Report: WWE Raw 13-01-2020 | Spazio Wrestling


Report: WWE Raw 13-01-2020



Buonasera amici di SpazioWrestling, io sono Fabio Theodule e anche oggi vi accompagnerò nella diretta di WWE Monday Night RAW! Anche oggi vedremo Brock Lesnar sul quadrato, vedremo se ci sarà un altro annuncio speciale in vista della Rumble. La card prevede anche due rematch: Rusev contro Lashley e Buddy Murphy contro Aleister Black. In serata assisteremo anche alla firma del contratto per il match valevole per il titolo femminile tra la campionessa Becky Lynch e Asuka e il Fist Match tra Kevin Owens, Samoa Joe e Big Show contro gli AOP e Seth Rollins. Bando agli indugi, dall’University of Kentucky, ecco a voi il nuovo episodio di Raw.

Il primo a entrare nell’arena è Randy Orton, vediamo se risponde alle provocazioni di AJ Styles

Parla ‘The Viper’: “Questa notte sono stato chiamato per salire sul ring e dare il benvenuto a tutti voi per WWE RAW, ma non è il mio Style. Quindi voglio chiamare chi di dovere e chi può ricoprire bene questo ruolo: AJ Styles, muovi il tuo culo vieni qui. >>Perché io devo stare qui a spiegare perché sarò io a vincere la Rumble e perché sono il miglior atleta”

AJ Styles interrompe tutto arrivando sul ring.

“Perché mi hai chiamato? Vuoi avere un altro infortunio? Eccomi qui. Pensi di essere il favorito per la Rumble? Non è così. Sai perché? Per caso hai visto settimana scorsa, quando ho fatto la più bella RKO per vincere? Era bellissima. Molte persone hanno detto che, probabilmente, è stata la miglior RKO vista. Molti hanno detto che la mia RKO era ‘Phenomenal’. Era così bella, e magari sarà tutto quello che mi servirà per buttare fuori 29 atleti per vincere la Rumble… inclusi te, Lesnar e…”

Arriva Drew McIntyre, parola a lui

“e questo include Drew McIntyre. Nelle ultime settimane non ho affrontato grandi e duri atleti, adesso invece ho due grandi avversari davanti a me. Non farò la gara a chi fa la RKO migliore, il mio Claymore Kick è più utile. E adesso parlo a voi, popolo del Kentucky. Ci sono due opzioni: o ci vedete ancora parlare, o ci vedete lottare in un triple threat match”

Quindi, tra l’ovazione del pubblico, ecco il primo match della serata.

 

Triple Threat Match: Drew McIntyre vs Randy Orton vs AJ Styles

Inizia subito con Orton che mette le dita negli occhi dello scozzese e lo butta fuori: tentativo di Phenomenal Forearm da parte di Styles andato a male, con Orton che lo fa scivolare dalle corde. Arrivano anche gli altri due membri dell’O.C., con Gallows che porta al riparo Styles e Anderson che riceve una meravigliosa RKO in mezzo al ring. Che inizio di serata! Dopo lo spot vediamo McIntyre sulla terza corda in un tentativo di Superplex con Styles andato a male. Lo scozzese rimane a penzoloni sulla terza corda, così Orton ne approfitta e sale sul turnbuckle per il Superplex. Con uno sforzo addominale non indifferente, McIntyre cinge la vita di Orton ed esegue un German Suplex, con conseguente Superplex su Styles, creando una catena umana. McIntyre cerca di condurre il match, tirando due testate agli avversari ed eseguendo una Future Shock DDT su Styles. Chiama il Claymore ma viene intercettato da un dropkick della Vipera, finendo fuori dal ring. McIntyre porta con sé Orton, lanciandolo sulle barricate, ma si rivela essere una cattiva idea. Phenomenal Forearm di Styles verso l’esterno del ring su McIntyre, con Orton che poi lo solleva e fa sbattere la schiena sulle barricate. Orton prende poi i gradoni di acciaio e colpisce lo scozzese al volto, dopo che quest’ultimo era stato lanciato contro il paletto da AJ Styles. Sul ring, Orton riceve la sua mossa, la Silver Spoon DDT da Styles, con il ‘Phenomenal’ che chiama l’RKO: non connette, ma Styles riesce comunque a tramortirlo con un superkick: di nuovo tentativo di RKO da parte di Styles, quasi ossessionato da questa mossa, con Orton che reagisce e mette Styles in posizione per la Styles Clash: Randy Orton riesce a connettere la Styles Clash ma è solo conteggio di due. Il pubblico grida RKO e ‘The Viper’ capisce che è il momento giusto: RKO su Styles al secondo tentativo, ma arriva di gran carriera McIntyre che colpisce Randy Orton con il Claymore Kick e poi si lancia su Styles per schienarlo. Conteggio di tre e Drew McIntyre che vince l’incontro, candidandosi seriamente per essere il vincitore della Royal Rumble 2020.

