Report: WWE Raw 25-11-2019

Buonasera amici di SpazioWrestling, io sono Fabio Theodule e questa sera vi accompagnerò nella diretta di WWE Raw. Questo è un episodio molto importante, dato che segue le Survivor Series, pay per view nel quale abbiamo visto la vittoria inaspettata di NXT sul main roster. Vedremo se ci saranno delle svolte e se continuerà la guerra tra brand.  Oggi assisteremo a diversi match interessanti, tra cui Charlotte Flair contro Asuka e AJ Styles contro Humberto Carillo con in palio il titolo U.S. Detto questo, prepariamoci a gustare questo imperdibile episodio di Raw, in diretta da Chicago, Illinois.

 

La puntata inizia con l’intero roster di Raw che circonda il ring, con il capitano del team Raw Seth Rollins in piedi, da solo, sul ring.

Il pubblico inneggia CM Punk e Rollins incomincia a parlare

“Mi dispiace ma oggi lui non verrà. Lui è a Los Angles a parlare in studio sui suoi sbagli e su quello che vorrebbe cambiare. Ma qui non si parla di lui, ma di noi.”

A questo punto arrivano anche i cori per NXT

“La scorsa notte NXT ci ha battuto e fa male. Fa male perché io amo questo show, ho iniziato ad amarlo quando c’era “Stone Cold” Steve Austin e ho continuato ad amarlo fino ad oggi, dato che sono il capitano e il leader di questo show. E fatevi dire una cosa: la scorsa notte, a Survivor Series, avete fatto tutti schifo.” Seth riceve una bordata di fischi da parte del pubblico, con i suoi compagni di roster che lo guardano attoniti “Ogni singola persona ha calato i pantaloni, siamo stati battuti dallo show di serie B e dallo show di serie C”. continua l’ex campione universale “Io credo in WWE Raw ed è per questo che ho chiamato tutti voi, cosicché ognuno di voi possa venire a parlare. Ehi, Randy, Mr RKO, tu eri nella mia squadra e sei stato il punto debole. Devo essere sincero, hai qualcosa da dire? Questo è il momento”.

Randy Orton volta le spalle a Rollins e decide di andarsene

“Ok Randy, non essere leader. Sei stato qui abbastanza, puoi andartene, sono io il leader! E tu Charlotte? Tu eri leader del team femminile e non sei neanche stata l’ultima a stare in piedi sul ring. E ti fai chiamare una Flair?”

Anche Charlotte abbandona lo stage

“Ehi, e voi invece? Voi non servite a niente, nonostante parliate sempre di violenza. Siete inutili, andatevene” parlando agli AOP, i quali se ne vanno immediatamente.

“E tu Rey? Tu più di tutti hai fatto schifo. Io ho battuto per ben due volte Brock quest’anno e ho riportato il titolo a Raw. E tu invece non sei stato in grado, neanche con quello stupido di tuo figlio a pararti il culo!”

Rey se ne va, seguito da tutto il roster

“Io sono l’unico che ha le palle di dire le cose come stanno! Questa è la verità!”

Seth Rollins non si accorge che c’è Kevin Owens sull’apron che guarda lo guarda male

“Beh ragazzi, voi non sapete che il suo soprannome è NXT. Quindi beh, vieni pure dentro e dì quello che devi dire. Anzi, lo so già. Dirai che tutto questo non è per noi di Raw, ma solo per me, Seth Rollins. Non è così, io amo Raw, parlo con il cuore, io mangio, bevo e respiro per Raw, perché è lo show migliore del mondo. E tu cosa fai, stupido sacco di letame? Tu non fai niente! Vorresti avere i miei spot, vorresti essere Seth Rollins ma tu non sarai MAI Seth Rollins”

Owens prende il microfono, sta per iniziare a parlare ma ecco che arriva la stunner tra l’ovazione del pubblico.

