Report: WWE Smackdown Live 12-03-2019

Carissimi amici di Spazio Wrestling, bentornati! Io sono Mauro Cambus e vi terrò compagnia, col seguente report, attraverso la nuova puntata di Smackdown Live, primo show del brand blu dopo Fastlane di domenica scorsa. Dopo l’improvviso turn avvenuto a discapito di Miz, Shane McMahon dirà la sua a riguardo, dando eventuali giustificazioni all’attacco ai danni dell’ormai ex compagno di coppia dopo la sconfitta ricevuta durante il ppv. Inoltre, il New Day avrà incalzanti parole sulla decisione di Vince di sbeffeggiare Kofi durante Fastlane, e cominceremo a vedere un po’ chi sarà il prossimo contendente al titolo WWE orgogliosamente posseduto da Daniel Bryan. Incominciamo subito!

Il nostro tavolo di commento presieduto dagli immancabili Tom Phillips, Corey Graves e Byron Saxton ci dà il benvenuto in un nuovo episodio di Smackdown Live nel Nutter Center in Dayton (Ohio).

La serata inizia subito con l’arrivo di Shane McMahon. Entra nel ring completamente avvolto dai fischi del pubblico presente in arena, e di fianco a lui c’è il famigerato trofeo del torneo Best in the World svoltosi a Crown Jewel lo scorso novembre. Rimane in silenzio finché il ring announcer Greg Hamilton sale sul ring, eventualmente per annunciare il suo arrivo. Hamilton lo introduce come il “Best in the World”, ma Shane non è convinto della sua prestazione, tant’è che lo prende per la camicia, intimandogli di ripetere, con più convinzione, il suo annuncio. Questo si ripete, poiché Shane rimane insoddisfatto anche dalla sua seconda introduzione, e dopo la seconda intimazione, la terza presentazione eseguita da Hamilton va a buon fine. Shane gli stringe la mano e gli fa segno di andarsene.
Dopo aver preso il microfono, Shane esordisce dicendo come tutti si stessero chiedendo le motivazioni dietro il suo attacco ai danni di Miz, ammettendo che è già stufo di ciò. E’ stufo di tutte le persone della sua vita, e non solo tutti noi, o le superstar nel backstage, o i lavoratori della WWE, ma chiunque gli abbia mai chiesto cosa lui potesse fare per far loro progredire nella vita e nella carriera. In tutta la durata della sua vita, le persone hanno sempre cercato di fregarlo per ottenere delle promozioni, o delle opzioni di accumulo monetario, dicendo anche che non abbiamo la minima idea di tutto ciò che lui fa per noi dietro le quinte. Loro, loro, loro, sempre e solo loro, sempre e solo cosa lui può fare per loro, ma tutto questo si è concluso con ciò che ha commesso ai danni di The Miz domenica scorsa a Fastlane, distruggendolo di fronte alla sua città natale.
Continua dicendo di non essere il “Best in the World” solo per aver ottenuto un trofeo o essere diventato un campione di coppia, assolutamente no! Lui è NATO come migliore al mondo! E da ora in poi, agirà solo per proprio tornaconto, ed è anche per questo – dice Shane – che ha goduto nell’infliggere quell’attacco a Miz. La parte più deliziosa di tutto ciò è che l’ultima cosa che Miz ha potuto vedere durante il suo assalto, mentre lo strangolava con la sottomissione, è stata la faccia da patata cotta di suo padre, e ciò, per Shane, è stato fantastico. Shane continua dicendo che questo ha fatto scattare una scintilla dentro di lui, e dice di avere non una richiesta per Miz (poiché, in fin dei conti, è il suo datore di lavoro), ma un ordine: gli è talmente piaciuto l’attacco che ha perpetrato ai suoi danni che continuerà a farlo in “The Grandest Stage of Them All”, Wrestlemania!! Shane conclude, dichiarando di tenersi pronti ad un altro assalto degno del Best in the World, e questo, per lui, sarà…AWESOME! Dopodiché, Shane lascia il ring.

Alesteir Black fa ora la sua entrata nel ring, in preparazione al tag match in programma dopo il break.