Vincitore via pin: Drew McIntyre

 

Negli spogliatoi osserviamo gli AOP mentre si preparano, li raggiunge Seth Rollins

“Signori, Signori, Signori. Spero che siate eccitati per stasera. Perché un’opportunità così non capita sempre. Questa Fist Fight sarà l’occasione per dimostrare che non bisogna mettersi contro di noi, ma con noi. Perché questo non è una scelta, è una fede. E nessuno può stopparci. Può stopparci Kevin Owens? No. Samoa Joe? No. The Big Show? No. Perché questo è il destino di Raw, perché ho sacrificato tutto per questo e voglio essere sicuro che questo destino rimanga intatto e questa sera dobbiamo imporre il nostro volere e dimostrare a tutti che non bisogna mettersi contro il messia.”

Single Match: Ricochet vs Mojo Rawley

Ricochet inizia il match evitando agilmente le offesnive del nemico, afferandolo poi per una huracanrana e buttandolo al tappeto. Rawley è più imponente fisicamente e riesce, per un attimo, ad avere la meglo, finché Ricochet non lo butta fuori dal ring, eseguendo poi una strepitosa manovra aerea scavalcando la terza corda. Rawley reagisce con una spallata di corsa, facendo volare il giovane avversario. Adesso è Rawley ad avere il controllo, mettendo Ricochet all’angolo e colpendolo prima con dei pugni, poi con uno splash. Reazione di Ricochet che colpisce l’avversario con un calcio e poi si lancia dalla terza corda: afferrato al volo da Rawley, Ricochet riesce comunque a mettere al tappeto il nemico con la Recoil. Rawley rimane al suolo senza sensi e Ricochet ne approfitta: sale sulla terza corda ed esegue la 630°. Vittoria facile.

Vincitore via pin: Ricochet

Single Match: Charlotte Flair vs Sarah Logan

Dopo l’attacco alle spalle e la rissa dello scorso episodio di Raw, le due atlete si incontrano nuovamente, sperando, questa volta, di iniziare almeno il match. La campanella suono a ‘The Queen’ colpisce immediatamente Logan con un Big Boot. L’atleta esce dal ring toccandosi il volto, così è Charlotte a uscire per andare a prenderla. Serie di chop e gomitate e rissa da strada che si accende. L’arbitro continua a contare mentre le due atlete rimangono fuori, rientrando solo al conteggio di otto. Charlotte continua la sua opera di massacro con un pugno e poi Figure-8: Sarah Logan cerca di resistere ma cede dopo un breve istante. Charlotte domina, evidenziando la grande disparità con la sua avversaria.

Vincitrice per sottomissione: Charlotte Flair

Dopo la fine del match, ‘The Queen’ si rimette la vestaglia ma non è contenta: prende Sarah Logan e la scaraventa fuori dal ring, non degna di restare nel quadrato insieme a lei.

Discorso tra Owens e Joe

Joe dice che “non dobbiamo preoccuparci delle regole match, sarà un buon incontro per tutti.”

Arriva Big Show “Non dobbiamo preoccuparci delle regole, noi abbiamo questo” e indica il suo pugno “e questo è dedicato a Seth Rollins”

Torniamo sullo stage, è il momento di Brock Lesnar e Paul Heyman

Parola al manager di ‘The Beast’

“Potreste dimostrare un po’ di apprezzamento per il campione” dice Heyman in risposta ai fischi dell’arena “quanto siete stupidi, io vi prendo in giro e voi mi seguite nella mia presentazione di Brock Lesnar” l’arena canta “You Suck” e Heyman e Lesnar escono dal ring e sono in procinto di andarsene. Heyman prende di nuovo il microfono

“Signori e signore, il mio cliente, non fa schifo.” E tornano sul ring, con Lesnar che alza la cintura di fronte al pubblico

“Sapete, settimana scorsa siamo venuti per annunciare la notizia più grande del 2020, ovvero l’ingresso di Brock Lesnar come numero 1 nella Royal Rumble e la predizione sulla sua vittoria. Anzi, lo spoiler, e i miei spoiler sono sempre corretti. C’era una streak che andava avanti in WWE, forse la più grande di tutte. E lui l’ha conquistata a WrestleMania XXX. I miei spoiler sono fatti reali che si avverano. Fatemi spiegare una cosa: Lesnar sta andando a dominare la Rumble, spazzerà 29 atleti, conquisterà il WWE Universe e proverà che i miei spoiler predicono il futuro, perché solo la realtà esce dalla mia bocca”