Dopo lo spot, Rollins viene intervistato

“Ho provato a fare la cosa giusta, di portare il brand di nuovo sui binari giusti. E invece Kevin Owens ha pensato bene di farmi una stunner. Vuole la guerra? Bene, questa sera ci saremo io e te, sul ring, Kevin Owens contro Seth Rollins”

 

Single Match: Bobby Lashley vs Titus O’Neil

Primo match della serata che vede impeganti ‘The Almighty” accompagnato da Lana e Titus O’Neil. Il match dura molto poco perché arriva immediatamente Rusev ad attaccare l’atleta, amante di sua moglie. L’atleta russo inizia una violenta rissa contro Lashley che li porta fuori dal ring e poi sullo stage. L’arbitro cerca di dividere gli atleti, senza successo. Rusev lancia Lashley contro i gradini e contro le barricate, urlando anche contro Bobby, che intanto cerca una reazione, senza successo, i due atleti continuano sullo stage, con Rusev che lancia Bobby contro il titantron e dopo contro il tavolo dei commentatori. Bobby viene fatto accasciare sul tavolo, mentre Lana urla. Arriva però la polizia che arresta l’atleta russo. Nonostante le manette, Rusev riesce a correre contro Bobby e a dargli una spallata facendolo cadere dallo stage. Inoltre, sotto gli occhi di una Lana impaurita, riesce a dare un calcio all’impalcatura di ferro, facendola cadere sul suo rivale in amore. La polizia porta via Rusev, il quale continua ad urlare “I’m back”. Lana cerca di raggiungere Lashley, quest’ultimo viene portato via in barella con un collare

Vincitore: Bobby Lashley via DQ

 

Tag Team Match: The AOP vs Curt Hawkins & Zack Ryder

Iniziano Akam e Hawkins sul ring, con il membro degli AOP che imprigiona subito l’avversario, dando il tag e andando a segno con una mossa combinata. Rezar si scaglia contro entrambi gli avversari, poi di nuovo tag. Akam prende sulle spalle Hawkins e Rezar prende Ryder ed entrambi scaraventano gli avversari contro il turnbuckle. Di nuovo tag, Super Collider seguita da The Last Chapter e AOP che vincono facilmente il proprio match.

Vincitori: The AOP

Single Match. Akira Tozawa vs Andrade

Andrade, accompagnato da Zelina Vega, fa il suo ingresso sul ring, pronto per fronteggiare Akira Tozawa. Andrade esegue subito una powerbomb su Tozawa, colpendolo poi dei calci e dei pugni mentre l’avversario è a terra. Andrade è una furia, aiutato anche da una condizione fisica più prestante. Suplex di Andrade, tenta il secondo ma Tozawa la ribatte con un roll up. Seguono una huracanrana e un german suplex. Tozawa va sulla terza corda, ma Andrade è veloce nel far cadere il proprio avversario e a prenderlo ancora a calci. Double Knees su Tozawa che sembra già alla frutta. Hammerlock ddt e Andrade porta a casa la vittoria. Un’altra vittoria quindi per Andrade che si sbarazza molto facilmente del proprio avversario.

Vincitore: Andrade

 

Spot per Aleister Black: “Capisci le ripercussioni di quello che hai fatto? Perché tu hai bussato alla mia porta una settimana fa e oggi avrai il match. Perché oggi tu sei nell’arena e dovrai essere pronto per lottare contro di me.”

 

Single Match: Matt Hardy vs Buddy Murphy

Tra lo stupore e l’ovazione del pubblico fa il suo ingresso sul ring Matt Hardy, seguito dal suo avversario Buddy Murphy. Suona la campanella, e Murphy si lancia contro Matt Hardy, facendolo andare contro l’angolo. Hardy reagisce immediatamente, salendo sulla terza corda e prendendo a pugni l’avversario. Murphy riesce a passare sotto le gambe e a colpire con un kick in viso Matt Hardy, lanciandolo poi contro l’angolo e, una volta fuori dal ring, contro le barricate. I due atleti tornano sul ring, Murphy sulla terza corda per provare una mossa aerea ma non connette: cade in piedi ma viene intrappolato nella Side Effect. Hardy riesce nell’azione, ma non tenta lo schienamento. Murphy è in difficoltà e Matt Hardy tenta la Twist of fate: in questo caso non riesce nell’azione e riceve due ginocchiate in volte. Murphy trascina Hardy in mezzo al ring e sferra una terza, devastante e decisiva ginocchiata in volto. Murphy vince.

Vincitore: Buddy Murphy

L’atleta australiano prende il microfono: “Aleister Black. Io sono qui, ti guardo negli occhi e ti dico che sono pronto a raccogliere la lotta contro di…”

Risuona la theme song di Black che entra subito nel ring, con Murphy che cerca di attaccarlo. Black lo lancia contro le corde e gli tira una ginocchiata, facendolo cadere dal ring. Murphy è quasi messo fuori gioco, barcolla sulla rampa, cercando poi di rientrare con fare minaccioso; Black non si muove, non è impaurito, e quindi Murphy decide di lasciare perdere e di andarsene via.

