Report: WWE Raw 02-11-2020

Report: WWE Raw 02-11-2020

Amici di SpazioWrestling, benvenuti da Fabio Theodule al report di WWE Monday Night Raw. La puntata inizia con il campione WWE che Randy Orton fa il suo ingresso sul quadrato, sommerso dai fischi del Thunderdome.

“qualche giorno fa sono diventato WWE Champion per la quattordicesima volta. Ho provato che sono il meglio del meglio, anzi no. Ho provato che sono IL migliore di tutti; sono migliore di Cena, Taker, Ric Flair, di qualsiasi Superstar nello spogliatoio, soprattutto di McIntyre. Perché sono il miglior atleta e perfomer, sono un atleta di terza generazione, dicevano che fossi raccomandato, sotto la protezione di Triple H, beh ho dimostrato che non sono un Legend Killer ma, semplicemente, una Leggenda. Adesso ho grandi responsabilità, però sfida qualsiasi Superstar dello spogliatoio a provare a prendere il mio titolo, non mi importa che tu sia McIntyre, Reigns o The Fiend, venite a prenderlo!”

Risuona la theme song di Alexa Bliss, lei guarda Orton sorridendo e rimane immobile in mezzo al quadrato. Orton la osserva, fa il giro intorno a lei e poi le chiede dove sia The Fiend. Alexa fa vedere due scritte “Play” e “Pain”, poi toglie la mano con scritto “Play”, dicendo che potrebbe essere qui. Luci rosse, musica spettrale, Orton si spaventa e inizia a dare di matto. Quando si gira, però, riceva il Claymore kick di McIntyre! L’ex campione, poi rivendica la sua chance di rivincita.

Attenzione perché arriva The Miz!! Incassa il suo Money in the Bank!! Il ring announcer sta per ufficializzare il match, ma McIntyre interviene e protegge in un modo o nell’altro il campione WWE, prende a calci Miz e anche Morrison e li lancia fuori dal ring. McIntyre non vuole solo il titolo, ma lo vuole strappare da Randy Orton.

The Miz viene intervistato

“Innanzitutto, la campanella non ha suonato, quindi sono ancora Mr Money in the Bank. Poi, McIntyre non doveva mettersi in mezzo, io sono The Miz e non devi intrometterti, anche se stai rincorrendo il tuo sogno della vita. è ora che adesso qualcun altro diventi la stella di questo programma, e io sono pronto per diventarlo.”

“Esatto” continua John Morrison “e lo sfidiamo a un match due contro uno questa sera”

Guitar on a Pole Match: Elias vs Jeff Hardy

Nella sua introduzione, Elias dice che tutti devono fare i conti con i propri errori. Jeff Hardy lo ha investito e colpito con la chitarra, magari per invidia perché il suo disco era il più venduto della settimana. Cosa ne pensa del Guitar in a Pole Match? Lui fa solo Hit, quindi non ci saranno problemi e colpire (gioco di parole con Hit) il sui avversario con la sua bellissima Fender. Cerca poi di performare la sua “Amen”, ma viene interrotto dall’ingresso di Jeff Hardy. Per vincere il match, prima dello schienamento servirà spaccare la chitarra addosso all’avversario.

I due cercano subito di raggiungere la chitarra appessa all’angolo senza successo, spallata poi di Elias e body slam. Hardy riesce a portare fuori dal ring Elias, lo lancia contro le barricate e poi lo colpisce con un dropkick. Hardy prova a prendere la chitarra, ma Elias lo ferma lanciandogli uno sgabello. Una volta sul quadrato, Elias atterra Jeff Hardy, suplex che non va a segno e poi viene colpito con un calcio. Hardy tenta nuovamente di raggiungere la chitarra, però Elias lo colpisce con due ginocchiate e una serie di pugni sulla schiena. Il musicista sembra condurre il match, evita la Twist of Fate e atterra Hardy con una ginocchiata al volto. Dopo l’azione, arriva vicino alla chitarra, ma Hardy è rapido ad alzarsi e a far cadere Elias. Hardy attacca Elias con un Atomic Drop e un double Leg Drop, due gomitate al suolo e poi cerca di prendere la chitarra, venendo di nuovo fermato. Huracanrane e Twist of Fate, adesso sembra essere il momento esatto. Hardy prende la chitarra, salta dalla terza corda e distrugge lo strumento sulla schiena di Elias, poi procede allo schienamento finale.

