Report: WWE Raw 25 (22-01-2018)

Amici ed amiche ben ritrovati, finalmente l’attesa è finita, il giorno del 25esimo anniversario di Monday Night Raw è arrivato! Io come sempre sono Umberto  e dunque basta fantasticare, andiamo a vedere cosa ci aspetta dalle arene di quest’oggi! Si esatto, perchè stasera Raw sarà live da due arene: il Barkley Center di Brooklyn e il Manatthan Center di NY, sede storica dello show! Pyros e si comincia!

Stephanie McMahon e suo fratello Shane sono già sul ring acclamati dal boato del pubblico che non c’è che dire, stasera è quello delle grandi occasioni! I due rampolli ringraziano tutti quelli che sono qui per questo anniversario e si dicono contenti per quello fatto fin ora, in 25 anni. I due arrivano dunque al sodo presentando la persona grazie alla quale tutto questo è possibile, l’artefice di quello che è Monday Night Raw: VINCE MCMAHON! Il Chairman fa il suo ingresso trionfale in arena con il pubblico che ringrazia con un calorosissimo “grazie” che ci fa quasi venir la voglia di esser lì a farci sentire dal buon Vince. Vince è contentissimo di essere qui e di poter festeggiare questo importante anniversario, stasera a Raw sente un odore diverso nell’aria, non sa di cosa ma sente un odore diverso! Il capo dunque taglia corto, ringrazia e fa per andarsene quando i figli lo fermano e gli chiedono di attendere ancora un po’ perchè hanno una sorpresa per lui: Stephanie prende una targhetta commemorativa e insieme al fratello la regala al padre. Vince stupito guarda la targhetta e pare non apprezzarla decisamente troppo. Infatti poco dopo prende la parola e esterrefatto chiede come sia possibile, che come ringraziamento lui abbia avuto questa specie di lastra? I figli sembrano non capire i capricci del padre che microfono alla mano, dice di non dover ringraziare nessuno stasera, nè la sua famiglia, nè il pubblico. L’unico che deve ringraziare per tutto questo, è se stesso! nessun altro all’infuori di se stesso ha contribuito a fare Raw quello che è, perchè lui…vetri rotti signori e signori, arriva ad interrompere il Chairman STONE COLD STEVE AUSTIN! STONE COLD is in the house e a grandi passi si lancia verso il ring, arrivando a muso duro con Vince!

Vince sembra capire subito le intenzioni del vecchio amico, chiedendogli se per cortesia può evitare di percuoterlo stasera. I tempi in cui i due se le davano nel ring è passato, loro sono cambiati e lui ha un sacco di problemi: le ossa, l’artrite, non può reggere una lotta…tuttavia suo figlio Shane sì! Shane quasi meravigliato che il padre lo abbia proposto al suo posto, lo guarda basito ma Austin lo rincuora, offrendogli da bere e successivamente la mano. Shane sembra crederci quasi subito e quindi Stone Cold lo colpisce con la Stunner! Incredibile, steso Shane e ora Vince porge una birra al suo storico nemico, festeggiando insieme a lui. I festeggiamenti vanno avanti per un po’ e non appena Vince abbassa la guardia, Austin lo colpisce con una stunner! le tradizioni sono tradizioni e ci teniamo! Shane intanto si riprende ed ora è lui a festeggiare con Stone Cold anche se, dopo poco ancora stunner! Ancora una volta, Steve Austin stende la famiglia McMahon!

Dopo la prima pausa torniamo al nostro show. Nia Jax arriva sullo stage con le sue partner per stasera e subito dopo arrivano anche Sasha Banks e la sua schiera di eroine.

Nia Jax, Sonya Deville, Mandy Rose e Alicia Fox vs.Asuka, Sasha Banks, Bayley e Mickie James

Il match non comincia nemmeno perchè Nia Jax colpisce all’improvviso Asuka, scatenando la rissa poco prima del suono della campanella. Ci vuole un po’ per ristabilire l’ordine e sul ring Asuka comincia contro Sonya Deville. Asuka sembra arrabbiata e quindi molto aggressiva assestando calci e ginocchiate a Sonya che e costretta alla ritirata. Asuka assesta una forte ginocchiata alla Deville e successivamente cambia per Sasha Banks che continua sulla sua avversaria. Sonya cambia con Nia Jax che inizialmente pare subire qualche colpo dalla boss, poi invece la schianta violentemente sul ring e prova un conteggio trovando solo il conto di 2. Nia allora cambia per Mandy Rose, che entra e sembra voler dire la sua, assesta qualche colpo e cambia per Alica Fox. Alicia sembra essere in controllo ora e chiude prima Sasha in una mossa di sottomissione e poi quando questa si libera la colpisce con un big boot. Intanto fuori dal ring si capisce ben poco perchè parte la rissa con un tutti contro tutti, Sasha approfitta del caos e connette la Banks statement su Alicia Fox che cede poco dopo.

