Report: WWE Raw 20-01-2020

Buonasera amici di SpazioWrestling e ben ritrovati a questa nuova puntata di WWE Monday Night Raw. Io sono Fabio Theodule e oggi vi accompagno nella diretta di questo episodio, molto importante per diversi motivi; innanzitutto si tratta della puntata pre Royal Rumble, edizione molto incerta e con un gran numero di probabili vincitori, tra cui l’attuale WWE Champion Brock Lesnar. Inoltre, l’accesa rivalità tra Andrade e Rey Mysterio continua con un imperdibile match con le scale, con in palio il titolo degli Stati Uniti. Vedremo anche l’evoluzione della faida tra il messia Seth Rollins e i suoi fedeli discepoli, arricchiti dall’arrivo di Buddy Murphy, e i suoi nemici. Chissà se Aleister Black avrà un ruolo in questa guerra.

 

La puntata inizia proprio con l’arrivo del “Monday Night Messiah” Seth Rollins, accompagnato dagli AOP e Buddy Murphy.

“Aspettate un minuto, voglio che sappiate qualcosa” dice Seth Rollins rivolgendosi al pubblico “Voglio che sappiate che ognuno di voi ha giocato una piccola parte per far si che sia diventato l’uomo che sono oggi. Dal più profondo del mio cuore voglio dirvi grazie. Grazie tanto per credere in me, per il vostro supporto, per la fedeltà che mi avete dato, per aver fatto si che Raw abbia un futuro e che sia lo show più importante di tutto. Sono in debito con voi. E c’è qualcuno che deve ringraziare in maniera specifica. La settimana scorsa, quest’uomo ha aperto gli occhi, ha messo la fiducia in me. Quest’uomo ha aiutato me e gli AOP nel momento più difficile, ha messo il coraggio e adesso è in piedi, alla mia destra, con me. Signore e signori, lasciatemi introdurre il nuovo discepolo del messia, Buddy Murphy. Avete visto la differenza rispetto a Owens e Joe? I loro piani sono falliti, perché il futuro è inevitabile. Questo è futuro, fiducia, lealtà. E adesso siamo ad un bivio: voi dovete capire che persone siete e anche nello spogliatoio devono decidere che persone voglio essere. Perché o sei con noi, o sei contro di noi. E per chi è contro di noi…”

Arriva Kevin Owens, seguito da Samoa Joe

Parla Owens “Parla troppo, eh. Guarda, capisco, puoi essere orgoglioso per il tuo lavoro. Però rischi, perché Big Show avrà molto materiale per vendicarsi, e soprattutto devi vedertela con noi. Noi siamo stanchi della vostra stupida voce. Quindi meno parole, più guerra.”

“Se vuoi la guerra, la avrai. Ma non ora. Dobbiamo avere il posto giusto e il momento giusto”

“Sai cosa mi sembra? Che ti stai cagando addosso” replica Joe

“Joe, io sono uno che perdona. Gli AOP non tanto. Se voi due venite qui, in due contro quattro, penso che non sia molto da aggiungere dai. Forza venite e ballate con il destino” afferma Rollins

“Sai, noi abbiamo detto che siamo pronti per la sfida. Ma non abbiamo detto che siamo gli unici a volerlo.”

Theme song dei Viking Raiders, tutti e quattro salgono sul ring, caos e rissa immediata. Stunner su Rezar e Murphy schiantato da Joe. Per ora, la battaglia è stata vinta dal nuovo quartetto.

 

Intervistato da Charly Caruso, Seth Rollins annuncia che il suo partner per stasera sarà Buddy Murphy. Il match sarà valido per i titoli di coppia.