Vincitore via pinfall: Jeff Hardy

Tag Team Match per il WWE Women’s Tag Team Championship: Mandy Rose & Dana Brooke vs Nia Jax & Shayna Baszler (c)

Prima dell’inizio del match arriva anche Lana, senza un motivo preciso. Iniziano Jax e Brooke, tag immediato per Mandy Rose, la quale intrappola subito l’avversaria in una Octopus Stretch. Ancora tag e mossa combinata, schienamento sventato da Shayna Baszler, poi Jax riesce a dare il cambio, il quale non sortisce nessun effetto, dato che Mandy Rose riesce a mettere al tappeto la sua avversaria. Ancora tag, Brooke si scatena contro la campionessa, back elbow e Bulldog, Mandy Rose si lancia contro Nia Jax mentre Brooke si occupa di Baszler. Ancora tentativo di back elbow, Shayna Baszler intrappola Brooke nella Kirifuda Clutch, ma Lana, inspiegabilmente, distrae l’arbitro. Shayna si alza, va verso Lana e di distrae, Roll up di Brooke, ma l’arbitro di distrae con Lana e non conta, Brooke avrebbe vinto!! Quando il direttore di gara si gira, conta solo fino a due, ancora Kirifuda Clutch e questa volta Brooke cede.

Vincitrici per sottomissione: Nia Jax & Shayna Baszler

Intervista per Randy Orton che dice che essere cacciatori è molto semplice e non si è dimenticato come si fa. Però è pronto a elargire a chiunque voglia le tre lettere più temute di questo business, RKO.

Single Match: R-Truth vs Bobby Lashley con MVP

Prima del match, l’intervistatrice chiede a Truth perché abbia accettato di sfidare un colosso come Lashley, il campione 24/7 dice che lui non affronterà Lashley, mentre in realtà, sarà proprio così. Quando suona la campanella, Truth dice che non è un match titolato, quindi non devo farsi male, si mette al suolo e chiede di essere schienato. Lashley vuole alzarlo, ma Truth lo colpisce con un calcio. Di tutta risposta, Lashley lo colpisce con la spear e con la Full Nelson decisiva

Vincitore per sottomissione: Bobby Lashley

Lashley prende di nuovo Truth e lo intappola nella Full Nelson. Arriva Drew Gulak, vuole schienare Truth ma viene preso da Lashley, Dominator e poi Full Nelson. Poi, senza un apparente motivo, mette Gulak su Truth. Drew Gulak diventa, quindi, io nuovo 24/7 Champion.

I Lucha House Party vorrebbero andare sul ring per cercare di vincere il titolo di Gulak, ma nel backstage incontrano il bodyguard di Styles e il ‘Phenomenal One’. Alla domanda se abbiano problemi, i due atleti mascherati rispondono negativamente e se ne vanno.

Intervista per Nia Jax.

“Lana è riuscita ad entrare nel team, ha provato a interferire nel mio match, forse solo perché l’ho fatta schiantare sul tavolo dei commentatori? Beh, le do la possibilità di uscire dal team Raw per le Survivor Series. Anzi, le farò finire la carriera.”

Arriva AJ Styles, pronto a dare un messaggio ai suoi compagni di squadra durante le Survivor Series

“Venerdì abbiamo capito che alle Survivor Series non ci sarà speranza. Jey Uso e Kevin Owens, ne mancano ancora tre, ma Raw ha già un vantaggio. Quale? SmackDown non ha un leader, qualcuno che possa portarli a dominare, qualcuno come me. Esatto, Capitan Styles, ci sono altre possibilità? Quindi, come primo ordine da capitano del Team Raw, introduco il mio team, partendo da Sheamus. Poi Keith Lee”

Arrivano proprio l’irlandese e il Limitless

“Ascoltatemi, c’è una ragione per cui siete qui. Siete i migliori, i vostri successi sono i miei successi, non mi interessa chi ci sia nel team SmackDown ma…”

Keith Lee interrompe Styles, dicendo che se pensa di avere la confidenza per minacciarlo o per dargli ordini, ha sbagliato, Sheamus è d’accordo, anche perché lui è in WWE da più tempo e che non prenderà mai ordini da Styles. Styles continua dicendo che deve essere lui il capitano.

Arriva Braun Strowman

“L’unica cosa che serve a questo team sono le mie mani.”

Lee risponde che deve qualificarsi, come tutti.

“Qualificarsi? Io ho battuto i migliori alle Series, in più ti ho battuto in maniera pulita, dovrei essere il capitano io.”