Vincitrici: Sasha, Asuka, Bayley e Mickie James

Le quattro paladine festeggiano sul ring, mentre le heel si leccano le ferite e battono in ritirata. In tutto ciò però Asuka a tradimento colpisce Mickie James, buttandola giù dal ring. Subito Sasha e Bayley chiedono spiegazioni ma vengono anch’esse colpite dalla nipponica che le butta giù come se fosse nella rissa reale, lanciando un chiaro messaggio a tutte le altre partecipanti.

Kurt Angle intanto è nel suo spogliatoio e viene raggiunto da Jonathan Coachman che fa il suo ritorno a Raw per l’anniversario. Poco dopo anche Bruce Prichard li raggiunge e i tre si lasciano prendere dai ricordi, fino a che non vengono interrotti dall’uomo nero, Boogyman infatti è quì e mostra ai tre la sua dieta ormai da anni, i vermi! Dopo aver consumato il pasto, l’uomo nero lascia dei vermi nelle mani dei nostri amici, andandosene così com’era venuto.

Intanto dal Manatthan Center di NY Michael Cole e Jerry The King Lawler ci danno il benvenuto e ci parlano di alcuni aneddoti sulle notti di Raw. Undertaker, dopo il suo ritiro di Wrestlemania arriva sul ring e fa ancora la sua sporca figura. Taker prende il microfono e si dice emozionato per essere qui, dove tutto è cominciato, dove tutto ha avuto inizio. Per 25 anni lui ha sconfitto tutti gli avversari che lo hanno affrontato e sfidato, per 25 anni ha spedito persone nell’oscurità più profonda e fredda. Stone Cold, Mick Foley e persino il sangue del suo sangue Kane. Tutti ci hanno provato ma tutti sono stati sconfitti e sono rimasti in pace. Tutti sono caduti e ora, per questi caduti è il vero e proprio momento di restare in pace. Taker dopo queste parole pragmatiche abbandona il ring e scompare. Incredibile il ritorno di Taker che regala sempre emozioni ma, cosa avrà voluto dire il becchino con queste parole?

Tornando negli spogliatoi possiamo vedere che si è formato un tavolo da gioco, dove gli APA e Slater e Rhyno stanno giocando a Poker, con Slater che sembra star perdendo un po’ di soldi. Qualcuno però, alla ripresa del gioco li interrompe, lanciando un mucchietto di soldi sul tavolo: Million Dollar Man, Ted DiBiase si aggiunge al tavolo tra le urla del pubblico che pare contento di rivederlo!

Intanto vengono presentati i GM più importanti di questi 25 anni di Raw, entrano in ordine John Laurinatis, fischiato come pochi, Sir William Reagal, Eric Bischoff e come special guest star, il GM di SmackDown Daniel Bryan. Bryan fa per iniziare a dire qualcosa ma viene subito interrotto da The Miz e il Miztourage, che vanno a muso duro con Bryan  ma poi vanno avanti e raggiungono il ring. Li raggiunge brevemente Roman Reigns, che stasera difenderà il titolo intercontinentale.

INTERCONTINENTAL CHAMPIONSHIP MATCH

The Miz vs. Roman Reigns

Subito prova di forza tra i due ma Roman travolge il suo avversario. Miz allora prova a scappare e a tendere una trappola a Roman che però capisce tutto e colpisce ancora Miz con uno schiaffo. Dallas prova a intervenire ma si prende un pugno ben assestato, tuttavia anche Axel prova a distrarre Reigns che prima riesce a scamparla, ma poi viene colpito da The Miz che lo schianta prima contro le barricate e poi lo lancia contro i gradoni d’acciaio. Reigns però si riprende presto e colpisce l’avversario prima con un braccio teso, poi lo lancia contro il paletto e lo colpisce con i soliti 10 colpi. Reigns in questo match è molto fischiato, il pubblico preferisce nettamente il suo avversario. Reigns prova allora la Spear ma Miz evita e tenta il roll up con l’aiuto delle corde, ma gli vale solo il conto di 2. Miz ora prova con una serie di calci a destabilizzare l’avversario che però lo raccoglie e connette una sit down powerbomb che per poco non gli vale la vittoria: solo conto di 2. Miz intanto viene tirato fuori dai suoi scagnozzi ma Roman Reigns colpisce Axel e Dallas con un dropkick ma arriva Miz che colpisce Reigns, lo porta sul ring e tenta la Skull Crushing finale che però viene evitata e Superman punch di Reigns! 1..2…quasi 3, per un soffio! Il Mizturage interviene allora ma l’arbitro se ne accorge e decide di cacciare i due! Axel e Dallas devono andarsene! I due e il loro capo The Miz sembrano disperati ma Reigns si distrae e Skull Crushing finale di The Miz! Incredibile 1..2..NO! Ancora Reigns è vivo! Reigns prova a riprendersi e infatti colpisce The Miz lanciandolo contro il paletto, tenta quindi la spear ma Miz lo evita e lo fa sbattere contro il paletto, ancora Skull Crushing Finale! 1..2..3!! Incredibile The Miz è campione Intercontinentale! Roman Reigns battuto prima della Rumble! vorrà pur dire qualcosa?!
Vincitore e nuovo campione Intercontinentale: The Miz

