Report: WWE Raw 15-01-2018

Amiche ed amici bentornati ad un nuovo appuntamento con Monday Night Raw, stasera in diretta da San Antonio, Texas.

La puntata di stasera è  importante poichè precede Royal Rumble e la puntata del 25esimo anniversario di Raw!

Bando alle ciance però, poichè Braun Strowman non dà neanche il tempo di sederci che è pronto ed entra nell’arena! Strowman esordisce dicendo di avere una storia da raccontare, una storia con un lieto fine: c’erano una bestia, una macchina e un mostro che si affrontavano per il titolo Universale e alla fine della storia, rimane in piedi solo il mostro. Strowman è sicurissimo, a Royal Rumble strapperà il titolo a Brock! Strowman viene però interrotto dall’arrivo di Kurt Angle con una squadra di buttafuori, che minaccioso si avvicina al ring. Angle richiama subito Strowman per il comportamento di settimana scorsa, Egli infatti ha esagerato mettendo a rischio non solo le carriere, ma anche le vite dei suoi avversari e, dunque ci saranno provvedimenti. La sua storia non sarà a lieto fine poichè il match a Royal Rumble non sarà più un Triple Threat perchè Strowman non ci sarà. Braun comincia a arrabbiarsi alle parole di Angle e quasi non crede a quanto egli sta dicendo. Angle poi, rincara la dose e dopo una breve pausa comunica una notizia shockante, Braun Strowman….you’re fired! Incredibile, da non credere, il GM di Raw Kurt Angle ha appena licenziato Braun Strowman! Quest’ultimo sembra ancora incredulo alla notizia e comincia a guardare in cagnesco i buttafuori che vogliono scortarlo fuori dall’arena. Strowman inizialmente pare seguire questi uomini in modo abbastanza pacifico. A un certo punto però un agente della security fa quel tanto che basta per far scattare Braun, che in un attimo si avventa sui cinque malcapitati e li lancia a destra e a manca su tavoli e serrande facendo piazza pulita. Strowman va via urlando che non è ancora finita per stasera. Inizio colo botto!

Intanto sul ring Cesaro e Sheamus aspettano il loro rematch di settimana scorsa e affronteranno nuovamente il Titus Brand in un rematch.

Cesaro e Sheamus vs. Titus O’Neil e Apollo Crews

Apollo e Sheamus comincia sul ring con l’irlandese che cambia subito per Cesaro che colpisce con una gomitata e un uppercut Apollo. Crews riesce però a divincolarsi e cambia per Titus che fa valere la sua elevata stazza contro il nemico, atterrandolo con una spallata. O’Neil per il momento sembra reggere bene alla furbizia di Cesaro e quando può, spinge il nemico al paletto colpendolo con violente chop. Anche Cesaro ci prova, ma Titus sembra più infastidito che dolorante e colpisce l’avversario con una powerslam. Subito dopo Titus cambia per Apollo che in poco tempo si fa rigirare dai due Heel e inizia ad andar sotto. Sheamus e Cesaro provano a cambiarsi più spesso e riescono ad assestare un paio di mosse combinate e a tentare uno schienamento che ottiene però solo il conto di 2. Apollo Crews è in difficoltà, ma riesce a reagire e a colpire Cesaro con un enziguri, cambiando per Titus che sembra fare sul serio e schianta i suoi avversari contro il paletto, travolgendoli con dei bracci tesi. Titus va allora per la chiusura e connette una powerslam trovando solo il conto di 2. Titus allora rincara la dose e spedisce fuori dal ring Cesaro e evita un brogue kick di Sheamus! O’Neil prova ancora il conteggio ma decide poi, dopo l’esito negativo di dare il cambio a Crews. Il momento è confusionario con entrambi i team che provano a fare il possibile per prevalere sui rispetti avversari. Il match va quindi per volgere al termine quando all’improvviso parte la canzone di Jason Jordan, che appare sull’apron per dar fastidio a Sheamus e Cesaro. I due, come previsto dal figlioccio di Angle si distraggono e Crews trova il roll up che gli vale il conto di 3! Incredibile vincono ancora Titus e Apollo! Jason Jordan costa caro al The Bar.