Arriva Adam Pearce, il quale dice che ha fatto fatica a trovare una Superstar da fare affrontare a Strowman. Lee si lamenta e che, soprattutto, non l’ha battuto in maniera pulita. Sheamus si mette contro Lee, dicendo che è lì da pochi minuti e che si permette di parlare. Interviene Styles

“Ho un’idea. Triple Threat match con Sheamus e Lee, se Strowman vince, entra nel team.” Adam Pearce è d’accordo, gli atleti anche, il match inizia.

Triple Threat Qualifying Match: Braun Strowman vs Keith Lee vs Sheamus

Sheamus e Lee litigano subito e iniziano a prendersi a pugni, interviene Strowman che lancia fuori dal ring Sheamus e se la prende con Lee. Il Limitless prende a spallate Strowman e lo fa cadere fuori, poi rientra anche Sheamus e continua la lotta con Lee. L’irlandese viene fermato da Strowman, il quale lo tira a sé fuori dal quadrato. Lee opta per la mossa volante, riesce a colpire entrambi ma rischia molto, dato che sbatte il collo sull’apron. I tre atleti rimangono fuori, Lee e Sheamus si picchiano, Strowman li atterra entrambi, poi pulisce il tavolo dei commentatori e prova a scagliarci sopra entrambi gli avversari, senza successo. Strowman viene lanciato contro i gradoni di acciaio, successivamente viene colpito da entrambi proprio con i gradoni. Sheamus lancia Lee contro il paletto, poi lo porta sul ring e procede con i suoi pugni al petto. Lee è molto arrabbiato, prende Sheamus e lo lancia contro le barricate, lo segue fuori dal ring e cerca di caricarlo sulle spalle. Sheamus riesce a intrappolare Lee in una sleeper, purtroppo si trovano troppo vicini alle barricate, Strowman si alza, corre verso di loro e li atterra, distruggendo tutte le misure di protezione. Dopo il break pubblicitario vediamo Sheamus e Keith Lee sul quadrato, con l’irlandese che blocca il nemico con una headlock. Lee si libera ma viene spinto via da Strowman, il quale si lancia contro Sheamus, distruggendolo contro il paletto. Strowman sbaglia l’attacco, viene caricato sulle spalle e subisce la white noise, solo due. L’irlandese si mette sulla terza corda, Lee lo prende per il collo, ma Sheamus se ne libera. Strowman raggiunge Sheamus, tenta il superplex, arriva Keith Lee che prende sulle spalle Strowman e lo a cadere con una electric chair, mossa che coinvolge anche Sheamus con il superplex. Strowman prova il low blow ai danni di Lee ma viene fermato e fatto cadere con un crossbody. Sheamus riesce a far cadere Strowman fuori dal ring, ma poi subisce un standing belly to belly da Keith Lee. Lee prova anche il secondo, senza successo, e viene messo al tappeto con una ginocchiata, solo due. Sheamus chiama il Brogue Kick, Strowman lo butta fuori dal ring e poi si lancia contro Lee, ma quest’ultimo si sposta. Tentativo di Spirit Bomb, Sheamus colpisce Lee con il Brogue Kick ma poi subisce la Running Powerslam di Strowman. Braun Strowman è ufficialmente un componente del Team Raw.

Vincitore via pin: Braun Strowman

Styles entra sul ring e si complimenta con tutti e tre gli atleti, vorrebbe che tutti si stringessero la mano. Strowman è d’accordo, i due non si piacciono ma vogliono vincere, quindi si stringono la mano. Sheamus e Strowman litigano, ma alla fine addirittura si abbracciano. È tutta una finta, dato che appena si gira, Sheamus attacca Strowman con il Brogue Kick. Lee si lancia contro Sheamus e Styles colpisce Lee con un dropkick. Pace che non viene ancora stipulata.

Promo di Angel Garza, in cui mette in mostra le sue caratteristiche da latin lover, alla fine porge una rosa alla telecamera.

Intervista per McIntyre

“Mi sento bene per Randy Orton, ha un grande angelo custode, ovvero il sottoscritto. Anche The Fiend, può mettersi da parte. A Survivor Series ci sarà un grande match, Roman Reigns contro Drew McIntyre.”

The Firefly Fun House

“Guten Tag Fireflies! Questa puntata è dedicata alle tre lettere più importanti, RKO!”