 

Charly Caruso ferma Charlotte Flair, leader del team femminile alle Survivor Series. “Charlotte, tu e Asuka eravate in squadra insieme e hai avuto problemi. Non ti chiederò domande su ciò che è successo, ma pensi che il tuo comportamento sia stato da capitano?”

“Ascolta, io non ho ma detto di essere il capitano, ero solo la più qualificata. E Asuka deve ricordarsi anche che io le ho portato via il titolo femminile di SmackDown. O devo ricordarle di quando l’ho battuta a WrestleMania e ho interrotto la sua Streak? Lei è capace solo a usare il Green Mist, quella roba puzzolente, che fa schifo. E quando questa sera la affronterò, le ricorderò che sono una dieci volte campionessa del mondo. Wooo!”

 

Single Match per il U.S. Champonship: AJ Styles vs Humberto Carrillo

Il campione degli Stati Uniti deve rifarsi della pesante sconfitta contro Strong durante le Survivor Series. Mentre Carrillo sta percorrendo la rampa, arrivano i due membri dell’O.C. Gallows e Anderson e colpiscono Carrillo alle spalle. L’atleta messicano prova una futile reazione, ma Gallows esegue una chokeslam sull’arpon, lanciando poi Carrillo contro i gradoni. Dopo, The O.C. esegue il Magic Killer sul gradone d’acciaio.

Styles prende il mircofono, con Ricochet che arriva a soccorrere Carrillo

“Tutto bene Chicago? Beh, non sembra che vada tutto bene per Humberto, penso che non sia in grado di lottare questa sera. È infortunato! E Ricochet, non eri tu il supereroe? Con la tua bella tutina.”

“Bravo AJ, bel comportamento. Sai che ti dico? Riesci a essere campione solo grazie ai tuoi due scagnozzi. E questo non è un comportamento da campione. Ma non ti preoccupare, perché accetterò il la tua open challenge per il titolo.”

“Eeehm no. L’opportunità era per Humberto e lui non può lottare”

Arriva Randy Orton “AJ, Humberto non potrà lottare, ma io sì. Quindi, perché non metti in palio il tuo titolo contro di me?”

“Ehi, ehi. Magari ti dimentichi. Però l’ultima volta che ci siamo scontrati era in uno show migliore, in una città più grande e bella… eravamo a WrestleMania e ti ho battuto. Ho battuto entrambi, quindi non ho nulla da provare”

Arriva anche Drew McIntyre: “Io potrei avere una soluzione. Conosco un ragazzo che non hai mai affrontato, che non ha mai avuto una shot titolata, un bell’uomo con i capelli neri e un accento sexy. Uno che ha battuto il Monster Amongst Men e che ha schienato il campione UK di NXT, Walter. Quindi questa sera sarà AJ Styles contro Drew McIntyre”

AJ fa finta di essere infortunato alla spalla, mentre fa il suo ingresso Rey Mysterio

“AJ non cercare scuse facendo finta di essere infortunato. Io arrivo da un match più tosto contro Brock Lesnar e potrei sconfiggerti. Quindi perché non lottiamo noi due, contro?”

“NO!” urla AJ “Rifiuto”

“Ho un’idea” dice Ricochet “Perché non organizziamo un Fatal-4-Way e il vincitore affronta AJ questa sera per il titolo

“No, non mi sembra una cosa giusta! Vero Ragazzi?” afferma AJ Styles riferendosi a Gallows e Anderson. I suoi compari, in un momento molto comico, non danno ragione al proprio leader, dicendo che sarebbe figo per Chicago e per lo show che andrebbero a vedere. Quindi è ufficiale il Fatal-4-Way, con il vincitore che affronterà AJ Styles

Fatal-4-Way per decretare lo sfidante di AJ Styles: Ricochet vs Drew McIntyre vs Rey Mysterio vs Randy Orton

