico Tag Team formato da Robert Gibson e Ricky Morton, sto parlando dei The Rock’n’Roll Express!
Tra gli altri incontri presenti nella card assisteremo ad un six-man Tag Team match che vedrà Kenny Omega & The Young Bucks vs Kip Sabian & The Hybrid 2; e un single match che impegnerà Adam Page e Sammy Guevara.
Per concludere il tutto vedremo lo sviluppo di questa particolare collaborazione tra la All Elite e la serie animata Rick and Morty. Onestamente su quest’ultima notizia non so che giudizio dare ma penso che partoriranno qualcosa di incredibile.

Quindi CERO MIEDO gente e godiamoci la puntata!

 

La puntata si apre con l’arrivo di Cody nei pressi dell’arena con un aereo privato, per poi essere accompagnato all’ingresso dell’edificio, da una lussuosa limousine.
The American Nightmare è pronto al confronto con Jericho!

Successivamente Jim Ross annuncia la card che ho evidenziato in precedenza, con una piccola differenza. A Full Gear avremo nuovamente un match tra lo Street Dog-Jon Moxley e Kenny Omega. La faida continua!

 

Single Match: Hangman Page vs Sammy Guevara

Hangman gioca dentro casa, siamo in West Virginia e il pubblico subito si fa sentire, incitando il cowboy. Clinch immediato tra i due atleti che si conclude rapidamente. Page inizia una serie di chop e finisce chiudendo con high kick. Hangman ancora insiste con un buon suplex al centro del ring, ma Guevara prova a recuperare con una headlock. Page si libera, ma viene fucilato da un dropkick. Il pubblico si fa sentire, gridando a gran voce “Sammy Sucks”. Guevara prova un crossbody, ma Page lo afferra al volo ed esegue una Fallaway Slam. Sammy Guevara si trova a bordo ring e con scaltrezza leva il piede di Page dall’apron, facendolo cadere rovinosamente. Guevara riporta la contesa sul ring e prova una tecnica dalla terza corda, ma è tutta una farsa, scende e colpisce Page con una chop al volto. Page però non ci sta e parte alla rivalsa, colpendo Guevara con un serie di chop che si concludono con una clothesline. Page continua a dominare colpendo l’avversario con un altro big boot. Siamo sull’apron , Page prova la Dead Eye ma nulla da fare, Guevara fugge ma non abbastanza da evitare di essere spalmato sull’apron. Guevara si trova a bordo ring, Page sale sul paletto ed esegue un magnifico moonsault.
Si rientra sul ring, Guevara risponde con un bicycle knee, Page ricambia con un tornado elbow; Guevara prova ad evitare il colpo successivo dell’avversario sollevandolo e cercando di mandare quest’ultimo fuori dal ring ma Page rimane sull’apron e rientra con un devastante Buckshot Lariat! Uno…due…tre! Il Cowboy vince e fa gasare il proprio pubblico.

Vincitore: Hangman Page

 

Single Match: Shanna vs Hikaru Shida

Le due atlete si studiano con diverse prese, Shanna subito punta al braccio dell’avversaria, cercando e trovando una sottomissione. Shida si libera senza alcun problema e trova uno swinging neckbreaker. Shanna colpisce Shida e la fa finire fuori dal ring, proprio Shanna prova una tecnica oltre le corde ma viene intercettata dalla nipponica, per poi essere colpita nuovamente da un potente running knee. Si ritorna sul ring, Shida controlla il match, colpendo ripetutamente l’avversaria con vari stomp, tentando per due volte lo schienamento, ma nulla da fare. Shida prova una ghigliottina all’impiedi che viene reversata in uno small packege a favore di Shanna, ma ancora due. Le due si scambiano diverse chop, per poi scambiarsi entrambe due ben eseguite hurricanrana. Shanna prova a chiudere con un driver face buster ma Shida alza la spalla! Shanna sale sulla terza corda ma viene colpita da Shida, le due atlete si trovano in cima al terzo turnbuckle. Lo scambio di colpi viene vinto da Shanna che con una testata atterra la giapponese che rimane incastrata all’altezza della seconda corda. Double foot stomp da parte di Shanna! Ma incredibilmente il conteggio si chiude sul conto di due! Shida però risponde con varie chop, per poi chiudere con una manovra rischiosa per l’avversaria, mettendo a repentaglio la cervicale di Shanna. Shida porta Shanna sul paletto ed esegue un superplex, con il seguente conto di due.
Le due contendenti al centro del ring si scambiano diversi rolls up inefficaci. Shida trova l’occasione per una running knee e la trova, eseguendo immediatamente una Falcon Arrow con successivo schienamento, ma ancora due. Con Shanna dolorante a terra, Shida chiude la contesa con un’altro running knee che la porta alla vittoria finale. Buon match, la divisone femminile comincia a carburare come si deve!