Vincitori: Apollo Crews e Titus O’Neil

Strowman è ancora fuori di se e cerca in lungo e in largo Angle nei camerini attaccando e travolgendo chiunque gli si pari davanti. Prima entra nel camerino di Angle e lo distrugge, poi raggiunge un altra sala dove alcuni wrestler stavano mangiando e mette in fuga quasi tutti, tranne il solito fortunato di Curt Hawkins che viene schiantato al suolo. Strowman fa per andarsene quando incontra un cameriere con una torta. L’uomo è terrorizzato ma è il suo giorno fortunato, Braun decide di risparmiarlo e di mangiare una fetta di torta, andandosene ancora tuttavia furioso.

Enzo Amore arriva sullo stage per accompagnare lo scagnozzo che combatterà per lui stasera, Tony Nese. Amore arriva sul ring e comincia a parlare di come alla Rumble, lui vincerà e se ne andrà via ancora col titolo alla vita. Alexander però arriva sullo stage accompagnato come nelle ultime uscite da Goldust che prende parola e definisce Amore uno scherzo, chiedendogli di andare a vedere qualche suo vecchio dvd. Goldust aggiunge poi che l’unica parola che definirà Alexander dopo Royal Rumble sarà “campione” mentre quella per definire Amore sarà “perdente”

Tony Nese vs. Cedric Alexander

Il match sin dall’inizio è molto gradevole e Tony Nese, nonostante i pochi spazi, quando è in azione il suo lo fa, colpendo Alexander con qualche colpo sporco. Cedric dalla sua ha la sua grande agilità e infatti evita molti attacchi pericolosi di Nese colpendolo anche con un Uppercut e con un consecutivo Enziguri. Amore prova a dare fastidio ma Goldust, imitando la sua camminata, lo mette poco dopo in fuga. Alexander prova allora la chiusura con un lumbar check ma Nese è bravo a schivare e a colpirlo con una gomitata. Tuttavia Alexander è troppo in palla e poco dopo sfugge a una sottomissione e connette veloce il lumbar check, trovando il pin vincente!

Vincitore: Cedric Alexander

Amore resta come pietrificato dalla vittoria del suo avversario e torna verso il backstage sicuramente corrucciato per il suo match alla Rumble!

Angle intanto è arrivato nel suo camerino e lo trova devastato, per lui non c’è riposo però perchè un arbitro viene ad informarlo che Strowman si è recato al camion televisivo e non aveva buone intenzioni. Angle preoccupato dei danni che Strowman può fare al veicolo, che è molto costoso, si precipita da Strowman. Il mostro intanto è arrivato nel camion e una volta salito, comincia a sbattere e a spaventare gli addetti ai lavori che invita prontamente ad andarsene. Poco dopo scende di nuovo e raggiunge il posto di guida, spostando il camion di qualche metro. Subito dopo Braun scende e comincia incredibilmente a sollevare il camion! Incredibile Strowman sta sollevando un camion! Angle arriva sul posto e prova a chiedere a Braun di fermarsi ma senza alcuna riuscita poichè poco dopo, Strowman ha ribaltato il camion e ha urlato in faccia ad Angle. Strowman non si ferma e va verso il ring, vede il tavolo dei commentatori e i tre si danno alla fuga con Corey Graves e Booker T che fanno giusto in tempo a salvarsi. Stessa sorte non capita però a Michael Cole che viene sollevato e portato a spasso da Strowman. Angle arriva di nuovo con al seguito degli agenti di sicurezza: Il GM riferisce a Strowman che ha sentito telefonicamente Stephanie McMahon che gli ha imposto di reintegrare Strowman e di concedergli il match alla Rumble come promesso se però lui adesso si calma e lascia stare Michael Cole. Strowman apprezza e riesce nel suo intento dunque, riottiene sia il posto a Raw che nel match titolato della Rumble. Tutto sembra finire dunque bene, ma dopo qualche attimo Strowman prende Michael Cole e lo lancia contro una dozzina di agenti di sicurezza, abbattendolo totalmente e andando via sotto gli occhi basiti di Angle.