 

Ladder Match per U.S. Championship: Andrade (c) con Zelina Vega vs Rey Mysterio

Andrade esce immediatamente per prendere una scala, con Mysterio che si lancia e fa incocciare l’avversario contro l’oggetto. Mysterio poi sbaglia la mossa e viene lanciato contro la barricata. I due si trovano sulla terza corda, con Andrade che cerca di eseguire un superplex sulla scala adagiata per terra ma non connette: connette invece la huracanrana di Mysterio, che lancia il campione sulla scala, il quale cade pericolosamente sul collo. Dopo lo spot troviamo i due atleti impegnati a lottare in mezzo al quadrato, con Andrade che mette la testa dell’avversario tra gli scalini e prova a strangolarlo. Dopo un attacco evitato, Mysterio sale sulla terza corda e si lancia a peso morto sul campione, i due cadono contro la barricata e rimangono tramortiti per un breve periodo. Sul ring altra huracanrana di Mysterio che lancia Andrade contro una scala posizionata contro il turnbuckle. Mysterio prende un’altra scala e la posiziona davanti ad Andrade, il quale è sdraiato per terra: successivamente scivolata di Mysterio contro la scala che fa cadere Andrade fuori dal ring. Primo tentativo di agguantare la cintura per Rey che viene però intercettato dal campione che lo riesce a tirare giù: tri amigos da parte di Andrade, con l’ultimo suplex che viene eseguito sulla scala. Andrade posiziona una scala incastrandola tra gli scalini e la seconda corda, lasciandola quindi pericolosamente in equilibrio. Sulla terza corda, il campione prova un’altra huracanrana ma senza successo, anzi: Andrade riesce a tramutare l’azione in offensiva, con una powerbomb dalla terza corda direttamente sulla scala in equilibrio. Andrade posiziona altre due scale in equilibrio e cerca di schiantare Rey con una powerbomb ma senza successo: Mysterio riesce invece a lanciare l’avversario fuori dal ring, poi tenta di scalare la vetta: arriva quasi in cima ma viene raggiunto da Andrade, che carica Mysterio sulle spalle: Mysterio riesce però a controbattere l’attacco con una Sunset Flip Powerbomb e schianta Andrade contro la scala. Una volta alzato, Mysterio posiziona Andrade per una 619 e il campione cade fuori dal ring. Mysterio scala di nuovo, mette le mani sulla cintura ma Andrade toglie la scala, lasciandolo a penzoloni. Mysterio cade me riesce comunque a colpire ‘El idolo’, poi lo lancia per l’ennesima volta fuori dal ring. Ennesimo tentativo di vittoria, ma Zelina Vega sale sulla cima della scala e tira uno schiaffo a Mysterio. Andrade torna e connette la Hammerlock DDT dalla scala contro la scala in equilibrio, spaccandola a metà tra l’ovazione del pubblico. Mysterio sembra essere knock-out, mentre Andrade procede nella sua scalata. Mysterio non riesce ad alzarsi e Andrade rimane il campione degli Stati Uniti. Zelina Vega, quindi, risulta essere nuovamente determinante per la vittoria del suo assistito.

Vincitore: Andrade

A fine match, Zelina Vega toglie le protezioni all’esterno del ring: Andrade prende Mysterio e tenta la hammerlock DDT, ma Andrade viene fermato da un uomo mascherato: è Humberto Carrillo che si scaglia contro il campione e salva Rey Mysterio da un’umiliazione pesante.

 

Single Match: Aleister Black vs Jobber

L’atleta olandese viene da una buona striscia di vittorie e da match che hanno letteralmente rubato le luci dei riflettori. Questa sera il suo avversario è sicuramente meno pericoloso, dato che si tratta di un giovane lottatore. Il suo avversario, infatti, si lancia subito a capofitto contro Black, Black Mass e match che finisce in poco più di cinque secondi.

Vincitore via pin: Aleister Black

 

Arriva Brock Lesnar, seguito da Paul Heyman, il manager inizia con la sua solita introduzione, dopo aggiunge:

“Sto avendo delle crisi qui, perché penso che l’intero WWE Universe sia contro ciò che Lesnar. Sono qui e dico che Lesnar entrerà per primo ed eliminerà 29 atleti e tutti mi rispondono che ovviamente lo farà, perché lui è Brock Lesnar. La Rumble inizierà con un atleta, Brock Lesnar. Poi entrerà il numero 2, poi il 3 e così via, ma non ci interessa, perché tutti verranno eliminati, verranno lanciati dalla terza corda. E quando Brock Lesnar lancerà tutti dalla terza corda, sarà il vincitore e sarà l’unico sopravvissuto della Rumble. Perché? Perché il vincitore dovrà scegliere che campione affrontare. E non c’è nessuno nello spogliatoio che merita un’opportunità per WrestleMania e per qualsiasi Pay-per-view per affrontare Brock Lesnar. E non dovete fare buu, davvero credete che ci sia qualcuno meritevole di affrontare Lesnar? Nominatemene uno!”