8-Man Tag Team Match: The Hardy Boyz, Ricochet & Alesteir Black vs The Bar, Shinsuke Nakamura & Rusev (w/ Lana)

Nakamura e Black cominciano il match. I due si scambiano una serie di calci e pugni, ma Ricochet dà il cambio. I due optano per delle mosse in double tag, per un conto di 2. Entrano ora nel ring Matt e Sheamus, che danno il cambio ai loro rispettivi compagni. Matt riesce ad avere la meglio su Sheamus, lo colpisce con una elbow dalle corde, per poi far entrare Jeff. I fratelli Hardy eseguono un assalto di coppia ai danni di Sheamus, pin…solo 2. Sheamus riesce a risollevarsi dallo svantaggio, mette al tappeto Jeff, continuando il suo attacco insieme a Cesaro, una volta dato il cambio. Rusev è il prossimo a partecipare all’incontro, lavorando su Jeff al suo angolo. Jeff cerca di ribellarsi, ma nulla da fare, e da qui si concatenano una serie di veloci tag ai suoi danni. Tuttavia, Jeff riesce, infine, ad avere la meglio e dare il cambio a Ricochet. Dopo un’entrata a suo favore, Nakamura riesce a distrarlo, permettendo a Rusev di colpirlo e metterlo al tappeto. Tag a Sheamus. Nuova serie di tag ai danni di Ricochet. Rusev riesce a evitare il tag del team avversario, e poi dà il cambio a Sheamus. Ricochet, però, riesce ad avere momentaneamente la meglio. Arriva Cesaro, Ricochet effettua il tag con Matt. I Fratelli Hardy si scambiano i posti, connettendo la poetry in motion, acquistando tanta morale. Jeff carica sull’avversario…TWIST OF FATE! E SWANTON BOMB! 1-2…NO! CAOS TOTALE! Ma ATTENZIONE! ARRIVA IL NEW DAY AL COMPLETO!
Xavier Woods dà il ben servito a Sheamus con un dropkick, spedendolo fuori dal ring, dove Big E lo sbatte subito sulle scale d’acciaio! Quest’ultimo, poi, mantiene Cesaro a favore di Kofi, che rifila una serie di spietati calci al Swiss Man, per poi spedirlo dritto al paletto, concludendo quella che sembra essere una rivincita rispetto all’Handicap Match di Fastlane. Ora, direzione Rusev e Nakamura… TROUBLE IN PARADISE! Vampanti e carichi, i membri del New Day conquistano il ring.

Vincitori: NO CONTEST

 

In un promo dal backstage, gli Uso dichiarano che comprendono il perché il New Day sia furioso e il perché tutti loro entrino nel ring a decimare qualsiasi altro tag team presente, come se, ad un certo livello, nessuno possa essere alla loro altezza. Dicendo questo, gli Uso danno loro il benvenuto nello “Uso penitentiary”.

