Shot’Em Edition: King of Pro Wrestling 2018

Eccoci qui con un nuovo editoriale di Shot’Em Edition che, dopo un certo periodo, ritorna sulle pagine di Spazio Wrestling. Io sono Francesco Muolo e sono qui oggi per commentare insieme a voi il prossimo show targato NJPW. Domani avremo a Ryōgoku Kokugikan, lo spettacolo di King of Pro Wrestling. Si tratta sempre di uno show di transizione senza troppe sorprese a livello di storyline. Le storie sono sempre abbastanza semplici, ma la miglior qualità lo si vede sul ring, il lottato è la punta di diamante di questa federazione. Allora andiamo a vedere quali saranno i match più importanti di domani.

The Elite (The Young Bucks, Hangman Page e Chase Owens) vs. The Bullet Club OG (Guerillas of Destiny, Bad Luck Fale e Taiji Ishimori)

La Civil War continua dopo che quest’estate sembrava tutto finito con il match fra Kenny Omega e Cody. Ma, invece, cosi non è stato. Coloro, che erano rimasti in disparte e all’ombra, sono usciti allo scoperto attaccando i loro stessi compagni. Tama Tonga, Bad Luck Fale, Tanga Loa, Taiji Ishimori e altri ancora si sono separati da The Elite. Si sono sentiti messi da parte nell’ultimo anno e il loro attuale obiettivo è riportare il Bullet Club all’origine, cioè un gruppo di ribelli composto solamente dai fondatori. Dall’altra parte c’è l’Elite, il meglio del meglio, o almeno cosi dovrebbe essere. Sono coloro che hanno portato negli ultimi due anni il Bullet Club su un altro livello. The Young Bucks e i Guerillas of Destiny si sono già affrontati e quest’ultimi hanno avuto la meglio sui fratelli Jackson, togliendoli il IWGP Tag Team Championship. La rivalità fra questi due gruppi è appena iniziata e ne vedremo delle belle. Nel frattempo, domani quasi sicuramente il gruppo capitanato da Tama Tonga avrà la meglio, secondo me, per aver una maggior credibilità.

KUSHIDA vs. Marty Scurll per il titolo IWGP Jr. Heavyweight Championship

Dopo il gravissimo infortunio che Hiromu Takahashi ha subito al collo nella sua seconda difesa titolata contro Dragon Lee e che lo ha costretto al momentaneo ritiro, il titolo ritorna in palio proprio domani. Il torneo ha visto in semifinale KUSHIDA e  Marty Scurll avere la meglio rispettivamente su Bushi e Will Ospreay. Per la prima volta, questi due si scontrano in un match veramente rilevante. Purtroppo l’infortunio di Takahashi è stato un fulmine a ciel sereno, soprattutto ora che la divisione dei pesi leggeri aveva bisogno del suo supporto. Infatti, ora come ora, la divisione si basa sui i soliti quattro nomi, cioe lui, Ospreay, KUSHIDA e Marty Scurll. Il titolo sta girando intorno a questi quattro nomi. Ci sono altri atleti interessanti come Taiji Ishimori, Bushi, lo stesso Dragon Lee, ma non sono abbastanza credibili per poter conquistare la cintura. Avrebbero bisogno di una degna costruzione. Forse il prossimo componente de ‘Los Ingobernables de Japon’ potrebbe essere la risposta al vuoto che si è venuto a creare. E se questa risposta si chiamasse proprio Adrian Neville? Queste sono solo speculazioni. La NJPW credo che punterà sull’affidabilissimo KUSHIDA, dato anche che Marty Scurll avrà certamente altri impegni che lo porteranno lontano dal Giappone. Dal punto di vista narrativo, c’è ben poco da dire, ma sulla qualità che questi due possono mostrare è indiscutibile. Sapranno intrattenere il pubblico fino all’ultimo secondo. Sono molto curioso di vedere questi due atleti interagire fra di loro.

