Report: WWE Raw 26-10-2020

Amici di SpazioWrestling, benvenuti a questa nuova puntata di WWE Monday Night Raw da Fabio Theodule. Hell in a Cell è appena concluso e abbiamo due grandissime novità: Drew McIntyre ha perso la sua cintura dopo oltre 200 giorni di regno a favore di Randy Orton e The Miz è diventato Mr Money in the Bank.

Il primo a presentarsi è proprio l’ex campione WWE, Drew McIntyre, in tenuta borghese.

“Sto cercando le parole migliori per esprimere come mi sento dopo aver perso contro Randy Orton, ma faccio una promessa: sarà campione ancora una volta. Se guardiamo la mia carriera, non importa quante volte sono caduto, ma quante volte mi sono rialzato. E, Orton, se potessi vedere cos’ho in testa ti spaventeresti”

Arriva il nuovo Mr. Money in the Bank, The Miz

“Drew, il tuo percorso è impressionante, quasi quanto il mio, due volte vincitore del Money in the Bank. E non ti preoccupare per Randy Orton, io ho la valigetta e quindi posso avere in match titolato quando voglio. Ed è un film già visto, dato che è già successo, tra l’altro qui a Orlando. Ho invertito la RKO nella Skull-Crushing Finale e sono diventato campione.”

Dopo un botta e risposta tra Miz e Morrison, l’ex campione WWE si scaglia contro i due, tramortendoli e chiamandoli “Idioti”

Qualifying Single Match: AJ Styles vs Jeff Hardy

Styles prende il microfono dicendo che sarà il capitano del Team, ma che dovrà vedersela con una Superstar che viene da SmackDown, ovvero Jeff Hardy. Hardy manda subito fuori dal ring Styles e lo atterra con una mossa volante. Viene sbattuto sull’apron, poi Styles reagisce. Dentro al ring, Styles sbaglia lo splash, leg drop, dropkick e splash, solo due. Aj ritorna a comandare il match, torture rack, Hardy cade di schiena e rimane dolorante. Dopo una serie di mosse controbattute, Hardy atterra Styles con un suplex e si prepara sulla terza corda. Purtroppo per lui, viene distratto dall’immenso bodyguard di Styles, viene buttato giù dalla terza corda e subisce il Phenomenal Forearm finale.

Vincitore via pin e qualificato per il Team Raw a Survivor Series: AJ Styles

Alla fine del match, Elias colpisce Jeff Hardy con una chitarra alla schiena.

Tag Team Match: Drew Gulak & Akira Tozawa vs Lance Dorado & Gran Metalic

Iniziano Tozawa e Dorado, colpo del giapponese e poi tag per Gulak, i due riescono a connettere una mossa di coppia. Dopo una serie di attacchi, Lince riesce a reagire grazie all’aiuto delle corde, poi connette un X Factor. Risuona la musica di R-Truth. Akira scende dal ring e chiama un arbitro, roll up ma non è quello vincente. Truth lancia Tozawa contro le barricate, Metalik prova la mossa aerea, Truth entra ma subisce un roll up da Gulak, solo due. Dorado sale sulla terza corda, si lancia contro Gulak e vince l’incontro.

Vincitori via pin: Lince Dorado & Gran Metalic

The Firefly Fun House

Ci sono tutti I pupazzi pronti per una festa. Bray Wyatt ci invita per un the alla festa, mentre Ramblin Rabbit dice a Wyatt di non essere così triste come al solito. Arriva anche Alexa, la quale ha il the. Ha fatto un the speciale per il grazioso coniglietto, con un ingrediente speciale. Ramblin vuole saperlo, cosicché lo possa dire alla moglie, Alexa risponde ridendo che si tratta di arsenico. Le immagini ci fanno vedere Ramblin sciolto, morente e che rantola. I due ridono, poi Bray dice che Alexa è pazza, che quello è un magico posto e per stare bene bisogna solo “Let Him In”

Alexa continua dicendo che dopo condurrà un’intervista con Randy Orton. Bray non sembra contento. Ramblin si riprende e chiama la moglie dicendo che sta tornando a casa. Wyatt prende il bastone di Seth Rollins e colpisce ripetutamente e violentemente il coniglietto, ammazzandolo in maniera brutale.