Randy Orton entra nel ring e prende un microfono dallo staff di produzione. Dice che c’è un peso che deve togliersi dal petto. Questa è la casa che AJ Styles ha costruito, vero, ma nel 2002 AJ ha lottato per dieci dollari a notte in una palestra del liceo di fronte a dieci persone mentre lui, invece, era qui a fare il suo debutto nel ring in WWE. Nel 2004 Styles stava stringendo la mano ai suoi avversari nelle sale da bingo e lui, invece, era il più giovane campione WWE di sempre. Nel 2005, AJ era in Florida a prendere il sole con Dixie Carter mentre lui, invece, stava lottando con The Undertaker a WrestleMania! 2006, 2007, 2008 e così via, lui era qui ed era un campione, perciò questa non è la casa che AJ Styles ha costruito, bensì la casa che Randy Orton ha costruito! MA ECCO AJ!!
The Phenomenal dice che per essere qualcuno che guarda con indifferenza alle indie, ha prestato molta attenzione alla sua carriera, ma lui è orgoglioso di venire dalle indie. Tutti, secondo AJ, dicono che Randy sia stato sempre fatto per la WWE, e questo è positivo, perché non avrebbe mai retto nelle indie, non con cose come la sua posa di introduzione e una mossa che è solo un knockoff della Diamond Cutter! Orton chiede se sta davvero dicendo faccia a faccia e da uomo a uomo che lui e i suoi amici indie non si sono mai distrutti a vicenda prima di scambiarsi tra loro il “Too Sweet”.
Styles sottolinea che Randy ora è circondato dai suoi amici indie dietro le quinte perché si sono guadagnati il diritto di essere in WWE e non sono andati dal padre per ottenere un lavoro. AJ dice che ora è il suo turno di parlare di carriere, ed è il turno di quella di Randy. Styles afferma come Orton si sia fatto subito proteggere da HHH, dietro l’astuzia di Ric Flair e i muscoli di Batista, il tutto per assicurarsi che non fallisse. Orton replica dicendo che ha realizzato più a 24 anni di chiunque, in questo settore, si sia mai sognato di poter fare.
Randy elenca tutti i suoi successi e dice che nessuno ha mai dovuto aiutarlo…AJ, però, gli ricorda ancora di Evolution, e di Legacy, e di Rated-RKO, e della Wyatt Family, dicendo che gli sembra che Orton, invece, avesse un sacco di babysitter! Continua dicendo al pubblico di non fraintendere Randy, perché è esattamente quello che dice di essere, usando le persone per poi gettarle sul marciapiede, ed è per questo che gli è saltato addosso a Fastlane, perché non sarà la sua prossima vittima.
Orton dice che non ha scelta, perché lui è il padrone di casa e l’affitto è dovuto. Dice che AJ può fare il check-out grazie alle tre lettere più distruttive dello sports entertainment, ovvero R-K-O. Randy lascia cadere il microfono e si allontana, ma AJ lo ferma sui suoi passi, dicendo che se vuole l’affitto può venire a prenderselo, indicando il logo di Wrestlemania!!
The Viper se ne va, fissando The Phenomenal per tutto il percorso verso il backstage.

Tweet di celebrazione e parole in favore da parte del tavolo di commento della nuova entry nella Hall of Fame classe 2019 degli Harlem Heat.

Ed ecco Asuka che fa il suo ingresso nel ring, ancora campionessa dopo aver sconfitto Mandy Rose a Fastlane, in preparazione al suo match contro Sonya Deville che avverrà dopo la pausa.
Sonya fa ora il suo ingresso nel ring, accompagnata da Mandy Rose, mentre viene mandato in onda un recap delle dinamiche di sconfitta di quest’ultima a favore di Asuka in quel di Fastlane.

Single Match: Asuka vs Sonya Deville (w/ Mandy Rose)

Le due subito combattono al tappeto, con una serie di sottomissioni. Asuka esegue un heel hook, ma Sonya raggiunge le corde, per poi rispondere con dei calci. Asuka, però, riesce ad avere la meglio e ricambiare dei calci ai danni dell’ex MMA, per poi tentare un dropkick, che non va a segno…SPEAR di Sonya e il pin, ma solo un conto di 2. Sonya continua, connettendo un knee strike che le dà, nuovamente, solo un conto di 2. Scambio di pugni, pop up knee da parte di Asuka e Sonya barcolla e finisce fuori dal ring. Asuka stende al tappeto Mandy, in procinto di voler aiutare Sonya, ma Rose, all’improvviso, “accidentalmente” fa scivolare Deville con la tenda di bordo ring, permettendo ad Asuka di connettere la sua Asuka Lock per la vittoria.

Vincitrice tramite sottomissione: Asuka

Si nota del malcontento a fine match tra Mandy e Sonya, con Rose negativamente meravigliata da Deville. Mandy lascia indietro Sonya nella via di ritorno nel backstage.

In un promo nel titantron, le IIconics si prendono gioco di Mandy e Sonya, per poi avercela contro le campionesse di coppia, Bayley e Sasha Banks, dicendo loro che non possono sfuggire all’infinito e che devono presenziare a Smackdown Live, per affrontare un “iconico” futuro.

