Report: WWE NXT 18-09-2019 | Spazio Wrestling


Report: WWE NXT 18-09-2019



Ciao a tutti amici del wrestling, io sono Fabio Theodule e oggi vi accompagnerò nel racconto della prima, storica puntata di NXT in diretta sulla tv nazionale americana, direttamente dalla Full Sail University in California. Il pubblico è ovviamente su di giri e il fuoco della prima live nazionale è aumentato da un breve monologo di Triple H sull’importanza storica di questa puntata e dall’annuncio di Mark Ralando: da stasera, niente sarà più come prima! NXT diventa grande, ha il suo spazio televisivo e dovrà lottare contro un avversario molto temibile: la AEW!

Fatal-4-Way per la #1 contender per il NXT Women’s Championship

Il primo match in programma per la serata è un Fatal-4-Way per diventare la #1 Contender per il NXT Women’s Championship; le quattro sfidanti sono Io Shirai, Bianca Belair, Mia Yim e Candice LeRae. Le quattro lottatrici iniziano subito con il botto, affrontandosi con grande veemenza fuori e dentro il ring. non c’è una vera e propria dominatrice del ring, dato che ognuna di loro, a turno, prende le redini dell’incontro con un susseguirsi di mosse spettacolari dal paletto e dalle corde. Il pubblico incita continuamente le quattro wrestler con un’energia impressionante. Doppia spear di Bianca Belair, la quale, successivamente, esegue la sua finisher su Candice LaRae: la vittoria sembra sua, ma il conteggio viene interrotto sul due. Le lottatrici non si concedono neanche un secondo di riposo, fino all’esito finale: con una counter incredibile, Candice LeRae riesce a mettere al tappato Mia Yim; springborad dalla seconda corda e conteggio di tre. La lottatrice canadese diventa ufficialmente la prima contendente per il titolo femminile NXT. Mentre sta tornando nel backstage risuona la theme song dell’attuale campionessa Shayna Bazler. La campionessa, seguita dalle sue fide compagne osserva minacciosa la sua prossima sfidante.

Vincitrice: Candice LeRae

 Sean Maluta vs Cameron Grimes

Siamo arrivati al primo match maschile: Sean Maluta non aspetta neanche il suono della campanella per attaccare il proprio avversario, ma arriva il colpo di scena: Leaping double foot stomp di Grimes e conteggio immediato di tre. La prima diretta nazionale non è stata sicuramente positiva per Sean Maluta, sconfitto in poco meno di 10 secondi!

Vincitore: Cameron Grimes

 NXT North American Championship Match: Roderick Strong vs Velveteen Dream

Ingresso spettacolare per il campione del Nord America Velveteen Dream, inneggiato a gran voce dal pubblico, al contrario del membro degli Undisputed Era, fortemente fischiato. Si sente moltissimo la tensione dell’incontro, i due atleti si studiano in mezzo al ring con clinch e prese all’angolo. Il campione nordamericano provoca costantemente Strong, visibilmente innervosito e distratto. La tattica del campione è molto psicologica, ma funzionante. L’avversario non è lucido e continua a soccombere alle varie mosse del wrestler di Washington. Il match subisce un’importante inversione: dopo un duro colpo contro le barriere del pubblico, Strong esegue diverse mosse volte a indebolire la schiena del campione in carica. Adesso è lo sfidante a condurre il match, con mosse di sottomissione e varie backbreaker. Il campione è in grave difficoltà, la tattica dello sfidante, invece, sembra funzionare alla grande. Mossa disperata del campione: dopo una counter fuori dal ring riesce a scaraventare il suo avversario contro i gradoni d’acciaio. Momento per riprendere fiato e cercare un nuovo metodo di combattimento. Dopo lo spot pubblicitario, si arriva al momento cruciale: i due atleti sono sul paletto, Velveteen Dream riesce ad avere la meglio e scaraventare il suo avversario a terra: superkick, DDT e tentativo di schienamento: grande resistenza da parte di Strong, che interrompe il conteggio a due. L’incontro non delude assolutamente le aspettative, il pubblico canta “this is awesome” mentre i due lottatori combattono a bordo ring. Strong cerca in tutti modi di vincere, anche immobilizzando il campione tra le corde e colpendolo ripetutamente al volto. Powerbomb, tentativo di schienamento da parte di Strong ma si ferma a due: successivamente arriva la Boston Crab di Strong, un eroico Velveteen Dream soffre ma riesce ad afferrare le corde. All’improvviso arrivano anche gli altri tre membri dell’Undisputed per aiutare il loro compagno. Colpo di scena: Strong scaraventa il campione contro l’arbitro, l’ufficiale rimane a terra e iniziano i guai per Dream: viene distratto dagli avversari e atterrato dalla Heartache schienamento. Sembra la fine ma Dream resiste. Sale sul paletto ma arriva l’inevitabile finale: arbitro distratto, Superkick di Adam Cole su Dream e successivo schienamento di Rodercik Strong. Questa volta, Velveteen Dream non può niente: conteggio di tre e nuovo campione del Nord America. Si tratta del primo regno per Roderick Strong.