Intervista per Keith Lee

“Non ci sono scuse per ciò che ha fatto Strowman. Poteva battermi in maniera pulita e basta. Viene chiamato ‘The Monster’? La prossima volta che mi incontrerà gli farò vedere chi è il mostro. Però, non stasera. Oggi devo affrontare Elisa, batterlo ed entrare nel Team Raw per le Survivor Series.”

Vediamo Nia Jax e Shayna Baszler, Nia dice che, da caposquadra del team femminile, ha stilato una lista di Superstar valide per i team. Adam Pearce le annuncia che non sarà lei il capo, quindi si mette in mezzo Shayna e dice che anche lei ha una lista. Pearce dice che guarderà le liste e poi farà un annuncio.

Qualifying Single Match: Elias vs Keith Lee

Spallata di Keith Lee su Elias, poi lo prende per il braccio e continua a buttarlo al suolo con delle spallate, finché Elias reagisce con una gomitata. Reazione flebile, Lee evita alcune azioni in maniera molto agile, poi Crossbody che fa scivolare fuori dal quadrato Elias. Quest’ultimo, rientrato sul quadrato, prende a calci tra le corde Lee, esce di nuovo ma viene lanciato con una spallata sul tavolo dei telecronisti. Sul quadrato, Lee continua ad agire sul braccio di Elias, tenta la Spirit Bomb, ma Elias riesce a non far connettere la mossa, huracanrana e poi jumping knee. Lee finisce fuori dal ring, Elias lo segue e lo lancia contro il paletto e contro le barricate, sul ring sale sulla terza corda e lo colpisce. Serie di colpi mentre Lee è al suolo, poi dita nel naso in maniera illegale seguito da una headlock. Lee riesce a reagire, carica Elias e lo scaraventa al suolo con una bodyslam, splash all’angolo e poi Lee lancia via Elias. Il cantante reagisce e connette una neckbreaker. Sale sulla terza corda, ma parte la musica di Jeff Hardy. Elias si distrae, viene fatto cadere dalla terza corda e subisce la Spirit Bomb finale.

Vincitore via pin e qualificato con il Team Raw per le Survivor Series: Keith Lee

Jeff Hardy colpisce alle spalle Elias con una chitarra alla fine del match.

Intervista per Randy Orton

“Sono diventato il campione per la quattordicesima volta e ora non mi frega di nessuno, che tu sia The Fiend, il Big Dog o l’ex campione WWE. Gli altri devono stare attenti a incrociare il mio percorso.”

A Survivor Series, Lashley affronterà Sami Zayn

Eight-Men Elimination Tag Team Match: Hurt Business vs Retribution con Reckoning

Iniziano T-Bar e Lashley, clinch in mezzo al ring vinto dal campione USA, che porta all’angolo T-Bar. Serie di calci e pugni, poi Big Boot di T-Bar e colpi molto violenti sulla schiena di Lashley. Il membro di Hurt Business riesce a buttare al suolo l’avversario con una spallata, poi Flatliner e tag per MVP. Serie di pugni al costato e alla schiena, poi provoca Alì, distraendosi, e viene messo al tappeto. Tag per Mace, poi per Slapjack. MVP reagisce subito, big boot all’angolo e suplex, conteggio che poi viene interrotto da Alì. Reckoning si mette sull’apron, guarda MVP e poi inizia a grattarsi in maniera compulsiva, urla e si butta in mezzo al ring. Slapjack ne approfitta e con un roll up arriva al contro di tre. MVP è, quindi, il primo eliminato. Reckoning continua a grattarsi e ad agitarsi in mezzo al ring per terra, poi scopriamo che era tutta una finta, per questo l’arbitro la manda via. Sul ring troviamo Slapjack e Lashley, il secondo sbaglia due volte la spear all’angolo ma non quello in mezzo al ring. Slapjack è il primo eliminato per Retribution. Torna T-Bar, i due iniziano a picchiarsi fuori dal ring e in mezzo al Thunderdome, l’arbitro chiama il count out. T-Bar e Lashley vengono eliminati a seguito di un double count-out. Mace e Alexander continuano la lotta, Mace ha sempre la meglio, data la differenza fisica, Alexander riesce a colpire le ginocchia di Mace e dare il tag a Benjamin, finisher di Benjamin e Mace viene eliminato.  Alì lotta contro Benjamin, viene preso al volo e subisce una fallaway slam. Tag per Alexander, serie di colpi all’angolo, dopo un Irish Whip, Alì colpisce con un dropkick Benjamin, ma subisce un back body drop molto violento. Alì finisce fuori dal ring, Alexander lo segue ma viene colpito da una sediata, Alì viene eliminato. Benjamin è furioso, lo segue, Alì cerca di fuggire ma Hurt Business è sullo stage. Alì decide di fuggire in mezzo al Thunderdome.