Becky Lynch fa il suo ingresso in arena, gettando subito via la stampella di lato. The Man non ne ha più necessità. Becky entra nel ring, e si va in break.
Di ritorno dalla pubblicità, possiamo osservare un video che riassume l’intera faida per il Raw Women’s Championship, e gli ultimi sviluppi della scorsa notte a Raw.
Sul ring, Becky Lynch dice che è bello camminare giù per la rampa sui suoi due piedi, e che tutti hanno avuto coraggio quando è stata sospesa, ferita, non sospesa, arrestata e poi squalificata proprio per il più grande match della sua carriera, ma lei è di nuovo in piedi e nel Main Event di WrestleMania. Non dimentichiamo -dice The Man – che è lei che ha messo in moto questo incontro, e lei ha dovuto farsi strada per ottenerlo ben due volte! Inoltre, ha fatto in modo che Ronnie fosse così ferita che è lei stessa che l’ha inserita nel match facendole il favore, e lei le ripagherà tutto prendendo il suo titolo e strappandole il braccio a WrestleMania. A Lynch non importa più chi sconfiggere, e a WrestleMania ha intenzione di reclamare tutto ciò che le appartiene e che hanno provato a dare a qualcun altro…ma ECCO THE QUEEN, che fa il suo ingresso nel ring!
Charlotte si congratula con Becky per aver finalmente fatto accesso al SUO Main Event e dice che mentre era fuori per essere sospesa e arrestata, lei, invece, ha sempre lavorato e il suo curriculum parla da solo. Una cosa è essere al centro dell’attenzione per 6 mesi, un altro conto è esserlo per 4 anni! Non importa quanto duramente Becky cerchi di girare la frittata, perché, dice Charlotte, questo match le è stato indiscutibilmente regalato, e dice di non aver mai visto qualcuno che ha messo così poco in gioco ma che ha preso così tanti meriti, ed è proprio per questo che renderà Becky e Ronda nuovamente rilevanti quando si inchineranno a The Queen.
Lynch contesta fermamente la posizione di Flair, droppando il microfono col braccio destro alzato al cielo.

L’intervistatrice Dasha Fuentes si trova nel backstage, fuori dall’ufficio del chairman Vince McMahon, quando, all’improvviso, da esso escono Daniel Bryan e il suo alleato Rowan. Bryan ammette che il colloquio era effettivamente a riguardo di Kofi e dice di aver pensato che Vince meritasse di sapere il suo onesto feedback. Conclude dicendo che Mr. McMahon ha programmato un tag team match per loro contro Kevin Owens e Mustafa Ali, per poi lasciare l’intervista.

Rey Mysterio entra in arena e si fa strada verso il ring per il tag team match in programma dopo la pausa.

Tag Team Match: Rey Mysterio & R-Truth (w/ Carmella) vs Samoa Joe & Andrade (w/ Zelina Vega)

Truth e Andrade cominciano l’incontro. Truth, inizialmente, prende la situazione in pugno, dando il cambio a Rey, il quale connette una hurricanrana. Rey cerca di effettuare la 619, ma Almas riesce a dare il cambio a a Joe, il quale riesce subito a stendere Mysterio. Il samoano riesce ad avere la meglio su Rey, mettendolo al tappeto per una crossface. Andrade riceve il tag, infliggendo una serie di suplex su Mysterio. Quest’ultimo, tuttavia, riesce a rispondere con un code red, e intanto Carmella riesce ad evitare che Zelina interferisca nel match, permettendo il tag di Truth. Truth si prepara alla Five Knuckle Shuffle in onore di John Cena, ma Joe riesce a salvare El Idolo. Truth riesce a prendere il sopravvento, ma presto riceve un superkick. Rey dà il cambio, eseguendo subito un missile dropkick. Gli avversari vengono entrambi messi in posizione…6-1-9!! Improvviso pin di Rey su Joe…1-2-3!!

Vincitori: R-Truth & Rey Mysterio (pin di Rey Mysterio su Samoa Joe)

Joe, infuriato a causa della sconfitta appena subita, finisce per sfogarsi colpendo con una Uranage sia Andrade che R-Truth, ma quest’ultimo viene soccorso da Rey Mysterio.