Riecheggia la theme song di R-Truth che sale sul ring

“Ho sentito che mi chiamavi Paul, non posso stare zitto. Ho visto tutto in TV, e il favorito sono io. Il mio idolo, John Cena, mi ha insegnato di non mollare mai. Quindi, per la prima volta nella storia, il campione 24/7 ufficializza il suo ingresso nella Rumble. Puoi anche essere un big man, ma so che ti farò volare dalla terza corda, Paul Heyman”

“Hey, io non sono nella Royal Rumble. Tu andrai faccia a faccia con Brock Lesnar nella Rumble” replica Heyman

“Aspetta un secondo. Quindi tu non sei nella Rumble? Ok, errore mio. Per la prima volta, il 24/7 champion si tira fuori dalla Royal Rumble. Tu parli troppo Heyman e mi fai addormentare. E ti farò uno spoiler: le persone non amano gli spoiler.”

Scambio di battute tra i due

“Ho una domanda per te Brock. Whassup?” dice R-Truth, scatenandosi nel suo balletto e incocciando poi nella clostheline di Lesnar. F-5 su R-Truth e cala il sipario sul campione WWE

R-Truth viene portato via dagli arbitri ma Mojo Rawley arriva sullo stage e lo atterra con un big boot. Mojo Rawley è il nuovo 24/7 champion.

Intervista per Lashley e Lana da parte Charly Caruso, in cui si ripercorre il matrimonio rovinato

“Abbiamo appurato due cose: la prima è che tutti voi siete invidiosi di noi. La seconda è che oggi distruggeremo Rusev” afferma Lana

Single Match: Bobby Lashley (con Lana) vs Rusev

Rissa immediate tra i due, che si scambiano diversi colpi proibiti al volto. Spallata del bulgaro che atterra Lashley, poi Spinning Heel Kick: solo due. Lashley reagisce e mette all’angolo Rusev, colpendolo con dei pugni e poi strangolandolo con il piede. Rusev reagisce e a sua volta va incontro ai richiami dell’arbitro per dei colpi non legali. Clostheline e poi Suplex da parte del ‘Bulgarian Brute’. Rusev adagia Lashley sulla seconda corda e lo colpisce con un calcio sulle costole, continuando con la sua tattica all’angolo con delle spallate. Suplex e poi provocazioni da parte del bulgaro a Lashley. Rusev continua il suo dominio, andando anche vicino alla vittoria. ‘The Almighty’ esce dal ring per prendere fiato, Rusev cerca di prenderlo per la testa e Lashley gli mette le dita negli occhi, facendolo poi anche cadere fuori dal ring dopo una Clostheline. Rusev rimane intontito dal colpo, e Lashley riesce a colpirlo con una spear devastante fuori dal ring, impreziosita e resa più violenta da una lunghissima rincorsa. Lashley procede quindi con la headlock in mezzo al quadrato e poi bodyslam. Lashley esce dal ring e fa incocciare la gamba dell’avversario contro il paletto, continuando poi la sua tattica con dei calci. Lashley ha deciso di agire su gambe e testa del nemico, con la volontà di umiliare Rusev. Il bulgaro reagisce, togliendosi all’ultimo dall’angolo mentre Lashley prova una Spear: Lashley sbatte contro il paletto e Rusev incomincia il dominio: Clostheline e Samoan Drop, Splash all’angolo e poi Belly to Belly Suplex. Rusev è on fire: tenta il superkick ma Lashley lo evita, eseguendo un German Suplex. Rusev subisce il colpo ma si rialza immediatamente, come se, in realtà, non avesse subito niente: Machka Kick e poi tentativo di Accolade che non connette, perché Lana lo distrae. I due atleti rimangono a terra senza sensi ed ecco il colpo di scena: arriva Liv Morgan che inizia subito a litigare con Lana. La moglie di Lashley prende un drink da un fan e lo lancia addosso a Morgan: dopo la provocazione, Lana prende Liv Morgan e la fa sbattere contro le barricate. Rusev è distratto e subisce la Spear di Bobby Lashley. Il ‘Bulgarian Brute’ subisce un’altra cocente sconfitta contro Bobby Lashley.