Vincitori: Hurt Business

Angel Garza flirta con Mandy Rose e Dana Brooke, Rose dice che sta ancora insieme a Otis, nonostante abbia perso tutto. Arrivano Shayna e Nia, Angel prova a dare la rosa alle campionesse, ma le due lo cacciano via. Le due campionesse battibeccano con Dana e Mandy, dato che dicono che, essendo imbattute, sarebbe il LORO team, e non quello di Baszler e Jax. Le due vanno via, mentre Nia annusa la rosa di Garza, sembra che le piaccia.

Single Match: The Miz con John Morrison vs Drew McIntyre

Morrison prova immediatamente a distrarre McIntyre, senza successo. Chop su Miz, poi calci mentre è all’angolo. Elbow e poi viene lanciato fuori. Ancora una chop sulle barricate, poi, però, McIntyre viene lanciato contro i gradoni d’acciaio. Sul ring, Miz colpisce l’ex campione con un calcio sulle ginocchia e poi con una ddt, solo uno. Miz strangola McIntyre contro le corde, mentre viene ripreso dall’arbitro, Morrison colpisce di nascosto l’ex campione. Miz continua ed agire sulla gamba dello scozzese, ma McIntyre reagisce con delle spallate, un belly to belly e una neckbreaker. McIntyre viene fatto cadere fuori, Morrison cerca di colpirlo con la valigetta ma senza successo. McIntyre prende la valigetta e la lancia via, quasi fin sullo stage. Una volta sul ring, dopo aver scongiurato un roll up, McIntyre connette il Claymore Kick e vince.

Vincitore via pin: Drew McIntyre

Vediamo il New Day addobbato come gli Street Profits annunciare che a Survivor Series ci saranno tre match ufficiali, a meno di grossi cambiamenti titolati: Street Profits contro New Day, Asuka contro Sasha Banks e Randy Orton contro Roman Reigns. Arriva Hurt Business, dicendo che, non solo un loro membro lotterà contro il campione intercontinentale, ma che due di loro affronteranno Street Profits come campioni di coppia. Il New Day non sembra prendere sul serio questa minaccia.

Intervista per McIntyre

“Questo è il primo step per tornare campione e sono pronto a farne mille altri. Orton avrà il suo Moment of Bliss? Vi prometto che avrà il suo momento, ma non solo di Bliss”

Adam Pearce annuncia le cinque Superstar femminili per Survivor Series. Si tratta di Shayna Baszler, Nia Jax, Dana Brooke, Mandy Rose. Prima che possa annunciare il quinto, Nia interrompe tutti dicendo di voler annunciare il quinto match, essendo il capo. Shayna, Dana e Mandy litigano perché vogliono essere loro il capo, poi Pearce dice che il quinto membro verrà stabilito attraverso un Fatal-4-Way tra Lana, Peyton Royce, Lacey Evans e Nikki Cross.

Fatal-4-Way Match: Lana vs Lacey Evans vs Peyton Royce vs Nikki Cross

Il match comincia in maniera caotica, con tutte le atlete che finiscono fuori dal ring. Una volta sul ring, Royce se la prende con Nikki Cross, poi colpisce Lana e la lancia contro il paletto, infine fa cadere Evans dal ring. Headlock su Nikki Cross, quest’ultima riesce a reagire e poi si lanca su lana fuori dal ring e colpisce con una ddt Evans. Torna sul ring, sale sulla terza corda e si lancia con un cross body su Royce. Lana entra sul ring ma viene colpita da Lacey Evans, la quale, a sua volta viene colpita da Peyton Royce. Royce carica Nikki per una Gory Bomb su Lacey Evans, solo due. Nikki Cross si trova sulla terza corda, viene raggiunta da Lacey Evans ma quest’ultima viene fatta cadere, stessa sorte per Royce. Lacey Evans raggiunge nuovamente la terza corda e prepara una superplex, Peyton Royce esegue un german suplex che coinvolge sia Lacey Evans, sia Nikki Cross. Lana approfitta di questa caduta e schiena Nikki Cross.