Il tavolo di commento presenta un video recap dell’annuncio avvenuto la scorsa notte a Raw di Alexa Bliss come host del prossimo Wrestlemania 35.

Kevin Owens fa il suo ingresso nel ring per il tag team match già annunciato precedentemente, che avrà luogo dopo il break pubblicitario. I restanti partecipanti al match entrano a loro volta nel ring, e il match ha inizio.

Tag Team Match: Daniel Bryan & Rowan vs Kevin Owens & Mustafa Ali

Bryan e Owens iniziano il match. Owens connette degli shoulder tackles e una senton. Bryan indietreggia e dà il cambio a Rowan. Rowan esegue gli shoulder tackles, ma KO tagga Ali. Quest’ultimo colpisce l’alleato di Bryan con un enziguri ma Rowan gli passa oltre e va a colpire Owens. Bryan entra in ring, infliggendo dei suplex ai danni di Ali, trovando solo un conto di 2.
Dopo la pausa, vediamo Rowan nel ring avere la meglio su Ali, per poi far nuovamente entrare il campione WWE. Gli heel si lavorano Ali in coppia, e Bryan connette un super butterfly suplex e il pin, 1-2…solo 2. LEBELL LOCK DA PARTE DI BRYAN, MA ALI RAGGIUNGE LE CORDE! Bryan segue con delle chop, Ali, però, riesce a rispondere e va per il tag. Nulla da fare, Rowan interviene, ma subisce un superkick da KO. Ali cerca di riprendere la situazione in pugno ai danni di Bryan, ma Rowan dà il cambio, gioca d’astuzia insieme a Bryan, prende Ali in aria per la testa…E IRON CLAW SU ALI! IL PIN! 1-2-3!!!

Vincitori: Daniel Bryan & Rowan (pin di Rowan su Mustafa Ali)