Sister Abigail dice che dopo quello che Orton ha fatto a loro, può anche andare a farsi fottere. Alexa redarguisce il pupazzetto, dicendo che deve mettere 10 cents nel vasetto delle ingiurie, vasetto, tra l’altro già stracolmo. Sister Abigail dice che anche lei può fottersi, e Bliss rincara la dose dicendo che sono 25 cents. Prende parola Wyatt

“Una volta, Orton era un uomo molto cattivo! Ma il passato è passato, e dalle ceneri io ho ricostruito un nuovo mondo”

Parte un urlo e Wyatt si ricorda dell’incendio provocato da Orton, cambiando radicalmente espressione

“Purtroppo, non può essere così semplice. LUI non dimentica” replica Wyatt

“Prima che ce ne andiamo, vorrei farvi vedere un mio trucco. Mi assisti tu, Bray?” dice Alexa

Wyatt appoggia il guanto “Heal” sulla fronte di Alexa, le luci diventano rosse, occhi bianchi e Alexa sorride e fa scendere una lunghissima lingua che fa rabbrividire addirittura Wyatt, il quale termina la puntata con un potentissimo “Oh Shit!”

Single Match: Nia Jax con Shayna Baszler vs Lana

Shyana prepara il tavolo dei commentatori ancora prima che arrivi Lana. Nia carica Lana, la porta all’angolo e la colpisce con delle spallate, poi la lancia contro l’angolo. La sfida è impari, splash all’angolo dopo una serie di brutte parole, poi manate in faccia. Nia sbaglia lo splash ma Lana non ha le forse per reagire.  Calcioni di Lana al volto di Nia, poi clothesline di Nia. La samoana non permette all’arbitro di contare fino a tre, dato che le alza le spalle. Testata di Nia, la quale tira per i capelli l’atleta, ancora testata. Ancora schienamento, ma Nia alza di nuovo le spalle all’avversaria. Bodyslam e poi ordina a Lana di dire “I Quit”. Samoan Drop e conteggio finale.

Vincitrice via pin: Nia Jax

Sembra che la mattanza sia finita, ma non è così. Shayna lancia fuori dal ring Lana e poi viene lanciata contro le barricate da Nia. Infine, per la settima volta consecutiva, Lana viene lanciata contro il tavolo dei commentatori.

Truth inconta Hurt Business nel backstage, così decide di girare le spalle e cambiare direzione.

MVP Vip Lounge

“Attenzione WWE Universe, questo è un annuncio ufficiale. Avete appena visto Lashley dominare R-Truth. E se Sami Zayn sarà ancora campione Intercontinentale, si troverà tra le mani di Lashley”

“Sami, a Survivor Series non ci saranno parole, ma fatti. E ti aprirò il culo” dice minaccioso Lashley

Inoltre, MVP annuncia che vogliono mettere le mani sui titoli di coppia.

Arriva il New Day, i due prendono in giro Hurt Business con una buona satira, soprattutto Cedric Alexander, dato che, tra i quattro, è l’atleta che ha riscosso meno successo. Kofi dice anche che ha vinto più titoli da solo che tutti e quattro i membri di Hurt Business, sottolineando che ha vinto anche il titolo che neanche Lashley ha vinto, ovvero il WWE Championship. MVP, di risposta, ricorda che l’ha perso in 8 secondi, tempo che, risposta di Kofi, Lashley aveva a letto con Lana.

Tag Team Match: Hurt Business (Cedric Alexander & Shelton Benjamin) vs New Day

Iniziano Alexander e Woods, huarcarana e vertical suplex di Woods, poi tag per Kofi e mossa combinata. Entra Shelton Benjamin, spallata e big boot, solo due. Entra di nuovo Alexander, mette all’angolo Kofi e lo colpisce con una serie di pugni. Reagisce Kofi, doppio tag e Woods mette in difficoltà Benjamin e Alexander, sale sulla terza corda ma viene sgambettato da Alexander e colpito con una ginocchiata da Benjamin, poi viene lanciato contro le barricate. Tag per Alexander, il quale colpisce l’avversario con un superkick.  Dopo la pubblicità vediamo entrare Kofi Kingston e mettere al tappeto Alexander, tentativo di Trouble in Paradise che non va a segno, ma Kofi continua a dominare. Alexander reagisce e riesce a dare il cambio a Benjamin, mossa combinata che non va a segno, Woods prende il tag di nascosto e colpisce Benjamin con la ddt, solo due. Spinebuster di Benjamin, anche per lui due. Ancora ddt, Alexander evita la sconfitta. Kofi mette fuori dal ring Alexander, tenta la mossa aerea ma viene fermato da Benjamin. Mossa combinata e Hurt Business vince un gran match.