Inizia il match con McIntyre che finisce subito dal ring con Randy Orton. Sul ring rimangono Ricochet e Mysterio, si stringono la mano e poi attaccano insieme un rientrante Randy Orton. I due collaborano e lottano contemporaneamente. Ricochet cerca di saltare su Drew dall’arpon ma viene intercettato e subisce una bodyslam fuori dal quadrato. Orton poi prende Mysterio e lo lancia di pancia sotto la terza corda, facendolo impattare contro Ricochet. Quest’ultimo viene picchiato all’americana da Orton e McIntyre; per ora i due collaborano per picchiare Ricochet. Serie di chop, con Mysterio che cerca invano di mettersi in mezzo, venendo subito spedito fuori dal ring.  Ricochet cerca una reazione, attaccando McIntyre, ma subendo una powerslam da Orton. Torna Mysterio che attacca i due rivali, salvando per il momento Ricochet. Orton e McIntyre finiscono fuori e inizia la lotta tra l’atleta messicano e Ricochet. I due si trovano sulla terza corda, con Ricochet che lancia sull’apron Mysterio e Drew che prova un superplex su Ricochet senza successo. L’atleta irlandese rimane a penzoloni a testa in giù, con Ricochet che invece cade fuori dal ring. Orton torna e sale sulla terza corda, provando un superplex. Drew compie uno sforzo addominale niente male, perché si alza di scatto e lancia con un german suplex Orton, che a sua volta porta con sé Mysterio in un superplex. Attenzione perché anche il Club sullo stage, interessato a vedere il proseguo dell’incontro. Dopo lo spot troviamo ancora Mysterio contro Orton e McIntyre contro Ricochet. L’atleta irlandese prende a schiaffi Ricochet, il quale si arrabbia. Kick su McIntyre e enziguri sul braccio di Orton. Ricohet prende la rincorsa ma viene intercettato da Orton: Silver spoon ddt e conteggio interrotto sul due da Orton. I due colossi si trovano faccia a faccia con McIntyre che dice che questa è la sua opportunità. I due sono faccia a faccia e McIntyre sferra una violenta chop a Orton che si inginocchia dolorante, prendendo però in giro Drew. Orton si alza e mette due dita negli occhi a McIntyre e poi rifila una serie di Uppercut. McIntyre reagisce, facendo cadere Orton, ma torna anche Ricohet, che atterra McIntyre. L’atleta irlandese riesce comunque e rialzarsi e a sferrare una violenta power bomb su Ricochet: è pronto per la Claymore, ma viene fermato da Orton che mette a segno la RKO. Orton procede nello schienamento ma addirittura Gallows interrompe lo schienamento. Sul ring rimangono Ricochet e Mysterio, con l’atleta messicano che riesce a connettere un roll up: conteggio di tre e Rey Mysterio che affronterà AJ Styles per il titolo U.S. ‘The Phenomenal One’ rimane a bocca aperta, prendendosi poi gioco dell’atleta mascherato.

Vincitore: Rey Mysterio

 

Single Match per il U.S. Championship: AJ Styles vs Rey Mysterio

Styles inizia immediatamente attaccando scorrettamente Mysterio con calci e facciate sui cuscinetti all’angolo. Styles sorride, molto, forse sottovalutando l’avversario. Suplex del ‘Phenomenal One’, con Mysterio che finisce fuori dal ring: Styles lo raggiunge e lo fa sbattere contro le barricate e contro l’apron. Sul ring Mysterio cerca la reazione, ma senza successo. Styles mette e penzoloni l’avversario e poi esegue un dropkick sul volto dell’atleta mascherato. Headlock e poi tentativo di strozzamento sulle corde. Il campione poi prende per le gambe l’atleta messicano e lo solleva, facendo sbattere le corde contro la gola di Mysterio. Spring board moonsault di Mysterio, che però viene preso al volo da Styles. Il messicano  molto bravo nel controbattere la mossa e a far prendere una spallata contro il paletto a Styles. Il campione rimane sulla seconda corda ed è tempo per la 619. Mentre prende la rincorda, Anderson sgambetta Mysterio, che cade malamente. L’arbitro non vede ma capisce, anche perché tutta la prima fila indica il membro dell’O.C. per far capire che è lui il colpevole. L’arbitro decide di cacciare immediatamente Karl Anderson e Luke Gallows! Styles non vuole crederci e chiede il perché di questa decisione. Dopo lo spot si torna sul ring, con Styles che appende Mysterio a testa in giù e cerca di colpirlo con una scivolata. Rey si alza e Styles finisce a gambe aperte contro il paletto: è l’inizio dell’offensiva di Mysterio: splash dalla terza corda, huracanrana e serie di pugni sulla terza corda. Facebuster poi di Mysterio e conteggio di due. Il messicano trona sulla terza corda ma cii mette troppo tempo: tentativo di superplex che non connette, con Rey che addirittura morsica le dita di Styles. ‘The Phenomenal One’ cade, ma riesce a caricare Mysterio per un brainbuster: solo due.  Huracanrana e Styles che è pronto per subire la 619: Mysterio connette ma AJ Styles va contro l’arbitro, facendogli perdere conoscenza. Naturalmente, tornano Anderson e Gallows che iniziano a picchiare selvaggiamente Mysterio, ma arriva anche Randy Orton, che inizia a picchiare i due membri dell’O.C. Successivamente va contro Styles, il quale lo colpisce con una gomitata e prova la Phenomenale Forearm: Orton si sposta e Rey riesce a far cadere Styles sulle corde: 619, seguita da una RKO. L’arbitro riprende i sensi e conta fino a 3, decretando così la vittoria di Rey Mysterio e incorondandolo come nuovo campione degli Stati Uniti. Rey è riuscito nel miracolo di riprendersi dopo un No Holds Barred contro The Beast Brock Lesnar e a vincere l’incontro. Rey Mysterio viene raggiunto dal figlio sul ring. I due si abbracciano e festeggiano il nuovo titolo appena conquistato.