Intanto la partita a poker negli spogliatoi si allarga e anche Jeff Hardy e  MVP si sono aggiunti al tavolo.
Sul ring intanto una vecchia conoscenza ci aspetta: è Christian che è live con il suo Peep Show! Christian ci da il benvenuto al suo show, dicendo al pubblico di Raw che gli è veramente mancato. Lui nella sua carriera ha vinto molti titoli ma è legato a quelli di coppia e dunque stasera suoi ospiti saranno i campioni di coppia: Rollins e Jordan entrano in scena con Rollins che è invocatissimo dal pubblico. I due arrivano sul ring e Jason Jordan subito prova a prendere parola, dicendo di essere onorato di essere quì nel ring insieme a una leggenda come Christian. Jordan però non riesce a finire il discorso perchè a ogni tentativo di parlare, il pubblico fischia sonoramente. Entrano però a interrompere il tutto Sheamus e Cesaro che chiedono a Jordan di stare zitto e di non parlare sempre. Invece di pensare alle leggende, al padre, pensasse al rematch e quindi ai titoli di coppia. Cesaro aggiunge inoltre che il pubblico sbaglia a inveire con i “fai schifo” contro Angle, non fa schifo Angle ma è Jordan a fare schifo. Jordan allora non ci sta e parte la rissa con Rollins che subito colpisce Sheamus con un Suicide Dive e va dal paletto per volare su Cesaro, tenuto da Jordan, che tuttavia si sposta alla fine e così Rollins travolge Jordan colpendolo in volo dal paletto. I due se ne vanno mentre Jordan e Rollins si spiegano sul ring.
Anche il Titus Brand e Natalya si sono uniti al tavolo di Poker e Slater pare stia ancora perdendo tanti soldi.

Charlie Caruso intanto intervista Alexa Bliss, chiedendole che pensa del suo match alla rumble e della prima rumble femminile. La Bliss come suo solito, risponde che la domanda di Charlie è stupida, lei non pensa a queste cose perchè lei non è solo campionessa, lei è una dea! Woooooo Charlotte Flair le spunta però alle spalle e le dice di volare basso, la Bliss è campionessa a Raw solo perchè lei è a Smackdown e può crederlo perchè una leggenda glielo spiegherà meglio: wooooo Rick Flair fa la sua apparizione dicendo alla Bliss, che senza offesa, ma la figlia ha preso tutto dal padre, è la migliore! WOOOOOOO

Intano al Manhattan Center fa il suo ingresso in arena Bray Wyatt seguito subito dopo da Woken Hardy.

Bray Wyatt vs. Woken Matt Hardy

Wyatt prova subito a connettere la Sister Abigail ma Hardy si libera e colpisce in pieno volto Wyatt. Serie di pugni poi di Hardy che va dal paletto e assesta una gomitata al suo avversario, provando dopo la Twist of Fate che però non va a a buon fine e anzi viene colpito da una violenta collisione volante di Wyatt che lo schianta al terreno. Wyatt prova qualche colpo ma Hardy reversa e prova la Twist of Fate ancora che però si rivela essere un errore perchè nella contromossa, Wyatt trova la Sister Abigail e il conto di 3.

Vincitore: Bray Wyatt

Torniamo a Brooklyn dove vengono presentate le Divas più importanti di questi 25 anni, in ordine entrano: Le bella Twins, Maryse, Kelly Kelly, Lilian Garcia, Jacqueline, Torrie Wilson, Michelle McCool, Maria Kanellis e Trish Stratus.

Negli spogliatoi intanto Elias incontro Chris Jericho! Jericho dice ad Elias se può stasera usare la sua chitarra ma Elias si rifiuta. Jericho allora dice che non fa niente, userà la sua ma è inevitabile: Elias devi essere inserito nella lista!

