STORIA DI MONEY IN THE BANK: L’edizione del 2020 all’insegna del “cinematografico”

Manca sempre meno a Money In The Bank e quindi al primo PPV con il ritorno dei fan. Oggi torniamo indietro soltanto di un anno. Il 10 maggio 2020 è andato in onda il “Money In The Bank Ladder Match” più strano della storia.

È un match unico. Ci sono due Ladder Match nello stesso incontro. Asuka, Dana Brooke, Shayna Baszler, Carmella, Nia Jax e Lacey Evans lottavano per vincere la valigetta femminile e dall’altra parte Daniel Bryan, Rey Mysterio, Aleister Black, Otis, AJ Styles e King Corbin per la valigetta femminile. Data l’assenza del pubblico la WWE ha creato qualcosa di unico. I 12 partecipanti (6 per il match femminile e 6 per il match maschile) avrebbero lottato allo stesso tempo. Dove avrebbero lottato? Nel quartier generale della WWE di Stamford. Avete capito bene. I wrestler sono partiti dal piano terra e hanno combattuto dentro gli uffici della WWE salendo piano dopo piano per arrivare sul tetto del palazzo dove si trovava il ring, le scale e le valigette.

È stato un match cinematografico che ci ha regalato momenti molto divertenti. La lotta di cibo tra tutti i partecipanti, Dana Brooke che viene sempre presa in giro dalle altre partecipanti e rimane chiusa nelle stanze del quartier generale, Daniel Bryan e AJ Styles che se le danno di santa ragione dentro l’ufficio di Vince McMahon con quest’ultimo che li cacca fuori dalla stanza e soprattutto Baron Corbin che fa volare Rey Mysterio giù dal terrazzo. Le ragazze salgono prima in cima e ad avere la meglio è Asuka che diventerà subito campionessa la sera successiva dato che l’allora campionessa Becky Lynch dovette lasciare il titolo vacante a causa di una gravidanza. Asuka da detentrice della valigetta diventa quindi campionessa. I ragazzi invece salgono 5 minuti dopo. Sulla scala ci sono Styles e Corbin che lottano per la valigetta, quest’ultima cade e atterra tra le braccia di Otis che diventa così detentore del Money In The Bank.

Perché questo match? È stato dannatamente divertente. Utilizzare a tuo favore la mancanza dei fan è stato qualcosa di assurdo. Qua vinciamo noi fan e vince la WWE. Ora il pubblico tornerà ma dobbiamo sempre ricordarci che il wrestling non si è mai fermato. Tutto si è fermato ma non la WWE che ci ha aiutato a vivere con spensieratezza alcuni momenti delle nostre difficili giornate durante la pandemia. E adesso? Adesso vinciamo ancora noi e ancora la WWE perché gli eventi tornano ad avere il pubblico e il divertimento sarà sempre più grande.

Grazie per essere stati con noi anche questa volta! Alla prossima settimana con un altro articolo sulla storia del “Money In The Bank”.



Rispondi