Vincitore e nuovo U.S. Champion: Rey Mysterio

Charly Caruso introduce Kevin Owens

“Seth ascoltami attentamente, perché ho sentito ogni tua parola. Pensi di riuscire a portare il brand più alto? Pensi di essere migliore di me? Sai qual è la differenza tra me e te? Io ho capito di essere ciò che sono la prima volta che ho messo i miei stivaletti, il primo giorno della mia carriera da wrestler. Io ho sempre saputo chi sono. Invece tu non lo sai. Sei solo una marionetta. Vuoi chiamarmi Mister NXT? Fallo pure. Ma sappi che io cambierò questo show, lo farò diventare il Kevin Owens Show. E la Stunner di prima non è stata nulla in confronto a ciò che ti farò dopo.”

Single Match: Asuka vs Charlotte Flair

Dopo il tradimento durante Survivor Series, le due atlete si trovano faccia a faccia. Asuka è accompagnata da Kairi Sane. Asuka inizia subito a provocare Charlotte, la quale reagisce con una serie di pugno in faccia, mandando Asuka fuori dal ring. ‘The Queen’ poi lancia Asuka contro le barricate e la butta poi sul ring. Big Boot su Sane che cerca di interferire e poi lancia Asuka in mezzo al ring, tirandola per i capelli. Forearm e poi Asuka ancora contro l’angolo, Charlotte è una furia. Asuka tenta la reazione, tirando per i capelli Charlotte. Le due si affrontano in ginocchio, con Asuka che poi cerca di mettere a segno una mossa di sottomissione. Charlotte anche prova la figure-4 ma viene scalciata da Asuka. Le due si studiano, con Charlotte che viene distratta da Kairi Sane e viene colpita poi alle spalle da Asuka. L’atleta giapponese lavora il braccio dell’avversaria, rendendo gli attacchi ancora più dolorosi con calci alla schiena. Le due atlete rimangono a terra, rallentando notevolmente un match che stenta a decollare. Serie di calci sul costato di Charlotte, l’ultimo non connette ma Asuka riesce ancora ad avere la meglio, finché Asuka non si lancia sulle corde e viene colpita da un big boot. Kairi tira fuori la sua compagna, stremata e seduta per terra. Charlotte esce dal ring e inizia a rincorrere Kairi Sane fino in mezzo al pubblico. Dopo lo spot si torna sul ring, con Charlotte che continua a condurre l’incontro. Asuka prova la Asuka Lock ma senza successo, con Charlotte che riesce a liberarsi. La figlia di Ric Flair tenta un altro big boot ma Asuka lo evita e connette un german suplex. La campionessa di coppia inizia a prendere a calci Charlotte, la quale tenta un roll up: solo due. Backbreaker di Charlotte e poi clostheline. Serie di chop e poi fallaway slam. Charlotte urla dalla rabbia e sale sulla terza corda, camminando sulla sua rivale. Moonsault che Asuka evita, ma Charlotte riesce a cadere in piedi. Le due atlete adesso sono esauste , con Asuka che riesce a evitare la spear e a tramutarla in una ddt. Asuka torna sulla terza corda e prova uno splash, che non va a segno. Natural Selection, ma ancora una volta Asuka è abile nel trasformare l’offensiva in suo favore, tentando una arm bar. D’altro canto, Charlotte è bravissima nel rialzarsi ed eseguire una boston crab, con Asuka che striscia verso le corde.  Spear poi di Charlotte e schienamento: solo due, ma vittoria sfiorata. Charlotte prova la figure-4 ma viene interrotta e distratta da Kairi Sane, tornata dopo la fuga. Charlotte esce e si distrae, lo stesso vale per l’arbitro che, impegnato a controllare Sane, non si accorge del Green Mist da parte di Asuka, del conseguente roll up e della vittoria di Asuka.