Vincitrice: Hikaru Shida

 

Dopo il match femminile, si vede un promo alquanto inquietante di Brandi Rhodes. No, non è dovuto alla festività di Halloween è un antipasto della sua prossima gimmick!

Entrano i The Rock’n Roll Express con le cinture che verranno presentate a breve. Un attimo, cosa diamine accade? Santana Ortiz attaccano i gli Express alle spalle, in maniera violenta! Ad averla alla peggio è stato Ricky Morton che viene scaraventato dagli ispanici in una parte dello stage.
Arrivano gli Young Bucks in aiuto, ma il danno è fatto! Gli arbitri provano a soccorrerli e li portano al di fuori dello stage per eventuali controlli da parte dei sanitari.

 

Six-man Tag Team match: Alex Reynolds & JohnSilver& QT Marshall vs Best Friends&Orange Cassidy

Prima del match possiamo ammirare l’arrivo di Cody all’interno della limousine, durante il tragitto Cody evidenza tutto quello che ha fatto in passato ringraziando in primis i suoi genitori che hanno cresciuto due fantastici fratelli e che è molto contento di essere dove è adesso, pronto a conquistare il titolo AEW! Pronto a dimostrare sopratutto di essere migliore di Jericho e di tutta la stable The Inner Circle.

Il match può avere inizio e prima di ciò bisogna notare l’ingresso dei Best Friends, con Taylor vestito da Rick e Beretta da Morty,chiaramente anche Cassidy a tema.
Subito clinch tra Beretta e Reynolds, e proprio quest’ultimo ad averla alla meglio, riuscendo con l’aiuto del compagno Silver a controllare il match nei primi minuti.
Silver e Reynolds colpiscono Beretta ma quest’ultimo con grande agilità riesce a fuggire dai numerosi attacchi e riesce a colpire Silver con una dudebuster DDT. Entra Taylor che fulmina Silver con una running knee che lo fa allontanare fuori dal ring. I Best Friends sono pronti ad abbracciarsi come d’abitudine ma vengono interrotti da Marshall. Entra Orange Cassidy che liquida con la su consueta eleganza QT Marshall, eseguendo prima un dropkick e poi un sucide dive somersault , chiaramente il tutto eseguito con le mani in tasca, ma questo era scontato. I Best Friends rimangono sul quadrato e questa volta arriva l’attesissimo abbraccio, viene coinvolto pure Cassidy e il pubblico va in visibilio. I Best Friends rimangono sul ring, Beretta solleva Silver e lo prepara alla finisher, contemporaneamente Taylor sale sula terza corda pronto a spiccare il volo. Strong Zero! Uno… due… tre! I Best Friends & Cassidy si aggiudicano questo match.

Vincitori: Best Friends & Orange Cassidy

 