Elias è sul ring e come sempre intona una canzone poco rispettosa del pubblico ma anche delle leggende presenti stasera, definite dei vecchietti da Elias. Ad interrompere lo show di Elias arriva John Cena, che proprio come Reigns viene sommerso di fischi. Cena fa per voler cominciare un lungo discorso, ma Elias lo ferma, dicendo che stasera nessuno ha voglia di sentirlo, quanto meno lui. John allora si toglie la maglia ed è pronto allo scontro ma Elias non sembra della stessa idea, dicendo che nessuno lo costringerà a fare nulla, nè Cena, nè Brooklyn. Elias fa per andarsene ma all’improvviso prova l’attacco solo che Cena e lesto e lo colpisce fino a che però Elias non trova il lowblow che stende il bostoniano. Elias non è contento e decide di spaccare la sua chitarra sulla schiena di Cena, che cade svenuto a terra.

Intanto al tavolo da gioco le cose si fanno pesanti, Titus accusa Slater di aver imbrogliato e Slater si arrabbia molto, mostrando mentre si alza, delle carte nascoste. Tra i due litiganti però, il terzo gode perchè a vincere è Ted DiBiase! Titus e Slater litigano ancora e quindi gli Apa hanno un’idea: che risolvano i loro problemi sul ring!

Apollo Crews e Titus O’Neil vs. Heath Slater e Rhyno

Il match comincia in modo normale fino a che però non saltano le staffe a tutti e quindi venga chiamata la squalifica senza decretare alcun vincitore. Mentre i team litigano però fanno il loro ingresso in scena i Dudley Boyz! Altro graditissimo ritorno! D-Von e Bubba Rey salgono sul ring, con gli altri quattro che stanno decidendo sul da farsi, perchè qualcuno dovrà affrontarli. Il fortunato estratto è Heath Slater che viene tradito anche da Rhyno che lo manda in pasto al team 3D sul ring. I due come sempre schiantano gli avversari e alla richiesta “we want table” esaudiscono le richieste dei fan schiantando il povero malcapitato su un tavolo di legno.

Intanto da Manhattan la Dx Generation è sul ring. Shawn Michaels e Triple H infatti entrano tra l’ovazione del pubblico. I due si dicono emozionati ad essere quì, dove tutto è cominciato e dove per 25 anni hanno portato avanti la loro carriera e i loro imperdibili match. Qui loro con altri hanno fatto la storia, la Dx ha fatto la storia dunque prepariamoci ad accogliere altri due ex membri Dx: I New Age Outlaw prima e X-pac dopo raggiungono il ring e i loro compagni. La Dx ringrazia tutti di essere qui a riconoscere a loro la storia. Però non si può parlare della storia di Raw senza determinate personalità e quindi introducono un hall of famer: Razor Ramon! Razor Ramon arriva sul ring e devo dire che lo trovo veramente in forma anche perchè le sue prima parola sono che non ci può essere un party a Raw senza il bad guy per eccellenza anche se stasera, sembra essere tutto “too sweet” il pubblico e HHH inneggiano dunque al Balor Club che fa la sua entrata nell’arena storica!  La festa però viene rovinata dai The Revival che arrivano sul ring, a quanto pare avranno un match contro Anderson e Gallows.

The Revival vs. Balor Club
Anderson all’inizio sembra in difficoltà ma ben presto riesce a cambiare per Gallows che controlla i due e col suo partner li colpiscono con la magic killer che gli vale il conto di 3.

Vincitori: Balor Club

Tutti stanno festeggiando quando all’improvviso i Revival sembrano voler attaccare Razor Ramon e quindi vengono colpiti a turno dalle finisher della Dx e poi da una coup de grace di Finn Balor.

Intanto a Brooklin Kurt Angle e quasi tutto il roster di Raw sono sul ring, perchè dovranno entrare gli sfidanti allo Universal Title e quindi si vuole evitare che i tre arrivino alle mani. Il primo a entrare è Braun Strowman che viene praticamente diviso da Kane da un muro di wrestler. Il tutto però finisce quando arriva Brock Lesnar che infatti al suo arrivo fa venire un fuggi fuggi generale e quindi si arriva allo scontro. Strowman abbatte Kane ma viene a sua volta stesto da un braccio teso di Lesnar. Lesnar sale allora sul ring e colpisce con un F5 Kane ma allo stesso tempo subisce un ritorno di Strowman che lo butta fuori dal ring con un braccio teso, lo getta contro le scale e lo finisce con una running powerslam che distrugge il tavolo di commento.

Un’altra puntata di Raw va agli archivi. Che dire è stato bello rivedere atleti che sono stati l’emblema dello show ma forse ci aspettavamo qualcosina di più, non so, almeno qualche nome non annunciato che facesse Hype. Nonostante ciò non ci possiamo lamentare, anche perchè non resta che darci appuntamento a lunedì prossimo, quando ormai sapremo anche il vincitore della Rumble e come sono cambiati gli  equilibri domenica. Non ci resta quindi che darci a appuntamento a settimana prossima con una nuova puntata di Monday Night Raw! Byeeeeee