Intanto al tavolo di commento i cronisti riprendono il loro posto e viene mandato un sostituto al posto di Michael Cole.

Nia Jax fa il suo ingresso sul ring, seguita a ruota da Asuka. Ricordiamo che settimana scorsa la Jax ha attaccato la Giapponese a sorpresa.

Nia Jax vs. Asuka

Le due si studiano e Nia fa valere la forza con un paio di spallate che mandano al tappeto Asuka. La Jax a un cero punto la solleva e la lancia verso il ring. Asuka è sicuramente in inferiorità di forza ma non di velocità e tecnica e infatti riesce a scansare qualche colpo pericoloso e a chiudere Nia Jax in un Armbar! La Jax con qualche difficoltà riesce però a liberarsi e ad alzare Asuka in braccio colpendola con una forte Power Bomb! Va allora per sollevarla nuovamente ma Asuka è lesta nella reazione e la chiude in una mossa di sottomissione alla gamba alla quale Nia Jax quasi cede ma stringe i denti e riesce ad arrivare alle corde. Le due finiscono allora fuori dal ring e Nia viene però colpita da Asuka sui gradoni di acciao mentre li risaliva e cade in malo modo su di essi. In particolare la gamba sembra essere rimasta incastrata e infatti la Jax riesce a salire sul ring giusto in tempo per non essere contata fuori ma non riuscendo a stare in piedi l’arbitro chiama la fine del match, la spunta Asuka!

Vincitrice:Asuka

Nia viene subito raggiunta da dei medici e dalla sua amica Alexa Bliss, che la accompagna verso gli spogliatoi.

Intanto Kurt Angle è di nuovo nel suo spogliatoio quando viene raggiunto da Jason Jordan. Jordan ringrazia il padre di aver creduto in lui e si dice dispiaciuto per settimama scorsa dicendo di avere però un’idea: stasera Rollins per vendicarsi del match perso a causa sua vuole sfidare Finn Balor! Angle ci pensa e crede che possa essere una buona idea, dunque sancisce il match.

Torniamo negli spogliatoi dove appunto Nia Jax viene medicata e all’amica e i medici si aggiunge anche Enzo Amore. La Bliss si sente colpevole poichè non era a bordo ring a vegliare su di lei e comunica ad Enzo di andarsene tanto qui ora c’è lei. La Jax però la ferma e dice di voler restare con Enzo e che lei può andare. Alexa si allontana contrariata.

Sul ring intanto i Revival sono tornati all’azione e affronteranno stasera due wrestler locali.

The Revival vs. Aaron Solow e Ricky Starks

Il match non è molto lungo e infatti i due connettono velocemente la shutter machine, chiudendo la contesa.

Vincitori: The Revival

Charlie Caruso li raggiunge sul ring e gli chiede se siano emozionati per le leggende che incontreranno lunedì prossimo.  I due non sembrano per niente entusiasti delle leggende definendole dei divi del passato, loro sono il futuro, loro sono quello che vuol dire il wrestler moderno, i professionisti di questo sport. L’unico team degno di esser ricordato settimana prossima, saranno loro!

Torniamo sul ring dove Elias ci canta la solita canzone e ci introduce The Miz e il suo gruppo di mascalzoni! Il Miztourage infatti affronterà in un Handicap Match Roman Reigns. Miz però come sempre prima ha qualcosa da dire, dicendo di esser mancato a Raw per sei settimane e di esser tornato settimana scorsa perchè tutti sentivano la sua mancanza. Non di Lesnar, non di Cena ma di lui, The Miz. Ora lui è tornato a casa sua e rivuole il suo titolo, infatti alla Rumble non ci sono possibilità che il titolo non torni nelle sue mani.