Vincitrice via pin e qualificata per il Team Raw femminile a Survivor Series: Lana

Lana esulta tra lo stupore generale. Viene abbracciata da Nia Jax, la quale non la lascia andare. Shayna pulisce il tavolo dei commentatori e Nia schianta per la sesta volta consecutiva Lana sul tavolo dei commentatori.

Intervista per Randy Orton. Il campione WWE dice di non avere paura di The Fiend e che se vuole può presentarsi sul ring. Lui è pronto a fargli conoscere le tre lettere più pericolose, RKO.

Alì dice che Retribution è una missione e che loro vincono quando gli altri soffrono.

Qualifying Single Match: Matt Riddle vs Sheamus

Riddle fa cadere Sheamus, l’irlandese esce dal ring. Una volta dentro il quadrato, Sheamus intrappola Riddle in una headlock prolungata. Riddle inverte la presa in una arm bar, ma Sheamus tocca le corde. Spinebuster e poi presa al braccio per Sheamus, Riddle riesce a connettere un suplex nonostante la difficoltà, Sheamus si alza e colpisce Riddle con una backbreaker e poi con la sua sfilza di pugni al costato. Riddle reagisce, arm bar con l’aiuto delle corde, Sheamus cade fuori e subisce una ginocchiata al volto, seguito da un moonsault. Sul ring, Riddle subisce un’altra backbreaker e una armbar. Riddle reagisce con la sua serie di chop e calcioni, facendo anche cadere l’irlandese, senton e solo due. Sheamus reagisce e colpisce Riddle con una ginocchiata violentissima, solo due. Sheamus sale sulla terza corda, viene raggiunto da Riddle e subisce un Xploder suplex dalla terza corda: solo due. Riddle sale sulla terza corda, Floating Bro ma Sheamus alza le ginocchia e fa incocciare Riddle, poi continua a colpire la schiena. Sheamus prova il Brogue Kick senza successo, german suplex di RIddle e solo due. Riddle prova a caricare Sheamus ma ha male alla schiena, l’irlandese ne approfitta e connette il Brogue Kick.

Vincitore via pin e qualificato con il Team Raw per Survivor Series: Sheamus

A Moment of Bliss con Randy Orton come Guest

Alexa dice che c’è un ospite speciale, dato che è andato all’inferno e tornato con la cintura WWE. Orton entra ma si guarda continuamente intorno, minacciato su due fronti, ovvero da ‘The Fiend’ e da Drew McIntyre. Orton non si siede, nonostante l’invito di Alexa. Bliss chiede se è rimasto sorpreso della sua performance

“Perché dovrei essere sorpreso? Per aver vinto? Per essere di nuovo campione? No, non sono sorpreso. A proposito di sorprese, tu ne hai per me?”

Bliss dice di no, però parla di come loro due siano stati bravi a far uscire l’inferno che è in loro.

“Ascolta, io conosco Bray Wyatt meglio di tutti. Quindi ti chiedo solo una cosa, dov’è ‘The Fiend’?”

Arriva Drew McIntyre e inizia a colpire Orton, mentre Alexa scoppia e continua a ridere sulla terza corda. Continua la rissa tra i due, lo scozzese chiama il Claymore Kick, ma le luci si spengono. Arriva ‘The Fiend’, Orton è già via dal ring ed è sullo stage, mentre McIntyre lo guarda. Dietro al campione c’è proprio ‘The Fiend’ che lo osserva, Orton non vuole girarsi, quindi torna verso McIntyre, il quale esce dal ring. Continua la rissa tra i due, mentre Wyatt non si muove. McIntyre finisce contro le barricate, poi è il turno di Orton contro i gradoni e contro il tavolo dei commentatori. Alla fine, è proprio McIntyre a cadere sul tavolo, la rissa continua e la puntata finisce in questa maniera.

Vi ringrazio per la lettura del report e vi aspetto lunedì prossima per un altro episodio di Raw.

 

Leggi anche:

WWE: Annunciati i primi partecipanti del Team Raw *SPOILER*

The following two tabs change content below.
Fabio Theodule

Fabio Theodule

Sono un appassionato di scrittura, lingue e sport, in particolare calcio e wrestling. Mi sono appassionato al wrestling nel 2005, a seguito del grande boom avuto in Italia e alle puntate trasmesse in chiaro sulla tv nazionale. Scrivo per Spaziowrestling.it i report di Monday Night Raw.