Arriva Ricochet

“Dannazione, parli troppo Heyman. Nello spogliatoio si dice che molti abbiano paura di affrontare Lesnar. Però, quando io faccio i miei voli, quando mi lancia dalla terza corda non ho paura. Paura non fa parte del mio dizionario”

Heyman afferma che “dovrebbe andarsene, perché lui e Brock possono aumentare le parole del suo dizionario”

“Beh, sappi che ci sarà anche io alla Rumble. E io non ho paura di stare nel ring con te, Lesnar.” Replica Ricochet, e sale sul ring. “E adesso che sono nel ring, sappi che non ho paura di affrontarti, proprio adesso”

Lesnar esce dal ring

“Ehy Brock, qual è il problema, hai paura?”

Dopo questa frase, Lesnar entra sul ring e lo atterra con un calcio nelle parti basse

“Non ho paura” dice Lesnar, esce dal ring e si avvia verso lo spogliatoio.

Intervista per Randy Orton

“Sei d’accordo che Drew sia il favorito insieme a te?”

“Senti, Drew è un gran talento, ma non possiamo paragonarlo con me. Non puoi paragonarlo con me e con le tre lettere che compongono la mossa più devastante del WWE Universe: RKO.”

Single Match: Randy Orton vs Drew McIntyre

I due cominciano all’angolo e poi proseguono con delle headlock in mezzo al ring; prima spallata di McIntyre che fa cadere Orton. ‘The Viper’ esce dal ring, con McIntyre che si pavoneggia facendo vedere i muscoli. Orton sale sul quadrato e viene nuovamente bloccato in una headlock: questa volta è Orton che ha la meglio con la spallata: McIntyre solleva l’avversario e lo porta contro l’angolo, procedendo poi con dei calci e con una violentissima chop al petto. Dopo una Irish Whip, Orton reagisce con una clostheline e poi un’altra che fa uscire lo scozzese fuori dal ring. All’esterno, Orton solleva McIntyre e lo fa sbattere due volte contro le barricate; alla terza volta, McIntyre si sposta e lancia Orton contro la barricata: lo scozzese prende la rincorsa e connette il Claymore kick ma invece di colpire Orton colpisce un cameraman. Dopo lo spot, McIntyre sale sulla terza corda e si lancia, ma viene intercettato dal dropkick della Vipera. Uppercut di Orton, con lo scozzese che prova la reazione: i due si scontrano in mezzo al ring, poi tre chop di fila di McIntyre e Orton che mette le dita negli occhi dell’avversario. Poi Silver Spoon DDT. Orton chiama la RKO ma McIntyre riesce a non farsi colpire, dando però una testata all’avversario. Belly to Belly Suplex e poi altro suplex. Adesso è McIntyre a chiamare la sua finisher, convertita però in una poweslam da parte di ‘The Viper’. Quest’ultimo mette l’avversario sulla terza corda ed esegue un Superplex. Orton rimane a terra e cade dal ring, contemporaneamente arriva AJ Styles con l’O.C. e attaccano McIntyre. Lo scozzese prova a reagire ma è in inferiorità numerica. Interviene Randy Orton con una sedia e difende Drew McIntyre. Claymore su Anderson, sediata su Gallows e i tre dell’O.C. battono in ritirata. Alla fine, McIntyre e Orton rimangono a faccia a faccia e Orton butta la sedia. Sembra finita, ma Randy Orton, dal nulla, esegue la RKO e lascia McIntyre KO.