Vincitori via pin: Hurt Business

Nikki Cross incontra Alexa Bliss e le chiede cosa sta succedendo, Alexa rimane ferma di spalle e Nikki dice che capisce che c’è The Fiend dietro questo cambiamento. Nikki cerca di dire che è più forte e indipendente del demone e la gira. Alexa ha le pupille bianche e sorride, spaventando Nikki Cross

Single Match: Ricochet vs Tucker

Cambio di Ring Attire per Tucker. Attenzione perché Mustafa Alì si avvicina al ring. Inizia meglio Ricochet, anche se poi viene fatto cadere con una spallata. Due superkick e poi Recoil per Ricochet, vittoria immediata

Vincitore via pin: Ricochet

Arriva Retribution sul ring, T-Bar prende Ricochet e lo butta fuori dal ring, poi se la prendono tutti con Tucker, doppio big boot. Retribution prende Ricochet e inizia a picchiarlo selvaggiamente. Doppia chokeslam da parte di T-Bar e Mace.

Sheamus incontra Drew McIntyre e gli chiede se vuole diventare il quinto membro del team Raw. McIntyre sarebbe molto felice, ma vuole prendere il titolo WWE. Sheamus dice che se cambia idea deve chiamarlo, McIntyre dice che sicuramente lo farà.

Two on One Handicap Match: The Miz & John Morrison vs Drew McIntyre

Clinch tra Morrison e McIntyre, lo scozzese mette all’angolo Morrison, poi lo attacca con delle testate e delle chop. Morrison riesce a cambiarsi con The Miz, il quale entra come una furia e colpisce l’ex campione. McIntyre ci mette poco a prendere il comando, chop e poi lancia via The Miz. Tag, anche Morrison viene lanciato via, ma The Miz colpisce alle spalle McIntyre, Morrison poi procede con un calcione. Tag, mossa combinata, McIntyre si alza e colpisce con una chop McIntyre, poi The Miz lo lancia fuori dal ring. Tag, Miz cerca il baseball slide ma senza successo e viene messo al tappeto fuori dal ring. Tentativo di mossa aerea di Morrison, McIntyre lo prende ed esegue una reversed alabama slam sopra il compagno Miz, sdraiato fuori dal ring. McIntyre continua a colpire Morrison, belly to belly, poi Morrison procede con una jaw breaker e tag a Miz. Miz riesce a colpire l’ex campione, ancora tag e mosse combinate, lanciano McIntyre contro il paletto e poi contro le barricate, poi Miz lo strangola. Ancora Miz sul ring, tag per Morrison e conteggio di uno. Headlock al terreno, serie di calci e pugni al costato, i due usano anche scorrettezze per avvantaggiarsi. McIntyre cerca di reagire senza successo, Morrison tenta la Starship pain ma McIntyre lo spinge contro il paletto, poi lo raggiunge sulla terza corda. McIntyre rimane a penzoloni, poi però riesce a lanciare dalla terza corda Morrison con un german suplex. Tag per Miz, McIntyre riprende le forze e inizia la mattanza. Neckbreaker e poi spinebuster, Morrison scongiura lo schienamento. Tag per Morrison, superkick e poi neckbreaker, ancora uno. Tag di Miz di nascosto, Morrison viene lanciato fuori, Skull Crushing Finale ma è solo due per The Miz! Serie di calci di Miz l’ultimi non va a segno, Miz viene lanciato contro Morrison, il quale finisce per terra. Future Shock DDT, McIntyre chiama il Claymore ma Morrison porta fuori The Miz. Mossa aerea, entrambi a terra, Miz viene messo in mezzo al ring e colpito con il Claymore finale.

Vincitore via pin: Drew McIntyre

A fine match Orton colpisce McIntyre con la RKO, ma, mentre alza la cintura, si sentono le grida di The Fiend. Questa puntata, molto intrattenente, si conclude con le immagini di The Fiend. Grazie per la lettura, vi aspetto settimana prossima per un nuovo report.

UN ANNO DI WWE A 24,90 EURO: CLICCA QUI E APPROFITTA DELL’IMPERDIBILE OFFERTA!

The following two tabs change content below.
Fabio Theodule

Fabio Theodule

Sono un appassionato di scrittura, lingue e sport, in particolare calcio e wrestling. Mi sono appassionato al wrestling nel 2005, a seguito del grande boom avuto in Italia e alle puntate trasmesse in chiaro sulla tv nazionale. Scrivo per Spaziowrestling.it i report di Monday Night Raw.
Fabio Theodule

Ultimi post di Fabio Theodule (vedi tutti)