Vincitore via pin: Bobby Lashley

Dopo il match, i coniugi Lashley arrivano da Charly Caruso

“C’è un problema enorme adesso. Hai visto cos’ha fatto Liv Morgan? Lei arriva durante il match di Bobby e mi intimidisce. Adesso c’è questo problema, quindi adesso lancio una sfida per la settimana prossima: un mixed tag team match, noi due contro Rusev e Liv Morgan”

Lashley non sembra d’accordo e abbandona l’intervista tra le urla di sua moglie che afferma di essere la migliore di tutte. Rusev e Liv Morgan accettano la sfida nel corso della serata.

Tag Team Match: The Viking Raiders vs The Singh Brothers

Open challenge da parte dei campioni di coppia. I Singh si muniscono di grande coraggio e si presentano sullo stage, ricevendo subito il benservito. I campioni si caricano gli sfidanti sulle spalle e li lanciano l’uno contro l’altro. In mezzo al ring, i campioni mettono i Singh Brothers uno sopra l’altro e poi Erik carica Ivar per una bodyslam che esegue sopra i poveri sfidanti. Viking Experience e match che si conclude.

Vincitori via pin: The Viking Raiders

 

Jerry ‘The King’ Lawler annuncia la campionessa femminile Becky Lynch, la quale dovrà firmare il contratto per l’incontro alla Royal Rumble, naturalmente valevole per il titolo femminile. L’atleta irlandese ha superato i giorni di regno di Ronda Rousey, diventando la campionessa più longeva nella storia del titolo. Lawler chiama anche Asuka sul ring, con la giapponese che arriva accompagnata dalla sua partner Kairi Sane. La giapponese incomincia subito a imprecare in giapponese, mentre Kairi Sane provoca Becky colpendola con il suo ombrello. La campionessa le prende l’arnese e lo lancia fuori dal ring. Asuka è la prima a prendere il contratto e a firmarlo senza proferire parola, lo stesso vale per Becky Lynch. Quindi è ufficiale l’incontro.

“Che vinca la migliore” asserisce Becky Lynch. Asuka si alza di scatto, Green Mist e poi scappa dal ring, lasciando la campionessa in lacrime sull’apron chiedendo il microfono

“Asuka tu sei la donna più pericolosa che abbia mai incontrato, ma chi mi mette le mani addosso mi fa arrabbiare a morte. Non riuscirai a nasconderti da me, magari mi porterai all’inferno alla Rumble ma giuro su Dio che verrai con me all’inferno.”

Grandi aspettative quindi per l’incontro della Rumble.

Annunciato un grande match per la prossima settimana: Andrade contro Rey Mysterio in un ladder match per il titolo U.S. è proprio Andrade a essere intervistato, anche se a parlare è Zelina Vega

“C’è una grande differenza tra il campione U.S. e una leggenda decadente come Mysterio. Andrade è abbastanza uomo per lottare contro Mysterio, batterlo e toglierli la maschera. Mysterio, invece, ha colpito alle spalle Andrade, ha rubato il titolo. È una disgrazia Mysterio. Ed è un cattivo esempio per Dominick e per tutti i suoi figli.”

Risponde Rey Mysterio con Charly Catruso: “Sono stato etichettato come un criminale e non lo sono. Io rappresento il popolo latino con corazon e hombra. E se Zelina pensa che il rapporto con mio figlio sia uno scherzo, beh, non lo è. E amo l’idea di un match con le scale. E sono pronto a mettere a rischio la carriera e la salute per questo match. E riprenderò il titolo.”

 