Vincitore: Roderick Strong

 Pete Dunne vs Arturo Ruas

I due atleti si studiano, qualche clinch in mezzo al ring, prese al paletto e match in fase di stallo, dove i due atleti si abbattono reciprocamente con le loro mosse. Ruas sembra poter prendere il controllo del match, ma Dunne aumenta il ritmo, colpendo principalmente il braccio di Ruas. Quest’ultimo attacca con un sliding kick e cerca di schienare l’avversario, conteggio che si ferma sul due. Ruas continua i propri attacchi alle braccia di Dunne, fin quando l’atleta riesce a controbattere con chop, enziguri kick e German Supplex. Dunne prova a intrappolare Ruas nella Triangle Lock, counter di Ruas che con un German tenta di porre fine all’incontro: conteggio di due. Successivamente, Dunne riesce a chiudere Ruas nella triangle lock e a farlo sottomettere.

Vincitore: Pete Dunne

 Aliyah vs Xia Li

Arriviamo quindi al secondo match femminile della serata, quello tra Aliyah e Xia Li. L’atleta cinese domina dal subito l’incontro, intrappola in una jawbreaker Aliyah e dopo pochi minuti riesce a schienare Aliyah. Il match è molto breve, non supera i due minuti e vede il totale controllo di Xia Li.

Vincitrice: Xia Li

 Single match per il #1 Contender per il Cruiserweight Championship

I due atleti contrapposti sono Lio Rush e Loney Orcan. Orcan inizia subito con un bell’uppercut e cerca immediatamente lo schienamento, con conteggio di due. Lio Rush controbatte, si lotta alla pari. Seguono tre suicide dives di Rush. Si torna sul ring e Lio prova un Kick che connette e tenta la vittoria: di nuovo conteggio di due. Rush cerca di colpire Orcan con dei body kick ma viene fermato e colpito da un dragon screw e una gutwrench powerbomb da Orcan: tentativo di schienamento ma si ferma nuovamente a due. L’incontro vede i due combattenti sferrarsi delle chop, Lio Rush riesce a colpire Orcan con una springboard e schienarlo senza successo, di nuovo due. Lio sale sul paletto e prova una frog Splash che non connette, riesce comunque a cadere in piedi e sferrare un superkick. Orcan riesce ad imprigionare l’avversario in una STF ma l’avversario, eroicamente, riesce ad avvicinarsi alle crode e ad afferrarle. Orcan è innervosito, schiaffeggia il nemico continuamente e lo lancia contro le corde: counter di Lio che esegue una Spanish Fly e una Frog Splash. Conteggio di tre e Lio Rush diventa il #1 contender per il titolo dei pesi leggeri

Vincitore: Lio Rush

 Street Fight Match: Matt Riddle e Killian Dain

Siamo arrivati al grande Main Event della serata: o street fight match tra Riddle a Dain. Dain inizia subito ad attaccare RIddle, che a sua volta controbatte con un German Supplex e un XPLODER. Successivamente Dain prende un kendo stick, colpendo con l’arma il suo avversario. I due continuano a combattere tra il pubblico, usando sempre il kendo stick e rendendo l’incontro molto violento. La rissa continua nel backstage e poi fuori dall’arena. Dain lancia Riddle contro un camion. Walter, atleta di NXT UK è presnete e attacca Riddle. Si uniscono in seguito gli Imperium, Street Profits e i Forgotten Sons, traformando il single match in una rissa tra diversi wrestler. Riddle continua a picchiare Dain, fin quando non interviene la security a dividerli. Riddle inizia a fare Supplex alla security e la rissa diventa incontenibile: chiunque lotta contro chiunque. Dain esegue un suicide dive sulla massa di wrestler mentre si conclude la prima, storica puntata di NXT in diretta su USA Network

Matt Riddle vs Killian Dain finisce in No Contest.

The following two tabs change content below.
Fabio Theodule

Fabio Theodule

Sono un appassionato di scrittura, lingue e sport, in particolare calcio e wrestling. Mi sono appassionato al wrestling nel 2005, a seguito del grande boom avuto in Italia e alle puntate trasmesse in chiaro sulla tv nazionale. Scrivo per Spaziowrestling.it i report di Monday Night Raw.
Fabio Theodule

Ultimi post di Fabio Theodule (vedi tutti)