Vincitore per squalifica: Drew McIntyre

McIntyre prende il microfono: “Randy, guardami. Questo non succederà mai più. Anzi, questa domenica ti farò saltare la testa con la Claymore Kick, vincerò la Rumble e, finalmente, dopo tutto questo tempo, andrò nel main event di WrestleMania.”

 

Intervista per Charlotte Flair

“Sono fiduciosa e preparata per affrontare tutti. L’anno scorso sono stata eliminata da una persona che non doveva neanche partecipare. Quindi, io sono pronta, ma lo saranno anche le altre 29 partecipanti?”

 

Arriva Becky Lynch sul quadrato

“La scorsa settimana Asuka mi ha fatto un favore spruzzandomi il Green Mist perché mi hai aperto gli occhi. Tu mi hai battuto durante la scorsa Rumble, ma poi chi ha vinto alla fine? Puoi prendere i miei occhi, puoi spezzarmi le ossa, ma io terrò la cintura.”

Single Match: Becky Lynch vs Kairi Sane con Asuka

La campionessa di coppia istiga immediatamente Becky schiaffeggiandosi la natica, con la campionessa femminile che sferra un pugno all’avversaria, facendola cadere fuori dal ring. L’irlandese la segue, sbagliando. Prima Asuka la distrae, permettendo a Kairi Sane di colpire l’avversaria, poi è proprio Asuka a colpire Becky Lynch, con la sua partner che distrae l’arbitro. Una volta sul quadrato, Sane intrappola la campionessa in mezzo al ring con una mossa di sottomissione, con Asuka che si siede sulla terza corda a osserva le azioni della sua partner. Dropkick di Becky Lynch, con le due atlete che si colpiscono al volto con delle gomitate. Clostheline dei Becky Lynch, con la campionessa che sembra avere la meglio per ora. Mossa aerea della nipponica che ha successo e conteggio soltanto di due. Becky evita un colpo e colpisce la giapponese con due calci, poi sale sulla terza corda e si lancia con un leg drop: ancora due. Kairi Sane riesce a tramutare un suplex in una DDT e va vicina alla vittoria, Becky riesce poi a reagire con due calci a volto e poi colpisce Asuka con un pugno. Becky poi intrappola Kairi nella dis-arm-her e la campionessa vince il match.

Vincitrice via sottomissione: Becky Lynch

Dopo la fine del match, ovviamente, interviene Asuka con lo Shining Wizard e poi con la Asuka Lock. L’atleta poi, finisce l’opera con un violento calcio al volto.

Tag Team Match per il Raw Tag Team Championship: Seth Rollins & Buddy Murphy con AOP vs The Viking Raiders (c) con Samoa Joe & Kevin Owens

I primi sul quadrato sono Rollins e Erik, con Murphy che prende inaspettatamente il tag: i due si abbracciano, con Erik poi che colpisce Murphy con un jumping knee: tag ed entra Ivar, mossa di coppia e Rollins che porta fuori dal ring il suo assistito. Fuori dal ring scoppia la rissa tra gli AOP, Owens e Joe che continuano la rissa tra il pubblico e si accende anche un pestaggio in mezzo al quadrato tra i quattro componenti rimasti. Dopo lo spot pubblicitario, gli uomini legali diventano Erik e Murphy: Murphy viene lanciato fuori dal ring, così come Rollins. Erik tenta il tag ma senza successo, dato che Rollins e Murphy riescono a tramortire Ivar. Sul ring, ginocchiata e suplex di Murphy, tag e splash dalla terza corda per Rollins: solo due. Torna Buddy Murphy sul ring, dopo qualche attacco, però, l’atleta viene colpito da una ginocchiata in volto. Doppio tag, entrano Rollins e Ivar e il membro dei Viking Raiders se la prende con entrambi, mettendoli al tappeto. Tag con Erik, Viking Experience che non connette perché interviene Rollins e porta fuori dal ring il suo discepolo. Doppio suicide dive. Sul ring i due campioni riescono a connettere la Viking Experience ma è di nuovo due, perché interviene Rollins. Il Messia e Erik rimangono tramortiti, lasciando sul ring i due loro partner. Murphy e Ivar si trovano sulla terza corda, tag inaspettato di Rollins e doppia powerbomb: solo due ancora. Ancora tag, entra il discepolo, provano la mossa di coppia ma falliscono. Ennesimo tag: powerbomb di Erik e Ivar che prova lo splash ma Rollins lo lancia di forza fuori dal ring. Ginocchiata di Murphy, con Erik che rimane a penzoloni sull’ultima corda, Curb Stomp di Rollins sull’apron e schienamento decisivo. Abbiamo dei nuovi campioni di coppia!!