Mentre i partecipanti del tag team match si dirigono nuovamente verso il backstage, assistiamo all’arrivo di Mr. McMahon nel ring, in vista del suo annuncio circa la situazione di Kofi Kingston e il titolo WWE. Ci prepariamo al nostro Main Event della serata, mentre lo show va in pausa.
Di ritorno dallo spot, Vince McMahon è al microfono. Dice che è qui stasera per darci e dare a Kofi Kingston quello che vuole, un’opportunità per competere per il titolo WWE a WrestleMania. Successivamente, rimanda ad un video recap della notte di Kofi durante Fastlane e dice che la gente sente solo ciò che vuole sentire, e non ha fatto nulla che non abbia detto che avrebbe fatto. Quando parla, è meglio che tutti ascoltino, perché tutto ciò che fa è ciò che lui definisce momenti di insegnamento, e questi sono estremamente importanti…MA ECCO ARRIVARE I MEMBRI DEL NEW DAY, UNITI E TERRIBILMENTE SERI!
Entrano sul ring, faccia a faccia con un compiaciuto, sogghignante Mr. McMahon, e Big E inizia. Dice, se deve essere onesto, di non essere dell’umore giusto per ricevere insegnamenti, al che Vince intima di stare attenti alle parole, ma Xavier dice che hanno finito di farlo. Big E dice che saltano su ogni ring, fanno tutti i meet&greet, non hanno mai attaccato il sistema o minacciato di andarsene e continuano, comunque, ad essere trattati come spazzatura.
Kofi è stato qui a lavorare duramente per undici anni e merita di meglio! Vince, però, dice che Kofi non merita un bel niente, come neanche Big E e Xavier, e nemmeno il WWE Universe, e nemmeno sé stesso! Ha creato tutto questo, Smackdown, Raw e il resto, eppure non merita nulla, e nessuno merita nulla. Big E dice che questa è una questione che va al di là ed è più grande delle loro opinioni o del New Day o del dannato ego di Vince, al che Mr. McMahon ammette che nulla è più grande del suo ego.
Woods dice che Vince afferma che nessuno merita, ma loro meritano perché se lo sono guadagnati. Kofi batteva i campioni WWE quando avevano il titolo, eppure non otteneva mai delle opportunità, e questa è solo una delle molte ragioni per cui merita una chance al titolo WWE. Continua dicendo che anche il WWE Universe lo chiede, ovvero che a Kofi sia data l’opportunità di competere per quel titolo. McMahon dice che vorrebbe che Kofi fosse davvero meritevole di questa chance. Lo conosce da molto tempo, e se fosse stato degno di un match per il titolo, questo avrebbe preso luogo molto tempo fa. Sì, è un atleta impressionante e, nel recente periodo, le sue performance sono state incredibili. È un rappresentante straordinario del prodotto WWE, ma c’è da affrontare la realtà: un giorno sarà nella Hall of Fame, ma NON DA SOLO. L’unico modo in cui entrerà a farne parte è come membro del New Day, ed è, tra l’altro, anche molto intelligente.
Alla sua età ha questi “young bucks” (in riferimento a Big E e Xavier, ma riferimento casuale a qualcun altro?) qui per aiutarlo ad ottenere la gloria. Ha avuto molto da fare – afferma Vince – e, tra le tante cose, ha parlato con Daniel Bryan, che ha centrato il punto. Bryan ha detto che Kofi è fantastico, ma è solo un buon giocatore da B+. Big E Xavier si surriscaldano e Kingston li trattiene, dicendo che non hanno bisogno di essere licenziati a causa sua. Kofi dice che non sta chiedendo qualcosa in modo gratuito o tramite concessione. Dice che undici anni fa era solo un bambino con un sogno e quel sogno è quasi diventato realtà. Viaggia per il mondo per nutrire la sua famiglia facendo qualcosa che adora, e la sua vita è una benedizione.
A un certo punto, Kofi vorrebbe pensare di aver effettivamente dimostrato il suo valore nell’arco di 11 anni di carriera, ma Vince non la vede in questo modo. Non si lamenta di nulla in WWE, non si lamenta di presentarsi settimana dopo settimana lavorando sempre duramente, mentre altre persone hanno opportunità; non si lamenta di questo. Non si lamenta di dover essere lontano dalla sua famiglia, essere assente a matrimoni, compleanni, addirittura non essendo mai stato ad Halloween insieme ai figli. Due giorni fa suo figlio ha perso il suo primo dente e non era lì per vedere l’espressione sul suo viso quando ha trovato i soldi che la fatina dei denti aveva lasciato per lui sotto il cuscino. Non si lamenta mai di nulla, né di tutto ciò, né del fatto che Vince non ha mai permesso a qualcuno come lui di essere un contendente e/o competere per il titolo WWE. Non si è mai lamentato, e non ha intenzione di iniziare ora, ma di una cosa ha bisogno…proprio qui, proprio ora…faccia a faccia…da uomo a uomo…semplicemente dirgli cosa fare per ottenere questa opportunità! La gente crede in lui…MA ATTENZIONE!
ENTRA RANDY ORTON! Vince dice che tutto quello che deve fare è battere Orton e lui…
ENTRA SAMOA JOE! Mr. McMahon dice che deve battere anche Joe…
ENTRA THE BAR! Ovviamente Kofi deve batterli…
ED ECCO ANCHE BRYAN E ROWAN! Vince dice che Kofi deve battere tutti loro in un GAUNTLET MATCH la prossima settimana e HA IL MATCH PER IL TITOLO!
Il gruppo di heel entra nel ring e comincia uno scontro col New Day! ED È IL NEW DAY AD AVERE LA MEGLIO! Stanno in piedi sul ring, Bryan li osserva! Cesaro entra nuovamente nel ring e.…TROUBLE IN PARADISE DI KOFI, ed è su questa sequenza che lo show si chiude.

 

Anche questa puntata di Smackdown Live, dunque, è giunta a conclusione. “The Grandest Stage of Them All” è sempre più vicino, e i primi fuochi si sono accesi. Aspettiamo con forte trepidazione di vedere quali saranno gli eventuali sviluppi in vista di Wrestlemania che caratterizzeranno queste poche settimane che ci separano da esso, ma per ora, amici, è tutto. Io vi saluto e vi do appuntamento alla prossima.

Lascia un commento