Bo Dallas e Curtis Axel vs. Roman Reigns

Reigns sembra ben deciso a prendersi una bella rivincita per il pestaggio di settimana scorsa e infatti colpisce con molta violenza quando può i suoi avversari. La superiorità numerica, comunque permette ai due, aiutati da The Miz che distre Roman provando a rubare la cintura, di andare in vantaggio per parte del match, fino a che almeno Roman non si scoccia e decide di farla finita, colpendo prima Axel sul ring con un Superman Punch e poi scendendo lesto e colpendo anche Bo Dallas. The Miz sembra rimasto dunque solo e Roman pare avere tutta la voglia di colpirlo ma risale sul ring, evita un braccio teso e colpisce Axel con una spear, chiundendo la contesa.

Vincitore: Roman Reigns

Sasha banks arriva sul ring accompagnata da Bayley e Mickie James, stasera dovrà vedersela con Sonya DeVille, che entra come sempre con Paige e Mandy Rose.

Sasha Banks vs. Sonya DeVille

La Deville parte aggressiva ma è da subito Sasha la più pericolosa che per poco non chiude l’avversaria nella Banks Statement, evitandola per un pelo. La Deville prova allora con calci e pugni, impensierendo Sasha che però va dal paletto e prova il crossbody. Sonya però la intercetta e la colpisce con un forte calcio con la quale trova subito il conteggio di 3! Incredibile vittoria di Sonya DeVille che sicuramente ottiene una vittoria di prestigio e immediata contro una delle migliori wrestler di Raw al momento.

Vincitrice: Sonya Deville

Matt Hardy vs Heath Slater
Awaken Hardy affronta Heath Slater in un match effettivamente con poche pretese. Hardy è quasi sempre in controllo se non per qualche secondo, con Slater che lo colpisce con una contromossa e si gasa ma inutilmente poichè subito dopo Hardy chiude con la Twist of Fate.

Vincitore: Matt Hardy

Siamo giunti al main event! Dapprima entrano Gallows e Anderson e poi Balor li segue a ruota. Stesso schema per Jason Jordan e Seth Rollins.

Seth Rollins vs. Finn Balor

Questo è per la prima volta il rematch del primo match per il titolo Universale, vinto e poi reso subito vacante da Finn Balor. I primi minuti sono frenetici, con i due che si assestano qualche colpo, Rollins colpisce con una chop Finn e quest’ultimo che lo becca con un calcione dritto in faccia. Rollins inizialmente sembra essere in difficoltà e infatti Finn lo controllo in una mossa di sottomissione che però Rollins reversa e lancia Balor fuori dal ring e colpendolo come sempre senza pensarci troppo con una suicide dive e un neckbreaker non appena rientrato sul ring, che gli vale però solo il conto di 2. Finn però anche è molto reattivo ed evita un braccio teso, connettendo un double stuff e un enziguri ma trovando anche lui, solo il conto di 2. Intanto Balor colpisce Rollins con un missile dropkick e poi prova la chiusura che effettivamente sembrava esserci, ma non si capisce perchè, l’arbitro conta soltanto 2. Il match allora entra nel vivo con Rollins che lesto raggiunge Balor sul paletto e connette da lì un forte suplex su Finn. Intanto però Sheamus e Cesaro arrivano sull’apron e Jordan, capisce subito di doversela dare a gambe. Gallows e Anderson intanto gli sbarrano la strada per consegnarlo al the bar ma quando i quattro arrivano a distanza ravvicinata, provano a colpire Jordan che si scansa e quindi parte una rissa tutti contro tutti, con Balor che va in aiuto dei suoi compagni volando dalla terza corda e travolgendoli. Rollins intanto sul ring viene raggiunto di nuovo da Balor che trova apparecchiato e prova la coup de grace: Rollins evita però e approfittando del caos Jason Jordan colpisce Balor, lo consegna a Rollins che connette un facebuster e chiude: 1..2..3!

Vincitore: Seth Rollins

Una furbata di Jason Jordan riesce a far trovare una vittoria importante a Seth Rollins che va via esultando. Finn resta invece sul ring aiutato dai suoi compagni del Balor Club.

Un’altra puntata giunge al termine. Per quanto riguarda il nostro appuntamento, non perdetevi la prossima puntata di Raw, puntata del 25esimo anniversario del live del lunedì sera, per la quale sono annunciate molte leggende della WWE, Ne vedremo delle belle e dunque io già non vedo l’ora!!