Vincitori via schienamento: Seth Rollins & Buddy Murphy

Intervista per i nuovi campioni di coppia

“Questo è un nuovo inizio, avevo ragione io. Guarda Buddy Murphy, scorsa settimana lottava contro Black, adesso è campioni di coppia. E domenica continueremo il dominio, quando vincerò per la seconda volta di fila la Royal Rumble.”

Single Match: Matt Hardy vs Erick Rowan

Avversario leggermente più temibile per Rowan, che però colpisce ripetutamente l’avversario con delle gomitate. Big boot che a cadere Matt fuori dal ring, poi Rowan porta l’avversario versa la gabbia e apre la porta. Mette dentro la mano e viene di nuovo morso: a questo punto Rowan prende la gabbia e la sbatte ripetutamente contro i gradoni. Torna sul ring, Iron-Claw Slam e conteggio di tre. Rowan continua il suo percorso distruttivo e la sua striscia positiva.

Vincitore via pin: Erick Rowan

Intervista prima per Samoa Joe e Kevin Owens che annunciano la partecipazione alla Royal Rumble. Poi intervista per Mojo Rawley, interrotto dai Singh Brothers che tentano, goffamente, di vincere il titolo 24/7, naturalmente senza successo.

Mixed Tag Team Match: Rusev & Liv Morgan vs Bobby Lashley & Lana

Lana prende il microfono

“Il Rusev Day è stato cancellato. Noi stiamo cercando di portare avanti il nostro amore, che sta ispirando tutti, e a voi invidiosi non interessa. Noi vogliamo solo un grazie.”

Finalmente entrano anche gli avversari e inizia il match, con Liv Morgan che insegue Lana per tutto i ring. Liv Morgan riesce ad atterrare più volte l’avversaria, poi Lana colpisce con un calcione Liv. Suplex e poi schiaffone, subito ricambiato, e poi doppia clostheline che lascia entrambe a terra. Tag per entrambe ed entrano gli uomini. Rusev ha subito la meglio con diversi colpi e poi belly to belly suplex. Lana distrae nuovamente Rusev, Lashley prova a colpirlo ma il bulgaro si scansa: Lashley si ferma giusto un tempo e Rusev tenta il victory roll: Lashley lo lancia contro Lana, la quale lo colpisce con un pugno. Finisher di Lashley che tenta lo schienamento, ma Liv Morgan interviene e interrompe tutto. Enziguri Kick di Liv Morgan su Lashley, poi superkick. Rusev ne carica un altro ma viene fermato da Lana: Rusev si distrae nuovamente spear e vittoria per il team formato da Lashley e Lana.

Vincitori via pin: Bobby Lashley & Lana

 

Dopo questo main event abbastanza strano e rivedibile, finisce la puntata di Raw. È stato un episodio molto godibile, ricco di colpi di scena e con degli sviluppi davvero molto interessanti. La Road to WrestleMania sta per iniziare, quindi attendiamo con ansia la Royal Rumble 2020, edizione che si preannuncia spettacolare. Vi saluto e vi ringrazio per la lettura del report, vi aspetto lunedì prossimo.

The following two tabs change content below.
Fabio Theodule

Fabio Theodule

Sono un appassionato di scrittura, lingue e sport, in particolare calcio e wrestling. Mi sono appassionato al wrestling nel 2005, a seguito del grande boom avuto in Italia e alle puntate trasmesse in chiaro sulla tv nazionale. Scrivo per Spaziowrestling.it i report di Monday Night Raw.