Single Match: Aleister Black vs Buddy Murphy

Faccia a faccia tra i due, sicuramente non hanno paura l’uno dell’altro. Il primo a sferrare il colpo è Black con una gomitata sullo zigomo, poi serie di calci al petto. Irish Whip e Murphy che si tiene alle corde, uscendo momentaneamente. Black lo segue e lo colpisce con altri calci. Sul ring Murphy riesce a reagire e poi esce nuovamente dal quadrato. Gomitata e poi Murphy fa cadere Black sullo stage. L’australiano continua gli attacchi fuori dal quadrato, lanciando l’olandese contro le barricate. Murphy sale sulla barricata ma Black gli tira un calcio e lo fa cadere di stomaco. I due entrano finalmente sul ring e Black sale sulla terza corda: mossa evitata. Black cerca la spear all’angolo ma Murphy si toglie, Black riesce comunque a non sbattere contro il paletto perché riesce a fermarsi: Murphy, comunque, colpisce Black con un dropkick dall’apron e fa sbattere la testa dell’avversario contro il paletto, Successivamente, l’australiano esegue un suplex dalla seconda corda verso l’esterno del ring. Fuori dal ring Murphy cerca di connettere una powerbomb, ma viene controbattuta da un double stomp. Black lancia poi Murphy contro la postazione del ring announcer e lo colpisce con una ginocchiata in volto. Sul ring continua il dominio di Aleister Black, sempre a suon di calci. Black cerca la Black Mass, cambiata nella Murphy’s Law: Aleister Balck tenta un roll up, ma Murphy si siede sopra di lui e lo schiena; nel mentre tiene il costume di Black ma l’arbitro se ne accorge e interrompe lo schienamento. Murphy continua a controllare l’incontro e si mette sulla terza corda: Black è molto veloce nel raggiungerlo e a sferrare un calcio incredibile al viso di Murphy facendolo letteralmente volare dalla terza corda contro le barricate. Sul ring inizia la rissa da strada, vinta da Black con un superkick: tentativo di spring  board moonsault ma Black viene intercettato da un kick al costato mentre è in aria. Murphy’s Law e sempre che sia tutto terminato, ma non è così: Aleister Black mette un piede sulla corda e interrompe il conteggio. Murphy tenta la Black Mass ma Black la evita, connettendo invece la sua finisher ma è ancora solo due!! Un’altra Black Mass e questa volta Buddy Murphy non riesce ad alzare le spalle. Si tratta della quarta vittoria di fila per Aleister Black contro Buddy Murphy, il quale si può consolare con una cosa: la standing ovation riservata dal pubblico del Kentucky per questi due atleti.

Vincitore via pin: Aleister Black

Single Match: Erick Rowan vs atleta sconosciuto

Classico match di Rowan che vuole far vedere all’atleta cosa c’è nella gabbietta. Attenzione perché forse vedremo cosa c’è dentro perché Rowan ha aperto lo sportello: non è ancora momento, ma sembra che il contenuto della gabbia abbia morsicato Rowan. Sul ring, Rowan procede con la su finisher e vince.

Vincitore via pin: Erick Rowan

Fist Match: AOP & Seth Rollins vs Kevin Owens, Samoa Joe & Big Show

Regole del match:

  • No Holds Barred: non ci sono squalifiche
  • Non ci sono schienamenti
  • Non ci sono sottomissioni
  • L’unico modo per vincere è mettere KO tutto il team avversario

L’incontro inizia subito con AOP e Rollins che aggrediscono Big Show alle spalle, aiutato immediatamente dai suoi partner che arrivano muniti di kendo stick. Big Show mette un tavolo contro il paletto, mentre AOP, Joe e Owens si affrontano vicino al tavolo dei commentatori. Rollins lancia Big Show contro il paletto mentre Owens corre sopra lo stage in modalità parkour e si lancia contro Akam e Rezar. Joe poi esegue una senton su Akam sopra un tavolo. Sul ring rimangono Seth Rollins e Big Show con Buddy Murphy che è ancora fuori dal ring seduto che medita sulla sua sconfitta. Rollins chiede aiuto a Buddy Murphy. Big Show è pronto per il KO punch ma Buddy Murphy attacca alle spalle Big Show con un Low Blow e poi lancia il gigante contro il tavolo di legno aiutato da Rollins. Sullo stage, gli AOP, mettono Joe sul tavolo dei commentatori e poi lanciano con una powerbomb Owens contro Joe, distruggendo il tavolo. Curb Stomp non andata a segno su Big Show e il gigante che lancia fuori Murphy. Akam e Rezar prendono Big Show, che nel frattempo si stava portando nulla terza corda, ed eseguono una powerbomb. Owens e Joe sono senza sensi, mentre sul ring c’è un quattro contro uno. Curb Stomp su Big Show e tutto il team che è KO. AOP e il “Monday Night Messiah” vincono il Fist Match. A fine match, il messia trova un altro discepolo: Buddy Murphy abbraccia Rollins.

Vincitori: AOP & Seth Rollins

 

Termina anche questa puntata di WWE Monday Night Raw, molto piacevole e son segmenti molto interessanti. Il Fist Match è stato, forse, troppo breve, l’idea non è male e spero di rivederla anche in futuro. La prossima settimana ci aspetta un match molto intenso per il titolo U.S, mentre è stato annunciato che Brock Lesnar sarà presente. Vi aspetto Lunedì prossimo per il prossimo report.

The following two tabs change content below.
Fabio Theodule

Fabio Theodule

Sono un appassionato di scrittura, lingue e sport, in particolare calcio e wrestling. Mi sono appassionato al wrestling nel 2005, a seguito del grande boom avuto in Italia e alle puntate trasmesse in chiaro sulla tv nazionale. Scrivo per Spaziowrestling.it i report di Monday Night Raw.
Fabio Theodule

Ultimi post di Fabio Theodule (vedi tutti)