Hiroshi Tanahashi vs. Jay White per Main Event di Wrestle Kingdom 13

Tanahashi vs. White III. Sarà il loro terzo incontro quest’anno. Ora come ora, il loro record è di 1-1. A Destruction in Kobe, è successo qualcosa che ha stupito tutto il Giappone. Dopo che l’Ace aveva vinto il suo match contro Okada, Jay White è salito sul ring, pretendendo di avere il suo match proprio con Hiroshi Tanahashi con in palio il main event di Wrestle Kingdom 13, dato che è stato l’unico ad averlo sconfitto durante il G1 Climax 28. Successivamente si è rifatto sul suo compagno di fazione, Kazuchika Okada, stendendolo con la sua Blade Runner. Si era sempre presentato come “Make Chaos Heel Again”, ma è stata la prima volta che aveva attaccato un suo compagno. Il fatto scioccante è stato, però, il tradimento da parte di Gedo, che ha attaccato con una sedia il Rainmaker, dopo sei anni di lungo sodalizio come manager. Lo stesso Gedo ha detto che Jay White è l’unico che si merita il main event di Wrestle Kingdom perché è stato l’unico ad aver sconfitto durante il G1 Climax 28 sia Hiroshi Tanahashi che Kazuchika Okada. Dopo tanti anni, nel quale, in ogni match di Okada, si sentiva urlare di sottofondo “Come on, Rainmaker”, adesso, dopo uno dei tradimenti più scioccanti nella storia della New Japan, vedremo Gedo ripetere la catchphrase di White, “Breathe with the Switchblade”. A detta di Gedo, una nuova era è iniziata. Lunedi, a King of Pro Wrestling, la possibilità che Jay White possa vincere il match sono ridotte, dato che storicamente chi ha vinto il G1 Climax, ha sempre poi combattuto nel main event di Wrestle Kingdom, però il risultato non è sicuro al 100%. Stanno costruendo un Jay White sempre più credibile e puntano molto su questo giovane che nell’ultimo anno ha dimostrato di essere un’atleta dall’enormi capacità. Penso che vogliano puntare su di lui perché possa sostituire in un futuro, non troppo prossimo, Kenny Omega, dato che si fanno persistenti le voci di un suo avvicinamento a Stamford. Chi sarà il vincitore di questa contesa?

Kenny Omega (c) vs. Cody vs. Kota Ibushi per il IWGP Heavyweight Championship

Il campione in carica avrà l’arduo compito di mantenere il titolo contro Cody e Ibushi, due avversari, amici e nemici. Da una parte dovrà vedersela contro il suo amico di sempre. Kota Ibushi aveva sconfitto The Cleaner durante il G1 Climax, cosi Omega ha deciso di dargli un’opportunità di vincere il titolo. Tra i due, si è intromesso anche Cody, che, dopo un periodo tormentato proprio con Kenny e dopo aver vinto il IWGP US Championship, vuole puntare fortemente al titolo massimo della federazione giapponese. Per la seconda volta, il IWGP Heavyweight Championship verrà messo in palio in un triple threat match. Sarà divertente vedere questi tre affrontarsi insieme, dopo un anno tormentato, nel quale ci sono stati diversi screzi. Credo che Kenny Omega riuscirà a mantenere quasi sicuramente la cintura intorno alla vita. Sarà la sua terza difesa titolata. Per ora, è un regno molto interessante. Vedremo come proseguirà.

Per oggi, è tutto. Vi invito a seguirci ancora su Spaziowrestling. Nei prossimi giorni, uscirà l’editoriale “Rainmaker Cafè”, nel quale andremo a commentare gli eventi più importanti di King of Pro Wrestling. Vi auguro una buona visione. Alla prossima.

“Goodbye and Goodnight”.

Francesco Muolo

Nato nel 1995, sono un grande fan della WWE dai tempi di Smackdown con Ciccio Valenti. Dopo la morte di Eddie Guerrero, mi sono allontanato dal mondo del pro-wrestling, per poi ritornare sui miei passi nel 2012. Ho ampliato i miei orizzonti, avvicinandomi al mondo della NJPW e del Bullet Club.