Chris Jericho and Cody contract signing for AEW Title match at AEW Full Gear

Risuona Judas in tutta l’arena ed è Jericho a fare il primo ingresso. Successivamente la meravigliosa song degli Downstait Kingdom fa gasare il pubblico a mille! The American Nightmare is here !
Entrambi si ritrovano seduti allo stesso tavolo, pronti a firmare il contratto che li porterà sulla strada di Full Gear. Cody ha il contratto davanti e con decisione senza rimuginare firma in maniera decisa. Il contratto passa a Jericho, non molto convinto si alza in maniera minacciosa, ma è tutta una sceneggiata per prendersi gioco di Cody. Il pubblico infuriato grida “You Sucks” nei confronti di Jericho. The Alpha ricorda a Cody che questa è l’opportunità di una vita, evidenziando che questo sarà il match più importante dell’intera carriera di Cody, ricordando poi in un secondo momento che Cody è solo un perdente e Le Champion lo dimostrerà nel prossimo ppv. I due atleti si alzano e Y2J riferisce parole poco carine verso il pubblico che nel frattempo continua ad intonare il precedente coro. Jericho ribadisce la sua posizione favorevole, tentando di impaurire Cody, tra i due c’è una stretta di mano che profuma di contesa fisica. Intanto dal titantron appare la figura di Guevara che richiama l’attenzione di Cody, subito dopo si vede Hager al di fuori della struttura che attacca Dustin Rhodes. Cody arriva in soccorso ma il povero Dustin è già mal concio, Hager in precedenza, prima dell’arrivo di Cody,  colpisce Dustin al braccio, chiudendo  l’arto di quest’ultimo nella portiera della limousine. Mentre Jericho si gusta,l’aroma di un bel sigaro cubano, (soddisfatto di ciò che è appena accaduto) Dustin viene aiutato dal fratello e da MJF, probabilmente trasportato per una visita medica.

 

Six-Man Tag Team Match: Kip Sabian & Hybrid 2 vs Kenny Omega & The Young Bucks

Al suono della campanella gli Hybrid e Sabian attaccano Omega e compagni.
Sul ring rimane Omega che riesce a gestire inizialmente i membri dell’Hybrid 2. Sabian ritorna e colpisce Omega, ma The Cleaner viene aiutato dagli Young Bucks.
Sul ring abbiamo Matt che se la vede con Sabian, i due atleti sono all’angolo all’altezza della terza corda e Sabian riesce ad eseguire un ottima hurricanrana. Entra Angelico che colpisce Matt ripetutamente, cambiandosi spesso con Evans. Matt subisce ancora i colpi di Angelico ma recupera con una stunner ben eseguita. Entra Omega, che prova subito a prendere il controllo del match, tenta una V-Trigger che viene evitata favorendo Angelico che prova a sottometterlo con una presa alla caviglia.
Con l’ausilio degli Young Bucks Omega riesce a fuggire alla sottomissione e da il cambio. Super kick party, gente! Gli Young Bucks fucilano gli avversari come sono abituati a fare. Matt è l’uomo legale, da il cambio a Omega che gasatissimo colpisce tutti e tre gli avversari con il sua dragon suplex.
Ancora Omega prova la V-Trigger ma va a vuoto, per poi essere colpito da Evans con uno Skytwister face kick. Gli Young Bucks dal paletto eseguono,insieme, un moonsault spettacolare. Sul ring Omega intanto colpisce Angelico con la V-Trigger, costringendo l’avversario a riposare a bordo ring. Omega esaltato dal momento prova una Tope con Hilo ma Sabian intercetta The CandianX ,colpendolo, lo fa finire fuori dal ring, provando anche lui una Tope con Hilo, ma viene afferrato al volo da i tre avversari e scaraventato sull’apron. Si ritorna sul ring, Evans prova una tecnica dalla terza corda,ma viene colpito da un triple superkick! Grande collaborazione tra Omega e i fratelli Jackson. The Cleaner rimane l’uomo legale, mira l’avversario e con molta freddezza colpisce Evans con la V-Trigger, per poi eseguire la One Winged Angel. Omega prova lo schienamento! Uno…due…tre!Ennesima vittoria per Omega & gli Young Bucks che continuano la loro striscia positiva.

Gli Young Bucks vanno immediatamente a festeggiare tra il pubblico,ma tra i fan vi sono due uomini mascherati da Rick and Morty che si rivelano,successivamente, essere Santana & Ortiz! I due membri dell’Inner Circle attaccano i fratelli Jackson! In aiuto arriva Omega che fa fuggire gli ispanici.

Vincitori: Kenny Omega & The Young Bucks

Dopo il match entra Peter Avalon che invita i fan al silenzio da buon bibliotecario, ma il silenzio viene interrotto da Jon Moxley che entra sul ring e colpisce l’uomo affamato di cultura con una Death Rider. Un Moxley molto agitato comunica al pubblico che il 9 novembre Kenny Omega verrà preso a calci nel sedere e che il loro match sarà senza esclusione di colpi, proprio come gradisce lo Street Dog. A fine promo Mox invita Omega a baciargli il sedere e di stare lontano da lui(nel periodo che precede il ppv) se vuole continuare a fare sogni tranquilli. Full Gear crea già tantissimo hype!