Vincitrice: Asuka

 

Single match: Erick Rowan vs Kyle Roberts

L’atleta arriva sul ring con una gabbia coperta, mentre dalla regia fanno vedere dei video in cui Rowan parla con qualcosa dentro a gabbia. Roberts va subito a vedere il contenuto, spaventandosi. Rowan esce dal ring ed esegue una powerbomb contro il paletto, poi fa rientrare il suo avversario ed esegue due chokeslam. Pratica archiviata in pochi secondi per Rowan.

Vincitore: Erick Rowan

Un disperato Styles viene intervistato, l’ex campione non riesce neanche a parlare, riesce solo a dire, singhiozzando: “Randy Orton…”

Intervista anche per Lana: “Rusev è un pericolo per tutta la società. È ossessionato da me. Certo, non possiamo biasimarlo, però è stato un animale oggi contro il mio Bobby. Se vuoi chiedermi delle condizioni del mio Bobby dopo questo attacco traumatico, non ti preoccupare… ci penserò io al mio Bobby, grazie per l’interesse.”

Single Match: Seth Rollins vs Kevin Owens

l’ex campione universale viene accolto da dei sonori fischi da parte di tutta l’arena. Owens cerca subito la Stunner ma Rollins riesce ad evitarla e ad uscire dal ring. Rollins prova un suicide dive, ma senza successo perché viene colpito al volto da Owens. Dopo una serie di chop, Owens prova lo schienamento, ma si ferma sul due. Rollins riesce a reagire con una one-leg boston crab, ma Owens si libera facilmente. Owens finisce nuovamente fuori dal ring e questa volta, il suicide dive di Rollins connette, addirittura due volte. Rollins poi viene colpito da un superkick da parte di Owens e finisce fuori dal ring. L’ex campione è furioso e va a prendere una sedia. Owens lo invita a salire sul ring, mentre l’arbitro gli intima di posare l’oggetto, quasi strappandoglielo dalle mani. Dopo lo spot i due si trovano sulla terza corda, con Rollins che scivola e cade. Swanton bomb di Owens, con Rollins che riesce ad alzare le ginocchia e a colpire l’avversario. Seth inizia a prendere a pugni Owens, intrappolandolo poi in una mossa di sottomissione. Owens reagisce con una chop, con Rollins che risponde con al stessa moneta. Ddt successiva di Kevin Owens e i due atleti che rimangono al terreno. Rollins poi tenta uno splash, non andando a segno, quindi Owens si lancia contro l’avversario e poi prova una mossa aerea: Rollins decide di uscire dal ring e Owens esegue una mirabolante Swanton bomb dall’arpon verso l’esterno del ring, andando a segno. Una volta saliti sul ring, arriva la frog splash ma è solo due. Owens prova la pop-up powerbomb senza andare a segno, Rollins prova il pdeigree ma viene sollevato a lanciato alle spalle. Rollins cade in piedi e rifila un superkick e atterra Owens. Schienamento e ancora due. Rollins si carica per il curb stomp ma non va a segno; tentativo di Stunner che non connette, a differenza della pop-up powerbomb successiva: ancora due per Kevin Owens. Tenta ancora una stunner che non va a segn. Superkick di Rollins, superkick di Owens e poi stunner, ma senza riuscire ad approfittarne. Attenzione perché sono entrati gli AOP che vanno minacciosi contro i due contendenti.  Owens schiaffeggia Rezar e i due membri iniziano il pestaggio. I due poi lanciano contro il paletto Owens per ben quattro volte, facendogli perdere i sensi. Calcione poi sul volto, con Kevin Owens che rimane al suolo. Adesso è il turno di Seth Rollins: l’ex campione cerca di affrontare entrambi gli avversari che incredibilmente girano le spalle e se ne vanno dal ring. A questo punto, Rollins esegue due curb stomp su Owens, tra i fischi generali del pubblico.

Il Match finisce in NO Contest

 

Questo finale apre diverse strade per il proseguo di Raw: gli AOP non hanno attaccato Rollins perché è effettivamente il leader di Raw? O forse non meritava neanche di essere picchiato? Inoltre, come andrà avanti il rapporto tra Rollins e il pubblico, dato che fino a pochi mesi era il beniamino di tutti mentre ora p fischiato da tutta l’arena? Lo scopriremo guardando le prossime puntate di Raw.