 

AEW Tag-Team Title Tournament Final: The Lucha Brothers vs SCU

Siamo al Main Event della serata! Il pubblico freme ed è pronto ad incoronare i suoi primi campioni di coppia. Le cinture vengono innalzate dall’arbitro. Siamo pronti! Suona la campanella, Kazarian se la vedrà con Pentagon Jr. Subito scambio incredibile di chop, entra persino Sky che se la vede con Fenix. Gli SCU vincono i primi contatti del match. I messicani rispondono bene con una grande manovra di Fenix che esegue un tiger feint kick seguita da una back breacker di Pentagon ai danni di Kazarian. Grande team work dei Lucha Brothers che collaborano bene, ma vengono sorpresi da una double clothesline di Kazarian. Kazarian esegue uno springboard leg drop e prova schienare Fenix che è l’uomo legale, ma solo due! Kazarian riprova lo schienamento dopo aver eseguito una german suplex, ma ancora è presto per chiudere i conti. Scorpio Sky fuori dal ring prova a colpire Pentagon ma viene freddato da un superkick. Pentagon fuori dal ring blocca Kazarian al suolo e offre un assist importante a Fenix che esegue un leg drop al di sopra della terza corda, impattando sul corpo del rivale. Siamo sul ring, gli uomini legali sono Pentagon e Kazarian, il luchador colpisce ancora duramente l’avversario con chop devastanti, Pentangon effettua il tag e la mattanza viene continuata da Fenix che colpisce Kazarian con un dropkick per poi tentare una cross arm breaker che viene neutralizzata dal membro degli SCU con il contatto decisivo delle corde. Kazarian nella disperazione trova una Angel Wings (manovra utilizzata solitamente dal compagno C.Daniels) e trova l’attesissimo tag! Sky entra e colpisce i suoi avversari con un una serie di clothesline. I Lucha Brothers si trovano fuori dal quadrato e vengono atterrati da una Tope con Hilo di Sky.  Si ritorna sul ring Kazarian è fisicamente in difficoltà e Pentagon lo nota, colpendo Kazarian con una Canadian Destroyer, ma lo schienamento successivo si chiude,incredibilmente, con il conto di due! Intanto Fenix se la vede con Sky e prova chiudere la contesa, scambi di colpi tra i due ma Fenix estrae dal cilindro una TKO potente e provalo schienamento, senza successo. Pentagon al di fuori del ring colpisce con una power bomb Kazarian sul tavolo del timekeeper. Sembra fatta per i messicani, Sky è solo sul ring, ma regge inizialmente bene, colpendo i due luchadores , ma viene interrotto da Pentagon con un super kick , Fenix sale sulle spalle del compagno e colpisce Sky con uno Splash. Fenix prova lo schienamento, uno…due… No! Sky alza la spalla! Fenix effettua il tag ed invita il partner a chiudere la faida con la Package Piledriver;Cero Miedo! Pentagon prova a sollevare Sky, ma quest’ultimo riesce a fuggire, reversando la tecnica in uno small package! Rientra nel frattempo Kazarian che colpisce Fenix, evitando un possibile intervento. Dallo small package di Sky l’arbitro effettua lo schienamento! Uno…due…tre! Incredibile amici! Da una tecnica astuta ed improvvisa, possiamo ammirare i nostri nuovi campioni di coppia AEW! La All Elite ha i suoi primissimi campioni Tag Team, ovvero gli SCU!

Vincitori:  SCU (New AEW Tag Team Champions)

 

Un’altra fantastica puntata giunge al termine e non mi resta che ringraziarvi e salutarvi. Ottimo show, tutto a tema Rick and Morty, condito da match fantastici. Che volete di più?

Full Gear ormai è dietro l’angolo, quindi seguite il sito e le nostre pagine social per qualsiasi aggiornamento. Il vostro Mauro vi saluta e vi da appuntamento sempre qui! Su Spazio Wrestling.it per un’altra puntata di AEW Dynamite!